8/26/2009

23 - cosa si e cosa no

(premessa: si lo so, non sono questi i problemi della vita, però....)

allora, a mano a mano sto decidendo cosa portare e cosa no,
sto spostando, etichettando ecc.

fin'ora ho avuto le idee abbastanza chiare, ma ora non riesco a decidere....
parliamo della "lista nozze", cioè piatti bicchieri ecc avuti in regalo come lista nozze.
il servizio "tuttigiorni" ok lo portiamo, comprensivo di piatti, posate e bicchieri (per quel che resta),
il servizio "strafigo" no, non lo porto... fin'ora l'ho usato solo 1 volta e non credo lo userò a san diego.... lo vedo come una cosa da usare tipo ai pranzi di natale con la famiglia riunita o cmq per le belle occasioni (il marito dice che dovrei usarlo più spesso, ma io la vedo così)... e poi è così delicato che mi dispiacerebbe perderne pezzi con questo trasloco e con quello del ritorno, quando sarà!
e idem per le posate e una serie di aggeggini d'argento, e i calici e i flute.

ma ci sono dei bicchieri su cui non riesco a decidermi: hanno una bella forma, sono di vetro sottilissimo, li usiamo per le cene con amici ecc (e ci sono quelli alti, quelli bassi e quelli da liquore).... da una parte mi piacerebbe averli lì con me, dall'altra son così delicati che temo si rompano tra andata e ritorno....

quindi che faccio? li porto con i rischi che questo comporta? e se li porto, li porto tutti e 12? forse son troppi.. 6?... oppure non li porto e quando tornerò saranno qui ad aspettarmi?

[to bring or not to bring?]

7 commenti:

Anonimo ha detto...

ma se non porti niente? (io prenderei tutto qui. E quando un bicchiere si rompe lo ricomprerei e amen).
valeriascrive

Marica ha detto...

niente??? :-|

Stefy ha detto...

porterei tutto anch'io...magari lì intesserai rapporti così veri e sinceri da trovare una nuova "famiglia adottiva" con cui vorrai usare il servizio buono!

Crazy time ha detto...

io non li porterei perche'i bicchieri, i piatti e tutte quelle cose li' delle liste di nozze mi sembrano inutili. (ma a me anche le nozze sembrano inutili...non sono attendibile). Portare i bicchieri dall'altra parte del mondo, dedicare tempo e fatica pure a queste cose.....gna posso fa' :) Ecco, io porterei le delizie gastronomiche italiane, quelle si :)
Gli affetti li festeggio senza servizi, ne' buoni ne' andanti, ma con un prosciutto :) Con me ho sempre la valigia dell'emigrante :), fa molto Toto' e Peppino a Milano, il buon cibo santo subito! Ma e' il mio punto di vista, ovviamente :), al tuo posto porterei quello che mi fa sentire di piu' a casa, che mi mette allegria, che sento miomiomio.

Marica ha detto...

ma quindi il cibo in valigia si può portare? un bel prosciuttino?
perchè i traslocatori ci hanno detto che non possiamo dargli nessuna forma di cibo.. e il marito dice che nemmeno in valigia possiamo metterlo...
ma un salamino potrei nasconderlo tra i panni, per vedere che succede...

manulea ha detto...

Succede che alll'aeroporto arrivi, e ti aprono la valigia e fanno sparire il salame.
A me pare proorio che negli USA NON si possa portare cibo, ho visto un servizio che raccontava delle tonnellate di roba che sequestrano all'aeroporto...

Anonimo ha detto...

non puoi portare la carne.
puoi portare formaggi sotto vuoto.
io porto di tutto, carne inclusa e cioe' pancetta, prosciutto e salsicce. tutte fatte in casa. In sei anni di avanti e indietro non mi hanno mai fermata. E come me un sacco di amici.
E' un rischio e io lo corro.
a L.A. non sono rigidi.
altrove negli USA potrebberlo esserlo.
Non conosco un emigrante che non ci provi.
Poi a voi l'ardua sentenza. :)
valeriascrive