8/08/2009

6 - lungo e doloroso


è un processo lungo e doloroso, questo preparare casa, questo salutarla...

ogni oggetto in cui mi imbatto riceve un post it di colore diverso, o viene collocato in un angolo diverso di casa, in base a se verrà buttato, traslocato a san diego, portato in cantina o a casa dei miei.
ma non è così semplice... non sono oggetti qualunque, sono la nostra storia insieme....
prima ho "trovato" (in realtà è sempre stato lì, ma non lo aprivo da tantissimo tempo) uno scatolotto con le foto del nostro matrimonio, quelle che avevamo fatto fare agli invitati con le macchinette usa e getta.. allora me le sono risfogliate... ho visto coppie che poi dopo di noi si sono sposate, coppie che si sono spaiate, persone che sono andate a vivere lontano, persone che non sento più, persone che sento ancora...
poi ho iniziato a preparare i libri per la cantina... e in ogni libro, nella prima pagina, io scrivo sempre il mio nome e il mese in cui lo leggo.. e così ho dato una sfogliata anche a loro, per fare un tuffo nel passato (tipo "maddai, l'ho letto ben 5 anni fa!" oppure "cavolo, l'ho letto l'anno scorso e già non me lo ricordo più"...)... e poi anche io ho avuti i miei periodi: ho i libri di letteratura indiana che lessi a ridosso del viaggio in india, quelli di letteratura giapponese per il viaggio in giappone, poi i sudamericani dei primi anni dell'università, la saga di pennac, i classici, i de carlo, i baricco....
e poi i piccolo oggettini, i cosidetti soprammobili: cosa portare e cosa no?
per ora ho messo nella zona "da portare" due portacandele, che erano uno dei primi regali che feci a mio marito.. valgono due soldi, ma son pieni di ricordi...
e poi il presepe peruviano, portato dal perù, e ora lo portiamo in california....
e i giochi in scatola...
e poi mi aspettano i cd.....

è difficile lasciare casa.....

2 commenti:

Nikla ha detto...

Tranquilla Maki, poi quando troverete casa a San Diego sarà entusiasmante metterla a posto...e giorno per giorno costruirete nuovi ricordi :)

Marica ha detto...

:-),
eh si.. bisogna sempre guardare avanti!