10/01/2009

57 - la scuola

Questa settimana sono andata a scuola! :-)
Dopo varie ricerche su internet, ho visto da "Il mio blog su san diego" un suggerimento su una certa scuola.. essendo inoltre la suddetta scuola anche la più vicina per me e la più economica, oltre che quella consigliata, l'ho scelta. Ho fatto il test di ingresso. E lunedì ho iniziato!

Le lezioni sono dal lun al giov, dalle 9 alle 13:15.
Il primo giorno ero un pò preoccupata di essere la più vecchia e di essere in una classe di soli messicani (non ho nulla contro i messicani!), e invece... siamo in tanti della mia età, ed anche persone più grandi, per fortuna! Temevo di avere come compagne di banco delle sedicenni, e invece direi che mediamente siamo sui 28 anni. Ma la grande sorpresa è stata che la maggior parte della classe è costituita da orientali: giapponesi, tailandesi e soprattutto coreani! E un italiano, oltre me.
Le compagne di classe si sono rivelate subito gentili e simpatiche. Già dal primo giorno abbiamo inziato a "smezzare" le merende e a far due chiacchiere (molto stentate, almeno da parte mia).
Cmq ci si capisce, quello è l'importante. E si scoprono cose nuove sugli altri paesi, il che è molto bello!
La teacher è molto simpatica! Riesco a capire tutto quello che dice!
La lezione tipo inizia con i cosiddetti "warm-up", che sono una sorta di giochi per far attivare il cervello e farlo pensare in inglese! Tipo stamattina la teacher ha formato gruppi di 5 persone, ha chiesto a una persona di ogni gruppo di dire un verbo e poi quella a fianco doveva dire un verbo che iniziasse con la stessa lettera con cui finiva il primo, e così via... Oppure un altro giorno ci ha fatto giocare a Taboo in inglese (che non è affatto semplice, soprattutto quando le poche parole che sai sono quelle che non puoi dire!)...
Poi c'è sempre una parte di grammatica, in cui ci spiega qualcosa e poi ci fa fare degli esercizi. Dopodichè ci chiama per nome e a ciascuno di noi fa leggere come ha fatto un determinato esercizio, e ci si confronta e se ne parla.
Poi c'è la terza parte, che almeno su carta si chiama "American Culture", ma che io chiamerei invece "World Culture", in cui si formano dei gruppetti e si parla, di argomenti ogni volta diversi. Per esempio oggi bisognava pescare dei foglietti con delle domande e poi parlarne, del tipo "pensi che sia corretto giudicare dalle apparenze?", oppure "i giovani di oggi sono viziati?", o "cosa pensi della differenza di età in una coppia?". Mentre ieri abbiamo parlato delle nostre esperienze di vita particolari, o l'altro giorno abbiamo parlato della moda o del servizio militare.
E' molto bello il confronto che ne viene fuori, perchè abbiamo il punto di vista americano, quello giapponese, quello coreano, il tailandese e quello ebreo, se così si può definire.
Quando facciamo questi gruppi di discussione la teacher fa il giro e partecipa nei vari gruppi e ci corregge... ma quando non c'è.. beh, vengono fuori un pò di frasi sgrammaticate! :-D

All'inizio parlare è stato difficilissimo.. ora è solo difficile! Ma ho fiducia che a poco a poco ce la posso fare! Stavo anche pensando di proporre a qualche ragazza di pranzare insieme la sett prossima, tanto per parlare un pò.

Il problema è che non mi ricordo nessun nome fin'ora! A parte Sumè e Mihò, per me tutti gli altri si chiamano uguali, tipo ciuooo, o ciaaa, o pieee, o jujuuuu, o scieeee... e mi vergogno pure a chiederli di continuo.. devo inventarmi qualcosa per memorizzarli!

Ah, oggi in classe è arrivata una ragazza nuova... e si chiama Flavia! E ha caratteri occidentali! Mi sento un pò più "a casa", anche se in realtà è brasiliana! Ma almeno il suo nome lo ricordo facilmente!

1 commenti:

erix ha detto...

AHAHAHAH
che taglio!