10/02/2009

59 - ancora sulla tv (e non solo)

Un'altra differenza in tema TV rispetto all'italia è che qui fanno molta più pubblicità di farmaci.
Ne fanno davvero tanta, di tutti i tipi di farmaci: per respirare meglio, per i dolori mestruali, per i dolori alle ossa, per i problemi di digestione ecc.. tanta tanta.. e l'altro giorno ne ho vista una un pò inquietante. Premettendo che ovviamente non capivo tutto, cmq faceva vedere una donna allegra e sorridente mentre andava a lavoro, e poi la faceva vedere nella stessa situazione ma più triste giù di tono, poi lo stesso tipo per la pausa pranzo, per la cena ecc.. e poi han detto qualcosa tipo "se ti senti giù, se sei depresso, se pensi al suicidio ecc prendi sta tal medicina!"
Avrò capito bene?

Invece oggi ho acceso un pò, giusto per assorbire la mia dose quotidiana di American English, e ho trovato questa trasmissione che parlava di famiglie speciali.
Mi son fermata un pò a vedere... e c'era per esempio il caso di queste gemelline siamesi, che son state separate all'età di 4 anni.. e han fatto vedere tutti i filmati di quando erano attaccate, di come "gattonavano" (in pratica una gattonava e l'altra era trascinata!), e poi ora sono separate e le han fatte entrare in studio, ognuna su un triciclo... ognuna pedalava con una gamba sola... perchè ognuna ha una gamba...
E poi c'era quest'altro caso di lui e lei, sposati, entrambi nani, che volevano avere figli, ma non ci riuscivano.. allora si son buttati sull'adozione, e hanno adottato 3 bambini, nani tutti e 3... e quindi faceva vedere la loro vita e tutto....
Boh... io non credo che in italia farebbero mai una trasmissione del genere.
La mia prima reazione è stata "oddio! ma che fanno vedere in tv?".
Però subito dopo ho pensato che invece è un segno di civiltà.. perchè il tutto non era trattato da "fenomeno da baraccone", come potrebbe al limite essere in italia, ma il tutto era trattato con naturalezza, come per persone "normali"...

E quindi mi è tornata in mente una cosa che avevo osservato nei giorni scorsi: si vedono in giro diverse persone che girano sulla sedia a rotelle (anziani, oppure invalidi, o veterani), di quelle a motore, e girano da sole, tranquille... sono indipendenti.
Tutti i marciapiedi hanno sempre la rampetta.
E domenica scorsa che eravamo andati a correre e c'era una zona con gli attrezzi per fare gli esercizi, c'era un cartellone che spiegava come usare i vari attrezzi per i vari tipi di esercizio, e c'erano anche gli esercizi indicati per quelli sulla sedia a rotelle.
Credo che noi in italia queste cose ce le sognamo.

Apertura verso la diversità. Un altro punto agli USA.

3 commenti:

Crazy time ha detto...

ed e' solo l'inizio :)
c'e' molto rispetto per tutti, il diverso non e' nemmeno concepito come tale. Per noi e' difficilissimo capire perche' cresciamo in una societa' che discrimina e qui invece si parla di varieta'. Hanno un senso della civilta' che da noi quando mai!

Sofficina ha detto...

Uau...che meraviglia! Se penso alla situazione che viviamo qua, con barriere architettoniche e manifesti di indiani nelle riserve, mi vien voglia di fare le valigie e partire subito..

Marica ha detto...

invece ieri sera.. girando i canali trovo sta cosa, tipo telegiornale, in cui intervistavano una donna... che parlava tranquilla a volto scoperto.. e sotto c'era il titoletto "ho fatto sesso con mio padre".. e io "o mio dio!"
e dopo pochi secondi lo aggiornano "ho smesso di fare sesso con mio padre quando son rimasta incinta"
non ce l'ho fatta, ho cambiato!!