12/09/2009

107 - diamo a cesare quel che e' di cesare



Negli ultimi post ho tolto un bel po' di punti all'america, tra il risponditore automatico che gli devi parlare in modo perfetto, lo stendino che sembra un miraggio e la sanita' cara....

Ma diamo a cesare quel che e' di cesare.

Ci sono piccole cosette, ma davvero piccole, che pero' mi son detta "ma perche' in italia non ce l'abbiamo?"
La prima cosa e' lo scottex ridotto.
Ridotto nel senso che ha lo strappo a meta' rispetto allo scottex italiano. Sembra una cavolata? Non lo e'! Perche' quasi sempre ne serve esattamente la meta' rispetto allo strappo italiano! E quando serve lo strappo classico, basta prenderne due. Insomma, credo che la vita dello scottex in questo modo sia quasi del doppio, a parita' di quantita' di materiale!

La seconda cosa sono le bustine "per il frigo". Da noi bisogna impiccarsi a far girare il laccettino bianco per aprire o per chiudere (a meno che non si usino i simpatici cosi dell'ikea)... qui invece tutte le bustine hanno "l'apri e chiudi", non so se si capisce dalla foto.... cosi' come spesso anche molti formaggi o affettati, cosi' non c'e' bisogno di travasarli.

La terza cosa e' la carta oleata... sono sicura che da noi in Italia c'era, mi ricordo che mia nonna la usava... ebbene, qui c'e'... ma devo ancora chiarirmi le idee su quando va usata! :-)

La quarta cosa e' il vuoto a rendere! Anche questo c'era quando ero piccola, ma ora non c'e' piu'... o almeno, non e' molto diffuso! Invece qui abbiamo scoperto che quando si comprano alcune bibite il prezzo esposto e' al netto, poi alla cassa ti caricano qui 5 o 10 centesimi in piu', ma si possono riavere indietro riportando le bottiglie! Ci siamo attrezzati quindi di apposito raccoglitore e tra qualche giorno credo che andremo a fare la prima consegna!
Quelle cose altrimenti le avremmo cmq buttate nella raccolta differenziata... ma forse riavere indietro dei soldi e' un piccolo incentivo per stare piu' attenti!




0 commenti: