8/31/2009

27 - 2009

Vorrei dire che il 2009 ci ha cambiato la vita un pò a tutti.

Vorrei dire che c'è stato chi ha perso casa in un secondo, anzi in 22 secondi....
Vorrei dire che c'è stato chi ha concepito un figlio (chi volendo, chi non volendo)....
Vorrei dire che c'è chi si è sposato....
Vorrei dire che c'è chi si è lasciato....
Vorrei dire che c'è chi si trasferisce dall'altra parte del mondo...
Vorrei dire che c'è chi ha perso un figlio....
Vorrei dire che c'è chi ancora lotta per averlo....
Vorrei dire che c'è chi ha fatto esami....
Vorrei dire che c'è chi ha comprato casa.

Tante cose son successe.
Lo penso ogni volta che vedo i miei amici, quelli che ci conosciamo da anni, da quando andavamo al liceo, o anche da prima.... e le cose prima erano uguali per tutti, poi son diventate diverse per tutti, ma ci ritroviamo sempre lì, a bere un aperitivo pre cena o a mangiare un gelato post cena, a farci due risate come se niente fosse, ognuno diverso, ognuno lontano, ognuno vicino.

Vorrei dirlo, ma non posso per questione di privacy!

Ma così l'ho detto? O non l'ho detto?

Tanto me ne vado...

venite a prendermi! ;-)

8/28/2009

25 - la bistecca

Ieri sera sono andata a cena da una mia amica.
Una ragazza molto solare e ottimista e affettuosa.
Solo che arrivo e fa "per cena abbiamo 3 belle bistecche!"
E io "3??? bistecche??... beh, 1 a testa può andare più che bene"
E lei "no no no, ne ho 3, le faccio tutte e 3, ne mangiamo 1 e mezza a testa!"
E io ".... posso provarci ma non garantisco nulla...."
[diciamo che non sono una vera amante della carne... e la mangio giusto perchè me l'ha detto il dottore, visto che ho il ferro basso... certo potrei integrare il ferro anche in altro modo, ma ho anche un marito abbastanza viziatino per cui cucinare, quindi cerco di fare la carne 1 o 2 volte a settimana e siamo apposto.... ma la bistecca non so da quanto non la mangiavo!]
Così si è messa a cucinare queste simpatiche bistecche, con la porta della cucina chiusa (altrimenti tutta casa si impuzzava) e un caldo... un "odore".....
Alla fine le bistecche si son cotte... mi son fatta forza e l'ho affrontata, con calma e determinazione.... e mentre io ancora arrancavo con la prima, mi è arrivata nel piatto la metà della bistecca comune.... poi lei ha ricevuto una telefonata, sarà stata tipo 10 minuti al tel... e io arrancando arrancando son riuscita a finire tutto (in pratica nonostante la sua telefonata abbiamo finito insieme).

Ma ora per 2 settimane non voglio vedere carne!

8/26/2009

23 - cosa si e cosa no

(premessa: si lo so, non sono questi i problemi della vita, però....)

allora, a mano a mano sto decidendo cosa portare e cosa no,
sto spostando, etichettando ecc.

fin'ora ho avuto le idee abbastanza chiare, ma ora non riesco a decidere....
parliamo della "lista nozze", cioè piatti bicchieri ecc avuti in regalo come lista nozze.
il servizio "tuttigiorni" ok lo portiamo, comprensivo di piatti, posate e bicchieri (per quel che resta),
il servizio "strafigo" no, non lo porto... fin'ora l'ho usato solo 1 volta e non credo lo userò a san diego.... lo vedo come una cosa da usare tipo ai pranzi di natale con la famiglia riunita o cmq per le belle occasioni (il marito dice che dovrei usarlo più spesso, ma io la vedo così)... e poi è così delicato che mi dispiacerebbe perderne pezzi con questo trasloco e con quello del ritorno, quando sarà!
e idem per le posate e una serie di aggeggini d'argento, e i calici e i flute.

ma ci sono dei bicchieri su cui non riesco a decidermi: hanno una bella forma, sono di vetro sottilissimo, li usiamo per le cene con amici ecc (e ci sono quelli alti, quelli bassi e quelli da liquore).... da una parte mi piacerebbe averli lì con me, dall'altra son così delicati che temo si rompano tra andata e ritorno....

quindi che faccio? li porto con i rischi che questo comporta? e se li porto, li porto tutti e 12? forse son troppi.. 6?... oppure non li porto e quando tornerò saranno qui ad aspettarmi?

[to bring or not to bring?]

22 - il principino numero 2

Assodato che il piccolo leo con il suo capello biondo e il suo occhio azzurro è "il principino numero 1", ieri sera ho conosciuto "il principino numero 2"!

Siamo andati a cena fuori con una coppia di amici del marito (lui ormai ex-collega con moglie), che conosco anche io e ogni tanto ci vedevamo.. ultimamente meno.. ma mi faceva piacere salutarli prima della partenza!
Hanno un bambino di quasi 2 anni (Alessandro), che avevo visto la prima volta appena nato, e la seconda volta quando aveva tipo 6 mesi..... e ieri sera la terza volta!
Siamo andati in una pizzeria che ha anche il parco giochi per i bambini, con tanto si scivoli, giochi, palle, e baby-sitter (in modo che i parents possano mangiare tranquilli).
Incontriamo lei e gli chiediamo subito del piccolo ale, e lei ci dice che è nel parco giochi che insegue la palla... ci affacciamo e vediamo sto bimbetto biondo abbronzato con maglietta gialla che corre dietro a un pallone.
Lo lasciamo lì giocare. Poi ci raggiunge anche il papà del bimbo e iniziamo a mangiare.
Ogni tanto uno dei due parent va a buttare un occhio e ceniamo tranquilli.
A un certo punto arriva al tavolo il piccolo Ale, sempre correndo.
La mamma ci aveva avvisato che è un bambino molto attivo, molto vivace.. e soprattutto ci aveva detto che, essendo andato al nido da piccolissimo e passando al nido la maggior parte della giornata, è abituato a interagire con tutti, è molto socievole insomma.
E infatti quando è arrivato subito si è preso i suoi spazi, insomma, ha fatto come se fosse a casa sua! (sono più abituata a bambini timidi, che si nascondono, che vogliono la mamma).
Insomma, un bambino molto allegro e vivace.
E molto carino, al punto da meritarsi il titolo di "principino numero 2"!

Ma la cosa degna di nota è che a un certo punto lui stava lì con questa palla e mio marito ha deciso di andare a giocare con lui... cavolo, un calciatore provetto!
Tirava certe pallonate! Ha fatto anche un colpo di testa. E poi correva correva non si fermava mai e rideva e rideva e cadeva e correva.. un piccolo uragano!

Ma la cosa ancora più degna di nota è che quando poi stavamo andando via e la mamma lo aveva preso in braccio, ad un certo punto lui ha teso le braccine verso di me e la mamma mi fa "vuole che lo prendi in braccio", e io "ehh??? io????? ma ma ma....", ma già ce lo avevo tra le braccia!
Chi mi conosce sa quanto sono restia a prendere in braccio i bambini (per ragioni mie personali)... ma lì non mi sono potuta rifiutare!
E così ho avuto sto bimbetto bello e sudato (ammazza quanto era sudato) tra le braccia per un pò! L'ho portato io fino al parcheggio, gli ho parlato... avrei voluto dargli un bacetto, ma non so se è concesso dare bacetti ai figli delle altre persone, boh.. per cui mi sono trattenuta! :-)
E poi quando stavamo lì al parcheggio non voleva andare nè dalla mamma nè dal papà!
Che tenero.....

Ma alla fine l'ho mollato che pesava ed era tutto sudato! :-D

8/25/2009

21 - unità di misura

ho iniziato a farmi un foglio excell per le conversioni... e ho scoperto che:
- 1 yarda = 3 piedi = 36 pollici = 0.914 m
- 1 piede = 12 pollici = 0.3048 m
- 1 mano = 4 pollici = 10.16 cm
- 1 spanna = 9 pollici = 22.86 cm

- 1 piede quadro (che buffo) = 0.092 mq
- 1 pollice quadro = 6.45 cmq

e queste sono solo le lunghezze e le aree.. mi aspettano i volumi, i pesi, i gradi, le velocità...

.... ma come sono complicati....uff!

20 - non solo casa nostra

non ci bastava casa nostra..... ma ieri siamo dovuti andare a recuperare le vecchie cose del marito nella sua vecchia casa...
abbiamo fatto una bella selezione e alla fine siamo usciti con 4 buste, contenenti:
- qualche libro di quando era piccolo,
- modellini di macchinine,
- un corno (di quelli per suonare),
- un orso Yogi,
- una palla da basket formato ridotto,
- un cappello da cow-boy (originale americano),
- una collezione di monete,
- una targa,
- una scatola di puffi
....
tutte queste cose saranno messe in cantina (devo procurarmi altri scatoloni), ma....
abbiamo dimenticato la sciabola!!

tocca tornarci!

8/24/2009

19 - il week-end

Il week-end.... eh......
Ne abbiamo approfittato per stare un pò con i nonni e con la mamma del marito, ma.... a tratti ci vuole una pazienza....
vabè che io sono testarda, ma anche loro non mollano con i loro:
- certo potresti pure pettinarti,
- potresti andare dal parrucchiere,
- ma perchè non ti pettini,
- questo taglio è un pò strano,
- ma quando guidi?
- ma perchè non guidi?
- ma perchè parli poco?
- perchè non mangi la carne?
- ma perchè mangi poco?
- ma dovresti guidare
- certo che sei testarda

e mio marito complice con loro!
( per fortuna hanno smesso di assillarmi con la storia del nipotino!)

a parte la dose di sopportazione di questi discorsi, tutto bene....

...

sabato sera poi io e il marito siamo andati al teatro di legno, quello dentro villa borghese, a vedere Othello (.. wow...), ma prima ci siamo concessi una cena nella casina dentro villa borghese, non ricordo bene il nome... solo che ci hanno proprio spennato... e non accettavano la carta... allora il marito mi ha lasciata lì per circa 20 minuti mentre a piedi arrivava a via veneto per prelevare .... :-)

e domenica abbiamo fatto un pò di turismo, siamo andati a vedere la mostra su via dei fori imperiali.... ma ci siamo ammazzati di caldo ....

ma non doveva rinfrescare?

8/21/2009

18 - in ufficio... dal marito!

Il marito sono un pò di giorni che si lamenta che in ufficio è solo!
L'azienda ha chiuso a fine luglio, son rimasti a lavorare solo chi va a san diego (mio marito e un altro) e chi deve smontare computer, attrezzature ecc...
Ma quest'ultimo a volte c'è a volte no, mentre l'altro collega è sparito da qualche giorno....
Lavorare completamente solo dove prima c'erano 50 persone non è il massimo....
Allora stamattina mi sono offerta volontaria, e sono venuta in ufficio con lui!
Mi sono portata dietro il portatile e mi sto dedicando alle mie attività sul pc (inglese, blog, mail, ricerchine). Si sta bene, a parte il freddo :-)

Tra poco andiamo a pranzo e poi tornerò a casa!

[inseparabili]

17 - san diego si avvicina

Ieri ci hanno mandato la mail con i dettagli del residence che ci accoglierà per i primi 45 giorni, o cmq fin quando non troviamo casa.
Il marito lo conosce già, è lo stesso residence in cui è stato le altre volte che è stato a san diego: ci sono questi appartamentini con camera, bagno, salottino e angolo cottura. Si sta bene dice.
E poi è a 10 minuti a piedi o a 1 minuto di macchina dall'ufficio.
Bene, dico io.... ma quanto dista dal centro?
Ieri abbiamo fatto la prova, con google maps e con il sito degli autobus di sd, ed è venuto fuori che in macchina il tempo stimato è 21 minuti... con i mezzi 1 ora e 30 minuti!!!!
Si, i mezzi ci sono, la fermata è anche vicina al residence, ma... il bus passa ogni mezzora, poi bisogna fare il cambio, e aspettare il secondo bus, e non si sa perchè ci mette cmq tanto tempo....
Allora abbiamo fatto la prova con La Jolla, che è una zona nella parte nord di SD, più vicina al residence e... in macchina sono tipo 15 minuti... in bus tipo 50 minuti!

Quindi il marito ha iniziato il suo training per cercare di convincermi a guidare a SD.
Io sono un pò spaventata, all'idea di guidare da sola, per strade che non conosco, in una lingua che non conosco....
ma lui dice di non preoccuparmi, che le strade sono larghe, dritte, vuote! nessuno che ti suona, nessuno che fa manovre strane, tutti tranquilli in modo ordinato...
speriamo che sia vero!

e intanto ci stanno prenotando i biglietti aerei....

8/20/2009

16 - terrorismo psicologico, caldo e turismo

Ieri mattina sono andata a fare la visita dermatologica per la caduta capelli.
Ogni anno tra settembre e novembre me ne cadono tanti... anni fa ero andata a fare il controllo e mi avevano dato una cura da fare ogni anno in quel periodo.
E io così ho fatto.
Ma quest'anno hanno iniziato a cadere verso fine giugno... ho tagliato i capelli (magari si rinforzano), ho iniziato la cura, ma non vedendo risultati son tornata a farmi vederere e....
sono stata duramente sgridata di non essere più tornata da quel tempo, perchè intanto le cure cambiano, i medicinali cambiano, e io son rimasta indietro, e poi non sono cose da sottovalutare, che poi a 70 anni mi ritrovo con 2 capelli come quelle vecchiette che si vedono in giro, che tra 20 anni avrò pochi capelli, che non devo trascurarmi, che devo farmi vedere 2 volte l'anno....
[terrorismo psicologico]
e così mi ha dato una nuova cura....
e a fine mattinata mi son ritrovata terrorizzata, con un'immagine di me calva, e con 80 euro in meno tra visita e medicine varie!

ma nel pomeriggio, per tirarmi su, ho fatto una bella passeggiata per roma, con un amico che per un pò non vedrò più....
siamo partiti dal colosseo, via dei fori, piazza venezia, campidoglio, via del corso, la chiesa di sant'ignazio di loyola (proprio ieri mattina il marito mi aveva detto la storia della cupola finta... veramente bella!!), il pantheon, il gelato, piazza colonna, fontana di trevi, piazza barberini, via delle quattro fontane, piazza della repubblica, termini... che camminata!
[turismo]
ma non avevo con me la macchinetta fotografica, quindi niente foto stavolta!

in tutto ciò ieri ho sofferto tanto il caldo... la temperatura è veramente alta a roma (non voglio sapere a quanto stiamo), sto cercando di bere spesso, di mangiare frutta, ma fa veramente caldo...
tornata a casa dalla passeggiata ho incontrato il marito che usciva per andare a correre e mi sono sentita male per lui!
poi dopo cena abbiamo giocato con la wii... ed è stato come fare una sauna!
e la notte mi svegliavo di continuo per il caldo...
[caldo]
meno male che san diego è più fresca....

8/19/2009

15 - la febbre del gioco

All'università il corso di "calcolo delle probabilità" ci ha insegnato che nel gioco del lotto è lo stato che vince sempre, e che quindi è inutile giocare, è una perdita di soldi.
Non avevo mai giocato e non ho mai giocato (tranne che alla tombola) fino ad oggi.
Ho sempre pensato che chi gioca perde tempo e denaro.
Chi gioca poi i numeri ritardatari... non parliamone! (i numeri non hanno memoria).
E per quanto riguarda il superenalotto la probabilità di vincere è 1 su 622.614.630, che è un numero estremamente piccolo.
Inoltre ho sempre pensato che non ha senso giocare quando in ballo ci sono 100 milioni di euro perchè sono un sacco di soldi, e non giocare quando ci sono 500 mila euro... che sono pochi?

Eppure ieri ho deciso che dovevo giocare! "se non giochi, non vinci" così si dice.
E così sono uscita di casa: tabaccaio sotto casa chiuso, bar sotto casa chiuso, poi ho trovato un tabaccaio aperto ma era strapieno, poi ne ho trovato un altro con poca gente, mi son messa in fila (la signora davanti a me ha giocato 63 euro al lotto) ma arrivato il mio turno mi hanno detto che lì il superenalotto non lo facevano... ho proseguito e ho trovato tabaccaio aperto in cui era possibile giocare, ma la fila arrivava fuori... poi un altro tabaccaio che aveva messo su un cartello "no superenalotto"!
e così ieri ci ho rinunciato... per fortuna non avrei vinto nulla!! (c'era da aspettarselo).
Ma stamattina ero in giro e .. ho giocato!
(a parte che ieri ho studiato su internet come si gioca, le regole ecc.. non l'avevo fatto mai).
Ora la giocata l'ho fatta.
Sarà la prima e l'ultima.
Domani sera escono i numeri.
Se venerdì non mi sentite.... :-D

8/18/2009

14 - come va l'inglese

Ogni giorno cerco di fare un pò di inglese.
I miei strumenti sono:

- www.eslpod.com, di cui ascolto ogni giorno 1 o 2 podcast e cerco di farmi una sorta di vocabolario con le parole che non conosco... è molto utile anche perchè l'accento è proprio quello americano! (grazie ancora a sofficina) (voto di utilità 8)

- www.livemocha.com, in cui sono partita a mille, ma ora mi ha un pò rotto.... insomma, si, può pure essere utile per imparare una lingua nuova, ma credo che sia utile per un livello basso... cioè io ho scelto per me inglese intemedio (c'era principiante, intermedio, avanzato) e mi ritrovo con esercizi in cui bisogna capire cosa significa up, down, escalator, supermarket, stairs... forse potrei provare il livello avanzato! (voto di utilità 5)

- i libri di inglese del liceo, di cui mi sto risfogliando la grammatica! è vero che sono partita dal primo libro del primo anno, ma... ci sono tante regole che avevo dimenticato con il tempo! (voto di utilità 7)

- friends in inglese con i sottotitoli, parlano a tratti troppo veloce, purtroppo continuo sempre ad appoggiarmi sui sottotitoli, ma a mano a mano sento che un pò miglioro... (voto 7)

tutto questo per quanto riguarda la fase "capire l'inglese", ma per quanto riguarda "esprimersi in inglese" non sto facendo ancora nulla.....

vabè che per sopravvivere l'importante è capire.... ma spero di imparare anche a farmi capire!!

13 - come volano le giornate

All'inizio pensavo che mi sarei annoiata a stare a casa da sola... e invece le giornate mi volano e non riesco a fare tutto quello che vorrei fare!

ieri per esempio ho impiegato un bel pò di tempo a fare il calendario cene, o meglio ho creato i gruppi e ho mandato "gli inviti" via e-mail o sms (che questa settimana sono ancora tutti in vacanza, ma tocca che iniziamo ad organizzare),
sempre ieri ho finito di trasportare i libri in cantina, ho fatto la spesa al mercato e la spesa al supermercato, ho spazzato per terra, ho studiato un pò di inglese, sono stata dalla ginecologa, ho cucinato, ho fatto il sorbetto alla menta... ah, e ho anche dato uno sguardo al mercato immobiliare di san diego!

oggi invece ho in programma di pulire il bagno, fare un pò di inglese, vedermi anche una puntata di friends in inglese, andare avanti con la classificazione degli oggetti in casa, fare dei biscotti.... dovrei anche iniziare a informarmi bene sui corsi di lingua a san diego... e iniziare a fare il "foglio di istruzioni per la casa"....

eh, no che non mi annoio! :-)

8/17/2009

12 - il bambino-che-non-c'è

Ad agosto il bambino-che-non-c'è ha compiuto 1 anno e 2 mesi.

Ormai cammina da solo, a volte corre anche, a volte cade, ma non piange quasi mai.
Inizia a parlottare, ma dice bene solo "mamma" e "papà", il resto richiede qualche interpretazione.
Ha iniziato a mettere i denti anche, anzi ormai ne ha 4.
E' bello osservarlo, vederlo crescere giorno dopo giorno, e quando qualcuno lo vede dopo qualche settimana dice sempre "oh, ma come è cresciuto!".

Somiglia molto al papà, o meglio alle foto del papà quando era piccolo.
Spero che effettivamente riprenda da lui tutto quello che riguarda denti, capelli, occhi e orecchie.
Ed è anche un giocherellone come lui! :-)

E' bello passare tutta l'estate con lui, mattina e pomeriggio.
Portarlo al mare, vederlo giocare sulla sabbia e tra le onde.
Oppure portarlo in villa, nel verde, o allo zoo a guardare gli animali, o in campagna tra galline, cani, conigli, gatti....

E' nato nello stesso periodo di Leo e di Nicla, qualche mese dopo Giovanni.
E dopo di lui è nato Simone, poi è nato Jacopo.
(e poi sono nati anche la bimba di Pittrice, il bimbo di Leucosia, e il bimbo di Sofficina è in arrivo).
Tra poco arriva il cuginetto!
E ad aprile arriverà un altro bambino/bambina, non sappiamo ancora, figlio di amici.
E credo che prima o poi anche M. ci dirà che aspetta un bimbo.
Cresceranno tutti insieme.
Anche se noi a breve andremo in California.... quindi non si vedranno proprio spesso....
Ma una cosa positiva c'è: il bambino-che-non-c'è sarà bilingue, e non è cosa da poco!

Lo porterò sulle spiagge californiane, in bici, negli immensi supermercati, al parco...
E quando torneremo in italia per le vacanze, i nonni saranno contentissimi di rivederlo.

Mentre sono qui che scrivo, lui gioca tranquillo, con i suoi ga-ga-ga e le sue risatine.

C'è solo un problema: il bambino-che-non-c'è è un bambino che non c'è.
Almeno, non è qui con noi.
Lo incontro solo la sera, quando mi metto a letto, mi rannicchio in posizione fetale, dando la schiena al marito.... e allora lo vedo, ci gioco, stiamo insieme, mi dà la mano, andiamo al mare, facciamo tante cose.
Ma quando poi è mattina, lui non c'è più.

[questo mese gli ormoni stanno dando "il meglio"! non sono nè ingrassata nè dimagrita, sto bene, ho solo delle vampate di calore improvvise (no, non è il caldo normale, sono proprio vampate improvvise), e sto perdendo tanti capelli, non so se le cose sono collegate....
e poi sto con l'umore come posso esserlo solo nei giorni pre-mestruali.... eppure manca ancora un bel pò!]

8/16/2009

11 - breve vacanza

e così abbiamo fatto una breve vacanza: siamo partiti giovedì pomeriggio ore 17 e siamo arrivati a casa di nostri amici in puglia ore 23 circa.
siamo stati con loro venerdì e sabato, e stamattina ore 6 siamo partiti, con arrivo a casa ore 12 circa.
dopodichè ho fatto la seconda colazione e... mi sono riaddormentata! ed è tutto il giorno che sto un pò rinco...

cmq la minivacanza è andata bene, il posto bello, il mare molto bello, gli amici simpatici e carini e molto gentili, la famiglia di lui molto accogliente :-)

riflessioni:
il mare in puglia è bello (e già si sapeva),
sono una delle poche persone che non riesce a fare pipì nel mare,
a volte essere felici può essere difficile.

8/12/2009

10 - ancora in giro per roma

e stamattina ho ripreso il giro delle basiliche.




approfittando di un passaggio del marito, ho iniziato con "san paolo fuori le mura", che in effetti è così bella come dicono! :-) ho addirittura speso un euro per ascoltare la guida registrata con la spiegazione della storia e dell'architettura!



e mi son piaciute moltissimo le finestre di alabastro!




ho ripreso poi il mio giro con destinazione santa maria maggiore, che è la quarta delle quattro basiliche romane (con san pietro, san giovanni e san paolo fuori le mura.... anche se a san pietro devo tornarci, visto che l'altro giorno la visita non è andata a buon fine).


ma prima di arrivare a santa maria maggiore ho pensato di fare un salto a san pietro in vincoli.... e prima di entrare in san pietro in vincoli ho pensato di fare una foto alla facoltà :-) quanto tempo è passato... 5 anni... anche se per certi versi sembra ieri!







e dato che il portone era aperto (strano, non me l'aspettavo in realtà) ho anche fatto una capatina al chiostro.. ed è precisamente lì che mi è presa un pò di nostalgia... hanno recintato il pozzo, pensa... hanno aggiunto delle panchine di metallo lungo il chiostro... quanti ricordi!!



dopodichè san pietro in vincoli con saluto al mosè, santa maria maggiore (che sarà che ero bella stanca e accaldata, ma non mi ha colpito molto)... e infine casa!







8/11/2009

9 - l'ambasciata

stamattina siamo andati a fare "l'intervista" in ambasciata.

ci siamo preparati a lungo, abbiamo preparato tutti i documenti, i certificati (matrimonio e laurea) in originale e tradotti, le fototessere, le foto del matrimonio ecc (il tutto con un minimo di ansia, visto che i documenti dall'america sono arrivati all'ultimo).

stamattina siamo andati lì con tutto il plico in mano, e nient'altro (l'ambasciata aveva mandato una mail dicendo di non portarsi dietro nulla).
avevamo appuntamento alle 8:30.... ma come noi tanti altri!
per cui siamo arrivati che c'era la fila fuori, davanti al cartello "visa".
ad un certo punto degli omini in divisa (e armati credo) hanno iniziato a chiamare le persone una a una dalla loro lista: controllo del passaporto, e altra piccola fila.
dopodichè un altro omino sempre in divisa ci ha introdotti uno per volta nell'ambasciata, previo controllo dei documenti (e son due) e passaggio sotto il metal detector (e si occupava di ritirare cellulari, borse e tutto).
altre porticine e siamo arrivati nella sala dei visti.. solo che la macchinetta dei numeri non funzionava, per cui si è creata una fila tipo quella del dottore, in cui bisognava ricordarsi chi c'era prima e chi dopo...
quando è arrivato il nostro turno, siamo andati allo sportello: ci han chiesto i moduli, i passaporti (ovviamente controllati), le fototessere, i documenti dall'america, il certificato del matrimonio... e poi impronte digitali di tutte le dita (con qualche difficoltà da parte del marito!).
abbiamo pagato l'ennesima tassa e poi in fila per il colloquio dal console.
mi aspettavo di essere ricevuta in un ufficio immenso, isolata dal marito, domande a trabocchetto in inglese, documenti spulciati ecc.. e invece il console (che tra l'altro era un ragazzo della nostra età più o meno, che parlava un "simpatico" italiano) riceveva anche lui dietro lo sportello... e tutti quanti ascoltavano i colloqui di tutti (in america non c'è la privacy come da noi),
cmq il colloquio è stato molto veloce: perchè andate in america, cosa fate, cosa farete, siete mai stati in america.. e niente di più.
ah, ovviamente ci ha controllato di nuovo il passaporto e le impronte digitali prese 5 minuti prima dalla collega! ci ha messo un paio di timbri, ci ha detto che il visto ci sarà concesso!

... wow... ci aspettavamo decisamente molto peggio!!!


8/10/2009

8 - turista per roma

quest'estate poche "ferie".... o meglio... per me è tutta una "vacanza" (ci sarebbe molto da dire sul significato di queste parole in effetti....), cmq dato che saremo quasi sempre a roma e poi la lasceremo a tempo indeterminato, ho deciso di dedicare parte del mio tempo a fare la turista!

e così stamattina ho messo la sveglia presto (anche se devo ammettere mi sono alzata poi dopo una mezzoretta :-) ), ho fatto colazione, mi son preparata e sono uscita, destinazione musei vaticani! avevo visto che si poteva comperare il biglietto anche on-line, ma ricordando quello che aveva detto la manuela a fine giugno non l'ho fatto... d'altra parte qui attorno casa sembra di vivere in un paese deserto... mi sono detta che non ci sarebbe stata molta gente.

autobus, metro, tratto a piedi e.... arrivata a piazza risorgimento vedo la fila! ma come? c'è un cartello che dice musi vaticani e indica più avanti.... faccio un pò di strada e no.. quella è effettivamente la fila per i musei!! dato che da piazza risorgimento sono 5 minuti a piedi fino all'ingresso dei musei, ma è tutta una fila, per di più non fila indiana, ma marciapiede ammassato.. beh, decido di rinunciare ai musei vaticani e di accontentarmi semplicemente della basilica di san pietro, almeno per oggi.

tutta tranquilla vado nella piazza, ah, che bello! mi accorgo che da un lato della piazza c'è una fila... che parte da prima del colonnato, costeggia tutto il colonnato, poi va dritta per dritta, sale gli scalini e entra nella basilica! che cavolo! anche per entrare in chiesa c'è la fila!!

d'altra parte il sole batte.... mi dico che san pietro non è roma, faccio una foto e cambio destinazione.



riprendo la metro e scendo a san giovanni.

nonostante anche la basilica di san giovanni sia molto importante, qui in confronto non c'è nessuno! mi mimetizzo tra i pochi turisti (faccio anche un paio di foto a una coppia, in cui il marito mi parlava in inglese, la moglie parlava in italiano al marito e io rispondevo in italiano a entrambi), ed entro.

devo ammettere che non ero entrata mai a san giovanni... in piazza ci sono stata diverse volte... così come tante volte ci sono passata accanto, ma non c'ero entrata mai... però ad essere sincera mi piace di più com'è all'esterno :-), soprattutto mi piacciono le statue...

inoltre sono andata ad osservare l'organo.. che qualche sera fa a superquark ne avevano parlato.

e questa è san giovanni:





memore di quella puntata di superquark in cui il caro albero angela parlava degli organi, mi sono diretta verso piazza della repubblica (sempre con la metro), per ammirare la basilica di santa maria degli angeli e dei martiri.

beh, devo dire che questa mi è piaciuta più di tutte! sarà per il suo aspetto esterno così particolare, sarà per il fatto che è collocata dentro una struttura romana antica, sarà perchè dentro c'è la meridiana, sarà perchè dentro ho trovato un "omaggio" a galileo (non so se c'è sempre, forse si), sarà per il grande organo, sarà per la cupola, sarà per la sua forma particolare... è veramente bella!


[il giro per le basiliche proseguirà nei prossimi giorni]




8/09/2009

7 - fuori tema

[premessa: rischia di rivelarsi un post deprimente o troppo personale... io vi avverto, poi fate voi]

ogni tanto ci ripenso, a quello che disse il parrocco in quell'omelia.
come faccio a non pensarci?
(la cosa buffa è che quella mattina avevo proprio pensato che sarebbe stato il caso di riprendere ad andare a messa più spesso... beh, sinceramente ci ho ripensato subito dopo).
cmq ogni tanto ci penso.... e mi chiedo se possa essere veramente così.. e se è così, mi chiedo cosa e dove abbiamo sbagliato... perchè Qualcuno ci sta punendo?
all'inizio vedevo solo le cose fatte per bene: ci siamo laureati tutti e due, poi siamo andati a vivere insieme, comprando una casa con una stanza in più, poi ci siamo sposati con l'intenzione di fare una bella famiglia.... siamo bravi ragazzi, lavoriamo, cerchiamo di comportarci bene....
poi però a forza di riflettere.... mi chiedo se Qualcuno mi sta punendo per i 5 anni di preservativi, o per la pillola del giorno dopo 6 anni fa circa, o per quell'anno dopo il matrimonio che ci siamo concessi senza provarci seriamente, ma senza nemmeno evitarlo...
oppure Qualcuno mi sta punendo perchè prima di conoscere quello che ora è mio marito pensavo che voler figli fosse solo un atto egoistico, pensavo che tutte quelle donne che ricorrono alla scienza per concepire sono delle pure egoiste, perchè il mondo è pieno di bambini senza genitori, poveri, malati, che vorrebbero solo un pò di amore... e pensavo che mai e poi mai l'avrei fatto...
o forse è per tutte e due le cose insieme, i metodi anticoncezionali e quei pensieri....

oppure come dice una cara amica, il mio destino è questo... non ho ancora avuto figli, per un motivo... c'è un disegno per me da qualche parte, e le cose devono andare così...


cmq.... io penso che sia una pura questione di scienza, voglio dire ci sarà un problema da qualche parte e ora vedremo di risolverlo...
ma a volte mi chiedo se non ci sia effettivamente dell'altro.

[per quanto tempo ancora?....]

8/08/2009

6 - lungo e doloroso


è un processo lungo e doloroso, questo preparare casa, questo salutarla...

ogni oggetto in cui mi imbatto riceve un post it di colore diverso, o viene collocato in un angolo diverso di casa, in base a se verrà buttato, traslocato a san diego, portato in cantina o a casa dei miei.
ma non è così semplice... non sono oggetti qualunque, sono la nostra storia insieme....
prima ho "trovato" (in realtà è sempre stato lì, ma non lo aprivo da tantissimo tempo) uno scatolotto con le foto del nostro matrimonio, quelle che avevamo fatto fare agli invitati con le macchinette usa e getta.. allora me le sono risfogliate... ho visto coppie che poi dopo di noi si sono sposate, coppie che si sono spaiate, persone che sono andate a vivere lontano, persone che non sento più, persone che sento ancora...
poi ho iniziato a preparare i libri per la cantina... e in ogni libro, nella prima pagina, io scrivo sempre il mio nome e il mese in cui lo leggo.. e così ho dato una sfogliata anche a loro, per fare un tuffo nel passato (tipo "maddai, l'ho letto ben 5 anni fa!" oppure "cavolo, l'ho letto l'anno scorso e già non me lo ricordo più"...)... e poi anche io ho avuti i miei periodi: ho i libri di letteratura indiana che lessi a ridosso del viaggio in india, quelli di letteratura giapponese per il viaggio in giappone, poi i sudamericani dei primi anni dell'università, la saga di pennac, i classici, i de carlo, i baricco....
e poi i piccolo oggettini, i cosidetti soprammobili: cosa portare e cosa no?
per ora ho messo nella zona "da portare" due portacandele, che erano uno dei primi regali che feci a mio marito.. valgono due soldi, ma son pieni di ricordi...
e poi il presepe peruviano, portato dal perù, e ora lo portiamo in california....
e i giochi in scatola...
e poi mi aspettano i cd.....

è difficile lasciare casa.....

5 - la cantina

sulla gestione della cantina io e il marito siamo sempre in conflitto... essenzialmente io sono per "buttiamo tutto", mentre lui è per "teniamo da parte, non si sa mai!"



dato che abbiamo deciso che io mi occuperò del lato tecnico del trasloco, mentre lui si occuperà della parte burocratica, gestire la cantina tocca a me!

in questi giorni lui è fuori ma si è vivamente raccomandato di non buttare nulla senza la sua approvazione....

quindi in un angolo di casa sto mettendo le cose che secondo me si devono buttare, ma che lui deve approvare. ieri ho creato una busta, ma oggi sono scesa in cantina e....

ho tirato su: una vecchia radio, 2 vecchi cuscini, un vecchio borsone, scatola del gps (3 anni), scatola della macchinetta fotografica (4 anni), giubbotto salvagente di sua mamma, vecchie mascherine degli interruttori (dorate!), vecchio attaccapanni (mai usato tra l'altro), vecchi tappeti....

oltre a questo (che io avrei buttato direttamente) ci sono altre cose che butterei.... ma siccome sono abbastanza grandi mi evito di fare su e giù, per cui porterò il marito direttamente in cantina e porrò alla sua attenzione i seguenti oggetti:
vecchio zaino di quando lui era scout (tra l'altro è sempre stato inscatolato e non l'ho mai visto... ma non avendolo usato in 9 anni che lo conosco.. beh, forse possiamo darlo via...), vecchie casse del vecchio stereo, vecchio commodore 64, vecchio orologio russo, valigia vecchia e rotta.
ecco... probabilmente non tutto sarà da buttare....
martedì avrò qualche risposta!

8/07/2009

4 - i ricordi

dopo aver setacciato l'armadio, ho iniziato a lavorare "la stanza azzurra".
la chiamiamo così, dal colore delle pareti, perchè è una stanza x... nel senso, non è la cucina, non è il bagno, non è il salotto, non è la camera.... non è uno studio, non è uno sgabuzzino, dentro c'è di tutto... si potrebbe definire "la stanza butto", ma allora meglio chiamarla "la stanza azzurra" (per inciso, doveva essere la stanza dei bambini).

al momento attuale nella stanza azzurra ci sono:
divano letto, 2 cassettiere, libreria, una scrivania, un tavolo, 3 sedie, una bici, una muta, un mobiletto... più flauto, tastiera, scatola della macchina del gelato, borsone da sport, borsone da viaggio, vestiti del marito, libri, carte, scarpe, scatolone con le cose che il marito ha portato a casa dall'ufficio, busta con le cose che io ho riportato dall'ufficio, caschi da moto, casco da sci, foto, candele, buste dei vestiti per i poveri.. insomma, è un vero delirio...
per cui ho deciso di iniziare a farla un pò al giorno.

son partita dalla cassettiera, anzi, da quelli che sono i miei cassetti....
e dentro ci ho trovato di tutto...
in quei cassetti in questo tempo non ho fatto altro che mettere cose....
e così ho trovato: l'astuccio dei tempi del liceo con dentro i pastelli,
un quaderno in cui avevo segnato tutte le spese iniziali della casa,
il "quaderno degli scandali" (in pochi sanno cosa sia, cmq ne avevo perso le tracce da tempo),
tutta una serie di biglietti e bigliettini.. tanti ricordi... come quello che mi aveva scritto ilmiomondonuovo quando eravamo andate a londra insieme.. biglietti di auguri per compleanni, laurea, cartoline di amici....
ma la cosa più bella è stata ritrovare la cartellina in cui avevo messo tutti i bigliettini del marito, dei primi anni che stavamo insieme, e poi i fogli in cui trascrivevo tutti gli sms che mi mandava... credo di aver smesso nel 2004, quando siamo andati a vivere insieme (in questa casa), e fino a quel momento ho accumulato un centinaio di facciate di fogli A4... ne ho letto qualcuno, che carini.... e poi i suoi bigliettini... che bello, mi sono commossa!
ho fatto un tuffo nel passato.....



poi ho messo in ordine, ho messo da parte le cose che voglio conservare... e andranno nella cassapanca, sotto la tv, insieme ad altre scartoffie e probabilmente alle foto... le lasceremo qui, sperando di lasciare effettivamente casa in buone mani...

3 - l'armadio



oggi ho affrontato l'armadio, o meglio ho finito di affrontarlo, visto che la cosa era iniziata già da tempo!

qualche settimana fa, infatti, avevamo fatto una selezione delle cose pesanti, invernali, destinandone una parte "per i poveri", una parte da portare a casa dei miei, una parte da portarci cmq dietro, che non si sa mai....

poi mio marito, che è molto più spedito di me, aveva passato al setaccio anche la sua parte di armadio, togliendo tutti i vestiti che non mette ormai più.... io invece mi ero fermata alla parte invernale...

ma stamattina con tutta la calma del mondo ho tirato tutto fuori dall'armadio, ho fatto le mie scelte... pantaloni, gonne, magliette, canotte, borse, calze ecc..., ho anche messo un paio di catenine che ormai non metto più... non ho trascurato niente....

e quello che vedete nella foto sono le buste dei vestiti smessi (ma ancora buoni) da portare ai poveri.

stamattina poi, dopo un giro di telefonate, ho anche trovato una parrocchia che me li prende... si, perchè ci sono anche parrocchie chiuse ad agosto o che riaprono con la raccolta a settembre!

e così la settimana prossima una mattina andiamo a portare il tutto.

2 - ancora il punto della situazione

ma non vi ho detto nulla di cosa accadrà una volta lì...

arriveremo e ci daranno alloggio pagato per 45 giorni, durante i quali dovremo trovarci casa.... e dovremo trovarci anche una macchina....
mentre il marito lavorerà ne approfitterò per fare la turista... cercare di sopravvivere, di non perdermi, e di esplorare un minimo la città... mentre per la ricerca della casa, beh, spero proprio di non doverlo fare da sola!

intanto ci sarà da fare il conto in banca, chiedere il permesso per lavorare, chiedere il social security number, fare un abbonamento telefonico, iscriversi a scuola di inglese....

e poi una volta trovata casa, comprata macchina, messo tutto in regola... beh, allora si inizierà sul serio! :-)

8/06/2009

1 - il punto della situazione

uhm, direi che è necessario fare il punto della situazione!

Lavoro: io ho lavorato fino a venerdì 31 luglio, giorno in cui ho portato nella "sala ristoro" pastarelle da mangiare, te freddo da bere, e marito da far vedere!
sarei voluta uscire prima... ma mi han fatto faticare fino alle fine!
il marito invece lavorerà tutto agosto e settembre, fino alla partenza, a meno di giorni sparsi qua e là.

Mezzi di trasporto: abbiamo trovato a chi rivendere la moto (si è sacrificato il ragazzo di Erika :-P), mentre dobbiamo ancora trovare a chi rivendere la macchina.. diciamo che non ci stiamo molto concentrando su questo, dice il marito che a settembre ci pensiamo seriamente, cmq la macchina ci servirà fino alla fine... male che va deleghiamo suo fratello.

Casa: per la casa abbiamo trovato a chi affidarla/affittarla! A fine mese metteremo i puntini sulle i, cioè faremo il contratto e tutto... intanto aspettiamo notizie se dobbiamo disdire o meno internet, telefono, sky....

Trasloco: per il trasloco verrà la ditta del trasloco qualche giorno prima della partenza e prenderà tutto quello che noi gli diremo di prendere, ma intanto c'è molto da lavorare su questo fronte e spero di iniziare in settimana: andare in cantina e buttare tutte le cianfrusaglie (previa approvazione del marito), aprire l'armadio e finire di fare la selezione vestiti (cioè scartare tutti quei vestiti che cmq non mettiamo da anni e che quindi è inutile traslocarli), girare per casa e fare selezione di tutte le cartacce, scartoffie e aggeggini vari che si accumulano nel corso degli anni.... fare poi una seconda selezione di cose da portare a casa dei miei (fin'ora abbiamo portato i maglioncini e i cappotti più pesanti, scarpe che mettiamo poco ma che non vogliamo buttare, l'album di foto del matrimonio... e dovremo portare ancora tipo un paio di completi seri del marito, la metà superiore del mio vestito da sposa, i diplomi di laurea e altro che ancora non so), poi prendere una serie di decisioni su cosa portare e cosa no e fare delle liste.... una volta deciso cosa lasciamo in casa, cercare di concentrarlo in alcuni spazi ben definiti... e i libri? .. ah, i libri.. abbiamo deciso che li lasciamo quasi tutti, tranne quelli da leggere e quelli particolarmente cari.... li porteremo in cantina... poi vederemo come si evolvono le cose... cmq me ne comprerò una piccola scorta per i momenti in cui mi mancherà sentir qualcuno parlare italiano.....
insomma, una serie di piccole cose ma che richiedono tanto tempo.

Varie: poi ci sarà da disdire tutta una serie di cose, ho già iniziato con il bike sharing, ci aspetta ancora il telepass, gli abbonamenti wind e chissà che altro... poi bisognerà passare in circoscrizione per avvertire che lasciamo l'italia ecc.. mettere da parte le cose per la dichiarazione dei redditi dell'anno prossimo... e altre cose che ancora non so, ma spero mi vengano presto in mente...

Lingua inglese: ogni giorno cerco di ascoltarmi uno dei podcast in inglese suggeritimi da sofficipensieri (grazie cara, sono fatti veramente bene!!), cerco di vedere una puntata di friends in lingua con sottotitoli (grazie a vince per il prestito)... cerco di vedere qualcosa su sky... e spero di cominciare presto con il ripasso della grammatica!

Partenza: si vocifera che sarà il 15 settembre.

Intanto... ho tagliato i capelli!!!!!
Che è il primo passo verso il cambio di vita!

8/05/2009

0 - introduzione

Oggi è il giorno giusto per inaugurare il nuovo blog.
Mi ci sono messa di impegno, ed eccolo qui!

Ho lavorato fino a venerdì scorso, 31 luglio.
Dal primo agosto sono ufficialmente disoccupata.

Ma no, non mi sto riposando... fin'ora non mi son fermata un attimo, giusto oggi ne ho approfittato un pò....

Mi aspettano un mese e mezzo di preparativi per il trasloco, di cose da spostare, da buttare, da sistemare, di burocrazia da portare avanti, di amici da salutare, di giri da fare....

I will survive.