9/30/2009

56 - la ruota della fortuna

Come in Italia, anche qui c'è la ruota della fortuna.
Ma ci sono "piccole" differenze!

Innanzitutto il presentatore non fa il cretino, ma è una persona "seriosa".
I concorrenti quando dicono la lettera dicono semplicemente la lettera, e non "V come Vattelappesca" o "P come Precipitevolissimevolmente"!
Inoltre dicono la lettera mentre la ruota sta finendo di girare, e non c'è la fase di applauso o di "boooh" o di chiacchiericcio su ogni risultato della ruota, quindi il gioco è molto più veloce!
La valletta di turno è si bionda, ma è inquadrata da lontano e, almeno nelle 2 volte che ho visto la trasmissione, è vestita in modo discreto e non da "donnina", e soprattutto non l'inquadrano da sotto mentre sculetta.. anche perchè non sculetta.
Ma la cosa più importante è che le concorrenti non hanno il seno in vista come accade da noi, e cmq quando girano la ruota viene inquadrata solo la ruota!!

Insomma, pare che la ruota della fortuna possa essere una trasmissione più decente e meno volgare di quanto lo sia da noi!

55 - moda italiana vs moda californiana

In italia mi lamentavo della moda italiana, quella che prevede in pieno periodo luglio-agosto i cosiddetti "stivali estivi"... per cui si vedono queste finte bionde superabbronzate con seno bello esposto, gonna o pantaloncini fino al ginocchio, e poi i simpatici stivali!

In california invece le cose son diverse.. molto diverse!
Ora che sta "rinfrescando" mi è capitato di vedere diverse ragazze con addosso: maglietta, giubbetto di pelle, e.... pantaloncini appena sotto il sedere e infradito!

Sinceramente, non so cosa sia peggio.


54 - post stupido

E' la seconda volta che sento di un terremoto di quelli devastanti mentre io ho il ciclo.
E ogni volta mi dico che se dovesse capitare a me in quei giorni, dovrei ricordarmi di prendere gli assorbenti. Altrimenti non andrei lontano.

Lo so, è un pensiero stupido.... c'è gente che ha perso casa, che ha perso la famiglia, o che ha perso la vita.

But I can't help thinking about it.
Sorry!

9/28/2009

53 - sport e palestra in San Diego

Una cosa che mi ha molto colpito andando in giro per le strade e le spiagge di San Diego è che tante persone fanno sport all'aperto, cioè corrono o vanno in bici (qualcuno va con i pattini, ma non so se sia per sport o come mezzo di spostamento, tipo quelli che vanno in giro con lo skate). Ok, anche in italia ci sono persone che corrono o che vanno in bici... ma non sono così tante, e soprattutto non lo fanno a questi orari!
Qui durante il giorno fa ancora caldo... io vado in giro in canotta e pantaloncini... e nella fascia oraria tra le 11 e le 16, cioè nelle ore più calde, è pieno di gente che fa sport... gli uomini spesso senza maglietta, e le donne con pantaloncini corti e toppini al minimo... e fanno mostra di fisici perfetti ed abbronzati... passo allenato... tutti sudati...
E io mi chiedo sia come trovino la forza e il coraggio di fare sport con questo caldo.. sia come trovino il tempo.. ok, anche io ora ho tempo, perchè sto in una situazione particolare.. ma i californiani, non lavorano?
E mi è anche capitato di vedere diverse mamme che fanno jogging spingendo il carrozzino :-| ovviamente anche loro col fisico perfetto ed abbronzato!

Cmq... circondata da questo clima sportivo, siccome è da metà giugno che non faccio movimento, e siccome ora è anche arrivato il pacco aereo che conteneva le mie scarpine da ginnastica e i pantaloncini da sport, avevo deciso che anche io devo riprendere con lo sport!
E così sabato mattina durante uno dei nostri giri siam passati davanti ad una palestra qui vicino al residence, e ci siam fermati per chiedere informazioni (ero curiosa di sapere quanto costasse andare in palestra qui a san diego).
Quando a roma vado in giro a chiedere informazioni nelle palestre le cose funzionano più o meno così: entro, dico che voglio qualche informazione, mi dicono cosa offre la palestra, spesso mi danno un foglietto con orari, corsi ecc, mi dicono quanto costa, mi fanno fare un giro della struttura, poi io ringrazio, dico che ci penso e me ne vado. Di solito ne vedo almeno 3 o 4 per farmi un'idea e scegliere il meglio.
Pensavo che qui fosse la stessa cosa, e invece...
Entriamo. Diciamo che vogliamo qualche informazione. L'omino di turno fa "seguitemi" e ci fa sedere alla sua scrivania, ci chiede (e lui trascrive al pc): nomi e cognomi, età, perchè vogliamo informazioni, perchè vogliamo andare in palestra, quante libbre vogliamo perdere, perchè siamo proprio in quella palestra, cosa ci aspettiamo, dove abitiamo ecc.. dopo un 10-15 minuti in questo modo, ci fa fare un rapido giro della palestra e ci da un foglio con gli orari dei corsi (veramente pochi), poi ci fa tornare a sedere. Ci fa vedere le due offerte di pagamento e ci chiede se ci vogliamo iscrivere. Noi diciamo che ora ci pensiamo su e poi decidiamo. Lui ci chiede perchè ci dobbiamo pensare :-| (ma che domanda è?). Gli rispondiamo che ora siamo nel residence, che prima o poi ci sposteremo, quindi poi dobbiamo vedere dove andremo a vivere, quanto è distante la palestra ecc... Lui ci chiede in che zona vorremmo andare a vivere. Glie lo diciamo. Lui risponde che non è lontano, che sono solo 15 minuti di macchina, che cmq si può fare. Noi gli diciamo che abbiamo una macchina sola per ora, che la usa mio marito per lavorare. Lui dice che ci si può organizzare, che cmq la palestra è vicina al lavoro di mio marito e quindi non è un problema. Noi diciamo che però vorremmo pensarci, che non vorremmo pagare l'iscrizione per fare solo un mese. Lui insiste e ci propone di non pagare l'iscrizione per il primo mese, ma vediamo come vanno le cose, al limite la paghiamo dopo.
Il marito si fa convincere e mi propone di iscrivermi, tanto è solo un mese ecc... io gli dico che il tipo non mi è piaciuto dall'inizio e che non mi va... ma alla fine decidiamo per il si, che mi sarei iscritta per un mese.
Ok, il tipo riempie i moduli ecc e poi ci spara una cifra che corrisponde al doppio della mensilità. Chiediamo spiegazioni, e lui ci dice tutto sbalordito "ma come, non lo sapete? si paga il primo mese e l'ultimo mese... quando vuoi interrompere lo dici 15 giorni prima dell'ultimo mese"
Ma sei cretino? Mi fai pagare due mesi quando non so se riesco a farne uno? E quando ti do disdetta te lo devo dire con 45 giorni di anticipo???
Gli diciamo che non è stato onesto, che non ce l'aveva detto. Lui insiste che è così e che non ci può fare nulla. Interviene anche un altro. Ci dice che siamo matti a non accettare, che la palestra è bellissima, poi ci accusa di essere sulla difensiva (noi sulla difensiva? ma se ci stanno costringendo in pratica a iscriverci!!), e alla fine ci augura un "good luck!" sarcastico. Noi prendiamo e ce ne andiamo.
Ma che tristezza sta palestra... ecco perchè vanno tutti a correre invece!

[e così domenica mattina sono andata a correre col marito... ma spero che non siano tutte così le palestre!]

52 - quattro foto






















9/25/2009

51 - un pò di costi

Giusto per darvi un'idea.

- il biglietto del bus corsa semplice (indipendentemente dalla durata) $2.25 [tanto],
- il biglietto del bus giornaliero $5.00 [buono],
- un cono gelato con 1 gusto $3.50 [azz!],
- un cono gelato con 2 gusti $5.75 [gulp!],
- 3 zucchine + 3 pomodori + 3 pesche $9.00 [senza parole],
- prendere la patente $28 [pochissimo],
- rifare l'esame per la patente dopo essere stati bocciati $6.00 [come 3 pomodori e 3 zucchine],
- parcheggiare al centro della città $9-15 dipende [tantino.... ma due traverse più in là è gratis.. sò americani!]
- un pc di quelli piccoli piccoli $299 [pensavo di più],
- un silk-èpil $39.99 [in italia a quanto sta? boh, forse di più però],
- una cena fuori almeno $20.00 a persona [più o meno ci siamo].

9/24/2009

50 - good news!

1 - il marito ha superato brillantemente il test scritto per la patente californiana!

2 - la sottoscritta si è collocata nel livello 6 del corso di inglese (il livello 8 è il più alto)!

3 - abbiamo preso casa! abbiamo preso casa! quella casa! si, proprio quella, l'unica senza moquette! l'unica con le finestre in bagno! l'unica che quando sono entrata ho pensato "ecco, questa è casa!"

:-D

49 - il parco


Ieri ho fatto una passeggiata nel parco di san diego.
A parte le 2 ore che ci ho messo per andare e le 2 ore che ci ho messo per tornare, le 2 ore passate lì son state piacevoli :-)
(diciamo che da quassù ho dovuto prendere 3 bus per andar laggiù... ma cmq ho fatto sightseeing!)
Mi è sembrato molto curato, pulito.. come il resto della città d'altra parte.
Ci sono diversi musei dentro, il giardino botanico,
vari tipi di giardini, poi teatri, arene.. insomma, un bello spazio.
Ah, c'è anche una specie di percorso trekking che fa scendere nel canyon... ma sinceramente faceva troppo caldo per farlo... casomai la prossima volta, dopo le 17 almeno :-P

La "cosa strana" di san diego è che in periferia è tutto molto tranquillo e benestante... sia dove stiamo cercando casa noi, che in altre zone... ma quando poi vai in centro trovi la gente che dorme sui marciapiedi, le persone che fanno il giro dei cassonetti, persone che parlano da sole....
Mentre a roma è il contrario.. o meglio, a roma anche e forse soprattutto in periferia capita di trovare questo tipo di persone...
Non so, mi fa strano questa cosa.
Cioè in periferia a roma io giro tranquilla, di sera da sola. E anche qui lo farei.
Invece girare a san diego centro la sera da sola.. boh... sarà che è ancora tutto nuovo e parlano una lingua sconosciuta, ma boh... non sarei rilassata al 100% diciamo.


48 - patate rosse e zucchine gialle

47 - anche se

Anche se qui sembra un paradiso,
la città è pulita, gli autobus son puliti,
le persone sono sorridenti,
tutti ti salutano,
quando si scende dal bus si ringrazia l'autista,
c'è sempre il sole e la temperatura è ottima,
le case sono belle,
le macchine costano poco,
la città è piena di scoiattoli e colibrì,
io sto facendo la bella vita aspettando il permesso per lavorare e di saper parlare decentemente l'inglese,
ho un sacco di tempo libero,
ho affianco a me la mia metà,
ho le donne delle pulizie dell'albergo che mi puliscono la camera due volte a settimana,
....
nonostante tutto, ho cmq i miei momenti di tristezza.

9/22/2009

46 - l'oceano


Ieri, dopo aver consultato le mappe dei bus, son partita per andare a vedere l'oceano!
Già il solo prendere il bus funziona un pò da sightseeing, e aiuta a capire la città....
Sono andata prima nella zona chiamata Pacific Beach.
La mia guida consigliava di passeggiare per una certa strada e ammirare i negozi... ma non mi son sembrati niente di che... quindi subito dopo mi son diretta versa la spiaggia.
Davvero bella. E il clima ottimo: caldo, ma non troppo.
La guida diceva che il lungomare d'estate diventa affollatissimo.. e infatti ho trovato (pur essendo una strada pedonale) la striscia spartitraffico e le frecce per terra ad indicare il senso di marcia!
Cmq ieri era abbastanza tranquilla, anche se per essere un giorno lavorativo di metà settembre c'era molta gente, che passeggiava, che andava in bici o con lo skate o che correva.
In spiaggia famigliole e surfisti!
E i gabbiottini dei baywatch!
Poi sono passata dall'oceano alla baia (divisi da una lingua di terra). Lì altrettanto bello, ma meno frequentato. Case bellissime con vetrate enormi direttamente sulla baia!

Dopo aver passeggiato qui, ho ripreso il bus e sono andata a La Jolla, che è più a nord.
Qui la zona è molto bella, bei negozietti, posticini per mangiare... poi un bel parco verde, a ridosso del mare.. e piccolo spiaggette affollate di bagnanti e di animali di vario genere (gabbiani, aironi (?), leoni marini....).

Son stata veramente bene... e ho rimediato una leggera abbronzatura :-P

45 - come sono le case in CA

Le case in CA hanno delle differenze sostanziali rispetto alle nostre!!
Tipologia
Già la tipologia delle case è diversa, perchè quelli che sono chiamati appartamenti (e sono proprio l'equivalente dei nostri appartamenti) sono costruiti proprio per essere affittati... e solitamente hanno degli standard più bassi (almeno, così ci hanno detto.. o così ho capito).
Dato che volevamo vedere case da comprare, questi appartamenti li abbiamo scartati.
Abbiamo visto quindi case singole, case "attaccate" e condomini.
Le case singole lo dice la parola stessa.. sono case singole! :-P Hanno sempre il giardino dietro, spesso un giardinetto davanti, ognuna ha il suo stile, ognuna è unica.
Poi ci sono "le case attaccate", cioè in una stradina trovi tutte casette uguali, attaccate magari a due a due. Spesso hanno un piccolo giardino o una terrazza sul retro, mentre il verde davanti (se c'è) è curato dal condominio. E poi ci sono i condomini veri e propri, cioè un edificio che contiene 4 o 6 appartamenti, suddivisi in due piani.
Sia le "casa attaccate" che i condomini hanno delle spese di condominio appunto, che si traducono nella cura del verde, nell'illuminazione delle strade, nella manutenzione della piscina (sempre presente) e del campo da tennis (spesso presente).
Le città americane.. o meglio dovrei dire San Diego, perchè solo questa città ho visto.. ebbene,
San Diego quindi è molto allargata come città... gli americani hanno un sacco di spazio!

Struttura interna
Siamo rimasti molto sorpresi nel constatare che tutte le case che abbiamo visto (circa 18) tranne 1 hanno la moquette all'interno!!!! In salotto, nelle camere e spesso anche in bagno! :-(
Questa cosa mi ha sorpreso e deluso... la moquette mi ha sempre dato un'idea di sporco... ma è anche vero che non l'ho mai avuta in casa, quindi il mio forse è un pregiudizio. In bagno però proprio non lo posso accettare!
La cucina non è mai divisa con una porta dal resto della casa, è sempre collegata col salotto.
Il salotto ha sempre il camino (di quelli alimentati a gas.. camino finto).. e anche questo in california non me l'aspettavo.
Le camere hanno sempre l'armadio a muro... e ... dalla camera si accede sempre al bagno, tramite una specie di corridoietto (in cui spesso si trova l'armadio), ma tra il bagno e la camera non c'è mai la porta!!!! Soltanto il water è messo da una parte, chiuso da una porticina, con la ventola che si accende in automatico quando si accende la luce... che tristezza....
E sia la stanzetta del water che il resto del bagno non hanno mai una finestra propria...
Ovviamente il bidet non esiste....
E quasi sempre c'è la vasca e non la doccia.
Ogni camera ha quindi il suo bagno.. a meno delle case con 3 camere, in cui 1 dei due bagni è in comune con le camerette.
Tutte le case, ma proprio tutte, hanno il garage con due posti auto. Questo perchè il sistema di trasporto pubblico, specialmente in periferia, non è efficiente e senza macchina non ci si muove molto... Il garage quasi sempre ha una porticina che porta direttamente dentro casa.
Ah, dimenticavo... tutte le case hanno l'asciugatrice!!!!!
In california... nella sunny california, non si usa stendere i panni al sole, ma si asciugano con l'asciugatrice... sò americani!!
(quando dico "sempre" o quando dico "mai" mi riferisco sempre alle 18 case che abbiamo visto noi.. però 17 su 18 è una buona statistica che mi autorizza a dire "sempre" o "mai").

Ieri abbiamo fatto un'offerta per una casa.
Siamo stati indecisi.
Delle 18 case ne abbiamo selezionate 3.
Di queste 3 il marito ne aveva una preferita, e io ne avevo un'altra. Cmq tutte e 3 andavano bene ad entrambi.
Ci abbiamo pensato e ieri siamo andati a rivedere quella per cui avevamo deciso di fare l'offerta.
Fuori veramente molto bella, in una strada piena di alberi e di prato, una "casa attaccata", ma quasi staccata.. però rivedendola dentro abbiamo visto tante piccole cose che andavano poi cambiate col tempo (cucina e bagno del'85.. moquette messa un pò male... l'aggeggio del riscaldamento che emetteva un ronzio continuo....).. e avendo fatto da un anno e mezzo i lavori a casa... siamo rimasti un pò perplessi.
Per cui siamo andati a rivedere la seconda casa (la mia preferita). Da fuori non è niente di che, il vialetto ha pochissimo verde.. sembra tutto arido. Ma dentro è veramente bellissima. Tra l'altro è l'unica che ha il parquet anzichè la moquette, ed è l'unica che ha delle finestrelle in bagno. Cucina e bagno son proprio nuovi. E quindi chiudendo un occhio sull'esterno, abbiamo fatto
l'offerta!
E stasera ci fanno sapere!
Incrociate le dita per noi...


9/20/2009

44 - comprare casa in CA

Ieri abbiamo iniziato le ricerche per comprare casa in CA e siamo rimasti piacevolmente sorpresi!

Non so come funzioni nelle altre città d'Italia, ma posso dire che a Roma per trovare una casa da comprare si impiegano mesi, se non anni. Io e mio marito per esempio ci abbiamo messo 2 o 3 mesi per trovare casa dove stiamo (stavamo) ora, mentre Giuliana per esempio mi ricordo che aveva iniziato a cercar casa che era appena incinta della prima figlia, e l'ha comprata che stava per partorire il secondo figlio... e un'altra coppia di nostri amici è da novembre scorso che cercano e non l'hanno ancora trovata.
Perchè? I motivi sono principalmente due.
Come prima cosa c'è da dire che la maggior parte delle case sono "vecchiotte", a meno che non si voglia andare a vivere nelle periferie estreme o fuori raccordo, o a meno che non si trovi qualche palazzo o edificio buttato giù e poi rifatto (e in quel caso i prezzi son davvero alti)... ed essendo vecchiotte spesso e volentieri sono un pò diverse dalle tendenze attuali, per esempio cucine enormi con camere piccolissime, o affacci direttamente su strade trafficatissime, o balconi microscopici ecc... quindi trovare qualcosa di "bello" a un prezzo accessibile e non troppo lontano dal centro è già molto difficile....
Si aggiunge la seconda cosa, cioè il sistema di vendere/comprare casa. Di solito si va in un'agenzia immobiliare e si vede cosa hanno di disponibile, e poi si prende appuntamento per vederla (spesso bisogna far conciliare i propri orari con quelli dell'agenzia e quelli del padrone di casa), poi spesso siccome nella prima agenzia c'era solo una casa di interessante o nulla, si va in una seconda agenzia e si ripete la storia... oppure si cerca qualcosa tra privati tramite annunci...
Solitamente è raro riuscire a vedere 2 case nello stesso giorno, anzi nella stessa settimana.
Per cui unendo i due fattori i tempi son lunghissimi.

In CA è tutto diverso!
Quando si cerca casa si va da un agente immobiliare (che è il buyer), gli si dice cosa si cerca e più o meno dove si cerca... lui ha accesso ha un database con tutte le case in vendita e fa una selezione in base al prezzo, la zona ecc. Fatta la selezione, si parte con la macchina, così su due piedi, senza prendere appuntamenti o che.
Questo perchè le case nella maggior parte dei casi sono vacant (disabitate) o cmq se ci abitano basta fare una telefonata sul momento.
Quando si arriva nelle case disabitate, queste ovviamente sono chiuse a chiave, ma sulla porta c'è un aggeggino di plastica che contiene la chiave, e che l'agente buyer apre grazie a una tesserina magnetica e a un codice personale! Quindi tutti gli agenti hanno accesso a tutte le case in qualsiasi momento! E' fantastico! Poi può capitare che l'agente abbia già visto la casa oppure che anche per lui sia la prima volta.. cmq ti spiega i punti salienti, fa notare cose... e se la casa ha qualcosa che non va, te lo dice tranquillamente, perchè lui fa gli interessi del compratore, e non come accade in italia in cui l'agente rappresenta sia il venditore che il compratore!
Inoltre gli agenti immobiliari lavorano anche il sabato e la domenica!
Così venerdì sera il marito aveva sentito al telefono il nostro agente, aveva dato un pò di risposte, e l'agente ci aveva dato appuntamento per sabato mattina alle 10.
Io gli faccio "ma come da un giorno all'altro?" e pensavo che magari avremmo solo parlato o cose del genere.
E invece ieri mattina abbiam visto ben 9 case!!!!!!
Abbiamo visto due zone diverse. Una non c'è piaciuta, ma l'altra si.
E delle 9 case ne abbiamo selezionate due che ci piacciono (o meglio, a me ne piace una e a mio marito un'altra, cmq ad entrambi anche l'altra non dispiace).
Poi siamo andati in agenzia, ci ha spiegato come funziona per comprare casa (offerta, mutuo, ecc).. e non c'è bisogno del notaio! (altri soldi risparmiati).
Poi gli abbiamo detto che vorremmo vedere anche un'altra zona, e stamattina andiamo a vedere tipo altre 8 case in quest'altra zona....

Quindi nel giro di pochi giorni il tutto si risolve! Da paura!

43 - Colazione

9/18/2009

42 - giornali, telegiornali e telefoni


Giornali
Non che ne abbia sfogliati chissà quanti, ma l'altro giorno mentre pranzavo con l'insalatona c'erano lì diversi quotidiani e li ho sfogliati.
Mi hanno colpito due cose.
La prima è che mettono delle foto enormi, anche in prima pagina, per delle notizie che non sono notizie! Per esempio c'era in prima pagina una foto con due bambini che disegnavano/scrivevano, nella didascalia c'erano i nomi di questi due bambini, l'età, e il fatto che erano tornati a scuola. E l'articolo era su quello, sul fatto che i bambini erano tornati a scuola... mah...
La seconda è che nelle pagine del meteo e company mettono una tabellina, in cui è riportato il numero massimo di minuti di esposizione al sole senza protezione prima di scottarsi, in base alle fasce orarie.

Telegiornali
Che dire... son ben diversi dai nostri!
Almeno quelli che mi è capitato di vedere, ci son sempre questi giornalisti super sorridenti, super espressivi, sempre con i loro "fantastico - meraviglioso", che più che giornalisti mi son sembrati show-men!

Telefoni
L'altra sera abbiamo comprato le sim americane. Il commesso ci aveva spiegato le varie opzioni tariffarie e noi abbiamo scelto quella che ci sembrava più conveniente: tra di noi non paghiamo nulla (stesso operatore), ma se riceviamo o facciamo una telefonata da/a un altro operatore o un fisso paghiamo 1 dollaro al giorno + 10 centesimi al minuto. Ok, ma tanto noi specialmente all'inizio non abbiamo molti altri cui chiamare.
Solo che... il giorno dopo ad un certo punto mi squilla il cell. Pensando che fosse il marito dall'ufficio rispondo.. e invece.. era non so chi che voleva non so cosa. (- 1 dollaro e 10 cent).
La sera torna il marito, glie lo dico, e pure lui mi dice che gli è successa la stessa cosa, con uno che aveva sbagliato numero.
Oggi.. mi risquilla il tel. Siccome avevo lasciato la mattina il numero a un ufficio (storie burocratiche) rispondo e... era una che cercava dave (- 1 dollaro e 10 cent).
Ma non è che ci marciano?

Invece oggi passeggiando in un centro commerciale ho visto questa pubblicità:
Secondo me la dice lunga...

9/17/2009

41 - residence e dintorni




Il residence è molto carino. La nostra stanza in realtà è un appartamentino, formato da salotto (scrivania, divano, mobile tv con tv, altro tavolo per mangiare) con angolo cottura (frigo enorme, microonde, fornello, lavastoviglie), poi c'è la camera (con tanto di tv) e il bagno.Le due tv sono proprio enormi, son venuti a cambiarle ieri mattina (prima c'erano quelle vecchio stile diciamo). Per fortuna c'è un pulsantino per ridurre l'immagine e lasciare una parte dello schermo quindi vuota! (sono americani....).

Ieri mattina, dopo aver scritto mail e aggiornato blog, ho iniziato ad esplorare i dintorni. Mi son fatta una cartina a mano (guardando le mappe on line) e son partita.
Le strade sono proprio larghe, al punto che sembrano sovradimensionate! Per fortuna sono anche tranquille, ad ogni incrocio c'è il semaforo con la chiamata pedonale e così si riescono anche ad attraversare facilmente!


Qui attorno non c'è molto da vedere o da fare.. sono tutti uffici e residence... cmq ho camminato camminato, e ho visto due cose curiose lungo le strade, che noi non abbiamo: un aggeggino che è un distributore di giornali (alimentato a monete) e un altro aggeggino che è il raccoglitore dei pacchi da mandare tramite corriete, tipo la nostre buche da lettera!
Cammina cammina sono arrivata a uno di quelli che chiamano food court (o qualcosa del genere), cioè ci sono dei tavolini in mezzo e attorno tutti posti in cui comprare da mangiare... c'era veramente di tutto: pizza, cinese, messicano, giapponese, mac donald ovviamente, sturbucks etc... ma alla fine ho trovato il posto per me: un "insalataro", cioè un posto in cui vendono solo insalate!
Ho studiato il menu, ho ordinato, ovviamente hanno capito dal mio accento che non sono di queste parti :-P ma cmq sono riuscita ad ordinare tutto e a chiedere di aggiungermi le olive! Soddisfatta!

Nel pomeriggio abbiamo poi conosciuto Paul, che è il nostro omino che ci aiuta nell'ambientazione.
Per fortuna riesco a capire tutto quello che dice.. e gli ho detto a gesti che non son buona a parlare. Abbiamo parlato un pò delle varie cose da fare e iniziato con il lato burocratico.

La sera poi siamo andati in un negozio di telefonia e ci siam comprati due sim americane, così per chiamarci non dobbiamo fare il giro dall'italia, che è abbastanza dispendioso. Le sim qui funzionano in modo diverso... e così spendo la stessa cifra, sia se telefono sia se ricevo... e la stessa cosa per gli sms! Che strano! Ma almeno tra noi due ci chiamiamo gratis!
Dimenticavo! Una volta entrati in questo negozio siamo stati accolti dalla californiana di turno, che appena ci ha visto ci fa tipo "ciao, come state?" col sorriso sulle labbra.. noi timidamente ".. bene..." e lei "oh, ma è fantastico!" ... mah.. e poi ha capito che non siamo americani, ci ha chiesto la provenienza, noi "italia - roma" e lei "oh, ma è meraviglioso, è bellissimo" ... mah...

E infine siamo andati al supermercato! Erano le 20 circa e avevo già sonno... e ho dimenticato la macchinetta fotografica! Perchè anche quella è stata un'esperienza da documentare, mi rifarò la prossima volta!
Quello che mi ha colpito di più è stato il reparto frutta e verdura, dove i prodotti sono lucidi, davvero lucidi, e disposti in modo preciso uno sull'altro! A incastro tipo. Prossima volta faccio foto. E poi.. che schock... i prezzi sono non al kilo, ma alla libbra!!! Che poi sarebbero i pound, e hanno sigla lb. Quando siamo poi tornati a casa ho scoperto che 1 pound = 0.45 kg. Scoperto ciò mi son resa conto che la frutta e la verdura costano veramente uno sproposito!!! Forse potrebbero evitare di pagare qualcuno per tirarle a lucido e fare i castelli di mele o di pomodori.. il prezzo scenderebbe!
Cercando cmq di non congelare (aria condizionata a palla) e di non addormentarmi siamo riusciti a comprare un pò tutto quello che ci serviva. Purtroppo era tardi.. ma la prossima volta vado da sola, mi porto la macchinetta fotografica, e mi studio bene le cose.. c'erano delle patate rosse (ne ho prese un paio) e altra verdura strana... e tantissime altre cose che noi non abbiamo. Da "bravi" italiani non siamo riusciti a resistere e ci siam comprati due pacchi di pasta barilla (1 libbra a 1,50 dollari.. giusto perchè era in offerta!). E siamo riusciti anche a comprare il latte nella confezione piccola (un quarto di gallone, che corrisponde a 0,946 litri), ma per il succo di frutta ci siamo dovuti accontentare della confezione da due quarti, cioè 1,89 litri, anche detta confezione da 64 fl oz cioè 64 once fluide... aiuto!
Mi sembrava che tutto costava tantissimo, ma alla fine abbiamo riempito il carrello e pagato un centinaio di dollari, alla fine con il cambio com'è non è più di quanto avremmo speso a roma!
Ovviamente alla cassa oltre alla cassiera c'è la solita californiana bionda che imbusta le cose e intanto ti fa domande e sorride e dice "fantastico e meraviglioso" a tutto quello che le rispondi!

Inizio ad avere seri dubbi di riuscire a trovare un lavoro qui.... almeno, di certo non farò mai la commessa! :-)



9/16/2009

40 - il viaggio

Martedì mattina ore 04:20 è suonata la sveglia.
Dopo una dormita di circa 3 ore o poco più, mi sono trascinata in bagno e son riuscita a lavarmi e quindi a svegliarmi... ultime cose da mettere in valigia, chiudere tutto, un paio di foto a casa, spazzatura da buttare....
Fuori il diluvio!
E così sia per buttare la spazzatura che per prendere il taxi (ore 5.15) (e caricare le nostre 3 valigie grandi + 2 zainetti a mano + 1 busta con i documenti per l'immigration e un paio di scarpe dimenticate) ci siam rifatti un'altra doccia.
Abbiamo così attraversato Roma, al buio e sotto la pioggia.. con le luci dei lampioni e delle poche (per fortuna) macchine in giro a quell'ora... e intanto pensavamo al sole della california a noi davanti... ma anche alle persone care alle nostre spalle.

Arrivati in aereoporto, check-in (che lusso, con la business class fila ridotta) e poi colazione, con cornetto e cappuccino, gli ultimi per un pò di tempo.
Il marito con mal di testa, io con tanto sonno, ci siamo messi as aspettare al gate.

Ore 8:15 puntualissimi siamo decollati con destinazione Londra. In aereo abbiamo dormito alla meno peggio. Ma una volta arrivati a Heatrow è iniziata un pò di adrenalina... le cose nuove da
vedere, le persone, l'aereo da prendere.. e quando siamo arrivati al gate, questo è l'aereo che era lì ad attenderci!
Non avevo mai preso un aereo a due
piani!

In business si stava benissimo :-P, con i posti a coppie, messi testa-piedi in modo che ci si poteva parlare, con le hostess che di continuo offrivano da bere, e poi i film on demand, la musica e tutto... per non parlare del pranzo e della merenda, tutto buono!


Alle 12:00 (fuso di Londra) siamo partiti. E alle 15 circa (fuso di Los Angeles) siamo arrivati. Ma non ci abbiamo messo 3 ore, ce ne abbiamo messe un pò di più :-) Però nonostante le circa 11 ore di volo, il tempo è passato.. ne ho approfittato per vedere un paio di film, riposarmi un pò, giocare a "uno" con il marito ecc.

Arrivati a Los Angeles abbiamo superato l'immigration (non c'era poi così tanta fila.. forse siamo stati fortunati), abbiamo recuperato il bagaglio (è arrivato immediatamente!), abbiamo passato la dogana (non ci hanno fatto aprire nulla, per fortuna... non perchè avessimo chissà che, ma perchè c'era il rischio di perderci qualcosa), siamo usciti e abbiamo preso al volo, praticamente inseguendola, la navetta che ci ha portato al centro Avis, dove avevamo la macchina prenotata.

Abbiamo sbrigato le piccole formalità, abbiamo inserito anche me come guidatore (sob), e abbiamo preso la macchina... enorme secondo me! Dopo qualche piccolo disguido, per mezzo di un piccolo foglietto dove ci eravamo appuntati i nomi delle superstrade e per mezzo del depliant avis con le info per uscire dalla zona, abbiamo imboccato la strada giusta!
Strada a 5 corsie per senso di marcia, con corsia riservata al carpool.
[apro una piccola parentesi relativa al carpool: in pratica 1 corsia delle 5 che formano la superstrada è riservata alle macchine in cui dentro ci sono 2 o più persone... 1 corsia su 5... verrebbe da pensare "beh, qual'è il vantaggio?", e invece il vantaggio c'è perchè il 90% delle macchine è occupato da una sola persona, il guidatore appunto! quindi mentre le 4 corsie alla nostra destra spesso e volentieri erano bloccate o rallentate, sopratutto nella zona di los angeles, che cmq è enorme, noi siamo sempre andati spediti! e anche per gli svincoli autostradali! il 90% del traffico è bloccato in questi svincoli, mentre per la singola corsia car pool c'è una rampa apposita, in cui il traffico procede spedito!]
[apro un'altra piccola parentesi relativa alle macchine: impressionante quanto siano tirate alucido le macchine americane! brillano! pure i pick up, i furgoncini.. .tutte splendenti! e.. enormi!]

Dopo circa 2 ore di guida (in pratica si erano fatte le 19 locali), siamo arrivati in quella che è la strada del residence. Siamo andati prima diretti a far benzina (distributore self service, funzionante solo con carta di credito), poi un panino da subway per la cena (che cmq avevamo fame), prelievo di un pò di contanti (che possono sempre servire), e poi di nuovo in macchina fino al residence.

Abbiamo fatto il check-in, l'omino del desk ha anche riconosciuto il marito (lui qui c'è già stato diverse volte, per diversi mesi), le solite cose, e siam saliti in "stanza".
Ci siam mangiati il nostro panino, poi con non so quale forza abbiamo anche disfatto le valigie, e distribuito vestiti e oggetti vari tra armadio, cassetti e bagno.

Mentre mettevamo a posto ad un certo punto chiedo al marito "scusami, ma la stampante dov'è?", e lui "stampante? quale stampante?" e io "quando eravamo alla reception.. tu hai chiesto se c'era sempre il wireless free, loro ti hanno detto di si e ti hanno detto che avevano anche aggiunto la stampante.... the plot ha detto!". Lui ci pensa su, e poi fa "Marica, ha detto che hanno messo il cavo per connettersi, il plug, non il plot!!"
'namo bene

Cmq.. ci siam coricati che erano le 21, ci siamo svegliati alle 6, belli freschi e riposati... (anche se ora che scrivo mi è venuto un pò sonno), ci siam lavati e vestiti, e siam andati a far colazione!
Dopo aver superato l'impatto con l'aria condizionata a palla, mi sono concessa una ciotola di latte e cereali (cereali tutti colorati, a forma di ciambelline, chissà che schifezze c'erano dentro) e un muffin, ma c'era veramente un sacco di robba.
Ovviamente tutto usa e getta, impressionante: cucchiai, ciotoline per il latte, coltelli, bicchieri.. tutto!

Ora mentre il marito si sta ambientando a lavoro, io procedo con il mio giro esplorativo della zona!
E domani foto della stanza e dei dintorni!




9/14/2009

39 - ci siamo

ci siamo.
ma non ci siamo ancora.
quasi mezzanotte.
bagagli quasi fatti.
ma ancora tante piccole cose da sistemare.

ci sentiamo dall'america.

38 - intermezzo svedese

venerdì mattina siamo partiti, destinazione stoccolma!
o meglio... io sono partita, e poi lui è partito.
io sono uscita di casa alle 6:30, ho preso il bus fino a termini, poi il bus fino a ciampino, e poi dopo una lunga attesa l'aereo fino a skavsta, poi il bus fino a city terminalen, poi a piedi fino al capolinea del trenino da arlanda (ore 16.00).
lì mi ha raggiunta il marito che invece era uscito di casa alle 9.30, aveva preso il trenino fino a fiumicino, poi l'aereo fino ad arlanda, poi il trenino fino al capolinea.
e lì abbiamo incontrato anche i nostri amici, svedese lei, italiano lui (emigrato per stare con lei).
e così abbiamo passato qualche ora tutti insieme, poi il marito ci ha lasciato per stare con i suoi amici inglesi, e noi altri abbiamo mangiato in un buonissimo posto svedese! (carne di alce in polpette).
il sabato io e la mia amica siamo uscite con calma e abbiamo incontrato in centro il maritino. passeggiata, e poi saluti di nuovo, perchè lui alle 16.30 aveva la mezza maratona!
ci siamo rivisti di nuovo alle 16 e poi lungo il percorso, dove eravamo a fare il tifo!
cena indiana.
e il giorno dopo pranzo francese.
e poi domenica cena italiana, in casa stavolta :-P
e poi stamattina ritorno a roma, insieme! :-)

siamo stati molto bene a stoccolma, come sempre d'altra parte....
i nostri amici sono molto gentili e ospitali e simpatici, ed è un piacere rivedersi, purtroppo capita poco spesso.
stoccolma è sempre bellissima, con il suo verde, il suo mare, le sue stradine, i suoi negozi, la sua tranquillità!
peccato che faccia sempre freddo... altrimenti sarebbe perfetta! :-)

e dopo un lungo viaggio siamo a casa... abbiamo disfatto i bagagli, stiamo finendo di sistemare casa.. le ultime cose da portare in cantina, le ultime cose da buttare, da spostare, da decidere, da archiviare, da elencare, da fotografare... non si finisce mai!

vado a lavoro!

9/10/2009

37 - sfogo fuori tema

il marito dice che non devo parlare di queste cose "fuori tema", ma ora mi devo sfogare un attimo!

devo fare un certo esame medico. va fatto in determinati giorni. ci provo ad agosto, ma erano i giorni prima di ferragosto, trovo solo medici in ferie, cliniche chiuse... trovo un possibile posto dove farlo, ma mi chiedono preesami che non avevo fatto. quindi niente, incrocio le dita per settembre.

settembre. mi faccio i miei conti. il tal esame posso farlo solo tra il 10 e il 14, ma dall'11 mattina al 14 mattina non ci sono. ok, punto al 10 settembre.
il 4 settembre chiamo la clinica, dico che devo fare il tal esame e che vorrei farlo il 10 se possibile.
mi dicono di richiamare l'8, perchè tanto ora il dottore competente non c'è. io chiedo se non sia tardi, ma vengo tranquillizzata.
l'8 settembre richiamo, la mattina alle 9, mi dicono che il dottore è in sala e di richiamare dopo le 12.
richiamo dopo le 12, vanno a cercare il dottore, non lo trovano, mi dicono di chiamare dopo mezzora.
richiamo dopo mezzora e mi dicono che no, che per fare questo esame non devo chiamare questo numero, ma un altro reparto, mi danno il numero e mi dicono di chiamare la mattina dopo... spiego che tutti gli altri che mi hanno risposto al telefono mi hanno detto invece che avrei dovuto parlare col dottore, mi viene risposto che gli altri si sono sbagliati.
nel pomeriggio chiamo l'altro numero... mi confermano che è lì che devo chiamare per quell'esame, ma che ora la segreteria è chiusa quindi non possono dirmi per quando posso prenotarmi per l'esame.....
ok, chiamo il 9 mattina, in fondo è il giorno prima, magari si può fare. chiamo verso le 8.30 e mi viene detto che il dottore non c'è ancora, di chiamare dopo le 9... chiedo come mai mi parla del dottore, visto che è in segreteria che devono farmi la prenotazione... mi viene risposto che cmq bisogna parlare col dottore....
ok, richiamo alle 9.30 e mi viene detto che... il dottore non è di turno! quindi non c'è in giornata, di richiamare il giorno dopo! ecco... qui ho avuto un "piccolo sfogo al telefono" in cui ho raccontato tutta la trafila, ho detto "siete proprio degli incompetenti!" e ho riattaccato piangendo!
poi ho chiamato qualche altro posto in cui si poteva fare l'esame, ma niente, cmq non son riuscita a ottenere grandi risultati.
ho chiamato poi la dottressa che mi ha consigliato di andare lì per far quell'esame, le ho raccontato tutto, anche lei c'è rimasta male....

e così stamattina ho richiamato, al telefono ho detto "pronto, sono quella che deve fare l'esame x" e mi dicono "le passo il dottore". dopo 2 minuti di primavera di vivaldi risponde il dottore (alleluja), gli dico che devo fare il tal esame, ma che ormai posso farlo solo il 14 pomeriggio... e cosa mi risponde? cosa mi risponde? che gli dispiace, ma che il tal esame lo fanno solo il giovedì mattina.... cioè QUESTA mattina, cioè quando volevo farlo io!
gli ho raccontato tutta la trafila pure a lui, gli ho detto implicitamente che sono incompetenti, che devo di nuovo rimandare tutto di un mese e gli ho attaccato.

ci si lamenta spesso della sanità pubblica, ma perchè quella privata è meglio?

... obama aspettami....


e mi chiedo se il mondo abbia un senso....
ma soprattutto mi chiedo perchè la gente non ha ancora capito come si usano i preservativi!]

9/09/2009

36 - il trasloco!



e stamattina son venuti i traslocatori!

nei giorni scorsi ci eravamo occupati di togliere di mezzo le cose che non ci sarebbero servite (smistate tra cantina, bidone della spazzatura, casa dei miei, e alcuni angoli della casa) e di mettere in determinati spazi le cose da traslocare.... alla fine la casa era piena di
pecette!
ieri sera poi ci siamo occupati di sistemare vestiti e scarpe: quelli che restano con noi e viaggiano con noi in valigia, quelli che verranno spediti via aerea e rivedremo tra una settimana circa e
tutto il resto che verrà spedito via mare e che rivedremo tra un mesetto!
quindi avevamo diviso la casa in zone: in cucina ho spostato tutto in modo da concentrare le cose da spedire in determinati cassetti (con tanto di pecetta),
nell'armadio i vestiti da spedire via mare,
nello studio una catasta di oggetti di varia provenienza da mandare a san diego (sacchi a pelo, tende, pompa della bici, pattini, giubbetto salvagente, porta cd, caschi.... di tutto),
sempre nello studio c'è il tavolo pieno di scartoffie da sistemare in casa da qualche parte,
in salotto sul tavolo le cose da mandare via aerea, e poi oggetti vari... uff....
i traslocatori sono arrivati puntuali, abbiamo spiegato tutto quello che bisognava prendere e loro si son
messi ad imballare e inscatolare: il più giovane che era anche il capo, il più sveglio, svelto e forzuto
(nonostante fosse magrolino) si è occupato della camera e dello stereo, o
ltre a supervisionare tutto; poi c'era il "simpatico" che si è fatto tutti i piatti, bicchieri e altre cose della cucina; e poi c'era il "tonto" che ha fatto i libri, i cd, gli oggetti vari... ma molto lento... per impacchettare un quadro ci ha messo tipo 30 minuti!
in circa 3 ore e mezza hanno impacchettato tutto, hanno scritto sulle scatole il contenuto (ehm tipo "atrezzi" o "tappetto" o "sopra mobile" o "tavolo per stirare" o "bichieri" :-) ), abbiamo contato i vari imballaggi (ben 56!!), fatto la packing list, firmato, controfirmato e arrivederci!

e ... che dire... che strano casa così... certo molte cose son rimaste, i mobili son rimasti quasi tutti ad eccezione del letto... ma da un
senso di vuoto.... la camera è rimasta completamente vuota.... fa strano..
.. casa in questo stato mi fa sentire "la grandezza" del passo che stiamo per fare.... bbrrrrr!!





9/07/2009

33 - le cene son finite

le cene son finite... almeno quelle a casa nostra!
dal primo settembre al sei settembre abbiamo avuto una cena al giorno, di cui 2 fuori casa e 4 in casa.
stasera riposo.. forse passiamo dagli zii dopo cena.
domani sera abbiamo un gelato dopo cena.
mercoledì una cena a casa di amici.

e così oggi mi dedicherò a mettere a posto tutto, a sistemare le cose per il trasloco... si lo so, è un mese che lo faccio, ma è un processo lungo e meticoloso! :-P

9/06/2009

32- saluti, saluti....

andiamo avanti con le cene, con i pranzi, ogni giorno c'è da salutare qualcuno: amici, nonni, parenti vari....
in casa sto etichettando un pò di tutto, diciamo che è quasi tutto sotto controllo, un altro viaggio in cantina e poi a posto.
la tosse boh... è cambiata, ma non so se è migliorata, boh....

vado a cucinare....

9/04/2009

31 - un pò giù

ci sono un pò di casini questi ultimi giorni e sto un pò giù.

9/03/2009

30 - ancora saluti

Ieri sera cena dallo svedese, che posso considerare il mio ristorante preferito.
Eravamo quasi tutto il gruppo madrid, e per il dolce eravamo poi tutto il gruppo madrid!
La cosa buffa è che ho iniziato non so quante settimane fa proponendo la cena per il 3 settembre, e nessuno mi rispondeva... poi Manu mi ha detto che il 3 non poteva.. allora l'ho spostata al 5, ma non poteva dani, allora ho provato col 7....
Ma poi è saltata la cena che dovevo avere il 2 e così da un giorno all'altro ho lanciato la cena e son venuti pure tutti!
Abbiamo mangiato bene, molto bene....

E la collezioni dei Piccoli Principi ha ora un pezzo in più! :-P
Grazie!

9/02/2009

28 - (l'importante è l'audio)

video

Ascoltare il pianto ininterrotto di due bambini del nido di fronte, mentre con tutta la calma del mondo faccio colazione il giorno di ritorno del ciclo .... non ha prezzo! :-)
Per tutto il resto c'è MaritoCard!

[il video fa schifo lo so, è fatto col cell! e i bambini erano dall'altra parte del recinto e non si vedono... ma questo pianto ininterrotto è durato dalle 8 (in pratica ci hanno svegliato) fino alle 11 circa... e ho assaporato con calma la pace in questa casa... ]