1/04/2010

125 - come deprimersi un po'

Era da tanto che non andavo sul sito "cercounbimbo" e il mio morale si era decisamente alzato.
Ma oggi ci son tornata. In realta' cercavo delle informazioni, ma mi sono imbattuta nella pagina delle testimonianze.
Non l'avessi mai fatto.. che magone mi e' venuto!
Ma alla fine un messaggio positivo l'ho trovato!

Faccio copia e incolla del "messaggio positivo".

"Devo ancora iniziare ad affrontare i "dolori" della PMA e già il cammino è diventato una scalata. Mi domando se meritavo tutto questo. Io volevo solo un figlio, e continuare a desiderarlo è sempre più difficile.
A volte vorrei potermi autocommiserare un po', piango in silenzio e in solitudine, ma le lacrime non servono a nulla. Devo trovare la forza di andare avanti senza concedere spazio alle mie paure e alla mia rabbia. La PMA, se e quando vi approderemo (pubblico? privato? Italia? estero? ho deciso di non affrontare adesso il problema, sono satura di problemi) sarà una liberazione. Ma se allla fine dovessimo fallire sarà difficile ritornare a desiderare qualcosa. Ora però non ci voglio pensare.
Care ragazze, come ha detto il mio gine (un prof universitario molto bravo) bisogna essere eroiche per affrontare tutto questo... e pensare che ci sono donne che hanno preferito non avere figli per preservare il loro corpo (ne conosco personalmente). Siamo state sfortunate, ma questa esperienza ci da la possibilità di dimostrare di quanto coraggio e determinazione siamo capaci. Un caro saluto a tutte."

Se invece volete deprimervi un po', questa e' la pagina da leggere:


3 commenti:

Anonimo ha detto...

non credo alla storia del coraggio e della determinazione. Credo che siamo macchine e che a volte non funzionano. A qualcuno viene il cancro, a qualcun altro il diabete, a qualcun altro ancora la difficolta' di procreare. E chi si ritrova con un problema si rimbocca le maniche e va avanti perche' la vita e' questa e passarla a stare male e' una perdita di tempo imperdonabile. Io penso questo. Quindi libero spazio al buonumore nonostante tutto :)
valescrive

Marica ha detto...

e' vero che la vita e' una sola e non vale la pena viverla stando male.

pero'ci sono casi (come questo) in cui uno puo' anche decidere di non aggiustarla la macchina, tanto va avanti lo stesso... ci sono casi in cui si potrebbe anche dire "il destino ha voluto cosi'" e continuare a vivere.
io per ora questo "destino" non lo voglio accettare e sto per entrare (o forse ci sono gia' entrata) nella fase riparazione, so che e' un percorso faticoso, ma voglio affrontarlo.
a volte quello che mi chiedo e' se capiro' quando sara' arrivato il momento di arrendersi....

Sara ha detto...

Oh mammma Marica!!
Daai non esagerare, sei giovanissima, hai fatto una serie di esami che non hanno riscontrato nulla di anomoalo! Non la prendere a male. A volte ci vuole un po'di pazienza, so che è dura quando si desidera tanto una cosa, ma hai tanto tempo davanti a te, quindi continua con le analisi e i controlli ma abbi fede, positiva! Vedrai che arriva! Un bacio