1/31/2010

151 - Sushi e cidro


Ieri sera siamo andati al ristorante giapponese.

La scelta del ristorante e' stata un po' difficile, perche' Luigi mi aveva consigliato il Todai (appena saputo che saremmo venuti a vivere a San Diego, anzi... anche prima!), mentre Miho, la ragazza giapponese che avevo conosciuto a scuola di inglese, mi aveva consigliato il Sushi Deli.
Venerdi' ho chiesto consiglio a Lindsey, l'insegnante di inglese, e anche lei mi ha consigliato il Sushi Deli. Poi abbiamo anche visto su internet che il Todai aveva come orario di chiusura le 21... allora abbiamo optato per il Sushi Deli! (in america si cena decisamente prima rispetto all'italia).

Il Sushi Deli ha 3 locations a San Diego, e noi abbiamo scelto quella a Downtown.
Siamo arrivati e c'era fila fuori (mi avevano avvisato), abbiamo messo il nostro nome sulla lista, specificando il numero di persone... e ascoltando e osservando abbiamo scoperto che a quelli prima di noi era stato dato tempo di attesa 45 minuti. Questo succedeva alle 19:15.
Il marito fa "abbiamo tempo per andare al pub a bere qualcosa".
Quindi praticamente correndo siamo andati al pub irlandese a bere un cidro in 2 (il mio contributo e' stato cmq minimo). Ah, e per la prima volta mi sono trovata nella situazione di dover esibire la patente per poter entrare in un posto... avevo dimenticato che qui funziona cosi.

Dopodiche' praticamente correndo siamo tornati verso il ristorante.
E chi abbiamo incontrato? ahahah, una delle due persone che conosco a San Diego, cioe' Lindsey, con il suo fidanzato! Che buffo! Abbiamo fatto un po' di strada insieme e poi ci siamo salutati.
Davanti al ristorante abbiamo controllato la lista: erano rimaste 3 persone prima di noi... ma a mano a mano che venivano chiamate, non rispondevano all'appello (evidentemente erano andati tutti a far due passi ma non erano ancora tornati), quindi sono stati tutti depennati ed e' subito arrivato il nostro turno! Ole'!
Dal menu' fuori ci eravamo fatti gia' un'idea di cosa ordinare... quindi nel giro di pochissimo sono arrivati i nostri sushi e i nostri roll!!
E... mmmm... che buoni! Mi sono resa conto che era proprio da tanto tempo che non mangiavo giapponese! Avevo proprio dimenticato quei sapori! Cibo buono, prezzo buono, molti giovani, musica... insomma, siamo stati bene!
Ah, non siamo riusciti a finire tutto quello che avevamo ordinato, quindi abbiamo chiesto la scatola per riportare il cibo a casa.
Qui in California e' normale riportarsi a casa gli avanzi, mentre da noi in italia e' una cosa da pulciari... ma in fondo, che c'e' di male? Quel cibo altrimenti andrebbe buttato.
Quindi alle 8:45 siamo usciti dal giappo con la nostra scatolina in mano.

Il marito fa "ok, e' presto, andiamo a bere qualcosa".
Quindi siamo tornati nello stesso pub a bere un altro cidro, sempre in due, sempre con il mio contributo minimo... sempre previa esibizione della patente.
Finito il cidro e scambiate due chiacchiere con un americano un po' brillo secondo me, un po' socievole secondo il marito, siamo tornati verso la macchina.
Non saprei dire se quello che mi colpisce di piu' camminando per il centro di San Diego siano gli homeless che dormono lungo i marciapiedi a due passi dai locali e dai ristoranti... o le californiane che girano praticamente nude (superminigonne e superscollature e scamiciate) con temperatura ancora decisamente basse (io avevo maglietta di cotone, maglioncino di cotone pesante e giubbetto di jeans).

Saliti in macchina, acceso il motore, il marito fa "Bene, sono le 9:47... abbiamo fatto tardi, ora di tornare a casa!".
E abbiamo ripensato a quando eravamo giovani e il sabato sera non si usciva prima delle 23....

7 commenti:

Pluto ha detto...

nella mia piccola esperienza personale, san diego e' la grande citta con meno barboni che abbia visto negli USA.

Anonimo ha detto...

Come si cambia! Io che ho passato una vita a cenare alle 21:30 (soprattutto d'estate) ora mi ritrovo a tavola alle 18:30, che brutto, mi pare di far merenda! Però ha i suoi lati positivi, puoi uscire anche durante la settimana e andare a lavorare senza sembrare/sentirti uno zombie!

Picchio

Francesca ha detto...

Quando usciamo con americani e si fanno le 10 e` una seratona...pero`con gli italiani teniamo le vecchie abitudini!

Sara ha detto...

Ahhhh ma quello non è il maglioncino di ZARA che abbiamo uguale?? ... sigh

Marica ha detto...

si, è quello!!!
ah, ti ricordi quando andavamo da Zara a pausa pranzo? :-)
bei tempi, quando facevamo le pause lunghe....
e ogni tanto io ti copiavo gli acquisti! :-P

Sara ha detto...

Si che me lo ricordo! Poi dovevamo messaggiarci per evitare di venire al lavoro vestite uguali :-D ... anche, se ora che ci penso, sarebbe stato divertente venire in ufficio un giorno vestite da gemelline! Pensa la faccia di gp e compagnia "bella"... ahahah

Marica ha detto...

ahahahaha!
come minimo mi avrebbe chiamato sara e a te marica.... come se normalmente sapesse i nostri nomi! :-)