3/04/2010

189 - riflessione sul passato che e' passato

L'altro giorno girovagavo per la casa abbandonata, visto che mi era saltato un pranzo avevo un attimo di tempo e... mi son messa un po' a curiosare.

Ho trovato delle vecchie foto e mi son messa a sfogliarle.
Ho visto mio marito quando era un bimbetto piccolo (e bellissimo :-) ).
Poi ho trovato i suoi diari di scuola e ne ho sfogliato uno (scusa marito),
ed e' incredibile come avesse la stessa calligrafia che ha ora (non c'era niente di compromettente, solo compiti da fare... e una pagina in cui diceva che voleva fare il giornalista, mah).

E poi mentre preparavo tutto e mentre ero sul bus fino qui a casa dei miei, ho riflettuto tanto sul passato che e' passato e che non torna piu'.

Di solito io guardo sempre avanti, guardo ai progetti futuri, a quello che voglio fare, a quello che trovero'....
Pensare al passato e pensare all'imminente partenza e' stato davvero triste.

Poi tornare in paese e incontrare zie anziane e nonne che mi dicono "meno male che sei tornata, che ora non ci vedremo piu'" non aiuta certo....

1 commenti:

Crazy time ha detto...

da quando vivo all'estero mi rendo piu' conto del tempo che passa e non mi piace per niente!