3/18/2010

207 - un altro modo di....

L'altro giorno mi sono vista a pranzo con una ragazza che ho conosciuto sul Facebook.
Lei mi aveva chiesto notizie su san diego tempo fa, avevamo un po' parlato, poi lei e' arrivata aqui mentre io partivo per l'italia, e alla fine ci siamo viste per fare due chiacchiere.

Un bel soggetto, non c'e' che dire....

La cosa che pero' piu' mi ha fatto riflettere e' che lei e' sposata da 12 anni, non ha figli, sta benissimo cosi, e ogni anno lei e il marito si fanno 3 viaggi (uno d'estate, uno d'inverno, e uno ritagliato appena si puo').
E non viaggetti tipo Roma-Milano... ma viaggi di quelli con la V maiuscola.

E ho pensato che deve essere proprio bello potersi permettere 3 viaggi cosi' l'anno.
Con 3 figli decisamente non te li puoi permettere (sempre a meno di vincite alla lotteria o di marito dirigente aziendale).

Cmq alla fine resto dell'opinione che un viaggio l'anno (di quelli con la V maiuscola) con a seguito 2 figli "naturali" e 1 adottato per me resta sempre il top! :-)

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Un viaggio con figlio/i organizzato secondo le loro esigenze (natura,avventura, cose divertenti da vedere) e un viaggio da soli che rispetti le nostre(musei, cucina, sport ecc.)compresa la tranquillità di sapere che i figli sono "ben sistemati"!