4/18/2010

249 - c'e' pasta e pasta!

[premetto che in questi giorni non sono certo al 100%, ma se oggi sono in grado di scrivere un post e' gia' un bel passo avanti.
seguira' aggiornamento sulle mie condizioni]

ieri (sabato) c'era la festa della vicina (quella "leopardata", sempre lei).
in pratica i suoceri hanno una multiproprieta' che affaccia direttamente sull'oceano, da meta' gennaio a meta' aprile, e lei tutti gli anni organizza delle feste in questa casa subito dopo la partenza dei suoceri, prima del passaggio di consegna.
ha quindi organizzato una festa per ven sera e una per sabato a pranzo, dove siamo stati invitati anche noi (con largo anticipo) e dove dovevamo portare qualcosa di italiano da mangiare.
io pero' ieri mattina non ero al massimo della forma (bradipo col mal di pancia), quindi non mi andava di andare, ne' pero' di darle buca.
quindi con il marito abbiamo deciso di preparare qualcosa da portare e che poi sarebbe andato solo lui per un'oretta circa.
ok, lo mando a fare la spesa e poi prepariamo insieme la pasta al forno.
o meglio, abbiamo cucinato la pasta, abbiamo fatto il ragu', abbiamo fatto la mozzarella a dadini, poi mescolato tutto e messo in una teglia.
ho salutato il marito raccomandandomi di completare la cottura mettendo in forno a 350 fahrenheit per circa 15 minuti.
e mentre vegetavo sul divano a ora di pranzo mi veniva l'acquolina al solo pensiero dei rigatoni caldi "croccantini" con la mozzarella fusa amalgamata al sugo....

dopo un paio d'ore il marito e' tornato.
gli ho chiesto com'era andata con la pasta e lui mi ha detto che quando l'ha consegnata alla vicina lei ha detto "ah, pasta....." spiegando che gia' la sera prima qualcuno aveva portato della pasta... e che poi l'hanno mangiata senza scaldarla al forno!
:-/
a parte che l'ho preparata con la forza della disperazione, ma non e' finita qui...
il marito infatti mi ha spiegato che il giorno prima era il compleanno della vicina e che lei ci teneva che io andassi almeno per prendere un po' di dolce.
dopo un po' di tira e molla mi sono fatta convincere e siamo andati.
ok, ci siamo fatti due chiacchiere, ho mangiato un po' di dolce, ho visto la casa....
alla fine mi fa "marica, aspetta, ti do un po' della pasta che mi hanno portato ieri cosi la mangiate per cena!"
mmmmmmm, io preoccupatissima, ma dopo che il marito mi aveva fatto cenno di accettare, le ho detto che ok, avrei gradito volentieri, grazie.
quindi ha tirato fuori dal frigo una sorta di pasta al pesto con pezzi di pollo grandi almeno 4-5 cm........

e prob a loro e' piaciuta piu' quella che il mio tentativo di pasta al forno...
che dire, c'e' pasta e pasta!
ma gli americani non l'hanno ancora capito!

2 commenti:

Crazy time ha detto...

quanto al mangiare il rischio di restare delusi puo' essere alto. Perche' ci capiscono zero e apprezzano un po' tutto allo stesso modo. Non mi fregano piu'.


come stai?

Marica ha detto...

meglio, grazie.... ma non ancora benissimo... piu' tardi scrivo un post! :-)