6/10/2010

323 - Up and down

Ieri sera abbiamo fatto una cena a casa nostra.
Una cena di italiani, dove ognuno ha portato qualcosa, dove abbiamo parlato in italiano e riso in italiano! :-)
Abbiamo mangiato: primo, secondo, contorno, frutta e dolce, bevuto acqua e vino.
Quando tutti sono andati via, ci siamo guardati e ci siamo detti: eh si, sarebbe opportuno procurarci altre due sedie, ma soprattutto un altro divano o qualche poltroncina (abbiamo un divano egoisticamente da 2 posti ... 3 volendo...).

E stamattina invece ci siamo svegliati con la telefonata della commercialista in italia che ci ha dato una pessima notizia.
Non voglio addentrarmi nei misteri della doppia tassazione (ok paghiamo in italia le tasse su quello che abbiamo guadagnato in italia, ok paghiamo in USA le tasse su quello che abbiamo guadagnato in USA... ma perchè dobbiamo pagare in italia le tasse su quello che abbiamo guadagnato in USA?).... quello che mi da fastidio è che è vero che l'azienda ci ha pagato il trasloco, ma ora ci ritroviamo a pagare le tasse in italia sul valore del trasloco...
Insomma, non so come funzionano ste cose... so solo che dobbiamo pagare una barca di soldi! :-(

3 commenti:

Emigrante ha detto...

Marica,
il vostro commercialista si sbaglia. Se avete la residenza qui (registro AIRE) ed avete passato oltre 90 gg qui vi e' un accordo tra Italia ed Usa che esclude la doppia tassazione. E poi, tasse sul trasloco?

Marica ha detto...

dice che i giorni dovevano essere 180....
uff....

Anonimo ha detto...

Purtroppo i giorni nell'arco dell'anno devono essere 183 per non avere la doppia imposizione.
Alberto