7/07/2010

353 - earthquake


Ormai lo sento arrivare qualche secondo prima:
a volte sono le persiane che iniziano a fare tan-tan-tan, a volte e' il lampadario che inizia a oscillare, a volte e' la tastiera sotto le mani che vibra.

Poi trema tutto e c'e' il rumore delle cose che sbattono un po' tra di loro.
E io mi fermo.

E non so mai come andra' a finire, se e' uno che rientra nella norma o se sara' uno particolarmente grosso.

Pero' mi sento relativamente sicura, che fin'ora mi e' capitato mentre ero fuori o al piano terra o al massimo al piano di sopra.

California.

(stavolta era un 5.4 a circa 90 km di distanza)

2 commenti:

gG ha detto...

della serie "ci si abitua a tutto"!

Ali ha detto...

Brr...una cosa che mi blocca della California è proprio questa...che paura!