10/02/2010

462 - buon per lui

Mio fratello ha preso una laurea triennale a Bologna, qualcosa tipo scienze politiche.
Nel frattempo ha fatto la bella vita.
Poi e' tornato a vivere dai miei, e' stato a riposo per un annetto, e poi non si sa come ha trovato un lavoro di questi "temporanei" in un negozio di elettrodomestici.
E' stato in prova un paio di mesi e ora... gli hanno fatto un contratto a tempo indeterminato. E gli hanno offerto uno stipendio, che e' piu' alto di quello che guadagnavo io. Di quello che guadagnago io dopo 4 anni di lavoro. Con contratti a progetto. Lavorando da ingegnere. E 6 anni passati all'universita'. Piu' esame di stato e stage non retribuito.

Buon per lui.
Ma io sto rosicando....

[E non ho ancora superato il fatto che lui e' stato mandato a studiare a Bologna, cosa che non era assolutamente necessaria data la facolta' scelta, mentre io che ai miei tempi volevo andare a Bologna a studiare Astronomia, che a quel tempo stava solo li, non ho potuto....]

Ma... buon per lui....

Ennesima dimostrazione che le brave ragazze non vanno da nessuna parte.

14 commenti:

Elfonora ha detto...

rosico con te...

Un collega ha detto...

ti capisco

Marica ha detto...

grazie per la solidarieta' :-)

Zorro ha detto...

Beh, non potrai negare che la scienza politica dell'elettrodomestico e' una cosa importante e non tutti la conoscono... quindi, il fratellino ha pensato bene... (ma non si offende se legge il tuo blog?)

intanto ti si scopre una aspirante astronoma... cooooool....
Pero' consolati col fatto che, anche da astronoma, il tuo salario sarebbe stato comunque inferiore a quello del politologo!

Comunque, ce la puoi sempre fare, UCSD sta li vicino... e non e' da meno dell'Universita' di Bologna, anzi... tutt'altro!

ampere ha detto...

cara MariCa (CON LA "C"!!!!!) ma questa è la vita!!! io non guarderei molto quello che hanno avuto/fatto gli altri, ma guardo quello che ho davanti io, gli strumenti, le opportunità, come sfruttarle ed ottenere il meglio; poi, se posso permettermi, è tuo fratello, sii contenta che questa cosa bella è accaduta a lui e non a qualcun'altro!! ho anche io amici che se la sono "spassata" all'università e che ora hanno casa, automobili....ma ho anche altri amici che nonostante la laurea (da ingegneria) sono sfruttati alla stregua di call center.....tu sei in USA...se potessi e volessi staresti al centro del mondo!!!

Nikla ha detto...

in effetti dò ragione ad ampere...
non riuscirei mai a rosicare per mio fratello. La vita è fatta di scelte nostre e scelte subite. Rosicando non si risolve nulla...si perde tempo.
Se la cosa più importante per te è seguire una passione, un sogno, allora persevera e accontentati delle briciole finché raggiungerai quello che più ti piace.
Se invece per te è più importante l'indipendenza economica buttati a fare la commessa e segui le tue passioni come hobby.
Io credo che il lavoro sia un mezzo non un obbiettivo. Un mezzo che ti permetta di fare altre cose, viaggi che ami, sport, musica, quel progettino che hai nel cassetto...

Marica ha detto...

Zorro: e' vero, pure mio marito mi ha detto che se avessi fatto astronomia a quest'ora, probabilmente, non starei messa tanto meglio... uh, dici riprendere a studiare? a quest'eta'? a questo non ci avevo mai pensato...

Ampere e Nikla: sisi, in fondo io sono contenta per lui... pero' non e' giusto :-)
Cmq ora il mio obiettivo e' un altro... quando tornera' ad essere il lavoro, mi daro' da fare...
E cmq si, alla fine preferisco il lavoro da ingegnere sottopagato che fare la commessa col tempo indeterminato :-) Pero' se avessi bisogno dei soldi guadagnati con il mio lavoro per vivere, non so se potrei fare la stessa scelta... e a quel punto avrei tutto il diritto di rosicare :-)

Zorro ha detto...

"dici riprendere a studiare? a quest'eta'?"

Ma sei una giovincella! Suvvia, ma di cosa ti preoccupi?
Studiare per hobby da soddisfazioni tremende!

E dici a marito di non sfottere gli astronomi, che' gia' sono sfigati!

Cmq, sono gli astronomi italici che sono messi male (come lo sono tante altre categorie). Quelli 'mmericani sono messi molto, molto meglio (se trovano lavoro)!

Anonimo ha detto...

non c'entra tuo fratello.
In fondo lui ha rinunciato alla sua laurea. Che c'azzecca essere dottore in scienze politiche con un lavoro da commesso?

E' il sistema meritocratico italiano che non funziona. Se funzionasse anche tuo fratello avrebbe dovuto avere un impiego adeguato al suo curriculum di studi.

Non e' il posto fisso a fare giustizia/ingiustizia, secondo me.

valescrive

erix ha detto...

marica! ma davvero nn hai mai ripreso in considerazione il "riprendere gli studi"?
io ci penso anche spesso! peccato che con gli stipendi di oggi non posso permettermi di mollare il lavoro per studiare!
sigh!

Emanuele ha detto...

Ognuno realizza (e si realizza) nella vita in maniera diversa. Se usiamo lo stesso metro per tutti avremo misurazioni diverse, è vero, ma pretenderemo di credere che ogni vita e ogni persona sia uguale all'altra. Lui avrà di che *invidiare* nei tuoi confronti per altri aspetti.
Che poi questo discorso di invidia/rosicamento non mi piace proprio...
Ciao,
Emanuele

Anonimo ha detto...

io direi "ennesima dimostrazione che siamo in italia"

mike

Stefy ha detto...

Non è una questione di "brave ragazze". Pochi giorni fa ho parlato con una schiera di ingegneri maschi che stanno addirittura peggio di me professionalmente parlando! Come ha detto qualcuno, in Italia non esiste più la meritocrazia e lo stipendio dipende da quale attività in quel momento fa guadagnare. Ben venga x il fratello che potrà prendere un mutuo, comprare casetta e avere famiglia... se e quando avrà voglia di farlo. Molti di noi non potranno. ormai anche una laurea in ing. è carta straccia... pochi anni fa lo dicevamo di altre facoltà e ora siamo entrati nel club anche noi! ben venuti nell'evo berlusconiano!

Marica ha detto...

zorro: mah, ormai il discorso dell'astronomia l'ho sepolto da tempo... pero' diverse volte ho pensato che dovrei fare qualche corso di ingegneria, perche' qui alcune cose son diverse da quelle studiate in italia (per esempio nel campo delle costruzioni), ma questo implica un certo impegno economico e... comprare una seconda macchina! quindi devo pensarci bene! cmq grazie per l'incoraggiamento! :-)

valeria: gia', il sistema meritocratico....

erix: che vuoi collezionare lauree te? :-) a parte gli scherzi, non e' male come idea... ad averci soldi e tempo! chissa', magari un giorno potrai...

emanuele: certo, ognuno e' diverso... e i metri son diversi... pero' era in generale per dire che uno stipendio da commesso neoassunto e' piu' alto di uno stipendio da ingegnere con 4 anni di esperienza alle spalle.. questo e' un dato di fatto...

mike e stefy: eh... gia'.. :-(