11/30/2010

527 - San Francisco [vs San Diego]



Sono stata meno di 24 ore a San Francisco, ma quel poco che ho visto mi e' piaciuto molto!

A differenza di San Diego, nel centro della citta' c'e' una piazza (wow) e le vie attorno alla piazza sono piene di negozi (wow), e tutti i negozi avevano le decorazioni di natale (alberi, luci, corone ecc) (wow), inoltre c'era un albero di natale grandissimo nel centro della piazza (wow).
Ecco, questo e' qualcosa che mi manca di San Diego: il fatto che i negozi (con relative decorazioni, ora che natale si avvicina) non sono racchiusi in un edificio/centro commerciale (seppur bellissimo), ma sono distribuiti lungo le strade.. e poi la piazza centrale a SD manca!
Sin dall'inizio della nostra vita qui ho sentito questa mancanza di passeggiare per il centro guardando le vetrine, poi mi ero abituata.... ma ora che ho visto SF mi manca di nuovo! :-)
In centro, qui a SD, c'e' il Gaslamp District, le cui strade sono costellate di locali dove cenare o passare il dopo cena, ma di certo non c'e' molto da passeggiare... e infatti non ci vado quasi mai!

Un'altra cosa molto particolare a SF sono queste strade in salita/discesa... non ho pero' capito se mi piacciono! Perche' la vista e' bella e particolare, ma non credo che avrei il coraggio di guidare lungo quelle strade (ahhia la partenza in salita!).
A questo punto va pero' detto che i mezzi pubblici mi sembrano molto piu' efficienti che qui a SD, se non altro perche' c'e' la metropolitana che arriva fino nei suburbs (qui manca), e poi in centro ho visto molti filobus e cable cars...

E poi a SF c'e' il Golden Gate Bridge, che e' bellissimo sia da vedere sia da andarci sopra, che poi e' pure pedonabile (concedetemi il termine)! Bellissimo!
A SD abbiamo invece il Coronado Bridge, che e' molto bello devo dire, ma purtroppo non si puo' percorrere a piedi o in bici, e questo e' un peccato.
[d'altra parte il Golden Gate Bridge e' al primo posto nella classifica americana dei ponti preferiti da cui suicidarsi, mentre il Coronado Bridge e' solo al terzo posto, dopo il ponte di Seattle... (e' di moda nella west coast suicidarsi da un ponte?)]

A SF c'e' una bellissima baia... ma anche a SD c'e' una baia, seppur piu' piccola... in entrambi i casi si puo' andare "dall'altra parte" e ammirare la citta' emergere da uno specchio d'acqua (SF e SD), il che e' veramente bello!
E in entrambi i casi "l'altra parte" e' una zona ricca e curata e per bene (Tiburon a SF, Coronado a SD).

Il clima e' pero' decisamente migliore a SD, per esempio domenica sera a SD verso le 22:30 era piu' caldo che a SF nel pieno del pomeriggio! :-)
E infatti a SF ho visto ciclisti con pantaloni lunghi, cosa impensabile a SD, dove i ciclisti hanno sempre i pantaloncini... e dove i runners a volte si vedono correre senza maglietta anche a novembre :-)

Poi a SD c'e' tutto un mondo che ruota attorno al surf, si vede gente in ammollo a tutte le ore in attesa dell'onda giusta, mentre a SF non ho visto nessuno (vabe' che forse non sono andata nelle zone giuste per vederli).
E a SD abbiamo dei prati spettacolari a ridosso del mare, dove in tanti celebrano i matrimoni, fanno i picnic la domenica, prendono il sole o leggono un libro...

L'impressione che ho avuto e' che a SF la vita sia piu' "concentrata" nel centro della citta' (ma potrei sbagliarmi), mentre SD e' piu' "dispersiva" tra le varie zone, tutte diverse tra di loro.
SF mi sembra piu' "europea" (come dicono tutti) e romantica, mentre SD piu' "americana" e giovane.
SF mi sembra piu' da 40enni, mentre SD piu' da 30enni.
Di certo mi piacerebbe vivere a SF, mi ci vedo... ma ci sono alcune cose di SD a cui non riuscirei a rinunciare facilmente (il clima, la vita all'aria aperta, la natura...).

So far, la citta' perfetta per me ha la downtown di SF trapiantata al posto della downtown di SD, ha il Golden Gate Bridge che collega Coronado a Point Loma, mantenendo il Coronado Bridge dall'altra parte (due ponti ci stanno bene qui!)... il tutto poi dovrebbe essere sulla east coast (in america, ma a solo 9 ore di volo dall'italia), mantenendo il clima di SD! :-)

Chissa' la vita dove ci portera'...

[intanto ho iniziato a cercare i voli SD-SF per primavera :-)]

15 commenti:

Zorro ha detto...

Mi permetto di aggiungere qualche opinione su San Francisco (non conosco San Diego, quindi niente paragoni). San Francisco e' bella e talvolta triste, per via del tempo. Le strade che vanno su e giu' sono una caratteristica che danno 'profondita' al paesaggio... a me piacciono tanto, ma neppure io ci abiterei su quelle rampe. Il Golden Gate Bridge e' un luogo affascinante e con panorami spettacolari, ma la vista di quei telefoni con su scritto "There is hope" mi fa male, ogni volta che lo vedo.

No, non si fa surfing nella baia, ma sulla costa si! Da Pacifica in giu', non si trova una spaggia' seza surfisti. E poi, un luogo simbolo per i surfisti, Mavericks, si trova poco a nord di Half Moon Bay.

E' vero, la citta' da l'impressione di essere molto concentrata, soprattutto per la sua posizione geografica. Pero' la Bay Area, che si estende a sud (da entrambi i lati della baia) fino a San Jose e' una sorta di grande periferia. Ah, eppoi, non dimenticare che da Sacramento in su, e' tutta natura, allo stato selvaggio!

Infine un appello mio personale in relazione al tuo pensiero
"Chissa' la vita dove ci portera'...": cara vita, mi hai menato in giro gia' abbastanza, adesso basta!

Marica ha detto...

ciao zorro e grazie per il commento!
anche sul coronado bridge ci sono i cartelli del tipo "non ti suicidare, chiama questo numero" :-(

grazie mille per le tue note :-)

e per il pensiero sulla vita: hai trovato quindi il tuo posto "definitivo"?

Zorro ha detto...

Ehi Marica,

se ho trovato il posto definitivo?
Se dipendesse completamente da me, probabilmente si...

Grazie per l'avviso, se mi trovo a passare sul Coronado Bridge, mi preparo psicologicamente...

Marica ha detto...

posso chiederti se vivi negli states?

Zorro ha detto...

Si si...

Marica ha detto...

vediamo se riesco a "smascherarti"... vivi a Philadelphia?

Zorro ha detto...

Nop...

Perche' proprio Philadelphia?

Ti do un paio di punti di riferimento: la citta' ha un popolazione (censimento 2006) di circa 55000 abitanti (US Census Bureau) ed ha origini "ispaniche", nome compreso...

Marica ha detto...

uhm, citta' piccola e origini ispaniche, compreso il nome... non saprei... qualcosa proprio da "zorro" :-)
vabe', era solo curiosita'..

Zorro ha detto...

36°58′19″N 122°1′35″W ;-)

Marica ha detto...

ahahahah
pensa te!
potevamo passare a salutarti allora! :-D

Zorro ha detto...

:-)

Manu ha detto...

Ti ringrazio Marica ed anche Zorro per questo bellissimo commento/confronto tra San Diego e San Francisco. Non ne conosco le caratteristiche. Conosco invece Boston e abbastanza bene e la trovo una città stupenda. Dall'impronta europea frutto più dell'emigrazione e soprattutto con una grande storia. Ho percorso il freedom trail e l'ho trovato davverom interessante. Una nota davvero carina sul "Tuo luogo definitivo": è secondo me il luogo dove ti senti a casa, è un luogo che senti dentro indipendetemente dalla locazione geografica. Probabilmente per taluni è il luogo dove si è nati. Per me Gaeta di cui porto negli occhi il colore del mare blu intenso, il vociare dei vichi in dialetto napoletano, la cucina di mia nonna e l'aria intrisa di sale e profumata di pesce appena pescato che sentivo nel mercato del pesce.

Manu e Claudia di Pocapaglia (CN)
manuplasmati@tiscali.it

Marica ha detto...

"voglio andare a casa, la casa dov'e'?
la casa e' dove posso stare in pace con te"
io lo modificherei con "dove posso stare in pace con me", ma cmq vero...

Manu, ora che mi ci fai riflettere, ora come ora non so quale sia la mia casa... qui ancora non mi sento a casa, a Roma ormai non abbiamo piu' un tetto sulla testa, e dove ho trascorso l'infanzia mi sento un pesce fuor d'acqua....
O forse mi sento a casa in tutti e 3 i posti :-)

Grazie per la nota su Boston

Zorro ha detto...

Manu & Marica,

Avete colto in pieno il dubbio amletico: e' casa o non e' casa? Dove e' casa? Io auguro a tutti di sentirsi "a casa" ovunque si trovino.

Apprezzare "solo" quello che c'e' o si ha al momento a volte puo' essere difficile, ma imparare ad apprezzare penso sia spesso piu' utile che continuare a cercare quello che manca. Anche perche' quel che manca non e' mai del tutto chiaro e la ricerca potrebbe non terminare mai...

Pero'... un posto come Gaeta mancherebbe a tutti!

Marica ha detto...

"Apprezzare "solo" quello che c'e' o si ha al momento a volte puo' essere difficile, ma imparare ad apprezzare penso sia spesso piu' utile che continuare a cercare quello che manca."

Sante parole queste, caro Zorro...