12/10/2010

543 - quando le cose non funzionano

Il cardiofrequenzimetro.
L'altro giorno ho deciso di andare a correre con il vecchio cardiofrequenzimetro del marito anziche' solo con il cronometro.
Ok, lo umidisco, lo indosso (con un po' di difficolta'), vado nel "parco", lo accendo e inizio a correre. Dopo pochi minuti controllo e vedo che il battito e' gia' molto alto, e ogni volta che lo controllo ha (piu' o meno) gli stessi valori.
Alla fine dell'allenamento mi da' il valore medio dei miei battiti, ed e' abbastanza alto. Penso che e' dovuto al fatto che sono fuori allenamento.
Ieri pero' decido di indossarlo prima della corsa, per vedere il mio battito a riposo. E mentre a mano rilevo qualcosa tipo 70 al minuto sul cardio leggo qualcosa tipo 180 battiti al minuto... uhm...
Lo tengo sotto controllo un paio di ore, a volte leggo risultati concreti, altre volte leggo risultati da attacco di fibrillazione...
Alla fine decido di andare a correre senza.
La sera torna il marito e gli chiedo se puo' indossarlo lui, in modo da scoprire se e' un problema mio o del cardio, ma il marito mi fa "Marica, ma lo indossi bene? lo inumidisci? e' abbastanza stretto?"
E io "sisi, faccio tutto benissimo".
Ma lui non ci crede e mi chiede di fargli vedere come lo indosso.
Ok, andiamo in bagno, umidisco i contatti con un pelino d'acqua e gia' li' lui ha da ridire e mi fa vedere come si "bagna".. e va bene.
Poi lo indosso e lui si mette a ridere! :-)
Mi fa notare che la parte centrale di plastica dura andrebbe messa al centro del torace, in modo che le parti che rilevano il battito siano una a destra e una a sinistra... Io invece indossavo la parte centrale dura a sinistra, pensando che andasse sul cuore (e maledicendo il fatto di essere donna), con i rilevatori uno davanti e l'altro praticamente dietro la schiena :-D
Lo indosso come dice lui e miracolosamente il cardio funziona bene :-)

Google voice.
Ho provato a usare google voice, visto che le telefonate verso gli usa sono gratis anziche' pagarle col cellulare, ma non ci sono riuscita.
Provavo e non riuscivo, non capivo perche'.
(E ieri mi sono fatta tipo 15 minuti di attesa con il call center dell'Alitalia dal cellulare....)
Ma stanotte ho avuto l'illuminazione, pensando a una frase che mi aveva detto il marito tempo fa.
Ho quindi cambiato le impostazioni sulla lingua di google e sono passata dall'italiano all'inglese... e miracolosamente ora funziona pure google voice! :-)

Quando le cose non funzionano... a volte basta connettere il cervello, la soluzione e' a portata di mano! :-P

6 commenti:

Elfonora ha detto...

oppure basta chiedere al marito, il tuo intendo!

Marica ha detto...

vero!
:-)

Daniela ha detto...

haha...180 bpm a riposo sei da ICU hehe.....

Io ho comprato un orologio che controlla anche i battiti cardiaci. molto comodo da usare :=)

Sara ha detto...

Non a caso ci si sposa o si convive! ;-P

Moky ha detto...

Non sara' di sicuro il tuo caso, pero' se mai un domani dovessi chiederti "perche' mai l'ho sposato?", "earmark" questo post e torna a leggerlo

p.s.: a me capita di pensarlo... :)

Marica ha detto...

Moky: eheheheh, carina questa.. ma non glie lo facciamo sapere :-D