2/28/2010

185 - perdersi nell'atlante

Ieri sera stavo andando a letto quando l'occhio mi e' caduto su un atlante del mondo, l'ho preso e ho iniziato a sfogliarlo.
(tra l'altro sopra c'era una bella edizione di pinocchio illustrata, che se ci riesco me la inguatto in valigia).

Gli atlanti mi hanno sempre affascinato.
Quando vivevo ancora a casa dei miei ne avevo uno e spesso mi mettevo li a sforgliarlo, per osservare il mondo, per viaggiare con la fantasia.
Non ero stata praticamente in nessun posto.

E cosi ieri sera ho preso st'atlante, ho saltato l'europa (eh, ma tanto c'e' ancora da esplorare in europa... e anche in italia!), e sono andata direttamente in california.
Visto che ieri sera mi e' stato rimproverato che ancora non ho visto niente della california (a parte ovviamente san diego e dintorni, palm springs e la death valley.. e hollywood/beverly hills), mi son messa a programmare le prossime gite:
joshua tree, palomar mountain e los angeles nell'immediato (spero),
poi san francisco, yosemite national park, sequoia national park nell'estate ( e se ci scappa anche qualcosa piu' a nord),
poi ovviamente il triangolo las vegas - hoover dam - gran canyon (quando? mi piacerebbe prima dell'estate, ma purtroppo i giorni di ferie scarseggiano... e il gran canyon non e' cosi vicino).
E cosi' dalla california ho sconfinato verso gli stati centrali... il marito dice sempre che dobbiamo fare un bel viaggio tra utah, wyoming e colorado e girare per i grandi parchi (voglio tanto andare nell'arches national park!). Quello che mi chiedo e' quando potremmo farlo... con 15 giorni di ferie l'anno, di cui almeno la meta' se ne vanno per tornare in italia una volta l'anno, non resta molto per girare :-(
Ma con la fantasia sono andata ancora verso est... new york... philadelphia... boston....
E poi ecco chicago e i grandi laghi... e toronto e ottawa li' in canada... invece vancouver sta dall'altra parte, lato occidentaler per capirci.. e sotto seattle...
E poi sono andata a sud, in messico... non conosco nulla del messico (purtroppo), ma mi affascina, mi sembra ricco di colori, di storia e di tradizioni....
E poi ecco cuba (ma chissa' se potremo mai andarci, che mi sa che ci giochiamo la green card!) e la piccola giamaica... e ancora piu' a sud il venezuela, di cui mi immagino le spiagge bianchissime.
E quindi l'immenso brasile.. che non e' solo mare e costa, ma e' anche foresta amazzonica, monti, fiumi, popoli....
Ad ovest ecco il peru, ecco cusco! e il lago titicaca, e nazca, e tutti gli altri posti dove siamo stati... ma che si perdono nell'immensita' dell'america del sud....
E poi giu' giu' la terra del fuoco, che e' sempre stato il mio sogno andarci...che bello dev'essere...

E voltando un po' di pagine, ecco mamma africa....peccato aver dovuto rinunciare al viaggio in sudafrica... cosi come qualche anno fa avevamo rinunciato al kenya (dopo aver comprato la guida, me per fortuna non il biglietto aereo)... anche qui la tunisia si perde nell'immensita' del continente...
Chissa' quanti popoli ... quanti modi diversi di vivere... quanta' poverta'... quanta gioia... quanta sofferenza... quanti che non sanno nulla di noi altri "civilizzati" (e in testa mi rivedo le bellissime foto della mostra del national geographic che abbiamo visto giovedi)...

Ecco l'asia... che grande.... l'India, voglio tanto tornarci, e andare a nord, e magari anche in nepal e in pakistan... ma questi sono viaggio difficili...

E poi la tailandia, l'indonesia... non so nulla di questi posti... singapore... solo nomi per me :-(
Ed ecco poi l'australia, che non so perche' associo all'esame di "ingegneria del territorio", mi sa perche' la prof ci aveva parlato degli aborigeni australiani... e i canguri... che mondo diverso....
e poi ancora piu' giu', praticamente alla fine del mondo, ecco la nuova zelanda... che me la immagino sempre come l'isola di lost....
Che poi invece non e' la fine del mondo, ma e' l'inizio del mondo, visto che subito dietro c'e' la linea del cambio di data... ed e' li' che inizia il giorno....

E poi scoprire che la linea del cambio di data e' un po' a zig zag, e si muove tra est ed ovest per dare alle isole americane una parvenza di appartenenza all'america... e cosi in un'isola e' un giorno, nell'isola affianco e' gia' domani....

E purtroppo questi viaggi continuero' a farli solo con la fantasia.

Ma chissa', magari un giorno (come si dice di solito) vinciamo la lotteria... e allora io mi spendo tutto per girare il mondo, altro che villa e macchinona!

2/26/2010

184 - nella casa abbandonata

Vorrei scrivere qualcosa su questa casa, ma piu' di tanto non posso scrivere, per la "privacy" di tante persone.
E allora non posso stare qui a raccontare perche' questa casa (in cui sono ospite in questi giorni a roma) sia abbandonata, troppo complicato.

Posso pero' scrivere che mi lascia addosso un senso di tristezza.
Perche' una casa vuota non e' piu' una casa.

Mi ricordo quando ci sono entrata per la prima volta.
Io e il maritino stavamo insieme da pochissimo allora, ma lui mi chiese di venire a casa sua.
Aveva bisogno di me, in un certo senso. Di una persona "estranea" a tutto.
E anche se io ero terrorizzata da questa cosa di "entrare in casa", mi feci coraggio.
E su questo divano, dove ora sono seduta a scrivere, allora eravamo seduti per guardare un film in tv.
Allora c'erano mobili, c'erano quadri, c'erano tappeti, c'erano persone.

E poi mi ricordo quando lui stava male per l'operazione, e mi chiese di venire a dormire da lui una notte per fargli compagnia, perche' suo fratello non c'era, cosi c'era un letto per me.
E io, che ero cosi timorosa (lo sono ancora) mi comprai un pigiamino nuovo (nessuno mi sembrava abbastanza "decoroso").

E poi mi ricordo quando li' in cucina si cenava in 4.
O quando tornavamo insieme dall'universita' ed eravamo solo noi due a pranzo.


Ora le pareti sono spoglie. I mobili sono dimezzati e sono vuoti (quasi).
Il bagno inizia ad accusare i segni del tempo.
Le finestre non hanno tende.

....


Spero che torni presto la vita tra queste pareti.

183 - per gli amanti del panda

questo e' il link ufficiale della webcam sul panda:


cliccando in basso a destra, appena sotto il video, su "panda cam time lapse" si possono vedere i riassunti dei giorni precedenti

invece qui ci sono gli elefanti (nuova droga), con tanto di elefantino nato il 15 febbraio!


182 - non avevamo dimenticato... e ci mancavano!

- le serate con gli amici!

- quant'e' bello passeggiare per roma!

2/24/2010

181 - avevamo dimenticato.... (e ci mancano)

- la pizza, quella buona!!

- il prosciutto crudo e tutti gli altri affettati CRUDI!

- il prosciutto crudo!! (si, lo so, l'avevo gia' scritto... ma mi e' mancato tanto)

- la mozzarella (si, l'ho trovata pure a san diego, ma ... stavo per vomitare mangiandola, davvero)

- i biscotti semplici, tipo i rigoli o similari

- gli assorbenti della lines! (ne ho gia' fatto debita scorta)

- il bidet!!

- il cornetto con la nutella, accompagnato da un cappuccino che non e' un bibitone

- il pane che e' pane

180- avevamo dimenticato... (semplicemente diverso)

- che l'autostrada e' a due corsie per verso di marcia

- che esistono i motorini

- che "la ragazza media" non e' bionda, non indossa pantaloncini appena sotto il sedere e infradito, ma e' mora, indossa jeans attillati e stivali di pelle

- che molti usano gli occhiali da sole (anche a sproposito oserei dire), ma nessuno uso il cappellino con la visiera

- che gli uomini sui 40-50 non girano con le scarpe da ginnastica, ma con le scarpe serie

- che per usare il carrello al supermercato bisogna metterci dentro una moneta

- che se paghi 8 euro con la carta di credito ti guardano un po' male

- che il biglietto dell'autobus bisogna comprarlo prima di salire a bordo

179 - avevamo dimenticato.... (e ne facciamo volentieri a meno)

- il puzzo di fumo di sigaretta appena usciti dall'aeroporto di fiumicino (cof cof cof)
(ok, siamo stati bravi, nei locali chiusi e' vietato fumare... ma e' cosi' difficile vietare di fumare anche subito fuori le uscite degli aeroporti, degli altri luoghi pubblici e delle fermate del bus? oppure a volte basterebbe un po' di buon senso...)

- quante persone camminano per strada fumando (cof cof cof)
(ora che ci penso, sono pochissime le persone che ho visto fumare a san diego... davvero pochissime... direi che i fumatori sono rimpiazzati da quelli che corrono o fanno sport)

- che quando si cammina sui marciapiedi bisogna fare lo slalom tra le cacche di cane, le buche e i motorini
(ovviamente di rampette sui marciapiedi nemmeno l'ombra)

- che il pedone se vuole attraversare dove non ci sono le strisce rischia di aspettare 5 minuti buoni, altrimenti rischia la vita
(ma cmq la rischia anche se attraversa sulle strisce)

- che le macchine sono parcheggiate ovunque e senza criterio, spesso in doppia fila, e che rispettare le corsie e' un concetto impensabile, cosi' come mettere la freccia per cambiare corsia
(d'altra parte non ha senso mettere la freccia per cambiare corsia se uno non riconosce il concetto di corsia)

- che esiste il clacson
(non ne sentivo affatto la mancanza)

- che le macchine sono dotate di frizione e di marce

- la sensazione di pancia gonfia e di intestino costipato, dovuta alla quantita' e alla qualita' del cibo che ci fa ingurgitare mia mamma

- che se parliamo male degli altri davanti agli altri, gli altri ci capiscono
(e rischiamo come minimo di essere picchiati)

- la sensazione di essere un panino imbottito, dovuta all'uso del giubbetto

- che gli altri cercano sempre e comunque di fregarti
(l'ultima il tassista di oggi pomeriggio che ha provato a cambiara la tariffa da urbana a interurbana)

- che quando si sale sull'autobus (e non solo) bisogna sempre stare attenti alla borsa e al portafoglio
(SE ci si riesce a salire)


2/23/2010

178 - sfasata!

Stavolta proprio difficile mettersi a posto col fuso.
9 ore sono proprio tante.

Il taxi ci e' venuto a prendere che erano le 13 (ora italiana) di venerdi 19 (ma per noi erano le 4 del mattino), e la notte avevamo dormito tipo 4 ore.
Sull'aereo per diversi motivi non siamo riusciti a dormire, e siamo arrivati a roma alle 8:30.
Arrivati a casa, verso le 11 ci siamo addormentati, fino alle 15 (di sabato).
Siamo poi andati a letto verso le 23, ma alle 4:30 del mattino di domenica eravamo entrambi con gli occhi spalancati, e non c'e' stato verso di riaddormentarci.
Quando erano quindi le 17 siamo decisamente crollati per il sonno, e abbiamo dormito un'oretta.
Siamo andati a letto a mezzanotte, sperando quindi di dormire fino al mattino dopo...
ma niente, alle 5 di lunedi mattina eravamo sveglissimi....
E lunedi pomeriggio alle 15 c'e' stato di nuovo il crollo (dormito 2 ore).
Siamo andati a letto quindi oltre la mezzanotte, sempre sperando di dormire fino al mattino...
Ma alle 5 stamattina (martedi) tacchete, sveglia naturale (e il marito era sveglio da mezzora prima di me).
Per fortuna oggi pomeriggio (fin ora, che sono le 18:30) non ci siamo addormentati... quindi spero di reggere almeno fino alle 23 e di riuscire a dormire oltre le 7 del mattino... speriamo!

Aggiornamento delle 19:20: il marito e' crollato sul divano, e io sto cercando di non fare la stessa cosa... devo restare sveglia, devo restare sveglia!!

2/19/2010

177 - from NY

eccoci qua, siamo all'aeroporto di new york, e abbiamo trovato una rete wi-fi gratis.
abbiamo in tutto quasi 3 ore di overlap.
abbiamo quindi pranzato, ammirato il paesaggio e ora pausa tecnologica.

siamo sempre in america, ma... che differenza!!! sembra gia' quasi di stare in europa!
la temperatura e' decisamente diversa: fuori e' pieno di neve e anche dentro e' abbastanza fresco.
(bello atterrare a JFK.. e con la neve sulla spiaggia e' stato veramente bellissimo).
tanti italiani in giro (forse perche' siamo al gate del volo verso roma).
e per pranzo ho mangiato una ciabatta con prosciutto crudo, mozzarella e pomodoro!
nella west coast queste cose non si trovano!! :-)

a presto.

2/18/2010

176 - pronti, partenza, via!

Tocca far entrare nella mia valigia tutte le cose sopra e sotto il divano (tranne la copertina) e le cose sul tappeto.
Mentre le cose sul tavolinetto (tranne i libri subito dietro il pc) vanno nel bagaglio a mano, insieme a quella sacchetta nera sul tappeto (che contiene le cose per l'uncinetto).

Pant pant pant.

Ci sentiamo dall'Italia, quando e dove avro' una connessione!

175 - leprotto!


E dopo aver visto colibri', pellicani, gabbiani (ok, questi li avevo visti pure in italia.. ma qui son diversi!), altri uccellini marini, foche, leoni marini, stelle marine, scoiattoli in abbondanza e un daino spaesato, stamattina e' stato il turno del leprotto! Ole'!

2/17/2010

174 - sassi

Dopo aver letto il post di Manuela a proposito di gente che raccoglie sassi, sono andata a fare una passeggiata lungo oceano e... li ho trovati, i sassi!

Purtroppo ho una certa attrazione verso sassi e rocce, se trovo qualcosa di carino la fotografo oppure, ebbene si, raccolgo e porto a casa.
Perche'? Non lo so... e' abbastanza stupida come cosa, non servono a niente.. li metto li' da una parte e quando trasloco li butto :-P

Forse e' colpa dell'esame di geologia...

Fatto sta che a un certo punto mi sono seduta e ho iniziato a guardarmi attorno... "uh, un pezzo di granito",..... "uh! una roccia porosa!", .... "oh, questa e' tutta nera", ... "uh, guarda che metamorfismo".
Insomma, ridendo e scherzando mi sono messa nella borsa due sassi. Piccoli pero'. Ma belli.
Eh si, mi sono sentita un po' stupida.

Ma mentre poi mi avviavo verso la bici per tornare a casa, ho notato che c'era tanta altra gente che passeggiava e raccoglieva sassi... c'era una signora che si era riempita le tasche e le mani.... e poco piu' avanti c'era un signore con in mano i calzini e li riempiva di sassi!
Cioe' questo qui si era tolto i calzini, rimesse le scarpe, e riempiva i calzini di sassi....

Che ci sia una nuova moda in giro?

173 - un po' sonno....

Qui a San Diego dormiamo di piu' rispetto a quando eravamo a Roma.

La sera solitamente andiamo a dormire prima (anche perche' non abbiamo la tv!), e la mattina ci svegliamo esattamente un'ora dopo rispetto a quando eravamo a Roma! (abbiamo eliminato quell'ora di tempo necessaria per andare a lavoro).

Quindi dormiamo di piu'.

Ma abbiamo anche piu' sonno.
E certe mattine e' proprio difficile svegliarsi.

Stamattina eravamo proprio in coma (ieri sera abbiamo fatto tipo le 23:30!).

E cosi dopo aver preparato il te per il marito (metti a bollire l'acqua, metti la bustina di te nella tazza, metti l'acqua, metti lo zucchero, metti il latte) e dopo averglielo portato a tavola, me lo vedo correre verso il lavandino e sputare schifato il primo sorso.

Cos'e' successo?

Ho messo il sale anziche' lo zucchero.

Ops, stavo ancora dormendo....

2/16/2010

172 - ... la cioccolata!

Girando girando per supermercati ho capito che gli americani mettono la cioccolata in due reparti diversi:
- nel reparto "sweeties" insieme alle caramelle e alle altre schifezze loro ci sono determinati tipi di cioccolata, per lo piu' ripieni o con gusti particolari, tipo cioccolato alla menta, all'arancia, all'albicocca, al liquore e cose cosi, ma anche quelli semplicemente fondente o al latte;
- nel reparto "baking needs" invece ci sono altri tipi di cioccolata... che dovrebbero essere (a quanto ho capito) fatti apposta per essere messi dentro i dolci ecc
In nessuno dei due reparti ho mai trovato la cioccolata bianca.
Me ne sono fatta una ragione.

Ma l'altro giorno il supermercato mi ha sorpreso ancora.

Passi che il pan grattato e' tra i "baking needs" (in fondo viene dal pane, che viene dalla farina, che sta appunto nei baking needs... :-) ),
passi che il dado star e' tra le zuppe cinesi (in fondo serve per fare le minestrine... che somigliano alle zuppe... :-) ),
ma perche' il cioccolato bianco e' tra gli spaghetti di riso o le altre cose orientali liofilizzate?
Infatti ha anche un testo in ... "orientale"... poi dice "cioccolato svizzero".. seee....
e invece e' "made in lugano"! :-/

171 - o e' arrivata l'estate?

Qui ci andrebbe una foto.

Domenica siamo andati a fare una passeggiata lungo la spiaggia e... era pienissima!
Sembrava quasi come d'estate da noi.
C'era gente che passeggiava, chi giocava a racchettoni, chi col fresbee, chi portava a passeggio il cane, chi giocava coi bimbi, chi prendeva il sole... e molti in costume!
Ah, e c'erano i primi che facevano il bagno!

E per la prima volta abbiamo immerso i piedi nel Pacifico! Brr, che freddo! :-)

Avevo purtroppo dimenticato di nuovo la macchinetta fotografica, allora ho chiesto al marito se ci pensava lui a fare una foto alla spiaggia e al mare col suo cellulare.
Lui ha acconsentito a patto che ci fossi pure io nella foto.
Ok.
Ieri mi sono fatta dare le foto per metterle qui e... no! Praticamente mi vedo solo io, e di mare ce n'e' giusto un pezzettino....

Quindi... immaginatelo! :-)

2/15/2010

170 - e' arrivata la primavera?

Il piccolo melo nel nostro giardino ormai e' in fiore.
Le aiuole lungo le strade sono fiorite.
Le giornate sono sempre piu' calde.

E' arrivata la primavera?

169 - gli americani e l'intimo

A roma quando dovevo comprare l'intimo andavo sempre o da Yamamay o da Intimissimi o da Tezenis, sia per comprare cose per me sia per mio marito.
Dove trovarli? Stanno ovunque!
In centro, su viale libia, a piazza fiume, nel centro commerciale... non c'e' che l'imbarazzo della scelta. Stai facendo shopping o stai passeggiando e ti viene in mente che ti serve un paio di mutande, da ovunque ti trovi non ti devi spostare molto.
Prezzi accessibili e cmq qualcosa di carino si trova sempre.

Ma gli americani... dove lo comprano l'intimo?
Girando per ora ho trovato come negozio di intimo solo Victoria's Secret... ma mi pare che abbia uno stile un po' adolescenziale, con questi colori "troppo accesi" addirittura per me, e con queste mutande con su il testo "I want it all".... mah....
Insomma, non ci ho preso nulla fin'ora.
Ma soprattutto non ha niente da uomo.

E cosi' ieri mentre passeggiavamo per un centro commerciale vicino casa mi son detta che dovevamo darci da fare, per evitare che il marito resti senza mutande!
Ma l'unico negozio che abbiamo trovato con intimo da uomo e' stato Calvin Klein!
E due mutande care ci son costate....

Suggerimenti?

2/13/2010

168 - ah, l'Inglese... americano!

Dopo aver commesso l'errore gia' diverse volte, nella mia testa ogni tanto mi ripeto:
I don't have, I don't have, I don't have, I don't have...

Ok, vado a comprare delle cose e la cassiera, dopo il solito smieloso "How are you doing today?" e dopo il mio corto e staccato "Fine, thank you", mi fa qualcosa tipo "Do you have the membership card?", al che io rispondo "No, I haven't".
Lei mi guarda e mi fa "What?" e io tra me e me "porca banana! ho sbagliato di nuovo!"

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Dopo la lezione di inglese di venerdi' ho detto alla mia insegnante che voglio ridurre le lezioni a una alla settimana, anziche' due, dato che mi sento "more confident" con il mio Inglese (ma pure perche' mi sono un po' rotta le scatole di viaggiare in bus in lungo e in largo).
Lei mi dice ok, che non c'e' problema, e' vero sto migliorando.

Ok. Vado in un negozio a comprare delle cose, e il cassiere mi fa "@#$*&% @!^%$ (*&#$ ()&^% ?" e io me lo guardo e faccio "can you repeat, please?"
e lui "would you @#$*&% @!^%$ (*&#$ ()&^% ?"
e io (non avendo capito niente) ".... no, thank you... " (mah, chissa' che mi ha chiesto).
Ok, pago, mi da lo scontrino e mentre me lo da mi fa "@#$*&% @!^%$ (*&#$ ()&^% ?"
e io ".... what?...."
e lui "it's ok, ok" e mi guarda disperato.

- - - - - - - - - -

167 - tadaaaa!



Nel mentre che vado avanti (lentamente) con i quadratini per la copertina, ho fatto questo portacellulare per la mia mamma!
Le avevo fatto vedere l'astuccio che avevo realizzato come primo lavoretto, e lei mi ha chiesto se ero in grado di fare un portacellulare!
Un po' imperfetto, ma e' nato!

2/12/2010

166 - Il Piccolo Principe




Un altro pezzo per la collezione!
Questo e' proprio bellissimo!
E' la versione Pop-Up del piccolo principe, in Inglese!
Veramente spassosa!
Tutti i disegni hanno qualcosa di speciale!
E con l'occasione me lo sto rileggendo!


[chiedo scusa e Erika e Luigi perche' non ho ancora "caricato" la versione in gaelico che mi hanno regalato! e' da qualche parte dentro uno scatolone di libri! provvedero' quanto prima]

2/11/2010

165 - da grande?

Cosa voglio fare da grande?
Non lo so....
Come si dice... ho poche idee, ma confuse!
Le mie certezze sono (maturate dalle mie esperienze passate di lavoro, ma soprattutto di non-lavoro): un lavoro part-time e vicino casa.
Per il resto sono aperta a tutto.

Per cui ho appena mandato il resume (anche detto curriculum) per una posizione di disegnatore di impianti solari e... al supermercato biologico vicino casa! :-P

Mi metto nelle mani del destino.

164 - Stuck in my mind

[ce provo...domani me lo faccio correggere]

I have a thought stuck in my mind.
Actually, just 3 words... "and you, instead?"

I'm so happy to go back to Italy, to see our families and our friends, to eat real Italian food, to walk in the streets of Rome, to feel cold, to stay near the fireplace, and to finally meet our little "red-haired" nephew!

But I'm worried... because I know that at the baptism someone will ask us "and you, instead?".
I know it...
What I should do is answer in a smiling face: "We are SO happy this way!"...
But what I would like to do is burst into tears, answer "I could have a baby 18 months old!", clean my nose in the sleeve of my sweat-shirt and run away :-)
(Could you imagine that? ahahah)

What probably I will do is answer "ehh.... uhh...I ... ehm.. us...oh... I mean... I ... ufff!"

I'm worried... I'm really worried...

[correzioni sono ben venute!]

2/10/2010

163 - ah, l'Inglese (parte 2)

A poco a poco l'Inglese mi sta entrando in testa.
Non velocemente come speravo, ma lentamente miglioro
(purtroppo, non basta vivere in un paese straniero per imparare la lingua... no, non si trasmette per osmosi, ma bisogna parlare e parlare e parlare e ascoltare e ascoltare, e capire, e chiedere... )

Dicevo, a poco a poco mi entra nella testa.
E' un processo strano.
A volte mi vengono direttamente le parole in Inglese, a volte addirittura penso in Inglese...
Ma l'Italiano stravince! :-)

Pero' questo processo di assimilazione porta con se' buffe conseguenze.

Tutti sappiamo che "office" significa ufficio o che "window" significa finestra....
ma un conto e' semplicemente saperlo e vivere la propria giornata con frasi tipo "ce l'hai installato office?", o "che versione di window hai?", oppure "aspe' che apro word";
un altro conto e' avere a che fare con "ce l'hai installato ufficio?", o "che versione di finestra hai?", oppure "aspe' che apro parola"... mi sembra cosi' buffo!

Per non parlare di quando a mano a mano imparo nuove parole, e nella mia testa si accendono lampadine... e mi rendo conto che quel gran figo di attore il cui nome e cognome insieme sono praticamente due sillabe si chiama Ugo Sussidio... o quell'altro pirata tenebroso si chiama Giacomo Passero...

Scusate, ma me vie' da ride! :-)

162 - ah, l'Inglese!

Qual'e' la differenza tra lasciare e vivere?

Cosa distingue una pecora da una nave?

E un foglio da una cacca?

ii anziche' i.

Pazzesco! :-)




2/09/2010

161 - pan grattato e cinnamon rolls


Ecco il pan grattato!

E l'altro invece sono i cinnamon rolls pre-preparati, basta aprire il pacco, metterli nella teglia e infornarli. (appena cotti e mangiati... niente di che devo dire)

160 - l'oculista

Appena tornata dall'oculista.
Eh si, qualche post fa avevo parlato delle lenti a contatto, che per comprarle bisogna avere una prescrizione non piu' vecchia di un anno e specifica per le lenti a contatto.
Alla fine il marito mi aveva convinto a farmi una visita dall'oculista qui a san diego, visto che tanto abbiamo l'assicurazione medica, e visto che cmq sono 3 anni che non mi facevo visitare.

Ok. E' andata cosi.
Arrivo e prima l'assistente mi fa "i test preliminari".
Mi fa guardare dentro una prima macchinetta e ok, tipo per mettere a fuoco, non so.
Poi una seconda macchinetta per vedere se ho una buona visione laterale, e ok.
Poi una terza macchinetta, che mi spara una luce accecante, che serve per fare la foto del fondo della retina. Ok.
Poi mi porta in un'altra stanza e li' arriva il dottore.
Mi chiede se ho bisogno della prescrizione per cambiare gli occhiali, io gli dico che mi serve per comprare le lenti a contatto. Al che mi fa "di solito usi le giornaliere o le mensili?", e io "dipende dalle situazioni, a volte uso le mensili a volte le giornaliere", al che lui mi fa "ah, ma ora per cosa la vuoi la prescrizione?", e io "... perche', sono diverse?", e lui "certo"!
Doh!
Il fatto e' che quando so di usare le lenti per un tempo lungo uso le mensili (solitamente d'estate), mentre se le uso a volte si a volte no (tipo quando vado in palestra d'inverno) uso le giornaliere... ok, alla fine scelgo le mensili (d'altra parte siamo nella sunny california).

Il dottore prima mi fa dei test con gli occhiali addosso (leggere le lettere, seguire la luce ecc).
Poi mi fa togliere gli occhiali, mi mette un aggeggino attorno agli occhi, mi fa leggere le lettere, vedere colori, simboli, palline, e su e giu, prima per un occhio, poi per un altro, poi insieme.. una cosa infinita. Alla fine tutto a posto. Ole'.
Poi mi porta in un'altra stanza e mi fa "ora ti faccio mettere le lenti a contatto e vediamo come va", quindi davanti a lui mi sono dovuta lavare le mani e mettere le lenti a contatto (non proprio rilassante come cosa).
Mi riporta nella stanzetta, mi fa leggere il tabellone, ma il sinistro mi sembra che non vada bene.
Allora me lo fa ricambiare, mi chiede come va, io rispondo che mi pare che vada meglio.
Gli chiedo che gradazione mi ha dato e scopro che per l'occhio destro mi ha dato .50 in meno rispetto agli occhiali.
Infine mi liquida dicendo "usa queste lenti per una settimana, poi tra una settimana torni e mi dici come e' andata".
ok... qui si usa fare cosi.

Vado a pagare e... per tutta la visita, pago solo il copay (5 dollari) dato che abbiamo l'assicurazione, ma a parte devo pagare 35 dollari per la mappa del fondo della retina, che non e' compresa nel piano. Ok, non c'e' problema.
E poi il tipo mi fa "e altri 135 dollari per il contact lenses fitting" o qualcosa del genere, che pure non e' compreso nel piano. Chiedo delucidazioni su cosa sia... e lui mi spiega "si, perche' il dottore ti ha fatto provare le lenti, poi ti ha fatto rileggere il tabellone, poi te l'ha cambiata, ti fa tornare a casa e tra una settimana ti controlla se le lenti sono andate bene...."
135 dollari per questo?????
Non oso immaginare quale sia il prezzo complessivo della visita allora!

2/08/2010

159 - sorprese del supermercato

Come ultimamente adoro fare, oggi passeggiavo nel supermercato (c'e' tanto da imparare tra gli scaffali del supermercato).
Non so perche', mi sono soffermata nel reparto "zuppe cinesi"... da quelle liofilizzate a quelle in lattina, e le guardavo... e ad un certo punto lo sguardo mi e' caduto su... il dado knorr!!!!
A' voglia a cercarlo.... non l'avrei mai trovato!
Quindi, preso!

Dopodiche' passeggiavo nel reparto "baking needs", dove ci sono farina, zucchero, lievito e poi tutta una serie di scatole con dentro i miscugli gia' pronti per fare i muffin, le torte, qualsiasi cosa e lo sguardo mi e' caduto su un batarrolo di latta, con una foto di due fette di dolce (almeno, cosi sembra) e fuori la scritta "bread crumbs"... uh, io sapevo che crumb vuol dire mollica... ho pensato "non e' che e' il pangrattato?" (che avevo per giorni e giorni cercato nel reparto del pane)... l'ho agitato e dalla consistenza sembrava... l'ho comprato, l'ho portato a casa, l'ho aperto e dentro c'e' .. pangrattato! Wow!

Chissa' che ci fanno gli americani col dado e col pan grattato....

2/07/2010

158 - ... altri 55!

Dopo aver giocato un po' con l'uncinetto (con la prima prova ho fatto una sorta di presina...., poi ho fatto un segnalibro a forma di cuore, un sole... che non ha un'applicazione, anche perche' e' un sole celeste... e un piccolo astuccio per le penne), ho deciso di dedicarmi a qualcosa di piu' concreto!

Girando per blog di "uncinettare" ho visto tante di quelle copertine per bambini, che mi e' venuta voglia di provare!
Quindi ho trovato un pattern semplice (almeno, cosi' dicono), ho comprato la prima scorta di filo, e ieri mi sono messa li, con la musica nelle cuffiette (che intanto il marito lavorava) e uncinetto e filo alla mano!

Ci ho messo un po' per capire alcune cose... ma alla fine, dopo un paio di "fare e disfare", ho realizzato il primo quadratino! Evviva!
E ora ne mancano altri 55!
Poi devo cucirli insieme, fare il bordo, e la copertina sara' pronta!

A chi la regalero'? Non lo so... ho scelto dei colori unisex, proprio perche' ancora non lo so.
I possibili candidati sono 7 (almeno per ora), e ho deciso che la regalero' a chi avra' il compleanno o nascera' nella data piu' vicina a quando finiro' (non ho idea di quanto possa metterci).

Ma gli altri pupi non facciano i salti di gioia... se mi prende la mano, ne faro' altre! :-D

2/06/2010

157 - la biblioteca

Devo ammettere che a Roma non sono mai stata in biblioteca (a parte quella di Castro Pretorio per fare qualche ricerca ai tempi dell'Universita', ma diciamo che non conta).

Invece qui ho deciso di fare la "library card" e di provare a prendere in prestito qualcosa.
Il tutto e' iniziato perche' volevo leggere qualcosa sulla storia americana, tanto per farmi un'idea, ma non mi andava di comprare un libro di storia americana....
Cosi l'altra settimana sono andata e mi sono fatta fare la tessera, piu' mi sono fatta aiutare per il libro di storia e alla fine ne ho trovato uno con cui mi sto trovando molto bene (e' pieno di figure, ehehehe!).
L'ambiente mi e' sembrato molto tranquillo e pieno di vita, tra persone che lavorano, volontari, clienti e ragazzi che studiano... non il "clima freddo" che temevo di trovare.

Quando ho fatto la tessera mi hanno poi detto che potevo sfogliare il catalogo anche on-line da casa e prenotare le cose da prendere in prestito.
Quindi sono tornata a casa e.. sono andata sul sito!
Ho cosi' scoperto che quando voglio prendere un libro, posso pigiare il tastino "hold" e loro me lo mettono da parte (lo tengono in hold per una settimana) e io posso andare a prenderlo quando voglio. Se il libro che voglio non e' disponibile in quella biblioteca, lo fanno arrivare da una delle altre biblioteche; se e' in prestito, mi mettono in lista... e quando e' pronto da prendere, mi mandano una mail! :-)
Ma questo non solo per i libri... anche per riviste, cd, dvd e altro materiale!
Quindi ne sto approfittando per vedere dei film.... e stamattina ne ho ritirati 3!
Poi quando devo restituire il prodotto, posso anche metterlo fuori nella "buca della restituzione", quando la biblioteca e' chiusa (cmq e' aperta anche il sabato e la domenica).
Ah, e se un prodotto voglio tenerlo piu' tempo rispetto a quello permesso, posso "rinnovare" sempre on line.

Ora che riporto questi film, volevo prendere il National Geographic, che avevo pensato di fare l'abbonamento, ma poi non l'ho piu' fatto.

E poi organizzano anche tornei di scacchi, ripetizioni per i ragazzi, lezioni di musica....

Purtroppo non so come sono le biblioteche a Roma (magari Livia o Stefania mi sapranno dire qualcosa), ma qui mi ci sto trovando bene....

E il tutto fa parte della regola delle 3 R (Reduce, Reuse, Recycle)!

2/04/2010

156 - donna tuta e uomo tuta

In Italia quando vediamo un americano lo riconosciamo subito, perche' solitamente veste "male", vale a dire troppo casual....

Qui nella california del sud quando si va in giro e' pieno di gente che sta facendo sport (correre o andare in bici o semplicemente camminare) o che sta andando a fare sport o che sta tornando da fare sport... quindi sono vestiti in modo sportivo.
Ci sono poi quelli vestiti in modo sportivo a prescindere, e li vedi al supermercato o da starbucks o altro cmq in tuta, o al limite in pantaloncini e infradito.

Di solito quando vado in palestra vado vestita normale, li' mi cambio, faccio sport, mi lavo e mi rivesto.
Ma ieri andavo a fare pilates... (da leggere: no stretto bisogno della doccia)... poi dalla palestra sarei dovuta passare direttamente al supermercato... ma non mi andava proprio di cambiarmi... quindi, sono uscita in tuta pure io! D'altra parte coso ha presentato l'I-coso in jeans e scarpe da ginnastica! E sempre in tuta sono andata al supermercato. E poi sono rimasta a casa in tuta.... che comodo!

E quando e' tornato il marito fa "ah, oggi sei donna tuta"!
Dovevamo andare a prendere le pizze al take away, e mi fa "ma vieni in tuta?" e io "si...", e lui "allora aspetto che me la metto pure io e poi usciamo!"

E cosi' abbiamo fatto la nostra prima uscita in versione donna tuta e uomo tuta.

Americanizzazione!

(non che di solito io ci tenga molto a come mi vesto... anzi... ma cosi'... ah, che pacchia! stare supercomodi e pensare che nessuno ti giudica!)

(inizio a preoccuparmi per il ritorno in italia.... gia' arrivano le prime pressioni su come ci dovremo vestire per il battesimo.... io quasi quasi ci andrei in tuta!)

(Attenzione attenzione: scherzavo!)

(prima che il blog si riempia di critiche)

(pero' sai che figo!)

155 - linguine al pesto

Appena tornata dal pranzo fuori con la vicina.
Anche se siamo diverse, lei e' molto gentile con me... quindi dopo un po' di tempo le ho rilanciato l'idea di un pranzo insieme.
Lei mi ha detto "benissimo, ti porto in un ristorante italiano molto buono!"

Dopo aver mangiato una lasagna schifosa a little italy ad ottobre, non eravamo piu' andati in nessun ristorante italiano... ma la vicina e' stata fidanzata a lungo con un italiano... ed e' stata in italia diverse volte, quindi ho deciso di fidarmi.

Entriamo, ci portano il menu e vedo "linguine al pesto"! Buone!!! Non mangio il pesto da mesi e mesi! (per inciso... non sono ancora riuscita a comprarmi ne' basilico ne' salvia ne' niente.... merce rara), quindi la scelta e' fatta.

Mi portano questo piatto e.... le linguine sono si al pesto, ma insieme ci sono broccoli, cavolfiori e insalata!!!!!!
Buuuuuuuu!!!!!!

154 - Lost... visto dall'altra parte

(non temete, non svelo niente).

Eravamo un po' preoccupati per lost... dato che abbiamo visto tutte le 5 serie in italiano, non ci andava molto di vedere ora la sesta in inglese...
Ma alla fine ieri sera abbiamo ceduto, visto che per fortuna c'e' un sito dove si possono vedere le cose che passano in tv, ma con i sottotitoli! (santi sottotitoli!).
E devo dire che si capisce abbastanza bene... in fondo parlano poco e lentamente! :-)
E i sottotitoli aiutano dove ce n'e' bisogno.

La cosa strana e' abituarsi alle voci nuove... che poi sono quelle vere!
Per esempio quando si sente una voce fuoricampo, non sappiamo mai chi e' che sta parlando!
Ma spero di abituarmici presto!

E poi.... oooohhhhh, uuuuuhhhhhh, aaaaaaahhhhhhh.... :-)

Solo una cosa... vabe', il titolo delle prime due puntate e' L.A.X.... e fa strano vedere L.A.X. in TV, dentro Lost, dopo che ci siamo passati!

Come si dice da ste parti.... enjoy!

2/02/2010

153 - pellicano




Quanta natura!!!

E cosi' stamattina invece ho fatto conoscenza con il signor pellicano...
Era tranquillo tranquillo alla fermata del bus, a due passi davvero dalle macchine.
Purtroppo avevo lasciato la macchinetta fotografica a casa (mannaggia mannaggia), quindi con il cell ho iniziato timidamente da lontano a fare una foto.
Poi a poco a poco mi sono avvicinata.
E lui niente.
Mi sono avvicinata, e lui niente.

Ad un certo punto pero', forse risentito, ha iniziato a spostarsi... ma scendendo dal marciapiede e andando verso la strada! Mi sono sentita tremendamente in colpa!
E allora mentre lui camminava pacioso attraverso la pista ciclabile, io sono andata in mezzo alla strada e ho cercato di farlo ragionare :-)
E cosi' e' risalito sul marciapiede e si e' rimesso li' tranquillo... proprio sul bordo! :-)

152 - star fish!


Domenica siamo andati a cercare la vita marina! :-)

Avevo letto da qualche parte che domenica ci sarebbe stata la piu' bassa bassamarea e le persone erano invitate ad andare a cercare la vita marina nelle tide pools, che sono queste pozze che si formano appunto con la bassa marea.

Siamo andati a La Jolla Shores, dove e' situato l'istituto di oceanografia (e c'e' un motivo se sta proprio li), e abbiamo iniziato a passeggiare per pozze.
All'inizio il massimo di vita intelligente che trovavamo erano queste cosette piccole rosse con minitentacoli, ma proprio piccole... uhm... un po' di delusione...
ma non ci siamo arresi e andando avanti abbiamo trovato degli scogli ricoperti di conchiglie di vario genere (e di cozze)!
E andando piu' avanti ho visto un altro tipo di mollusco (?) bello grosso e viscidoso!
Quindi ero tutta contenta!

Ma andando piu' avanti, meraviglia delle meraviglie, abbiamo incontrato le stelle marine!!!!!
Stavano nella parte bassa e rientrata di uno scoglio, per cui, almeno fin quando siamo stati li' noi, nessun altro le ha notate.... che belle!