10/31/2010

498 - il lavoratore

Ogni tanto capita, che il week-end debba lavorare per un'oretta o due.. e vabe'.

Ma.. venerdi della scorsa settimana, dopo cena, mi fa "ok, io ora devo lavorare".
E vabe', lavora... (fino alle 2 di notte).
Il giorno dopo, sabato, siamo usciti dopo pranzo e appena raggiunta la nostra meta gli squilla il cellulare "mi dispiace, ma dobbiamo tornare a casa che devo lavorare che c'e' un'emergenza".
E vabe', lavora... (fino alle 2 di notte, con qualche pausetta intermedia).

E ieri mattina (sabato) "scusa, ma devo rispondere a delle emails di lavoro"
E vabe', lavora... (e se ne e' andata la mattinata).

Stamattina lo chiamato e "scusa, ma devo andare in laboratorio a risolvere un problema".
E vabe', lavora... (un paio d'ore).
Poi siamo andati a pranzo insieme, ma dopo aver controllato la posta dal cell "scusa, ma ci sono delle cose che devo controllare, ti dispiace se andiamo a casa e mi metto un attimo al pc?"
E vabe', lavora.... e intanto aspettiamo se lo chiamano al tel che potrebbe dover tornare in laboratorio.

Che poi c'e' sempre qualcuno che ci chiede "come va in america? si lavora poco, vero?"

10/29/2010

497 - California

Ieri ho incontrato per strada 3 ragazze sullo skate: all stars ai piedi, jeans aderenti, t-shirt colorata, camicia a quadrettoni sopra, borsa a tracolla.
Andavano verso lo skate park qui vicino, che e' un posto dove vanno gli skaters a fare acrobazie (prima o poi mi ci fermo a fare due foto).

Vedere le ragazze sullo skate "mi fa molto California" (si, e' grammaticalmente scorretto, ma a me piace cosi' :-) ).

Cosi' come guardare gli uomini che attraversano la strada con la muta, scalzi, e con la tavola sottobraccio.. soprattutto quando vedo quelli di una certa eta', brizzolati... che chissa' da quanto tempo surfano.

Cosi' come uscire di casa a fine ottobre con infradito, gonna e maniche corte.

10/28/2010

496 - la locusta

Sabato mentre eravano in cucina che pulivamo la zucca mi sono accorta che c'era qualcuno che ci osservava da fuori la finestra: una locusta poggiata sulle foglie del rampicante, proprio dall'altra parte del vetro della finestra :-/
La cosa mi ha messo a disagio: pulivo la zucca ma ogni 30 secondi buttavo un occhio, e lei stava sempre li' ad osservarci...
Con il passare delle ore poi si e' spostata lateralmente, in modo che non la vedevo piu' cosi' facilmente... per fortuna!

Domenica, sempre dalla finestra della cucina, l'ho vista che si arrampicava lentamente lungo la parete di casa, sopra la porta di ingresso...
E li' mi e' sceso un brivido lungo la schiena al pensiero che potesse entrare dai condotti di aerazione o similari....
Domenica sera era davanti la porta di casa, per terra.

Lunedi l'ho incontrata sul vialetto che conduce alla porta di ingresso, io andavo verso casa e lei veniva nella mia direzione! Ci siamo fermate entrambe, ci siamo studiate... alla fine ho preso coraggio e mi sono messa a correre (raso muro) e lei ha fatto un bel salto, e ci siamo evitate!

Martedi' l'ho vista piu' volte lungo il medesimo vialetto.

Mercoledi non l'ho vista e pensavo fosse andata via.

Ma stamattina mentre preparavo la colazione eccola di nuovo! Davanti la finestra che mi osservava!!!!

A me questo animale mette soggezione...
Di solito sono io l'addetto alla rimozione degli insetti (solitamente ragni e ragnetti) che troviamo per casa, a volte con le buone altre volte con le cattive maniere.
Ma la locusta non ci riesco... e' troppo grande, ha le zampe lunghe e.. salta!!
Ho il terrore che mi possa saltare addosso!
Stamattina il marito fa "non ti preoccupare, vado io li fuori con un piatto di carta e cerco di intrappolarla contro il vetro, tu de dentro mi coordini e mi dici come chiudere il piatto, e poi una volta intrappolata ce ne sbarazziamo!"
Ma a me veniva da vomitare solo al pensiero... :-/

E inizio a sentire prurito... mi guardo attorno con circospezione... e ripenso all'invasione delle locuste in Nebraska del 1874...

Pochi minuti fa sono passata in cucina e... si stava arrampicando contro il vetro! Muovendosi lentamente in tutta la sua lunghezza!

Allego due foto: la prima e' quando stava poggiata sulle foglie stamattina, la seconda mentre si arrampicava sul vetro poco fa.



Qui c'e' anche un minifilmato, per i forti di stomaco :-)

Che posso fare per liberarmi della locusta (preferibilmente con le buone maniere)?

It's CREEPY!!!

10/27/2010

495 - il corpo delle donne

Una mia amica mi ha appena segnalato questo video, sulla figura della donna nella tv italiana.

Dura 24 minuti... vi avviso!
Quindi magari non pretendo che mentre lavorate vi mettiate a guardarlo, ma quando e se....

Cosa dice questo video?
Semplicemente che le donne in tv sono elementi decorativi (eh, non tutte, qualcuna che si salva c'e'), che sono umiliate e non se ne rendono conto.. che ricorrono alla chirurgia estetica per esibire un corpo e un viso che non sono il loro vero corpo o il loro vero viso, ma sono il corpo e il viso creati dalle fantasie sessuali maschili (o qualcosa del genere).
Che ormai l'ideale di bellezza e' quello creato dai canoni maschili, ma ormai non ce ne rendiamo nemmeno conto.
[E troppo bella la frase di Anna Magnani.]

E che questi modelli poi dalla tv arrivano nella nostra vita quotidiana.

Cosa ne penso io?
Se una donna e' bella di suo, ben venga, niente da ridire.
Se poi decide di essere rappresentata dal suo corpo piuttosto che dal suo essere, e' un suo problema.
Se tante donne si nascondono dietro la chirurgia estetica, c'e' qualcosa che non va.

Io?
Io ho una prima, ma (come si dice a Roma) non me ne po' frega' de meno.
Quando rido ho le zampe di gallina attorno agli occhi.
E ormai le "rughe di espressione" attorno alla bocca stanno diventando sempre piu' permanenti.
E i "fili d'argento" tra i capelli... ogni giorno mi sembra di trovarne uno nuovo.
Ma mi sta bene cosi'... idealmente non vorrei tingermi, poi non so se un giorno lo faro'.
Perche' io sono io, preferisco rappresentarmi ed essere valutata con quello che penso o che dico o che faccio, non dal mio corpo.

Certo, io sono estrema in questo e mica pretendo che tutte le donne siano come me :-)
Semplicemente mi sembra che alcune donne (non tutte) si sminuiscano, si nascondano, si trasformino, senza nemmeno rendersene conto.
E questo e' triste.

494 - e dalla zucca e' venuta la muffa

Quando qualche giorno fa mi sono chiesta (e ho chiesto su questo blog) se le zucche intagliate si esponessero solo la notte di Halloween era perche' qui nessuno le aveva ancora esposte... o meglio, ci sono decorazioni con zucche piene (non incavate) o zucche di plastica cave con la luce dentro o fantasmi o altro, ma di zucche scavate e con la candelina dentro nessuna traccia.

Fatto sta che sabato abbiamo aperto e pulito la zucca, domenica l'abbiamo intagliata, domenica sera l'abbiamo accesa dentro casa.
Lunedi sera l'ho riaccesa, sempre dentro casa, mettendola sul davanzale della finestra, in modo che si vedesse da fuori. Ma andandola ad accendere avevo notato delle strane macchioline....
Martedi mattina.. tada'! Un po' di muffetta, di quella nera che poi fa la lanetta bianca....
L'ho comunicato al marito, lui si e' messo a cercare sul web e mi ha mandato una paginetta da studiare con i vari metodi di "conservazione" della zucca: dalla colla alla vasellina allo spray alla candeggina....
un documento fatto molto bene, tra l'altro, eccovelo.
Ma la conclusione di questo studio scientifico era che alla fine conviene quasi non fare niente...
E niente abbiamo fatto.

Ieri sera c'era abbastanza lanetta, non potevamo continuare a tenerla dentro casa... allora l'abbiamo messa davanti la porta del garage, con tanto di candelina dentro.
E stamattina sta ancora li', con un livello di muffetta crescente in modo esponenziale....
E se qualcuno del vicinato avesse da protestare, la risposta e' che cosi' e' ancora piu' creepy!! :-D

Insomma, abbiamo capito perche' nessuno le aveva intagliate ed esposte....
Ora tocca comprarne un'altra!

10/26/2010

493 - un senso

"Voglio trovare un senso a questa situazione
Anche se questa situazione un senso non ce l’ha

Voglio trovare un senso a questa condizione
Anche se questa condizione un senso non ce l’ha

Sai che cosa penso
Che se non ha un senso
Domani arriverà
Domani arriverà lo stesso"

492 -l'ippopotamo di San Diego

Eccolo, in tutto il suo splendore.

10/25/2010

491 - conversazioni

Io: "hai visto, il melo sta fiorendo di nuovo, per la quarta volta!"
Marito: "eh, qui le stagioni e' come se non ci fossero..."
Io: "gia'... e' fine ottobre e sto vestita esattamente come a fine luglio..."
[leggi: l'estate non si e' vista]

- - - - - - - - - - - - -

Vicina: "Marica, puoi venire un attimo a casa mia? Ora?"
Io: "si... come mai?"
Vicina: "Ho chiamato l'uomo che lava i vetri, voglio fartelo conoscere..."
Io: "... ok... ???"
Vicina: "Perche' e' polacco!'
Io: ".... uhm....."
[???]
Vicina: "Siete europei entrambi!!!! :-)"
Io: "ah, certo.. arrivo :-/"
[mah.... ]

490 - la nostra zucca

Nel weekend abbiamo preparato la nostra zucca!
Ci siamo armati di penna, coltellone e coltellino e ci siamo messi all'opera.
In realta' ha fatto tutto il marito, che in queste occasioni torna decisamente bambino :-).
Siamo proprio soddisfatti!
E ieri sera l'abbiamo anche accesa, per vedere l'effetto!
E volevamo metterla fuori, davanti la porta di casa... ma poi ci e' venuto il dubbio... si espone solo durante la notte di Halloween?





10/22/2010

489 - Utah

Vorrei andare in tanti posti, fare tanti viaggi... e ultimamente mi sono innamorata dello Utah! :-)
Mentre aggiornavo la paginetta dei "50 stati" [che ho aggiunto tra le pagine del blog... ma mi sono bloccata qualche settimana fa :-(] ho scoperto che nello Utah ci sono diversi parchi nazionali, tutti bellissimi.. e qualche giorno dopo su Repubblica e' apparsa questa galleria fotografica, inerente proprio Arches National Park, Bryce Canyon N.P., Zion N.P. (tutti in Utah) e Grand Canyon (che cmq e' li' vicino).
Eh.... dalle foto sembrano posti bellissimi... e si tratta proprio di quei posti per cui mi sarebbe piaciuto fare un viaggio negli States... questi paesaggi immensi, senza traccia di vita umana, natura allo stato puro, rocce su rocce, colorate, lavorate dagli agenti atmosferici, vallate, canyons, montagne... che spettacolo!
Che tra l'altro non sono nemmeno tanto lontani da qui.. per esempio in macchina San Diego - Grand Canyon sono tipo 10 ore, la stessa distanza tra San Diego e San Francisco.
E quindi si potrebbe fare questo itinerario qui, partendo dal North Rim del Grand Canyon (che e' quello meno visitato, ma si dice piu' bello), per passare allo Zion, poi Bryce ed infine Arches...
Si potrebbe partire con la macchina da Las Vegas, e poi restituirla a Salt Lake City.

Il problema e' solo "quando".
A fine novembre faremo un giretto di 3 giorni San Diego - San Francisco.
A dicembre torneremo in Italia.
L'estate prossima vorremmo andare una settimana alle Hawaii.
E in primavera mi piacerebbe passare almeno 3 giorni a New York (ma e' ancora tutto da vedere)... cosi come mi piacerebbe tornare a San Francisco perche' sto giro ci staremo solo 24 ore :-(
Parliamo quindi dell'estate 2012?
Tra l'altro nel 2012 dovrebbe finire il mondo, quindi non e' che si puo' rimandare piu' di tanto :-(

E allora torno al mio sogno di quando ero bambina... quando volevo diventare video-reporter per Quark :-)
Ora invece mi piacerebbe fare il foto-reporter per il National Geographic :-)
C'e' solo il problema che non so usare la macchina fotografica (a meno dello zoom e del tastino per scattare).
Quindi, se ci fosse un foto-reporter in partenza per lo Utah... ecco, mi offro come porta-borse-tutto-fare :-)

PS la lista dei posti che vorrei vedere e' lunga....

488 - Piccoli Principi

Con l'acquisto della mini-libreria, abbiamo svuotato gli ultimi due scatoloni [in realta' ci sono ancora alcuni libri in uno scatolone, che andranno sistemati nel mobile in garage... dopodiche' potremmo dive di aver finito di traslocare :-P].

E cosi' finalmente i Piccoli Principi sono tornati all'aria aperta!
Li ho sistemati sul piano piu' alto della libreria, vicino la finestra.
Ve li presento, da sinistra verso destra (ordine in cui mi sembrava che stessero bene sulla libreria):

- quello Giapponese, comprato in Giappone nel 2008, che si sfoglia al contrario;
- quello Spagnolo, comprato a Madrid nel 2009, ma che in realta' e' stato stampato in Messico;
- quello Francese, comprato a Roma nell'estate 2009;
- un altro.. Giapponese? forse no! e' cmq stampato in Giappone, ma a differenza dell'altro si sfoglia normalmente ed il testo e' scritte in righe, non in colonne... (la memoria inizia a far cilecca!);
- quello Indiano (scritto in Inglese cmq) comprato in India nel 2007... con disegni pietosamente in bianco e nero :-/;
- quello Coreano, comprato dal marito in Corea... che ha i colori tutti diversi dagli altri!!;
- quello Italiano mio;
- un altro Indiano, sempre scritto in Inglese, sempre comprato in India lo stesso anno e ... rigorosamente in bianco e nero;
- quello Gaelico, regalatomi da Erica e Luigi dalla Scozia :-) nell'estate del 2009;
- quello Napoletano, comprato pero' a Roma nel 2009, con tanto di glossario finale :-);
- quello Svedese, comprato a Stoccolma nel 2008, con hard-cover e .. il piu' caro di tutti!;
- quello in Italiano del marito, con hard-cover e il prezzo in lire (16000);
- quello.. boh... Arabo?, comprato dal marito on-line quando ho iniziato la collezione, con hard-cover, che si sfoglia al contrario, con la maggior parte dei disegni in bianco e nero, ma alcuni colorati (quindi un paese un po' piu' ricco dell'india, mi verrebbe da pensare....);
- infine quello Pop-Up, comprato quest'anno qui, bellissimo.. che solo a sfogliarlo si torna bambini.. e che ho appena finito di rileggere!

E la citazione di oggi e' la seguente:
"The desert is beautiful", the little prince added.
And it was true. I've always loved the desert. You sit down on a sand dune. You see nothing. You hear nothing. And yet something shines, something sings in that silence...
"What makes the desert beautiful", the little prince said, "is that it hides a well somewhere..."

10/21/2010

487 - ole'

Ho appena venduto la terza serie di Heroes!

Mi scrive questo tipo e mi chiede se e' ancora disponibile.
Gli rispondo di si.
Lui mi domanda l'indirizzo di casa, cosi' visto che stava uscendo da lavoro sarebbe passato a prenderla.
Io glie lo mando.
Lui mi risponde "tra 7 minuti sono li' ".

Lo dico al marito.
E il marito fa "ma che dai l'indirizzo di casa agli sconosciuti cosi?"
Attimi di panico.
Giro al marito la mail del tipo, che cmq l'aveva mandata dall'ufficio e quindi nella firma c'erano tutti i suoi riferimenti.
E poi siamo in America, sono tutti gentili e onesti!
Ma siamo in America, dove girano con la pistola ... :-/

Vabe', cmq il mio istinto aveva ragione, ho fatto bene a fidarmi, il tipo e' arrivato e tutto gentile mi ha dato i soldi in mano e stava andando via senza nemmeno controllare che dentro la scatola ci fossero i dvd :-)

Evviva, ci siamo sbarazzati della terza serie di Heroes!
Qualcuna vuola la seconda? Che quella viene dall'italia, e qui non la posso vendere :-)

486 - pancake ad Ocean Beach

E cosi' sabato siamo tornati ad Ocean Beach (OB), e abbiamo fatto una lunga (forse anche troppo) passeggiata nella zona.. carino passeggiare tra negozietti dell'usato, di incensi, di musica, locali ecc, tra sfattoni con i cani e con la chitarra :-)
[mi fa sentire piu' giovane].

E siamo andati a pranzo al Pief Cafe', che sta proprio sul molo.

[Lo vedete? e' quell'edificio li' in fondo, con su scritto cafe'].
Mi hanno detto che due erano le cose tipiche/buone da provare: i lobster tacos e i pancakes.
E ho scelto quest'ultimo, con babana e noci (ma sono stata tentata anche da mela e cannella).
E mi hanno portato questo piatto enorme, con 4 strati di pancakes!!!

Buono, per carita'... ma con tutta la mia buona volonta' sono riuscita a mangiarne esattamente meta'!
L'altra meta' l'abbiamo riportata a casa nella solita box, pero' il giorno dopo, sebbene riscaldato, il pancake aveva perso tutta la sua bonta'.
[consiglio: se ci andate, un pancake in due basta e avanza]

10/20/2010

485 - un bel pacchetto...

Lunedi mi chiama e mi chiede se puo' venire a far vedere il bagno a una certa persona [ancora? ma che e' un modello da esposizione?], io sto girata per fatti miei e sono prossima all'ora dell'abbiocco, per cui le dico che ho mal di testa e di venire piu' tardi.
La richiamo dopo essermi svegliata e mi scuso, dicendo che ora sto meglio e che puo' venire quando vuole. E lei mi fa "avevi mal di testa quindi? non e' che sei incinta?"
[qual e' il nesso tra le due cose?]

Oggi mi chiama [si, il tutto al telefono, anche se mi abita di fronte] e la prende alla larga... inizia a chiedermi quand'e' che allora torniamo in italia... mi chiede se voglio andare a fare la spesa con lei... poi mi dice che l'insegnante del violino del figlio oggi le ha detto di essere incinta di 3 mesi [auguri!], e quindi mi chiede "non e' che sei incinta pure te?"

Oggi e' mercoledi'.. cosa ti fa pensare che la risposta sia si, mentre lunedi era no?
Dopo che mi hai chiesto diverse volte se ci piacerebbe avere figli [si] e se ci stiamo provando [si] e se ci stiamo provando da tempo [si], forse e' il caso che inizi a farti un bel pacchetto di fatti tuoi.

Fare le domande sbagliate al momento sbagliato non e' da tutti, devo riconoscerlo.

10/19/2010

484 - piove

Cosa insolita per San Diego, sono diversi giorni che piove... e piove tanto.
Solitamente piove di notte, e la mattina troviamo tutto bagnato.. e le nuvole coprono il cielo per tutta la giornata.
Stanotte ci siamo svegliati per i rumori di pioggia e vento, che sembrava volessero buttare giu' casa.

E ora continua a piovere. Sento le gocce battere sul tetto, sento gocciolare dentro il camino... ho aperto la finestra, cosi' oltre al suono della pioggia entrano anche l'aria fresca e l'odore...

E allora mi ascolto Piove.

- - - - - -

Anche se io mi sento ancora nella fase "terra arida".

10/15/2010

483 - compra/vendita dell'usato

La compra/vendita dell'usato da questa parti va alla grande, e noi ci siamo adeguati :-)
In Italia ci era capitato di compare (e di vendere) solo la macchina usata... piu' qualche libro usato ai tempi del liceo...
Ma invece qui abbiamo comprato(li ho gia' nominati nei loro rispettivi post, ma e' per fare un riassunto): vestiti, tavola da surf, tandem, scala, sedie campeggio, lampada. Ed abbiamo venduto una bici e un cellulare.
Ad averlo saputo prima, prob avremmo preso (o almeno cercato) anche il divano,il divano letto, il tavolo e le sedie... che al momento costituiscono tutto l'arredamento di casa (oltre a letto e comodini che abbiamo importato dall'italia).
Per esempio la vicina di casa ha preso un bellissimo tavolo con sedie proprio un paio di mesi fa... e nello stesso giorno e' riuscita anche a vendere il vecchio set tavolo+sedie! :-)
Per non parlare del fatto che ha comprato anche la tazza del bagno "usata", per i suoi lavori di ristrutturazione... mah...

E ieri sera c'e' stato il nostro ultimo acquisto: una mini-libreria tutta colorata!
Appena ho visto l'annuncio on-line me ne sono innamorata, l'ho girato al marito il quale ha risposto "mah, potremmo andare a vederla..." e invece l'abbiamo comprata!
Il tipo che ce l'ha venduta ci ha chiesto quanti anni avesse nostro figlio... noi gli abbiamo risposto che la stavamo prendendo per noi! Non se l'aspettava! :-) (d'altra parte uno che ha la casa che costa 1.2 milioni di dollari (abbiamo controllato subito) chissa' come ce l'ha la propria libreria!)


Ora sto cercando di vendere la terza serie di Heroes (ah, pure quella comprata usata qui) e i nostri vecchi pattini in linea, traslocati dall'italia.

482 - 15 ottobre

Ho appena letto su un blog che oggi, 15 ottobre, e' la "Pregnancy and Infant Loss Awareness Day", riconosciuta in tutti i 50 stati Americani e in Canada, e che si sta lentamente diffondendo anche nel resto del mondo.

L'invito e' di accendere una candelina alle 7pm (del proprio fuso) per ricordare quelli che hanno lasciato questo mondo molto, troppo presto (per se stessi, per amici o per famigliari).

Al momento mi sovvengono 4 amiche che si sono trovate in questa situazione.
Poi dipende da cosa si intende con quel "troppo presto"... troppe di candele dovrei accenderne per me :-(
Ne accendero' una per tutti.

Su quel blog c'era anche un video.
Io metto semplicemente il link, se vi interessa vederlo...
E' da tagliarsi le vene, io vi avviso.
E assolutamente non vedetelo se state aspettando un bambino, grazie.

481 - senza parole (a proposito dei minatori)

Come ogni mattina, ho dato uno sguardo a Repubblica on line e mi sono fermata a leggere l'articolo con l'aggiornamento sulle condizioni dei minatori.
Stanno tutti bene, stanno tornando a casa, ecc.

Poi inizia un elenco di, come dire.. "benefits" che stanno ricevendo... alcuni sembrano davvero gesti di generosita' da parte di chi li offre, altri sembrano decisamente atti pubblicitari!
Alcuni esempi: un certo filantropo ha offerto 10 mila dollari per minatore (ok), un'azienda greca ha offerto una vacanza in grecia per minatori e mogli (e vabe'), alcune squadre di calcio li hanno invitati a visitare gli stadi (uhm...), l'Apple ha mandato un Ipod a testa(...), un'altra azienda ha mandato gli occhiali da sole (ok)... e una certa tipa (di cui mi rifiuto di riportare il nome) uscita da un reality show cileno si e' offerta di fare uno streaptease per ciascuno dei 33 minatori.....

Non so se ridere o piangere.

10/14/2010

480 - zucche... per decorare

Da quando e' inizato Ottobre si vedono zucche ovunque, sia quelle decorative per Halloween (che qui chiamano pumpkin), sia quelle da mangiare (che fanno parte della famiglia degli squash... ma di queste parliamo un'altra volta!)
Davanti all'ingresso di tutti i supermercati ci sono enormi contenitori pieni di pumpkins, inoltre sono sorti diversi pumpkin patches, che sono tendoni dove e' possibile comprare pumpkins di ogni forma e dimensione!
Allego due foto fatte in un pumpkin patch vicino casa nostra:


[nella prima foto: classiche zucche di halloween, per lo piu' di forma tonda ma con qualche variante piu' a forma di pera.
nella seconda foto: un mix di zucche di forma tonda o di pera o allungate, di dimensioni varie, di colore arancione o bianco o verde o giallo]


Anche noi quest'anno abbiamo comprato una zucca (da Henry's a 4 dollari, non so quanto costassero nel pumpkin patch) e al piu' presto la scaveremo, la intaglieremo, ci metteremo una candelina dentro e poi la metteremo davanti la finestra :-)

Ma anche in questo faremo la figura dei principianti... in giro si vedono gia' cose meravigliose, come questa (ehm.. che ve lo dico a fare, che anche quel giorno avevo dimenticato la macchinetta fotografica?):
[davanti all'ingresso di una casa, rettangoli di fieno decorati con zucche e con 2 spaventapasseri.. bellissimi!]

P.S. in realta' anche i pumpkins fanno parte della famiglia degli squash... ma in questo post li tratto come due cose separate, perche' mentre gli altri squash si mangiano, i pumpkins vengono usati solo per le decorazioni.

10/13/2010

479 - quando il pc non ce la fa

Navigando tra gli annunci di lavoro ho visto che qui molti richiedono la conoscenza di AutoCAD (almeno versione 2010 e 3D) e di Revit.

Ora.. AutoCAD io sono rimasta alla versione 2004 (sob), e anche se mi pento di non aver supportato Erix con il suo 2006 (o 2008?) penso che a parte un primo momento per famigliarizzare con le novita' dovrei essere in grado di usarlo.
Per il 3D mi ero esercitata a fare qualcosa prima dell'estate (nel frattempo ho dimenticato tutto), e armata di buona volonta' ho deciso di dedicarmi al Revit.

Ho prenotato il manuale in biblioteca, e dopo mesi finalmente e' arrivato il mio turno. Con il manuale ho trovato un CD contenente esempi ed esercizi... io speravo (illusa) di trovare il software! Ma nelle prime pagine del manuale ho letto che il software si puo' scaricare gratuitamente e funziona per 30 giorni, periodo di prova (dopodiche' bisogna comprare la licenza per continuare a usarlo).

Ho quindi rispolverato il vecchio portatile, che ha un monitor di grandezza normale (questo qui credo sia un 10 pollici e proprio non ci posso disegnare). Ho scaricato a fatica il programma .. e altrettanto a fatica l'ho installato (un paio d'ore per installarlo).
Ma solo quando ho lanciato il programma mi sono resa conto che quel pc ha una certa eta'.. 6 anni?...
Per cui ho impiegato una mezzora buona tra quando l'ho lanciato la prima volta a quando sono riuscita a chiuderlo (ctrl+alt+canc) senza fare nulla...
Poi l'ho riaperto e sono riuscita a fare mezzo primo esercizio, e sono arrivata a pagina 30 di 300... poi bloccato di nuovo...ovviamente non avevo salvato! :-)
L'ho riaperto e ho rifatto tutto e ho salvato (il tutto non senza difficolta'), poi ho chiuso.

Sembrava di avere un criceto dentro il pc per quanto frullava.

Non so se queste mie buone intenzioni dureranno a lungo...


[per chi fosse interessato all'argomento: anche se ho visto ben poco, mi pare di capire che il programma serva esclusivamente per disegnare edifici... rispetto ad AutoCAD le cose sono molto piu' semplici.. fin troppo semplici... anche mio marito potrebbe disegnare con quel programma! E non ci sono i comandi da tastiera, a cui ero molto affezionata...
Insomma, sto reagendo come reagirono alcune donne quando fu inventata la lavatrice: cosi' son bravi tutti... e io con la mia esperienza che ci faccio? :-) ]

478 - ten years ago

In occasione dei nostri anniversari mi chiedi sempre "ma allora, X anni, sono tanti o pochi secondo te?" e io ti rispondo sempre "sono un inizio!".

Oggi non me l'hai ancora chiesto [della serie: il lavoro ci distrugge], ma cmq sappi che... 10 anni sono un inizio :-).

Almeno fin quando quel giorno in cui ci siamo messi insieme me lo ricordo ancora come fosse ieri.

comunicazione di servizio

Interrompiamo il normale aggiornamento del blog per una breve comunicazione di servizio.

Se ci fosse qualcuno di Roma interessato all'affitto di un posto auto in zona Conca d'Oro, e' pregato di contattarci per e-mail.
No perditempo.
Grazie per l'attenzione.
Riprenderemo al piu' presto con la pubblicazione di post piu' futili :-)

[scusate, ma al momento ci e' difficile attaccare volantini sui paletti per strada nei dintorni del garage... si fa quel che si puo']

- - - - - - -

[si, ho usato il plurale maiestatis, che da un tono di serieta' alla cosa]

10/12/2010

477- Shopping a Fashion Valley

Non sono un tipo a cui piace fare shopping, ma un giro a Fashion Valley lo faccio sempre molto volentieri!
E anche il marito e' della stessa idea... e quelli che ci sono venuti a trovare fin'ora hanno sempre gradito quelle orette di shopping passate li'.
Definirlo un centro commerciale non gli rende giustizia, perche' mi fa pensare ai centri commerciali di Roma: strapieni di gente, al chiuso, con le luci artificiali, bambini urlanti, mamme isteriche, persone con i cappotti, odore di cibo....

Invece Fashion Valley e' all'aperto, e questo mi piace molto!
[Cioe' i vari negozi sono al chiuso, ma la struttura in se e per se' non e' chiusa... eh si, fa parte dei vantaggi della Southern California!]
Le persone sono sempre rilassate, i negozi non sono mai sovraffollati.
E i negozi... ce ne sono per tutti i gusti! Da quelli supercostosi a quelli alla buona, negozi di abbigliamento per la maggior parte, ma anche di sport o di home-decor.. c'e' veramente di tutto! E quindi tutti trovano qualcosa da comprare :-)
Qui linko una mappa con l'elenco dei negozi.

Tra i miei preferiti ci sono:
- H&M (dove trovo sempre qualcosa di carino e a buon prezzo, era gia' tra i miei negozi preferiti a Roma, insieme a Zara che purtroppo qui non ho ancora trovato),
- JCPenny (questo e' molto modello Standa, c'e' un reparto dove ci sono sempre delle cose in sconto e cercando cercando nel mucchio si trovano belle cose a prezzi stracciati),
- Gap (che non ho ancora capito se c'e' in Italia o meno, ma mi piace molto come stile... e quando ci sono gli sconti riesco anche a comprare qualcosa! e ora navigando sul sito ho anche visto dei bellissimi jeans, eccoli qui, se qualcuno volesse farmi un regalo! :-P ),
- Anthropologie (questo e' veramente bello... mi piace camminarci dentro, guardare le cose, prenderle in mano... perche' oltre ai vestiti ci sono tutta una serie di oggetti per la casa e libri... veramente particolare, molto francesizzante! Ma per ora mi sono potuta permettere solo una tazza per il te'),
- Lilly Pulitzer (qui non ci ho mai comprato niente, ma e' tutto cosi' colorato e allegro che mi mette buon umore!)

Vabe', l'ho presa alla larga, ma tutto cio' era per dire che domenica siamo andati a fare shopping e il marito ha comprato l'ennesimo paio di jeans, o meglio l'ennesimo paio di Levi's modello 527, ormai compra solo quello semplicemente varia il colore del jeans :-). Da JCPenny a 30 dollari, che ora come ora sono poco meno di 22 euro!

476 - dove tutto e' piu' grande

In America tutto e' piu' grande, ed e' vero.

Le confenzioni di shampoo o bagnoschiuma da 250ml come si trovano in Italia sono merce rara. Solitamente prendiamo quelle da mezzo litro, ma ultimamente ci siamo buttati sulla confezione da 750ml.

Fa un po' paura.... ma in fondo si inquina di meno!



10/11/2010

475 - Children's Pool Beach

Children's Pool Beach e' una piccola spiaggia di La Jolla che deve il suo nome al fatto che nel 1931 fu costruito un muro per proteggere la spiaggia dalle onde, e creare cosi' un luogo riparato in cui i bambini potessero giocare piu' tranquillamente.

Gia' prima della costruzione del muro, pero', la zona era frequentata dai leoni marini... e nel corso degli anni questi hanno iniziato a frequentare la spiaggetta :-)
A quanto ho letto, ci sono stati periodi di pacifica convivenza tra bambini e leoni marini, alternati con periodi in cui la spiaggia e' stata ad uso esclusivo degli uni o degli altri.

Quando siamo arrivati a San Diego l'anno scorso, davanti la spiaggia c'erano diversi esponenti delle due correnti di pensiero:
- la spiaggia deve essere libera per chiunque voglia andarci,
- la spiaggia deve essere chiusa al pubblico per tutelare i leoni marini.
Dopo qualche mese, misero su un cordolo per vietare l'accesso alla spiaggia alle persone... e cosi' ogni volta che andavamo alla Children's Pool Beach passavamo delle belle mezzore a goderci lo spettacolo dei leoni marini!

In questa foto ci sono pochi animali, ma altri giorni ce ne erano cosi' tanti che ricoprivano la spiaggia in una fila ininterrotta!
E poi troppo buffi i loro movimenti goffi, il loro procedere lento sulla sabbia e poi il loro schizzare in acqua a tutta velocita'!

Ad agosto mi ero riaffacciata li' con le amiche, ma di leoni marini ce ne erano ben pochi.. e mi pare ci fosse qualche bagnante oltre il cordolo...
E ieri... niente cordolo, niente leoni marini, ma tanti bagnanti a prendere il sole.
E fuori dalla spiaggia dei cartelli che dicevano qualcosa del tipo:
"tutti devono avere il diritto di frequentare la spiaggia, sia i leoni marini che le persone. noi non vogliamo vietare agli animali di frequentare la spiaggia insieme a noi, ma loro non possono vietarci di frequentarla insieme a loro"
Si, solo che di leoni marini non c'era nessuna traccia... forse non avevano gradito la presenza umana!

Io sinceramente ci sono rimasta male.
Perche' e' vero che i leoni marini possono andare da qualche altra parte, ma e' pure vero che i bagnanti potrebbero benissimo andare loro da qualche altra parte, con tutte le spiagge che ci sono a San Diego!
Secondo me, si e' perso qualcosa....

Per chi vuole, ecco un video relativo all'argomento.

474 - al naturale

Tutte le persone che mi hanno visto con i capelli tagliati e allisciati mi hanno detto "oh, ma stai bene, sembri una persona piu' seria, sembri una donna in carriera, come sei carina ecc"

Ecco, questo e' durato fino a ieri, giorno in cui ho lavato i capelli e li ho asciugati al naturale.
La prima reazione e' stata quella del marito "oddio, marica... "
Ora devo vedere se anche gli altri si rimangiano la loro parola :-)
Eh si, ora i capelli sono piu' leggeri, vanno dove gli pare e sono liberi di abboccolarsi a loro piacimento.
E sono tornata alla faccetta da cartone animato :-)



ps per questo post mi sono ispirata al post di palbi :-)

10/08/2010

473 - quando la casa e' di legno

Le case qui sono di legno, e fin qui c'eravamo tutti.
Ma un conto e' sapere, un conto e' vedere.
La mia vicina sta ristrutturando il bagno e l'altro giorno mi e' capitato di vedere come sono fatti questi muri... e a me, cresciuta a nozioni di cemento armato, ha fatto un po' impressione!

Quando mi aveva comunicato che la ristrutturazione stava per iniziare, l'ho avvisata "mi raccomando, copri tutti i mobili, chiudi tutte le porte, che la polvere si infiltra dappertutto e si continuera' a depositare per le settimane a venire".
Questo memore dei lavori che avevamo fatto a casa a Roma 2 anni fa, ma lei mi aveva risposto che non c'era bisogno e quando infatti sono andata a casa sua era tutto pulito, nonostante fosse nel pieno dei lavori.
I motivi sono due: il modo di operare degli operai e... il fatto che la casa e' di legno!

Da me: io avevo dovuto comprare il rotolo di cartone e coprire i pavimenti, comprare la plastica copri-mobili e coprire tutto il possibile... e ogni volta mi ritrovavo a risistemare i cartoni alla meglio o a sostituirli o a spazzarli.
Da lei: gli operai le hanno coperto tutte le superfici su cui camminano con i cartoni (li dove ha il parquet) e con dei teli di stoffa (li dove ha la moquette), ogni sera li tolgono e la mattina li rimettono puliti. Inoltre hanno chiuso la porta del bagno con un telo di plastica munito di apertura a zip, lavorano dentro e aprono la zip solo quando devono uscire; hanno delle maschere per evitare di respirare la polvere.

Da me: dopo aver tolto le mattonelle, lavoro di scalpello per cercare i tubi dell'acqua... e poi "le tracce" per i nuovi tubi e per l'impianto elettrico... e poi i 5 cm di massetto... e poi i forati.. e il cemento...
Da lei: dopo aver tolto le mattonelle e il pannello del muro interno, tada', tutto alla luce del sole! Vuoi spostare questo tubo? Che ci vuole, lo prendi e lo sposti!
Fa impressione stare in un bagno, guardarsi attorno e vedere solo legno, sopra sotto e di lato!

In pratica il muro e' formato da un pannello interno (che e' quello che vediamo, ed e' costituito di drywall ) e un pannello esterno (che e' simile al truciolato), tra i due c'e' un intelaiatura di elementi di legno larghi 5cm e profondi 10cm (se li guardiamo dall'interno della stanza) chiamati stud (2x4 pollici), disposti a 16 pollici di distanza. Nello spazio tra i due pannelli e tra gli studs si mette il materiale isolante, come si puo' vedere in questa foto (vedro' di fare una foto al bagno della vicina).

Una volta rimosso il pannello interno, quindi tutto e' a vista e ci si mette poco a spostare tubazioni e quant'altro... e il quantitativo di polvere che ne risulta e' molto ridotto.
Facile, quando la casa e' di legno.

Una volta che eravamo dal ferramenta per chiedere informazioni su come mettere i tasselli al muro (eh... mica serve il trapano! basta cercare lo stud e avvitare!) il tipo ci aveva detto che il bello di queste case e' che puoi aprire finestre o porte o costruire muri dove vuoi e quando vuoi....
Questo e' vero...
Pero' e' anche vero che la sera al telegionale vedi notizie di questo genere, dove l'ennesimo tipo al volante, per un motivo o per un altro, con la macchina e' andato a finire contro una casa... ed e' entrato dentro :-)
Facile, quando la casa e' di legno!


[precisazione: anche se ho studiato solo il cemento armato, non ho nulla contro le case di legno... e' solo che continuano a spaventarmi un po']

10/07/2010

472 - collana all'uncinetto

E dato che Manuela mi ha dato l'idea, oggi ho iniziato a fare la mia prima collana all'uncinetto... ma la cosa mi ha preso talmente tanto che l'ho dovuta finire, altrimenti non ero contenta! :-)



Le cuciture lasciano un po' a desiderare, il centro del fiore mi esce sempre imperfetto.. posso migliorare! Pero' come primo tentativo sono contenta!
[i colori nella foto sono leggermente diversi rispetto a quelli reali, colpa della luce artificiale...]

471 - Protestare a San Diego

E mentre in Italia e nel resto dell'Europa quando si protesta si cerca di creare qualche disagio, qui il massimo della protesta che ho visto fin'ora e' questo:

[e anche stavolta non avevo la macchinetta fotografica con me, sigh, quindi la foto lascia a desiderare....]

Precisando che non vado spesso a downtown (magari li' protestano in modo piu' impegnativo) e che non guardo spesso il telegiornale, per ora questo e' il massimo che sono riuscita a vedere... e l'ho visto in piu' occasioni!

In pratica al mattino i 2 o 3 addetti alla protesta vanno di fronte alla sede oggetto di protesta, srotolano il loro striscione e si mettono li, paciosi....
Spesso si tratta di sole 2 persone, che si mettono alle 2 estremita', e mentre reggono lo striscione leggono giornali, libri, ascoltano musica.. insomma, ingannano il tempo. A volte c'e' anche un terzo elemento, che sta dietro seduto.. e non ho capito se poi si danno il cambio o se si tratta del manager della situazione.
Solitamente hanno il cappellino per il sole, ma le poche volte che pioveva li ho visti imperterriti con l'ombrello.
Verso le 4 o le 5, quando la giornata lavorativa finisce, riarrotolano tutto e se ne vanno.

La cosa piu' buffa e' che, tutte le volte che ho visto questa protesta, lo striscione era sempre uguale! Cioe' stessa forma, stesso testo, stesso colore delle lettere.. cambia solo l'oggetto dello shame!

10/06/2010

470 - taglio di capelli, parte 2

Dopo l'episodio scoraggiante del taglio di capelli del marito ero un po' dubbiosa sul da farsi, ma ormai avevo preso appuntamento con la parrucchiera.

Ho preso la decisione di tagliarli un paio di settimane fa, quando i capelli hanno iniziato a cadermi abbastanza copiosamente... il fenomeno e' durato per fortuna solo qualche giorno, ormai pero' mi ero convinta.
Anche perche' quando la differenza di colore tra radici e punte raggiunge questo livello vuol dire che e' ora di tagliare! (e non per le doppie punte.. semplicemente si scolorano con il sole).


Una mia amica qui a San Diego mi ha consigliato un posto dove andare a tagliarli... e in effetti dal sito web mi era sembrato proprio un posto per bene, anzi fin tropp fashion per me... contemporaneamente la mia tutor mi ha consigliato un altro posto, che mi e' sembrato invece abbastanza sfigato, ma tutte le recensioni erano positive.

Quindi oggi sono andata li' e... all'inizio quasi non volevo entrare, perche' in pratica mi sono trovata davanti ad una casetta un po' malandata, con una vetrina, una sola stanza, con due specchi e due poltrone... e un lavandino in un angolo.
Ma dopo essere entrata e aver spiegato quel che volevo (avevo con me una foto), la tipa mi e' sembrata molto competente in materia e mi sono tranquillizzata.
La cosa strana e' che prima mi ha pettinato, poi mi ha lavato, poi ha tagliato, poi ha asciugato, mi ha passato la piastra, e poi ha finito di tagliare (mentre fin'ora mi e' sempre capitato di avere prima il lavaggio, poi il taglio, e poi la piega).

Mi ha spiegato per bene come verranno quando li lavero' io, vale a dire piu' o come come nella foto che le ho portato, ma davanti mi ha consigliato di lasciarli un pochetto piu' lunghi, altrimenti si arricciano troppo... ma per ora ce li ho lisci!
Eccomi!


PS il tutto per soli 35 dollari piu' mancia, mi e' sembrato un buon prezzo.

469 - a proposito di brave ragazze

Oggi c'e' un articolo su repubblica a proposito delle brave ragazze.
Non mi identifico in tutto quello che dice, ma in parte si.

"SGUARDO basso, sorriso timido, occhi senza trucco incorniciati da capelli castani e maglioncino rosa [...]Si tratta di una brava ragazza come tante, educata a non rispondere male, a non essere egoista, a non alzare la voce [...] l'atteggiamento pacato e timido di molte adolescenti, che spesso le porta a non farsi avanti per paura di sbagliare, è in contrasto con una società che privilegia chi si espone e dice la sua"

Poi in realta' l'articolo dice che queste ragazze non hanno identita', soffrono di problemi psicologici, sono inclini al suicidio.... questi sono i problemi delle brave ragazze in base a quest'articolo.

Ecco, io spero di non averli... pero' nel corso degli anni mi sono scontrata con problemi da "brava ragazza".
Tipo che io non riuscirei mai a fare gli occhi dolci al controllore per evitare una multa (come ho visto fare), o a vestirmi da coniglietta di playboy (questo puo' portare qualche vantaggio? non so in effetti), o a buttarmi in certe situazioni o avventure (che qualche vantaggio lo offrono sempre).
E mi e' sembrato logico laurearmi e poi sposarmi e cercare una casa con una stanza in piu' in previsione del futuro.

Io sono cosi', un incrocio tra Pollyanna e Heidi...
Non indosso vestiti sexy, ma colorati.
Non mi ubriaco, ma faccio l'uncinetto.
Non sogno il successo, ma di viaggare per il mondo, famiglia al seguito.

Essenzialmente, sto bene cosi'.
Anche se mi rendo conto che sono le "cattive ragazze" quelle che fanno strada.

Tutto dipende da cosa si vuole dalla vita.

10/05/2010

468 - progressi all'uncinetto

Ebbene si, anche se non ho piu' postato foto o menzionato l'argomento, io continuo a fare l'uncinetto.
Ed ecco allora i miei progressi!

Da ikea abbiamo preso questa sedia, solo che e' troppo bianca per i miei gusti... allora ho iniziato a fare un... come definirlo... un "copri schienale" da mettere li per dare un po' di colore.
Credo che finiro' questa riga da 4 e poi ne faro' un'altra da 5, poi potrebbe bastare.



Ho fatto questa borsetta ( larga 25cm e alta 15cm), che dentro ha anche una piccola cinghia. Questa voglio regalarla a un'amica (ma non diciamo quale) e magari ne faro' qualche altro esemplare per i regali di Natale.


Sto facendo degli astucci, eccone 4!

Avevo deciso di farli per una signora di mia conoscenza che a Natale fara' un mercatino di beneficenza, solo che sto procedendo troppo lentamente... devo assolutamente accelerare!
Cmq di questi sono particolarmente orgogliosa, soprattutto di quello viola! :-)
E voglio provare a farli anche di un'altra forma, tipo "porta-fazzoletti di carta" o "porta-assorbente".

Sempre per il suddetto mercatino, vorrei produrre anche dei fiorellini. Qualcuno con la spilletta dietro, da spillare su maglioncini o sciarpe o cappelli, altri senza, in modo che possano essere cuciti. Ho iniziato a fare questi, ma ognuno ha qualche piccolo difetto... li dovro' deprezzare :-/


E poi sto facendo questo...

Il marito dice che sembra una rete da pescatore.
In realta' e' una sciarpa, dovrebbe venire cosi'. In base alle istruzioni non mi manca molto, ma mi sembra corta rispetto alla larghezza... continuero' fin quando finisce il filo e poi pace.
Anche questa vorrei regalarla per Natale... certo ho scelto un colore un po' triste, quindi magari la regalo a qualche mamma o a qualche nonna... Ma ne faro' altre piu' colorate! :-)

E poi ho fatto altre cose che sono venute male e stanno nella busta dei tentativi mal riusciti, ma che cmq mi sono servite per fare pratica.

Allora? Che ne dite? Posso aprire un negozietto? :-)

467 - Daddy-Long-Legs

Tempo fa (gennaio?) qualcuno mi aveva nominato questo libro... io non l'avevo mai letto.
Poi mesi fa (giugno) avevo scaricato l'audiobook in inglese (eccolo qui, se a qualcuno interessa).
Ma solo a settembre mi sono decisa ad ascoltarlo!
Mi e' piaciuto molto, anche se l'ho capito solo all'80%.
E allora l'ho preso in prestito dalla biblioteca: l'ho preso sabato a ora di pranzo.. e lunedi a ora di pranzo ho finito!
L'ho praticamente divorato! Certo, c'erano alcune parole che non conosco, ma non sono nemmeno andata a cercarle, volevo leggerlo e basta.
Ed e' veramente bellissimo... sara' che sono una romanticona e che mi piace "il rapporto epistolare", ma veramente bello.

"I am going to pretend that all life is just a game which I must play as skilfully and fairly as I can. If I lose, I am going to shrug my shoulders and laugh - also if I win."

"It isn't the great big pleasures that count the most; it's making a great deal out of the little ones - I've discovered the true secret of happiness, Daddy, and that is to live in the now. Not to be forever regretting the past, or anticipating the future; but to get the most that you can out of this very instant."

"Do you believe in free will? I do - unreservedly. I don't agree at all with the philosophers who think that every action is the absolutely inevitable and automatic resultant of an aggregation of remote causes. That's the most immoral doctrine I ever heard - nobody would be to blame for anything. If a man believed in fatalism, he would naturally just sit down and say 'The Lord's will be done', and continue to sit until he fell over dead.
I believe absolutely in my own free will and my own power to accomplish - and that is the belief that moves mountains"

[Spero di ricordarmene nel momento del bisogno]

466 - property taxes

Sono arrivate le property taxes da pagare (tassa sulla proprieta'), una meta' va pagata entro il primo novembre e l'altra entro il primo febbraio 2011.

Le property taxes sono costituite principalmente dall'1% del valore della proprieta', dove con "valore" si intende il prezzo al quale si e' acquistata casa. L'ammontare delle property taxes resta fisso negli anni fin quando la proprieta' non viene venduta'/comprata, e in quel caso viene emesso un "supplemental bill" che tiene conto dell'aggiornamento del valore dell'immobile.
In alcuni casi, quando ci sono grandi fluttuazioni (in positivo o in negativo) del valore dell'immobile si puo' fare (non ho capito se e' una scelta o un obbligo) un aggiornamento dell'ammontare delle tasse.
A questo 1% si aggiungono una serie di piccole voci, come per esempio "mosquito surveillance" pari a 3 dollari (nel nostro caso) :-) e altre voci tipo "mwd wtr chrg" o "cwa wtr" o "cfd"... non indaghiamo!

Tra l'altro la prima volta che ci sono arrivate le property taxes pensavamo fosse una pubblicita' di qualcosa, dato che si tratta di un foglio tutto colorato azzurro cielo, giallo fosforescente :-)

In allegato c'e' un altro foglio, che spiega dove vanno a finire questi soldi.
- il 43.9% va a finanziare le scuole,
- il 13.3% va alla citta' e alla contea, per sostituire quello che prima era ricevuto dallo stato,
- il 13.2% va a supportare le operazioni della contea,
- il 12.4% viene distribuito alle altre citta' della contea,
- il 10.8% va alle agenzie di sviluppo della contea,
- il 3.4% va verso "special districts",
- il 2.3% e' una cosa complicata che non ho capito :-),
- lo 0.7% va a finanziare le biblioteche.

E quindi, come dice Emigrante, le scuole che si trovano in zone piu' ricche hanno piu' soldi da gestire....

10/04/2010

465 - nobel per la medicina

Robert Edwards.

464 - grigio, verde e bianco



Quando mi serve la macchinetta fotografica, mai che ce l'ho con me! Grrr!
Accontentiamoci di quello che puo' fare il cellulare.

463 - taglio di capelli

Ieri pomeriggio il marito ha deciso che era ora di farsi dare una "spuntatina" ai capelli (si puo' dire anche per i capelli di un uomo?).

Qui ci sono diverse "catene" anche per quanto riguarda i parrucchieri, e in ogni negozio ci sono diversi "hair-stylist", che fanno orari e turni diversi, e per la maggior parte sono donne.
Quindi ci dono due problemi, dato che:
1- al marito non piace farsi tagliare i capelli da una donna,
2- al marito non piace ogni volta cambiare parrucchiere
[lui per anni ha sempre auvto lo stesso parrucchiere, uomo].
Il fatto e' che anche andando sempre nello stesso negozio non si sa mai con chi si capita, dato che c'e un continuo ricambio, quindi tanto vale andare nel primo negozio che capita sotto mano.

E il terzo problema e' che al marito non piace farsi tagliare i capelli con la macchinetta, ma qui e' la cosa che va per la maggiore.
Appena ti siedi ti chiedono "che Numero?"
Che numero di cosa?
In pratica si tratta del Numero che quantifica quanto vuoi piu' o meno lunghi i capelli. Non so i dettagli, so solo che dopo un po' di tentativi il marito ha deciso che il Numero e' 4.

Ieri siamo andati quindi insieme, l'ho consegnato nelle mani della parrucchiera e io mi sono seduta a leggere un libro mentre aspettavo. Ma dopo non molto me lo sono visto tornare tutto incavolato e con i capelli decisamente corti!!
In pratica pare che lui abbia detto, come al solito, di fare un 4 dietro e di lato, ma sopra di lasciarli piu' lunghi e disordinati. Ma a quanto pare la tipa non ha capito quest'ultima parte e gli ha fatto un 4 dappertutto!!
Il marito si e' davvero incavolato... la manager e' venuta a fargli le scuse e alla fine non l'ha fatto pagare!

Ora mi tocca coprire tutti gli specchi dentro casa, perche' ogni volta che si vede riflesso si incavola :-)
In pratica e' passato da un capello alla Hugh Grant ad un capello alla Matthew Fox.
E' bellissimo in ogni caso :-)

Ora pero' inizio a capire perche' molti arrivano sul mio blog cercando "parrucchiere italiano san diego".
Cioe', capisco perche' lo cercano, ma non capisco perche' arrivano qui!
Cmq se qualcuno sa qualcosa al riguardo, ci faccia sapere :-)

10/02/2010

462 - buon per lui

Mio fratello ha preso una laurea triennale a Bologna, qualcosa tipo scienze politiche.
Nel frattempo ha fatto la bella vita.
Poi e' tornato a vivere dai miei, e' stato a riposo per un annetto, e poi non si sa come ha trovato un lavoro di questi "temporanei" in un negozio di elettrodomestici.
E' stato in prova un paio di mesi e ora... gli hanno fatto un contratto a tempo indeterminato. E gli hanno offerto uno stipendio, che e' piu' alto di quello che guadagnavo io. Di quello che guadagnago io dopo 4 anni di lavoro. Con contratti a progetto. Lavorando da ingegnere. E 6 anni passati all'universita'. Piu' esame di stato e stage non retribuito.

Buon per lui.
Ma io sto rosicando....

[E non ho ancora superato il fatto che lui e' stato mandato a studiare a Bologna, cosa che non era assolutamente necessaria data la facolta' scelta, mentre io che ai miei tempi volevo andare a Bologna a studiare Astronomia, che a quel tempo stava solo li, non ho potuto....]

Ma... buon per lui....

Ennesima dimostrazione che le brave ragazze non vanno da nessuna parte.

10/01/2010

461 - il mescolamento di gloria

Visto che le tematiche di questo blog stanno degenerando, diamo il colpo di grazia, che consiste nel "mescolamento di gloria".

Insomma, la settimana scorsa mentre guardavamo Modern Family e' andata in onda una certa scena, in seguito alla quale ho trovato il marito imbambolato e con la bavetta alla bocca.
Finita la puntata, si e' messo a cercare su youtube e ha trovato subito il filmato in questione (evidentemente non e' stato l'unico a restare imbambolato e con bavetta), e da allora spinge per farmi fare un post sull'argomento :-)

E allora.. eccoci.

A parte questa scena, devo dire che Modern Family e' una bella serie televisiva e che ci piace... anche se parlano velocissimo e a volte mi perdo, devo riconoscere che con la seconda serie gia' capisco molto di piu' rispetto alla prima.

Ah, e anche Outsourced e' molto divertente.

Detto cio', ecco il "mescolamento di gloria" (gloria e' il nome nella serie della tipa), e poi torniamo su tematiche piu' morigerate.

Enjoy! :-)



PS il marito, per giustificarsi dei suoi bavetta-moments dice "ti accetto per come sei, pero' lasciami sognare"

460 - aggiornamento vicina

Scusate, ma devo aggiornare sulla vicina.
Insomma, mi chiama e mi fa "dai, vieni a vedere il costume che ho comprato".

Io sono rimasta senza parole, letteralmente.

Solo quando mi ha chiesto "perche' non lo compri pure tu?" sono riuscita a rispondere che mi sentirei a disagio dentro quel "vestito".

459 - pantaloncini (il reportage)

Tempo fa avevo scritto un post riguardo l'uso dei pantaloncini corti in California.
Non aggiungo altro, perche' la mia morigeratezza e' gia' venuta fuori ultimamente... :-)
Per fare questo reportage, io e il marito ci siamo fotografati a vicenda in mezzo alla strada, in attesa al semaforo, davanti allo starbucks... di tutto, pur di inquadrare qualche pantaloncino :-) [ci siamo fermati prima di essere scambiati per due pervertiti]

Considerate che l'abbigliamento invernale e' lo stesso, semplicemente qualche infradito e' sostituito dagli stivali.