1/19/2011

597 - the challenge

Da un annuncio di lavoro:

"We are looking for someone who is willing to step up and take on a challenge that I believe most people would shy away from. The challenge is that we will not be able to pay you until our business picks up to a point where it will be economically feasible."

Eh no, questa non me l'aspettavo!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

ha ha ha ha da apprezzare l'onestà :-)))))))) -Romina-

Speranza ha detto...

Sempre peggio!

Emanuele ha detto...

Se ci passi il numero chiamiamo. :-P
Ciao,
Emanuele

Elfonora ha detto...

ah, adesso la chiamano challenge? io pensavo fosse sfruttamento...

Manu ha detto...

Cara Marica...

Ma siamo pazzi....questo è un travestimento di qualcuno che vuole essere un aguzzino di qualche impenitente di belle speranze. La parola challenge emette un odore nauseabondo...è meglio non pensarci...

Vorrei tanto guardarli in faccia questi annunciatori di vane promesse..di persecutori di obiettivi irrangiugibili...

Un caro saluto

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)
manuplasmati@tiscali.it

Marica ha detto...

infatti... non ci sono parole... solo parolacce! :-)

ampere ha detto...

visto che potrebbero esserci solo parolacce: un mio amico, all'inizio della propria carriera accettò un posto dove era costretto a lavorare e non prendeva una lira finchè i datori non decidevano di dargli qualcosa...lui questa tipologia di contratto la individuava come CO.CO.CA (contratto di collaborazione a cazzo).....

Anonimo ha detto...

Poi quando the business picks up ti danno anche gli arretrati con gli interessi?

Dora da Baltimore

Marica ha detto...

ampere: oh!

dora: infatti sarebbero da rivendicare!

Fra ha detto...

oh beh, almeno sono sinceri! :))
ci sono aziende che queste cose mica te le dicono e tu lì che ancora pensi che sarai pagato per il lavoro che fai!!