2/18/2011

642 - la non-logica della convenienza: affittare una macchina

Ho chiesto al signor Travelocity: "Quanto mi costa affittare una macchina vicino casa per andare fino a LAX una qualsiasi domenica mattina?"
E lui mi ha risposto: "Cara Marica, hai due possibilita', quella piu' conveniente e' rivolgersi ad A, prendere la macchina sabato pomeriggio prima dell'orario di chiusura e pagare tot dollari".
Ho preso nota e ho ringraziato.

Subito dopo mi sono ricordata che mesi fa avevo scoperto che A fa un prezzo diverso in base alla nazionalita' di chi prende la macchina in affitto... quindi mi sono rivolta direttamente al signor A ed ho chiesto: "Caro signor A, vorrei prendere una macchina in affitto dalla vostra sede di carmel valley sabato pomeriggio e restituirla la domenica mattina presto a LAX, quanto mi fa pagare?"
E il signor A mi ha risposto: "90.99 dollari".

E io ho subito ribattuto: "Si, certo... ma io sono italiana, che non lo sente l'accento? Dai, su, quanto mi fa pagare, eh?"
E il signor A mi ha risposto: "Sei italiana? allora la stessa macchina te la faccio pagare 77.10 dollari!".


Mi chiedo perche' gli americani debbano pagare piu' degli italiani (che tra l'altro e' risaputo che guidiamo peggio... ehm, diciamo meno prudentemente!).
[Solo ora ho fatto caso che, mentre per chi dichiara di essere italiano costano meno le macchine piccole, per chi dichiara di essere americano costano meno le macchine grandi, anche se di pochi dollari].

Prima di concludere l'accordo, ho pero' chiesto al signor A: "Ma scusi, ma se anziche' prendere la macchina dalla sede vicino casa (che chiude alle due di pomeriggio) la vado a prendere all'aeroporto, dove solitamente c'e' piu' "vai e vieni" di macchine, e ci vado alle nove di sera, non pago di meno?"
E il signor A mi ha risposto: "Certo Marica, guarda che prezzo che ti faccio! Solo 56.70 dollari"
Benissimo! La prendo!
Il signor A mi ha accompagnata alla schermata successiva, dove i miei 56.70 dollari sono diventati magicamente... 104.65 dollari (aggiungendo tasse, sovrattasse e coperture assicurative di base)!!



Ho fatto notare al signor A che questo totale mi sembrava cresciuto troppo, quasi raddoppiato, e un po' urtata le ho detto: "Ma allora chissa' quanto viene invece il totale nel caso di affitto della macchina da carmel valley!"
E lui mi ha risposto: "Vai un po' a vedere..."
Sono andata e ho scoperto che il totale, da 77.10 dollari, aggiungendo tasse, sovrattasse e stesse coperture assicurative, diventava... 77.10 dollari! :-/



[E' vero che in questo caso appare una scrittina rossa che dice che potrebbe aggiungersi la one-way fee... ma ho fiducia che non ci sara', visto che la lascio a LAX e non a vattelappesca.]

Il succo della storia e': ogni tanto bisogna fare gli italiani! :-)

8 commenti:

Jack ha detto...

il problema è che anche il sistema americano è molto confusionario... si fa di tutto per non render chiaro il prezzo finale di qualcosa, gli americani sembrano abituati ma io non lo trovo tanto giusto @_@
Ma prendi la Chevrolet Aveo? Io l'ho guidata negli USA, era della National Car, e' una bara con quattro ruote! Superati i 60mph comincia a tremare tutto... Occhio.. Fanno tanto i gradassi con la sicurezza ma nelle news solo in America vedo macchine accartocciate dopo uno scontro a velocita' bassissima...

Anonimo ha detto...

venite qui?
valescrive

Jack ha detto...

mi sono informato un po' e sembra che solo signor A fa questa cosa con la residenza (dai dillo il nome, e' scritto anche nelle immagini :D) e forse anche il signor H.
Alcuni lo spiegano nel fatto che in America le compagnie sono obbligate dalla legge ad addebitare subito i costi per l'assicurazione ai cittadini americani, poi non so come funziona perche' so che hanno le assicurazioni per noleggiare le auto incluse con le carte di credito.. bo.. Mentre uno straniero puo' non avere nessuna assicurazione offerta dalla carta di credito e la paga separatamente, o con il signor A al momento del ritiro della macchina o semplicemente con una compagnia assicurativa.
Altri pensano che forse è un qualche modo per incentivare gli stranieri a noleggiare un'auto negli USA per turismo. 'nzomma non se sa, prenditi i vantaggi dell'essere italiana (ma se firmi il contratto dichiarando di aver residenza in Italia, l'immigrazione mica si arrabbia? con cosa siete li', visto o green card se si puo' sapere?)

PS: ma e' obbligatoria l'assicurazione negli USA? mica lo so.. poi le assicurazioni mi sono sembrate molto "allegre", del tipo che anche fosse obbligatoria puoi tranquillamente girare solamente con una debolissima copertura contro i danni agli oggetti che causi te, se qualcuno ti si butta sul cofano o un truck ti entra nella macchina in un incrocio che fai??

Anonimo ha detto...

Non ho capito questo "razzismo" per il noleggio di una macchina! :-D

Emanuela

Marica ha detto...

Jack: di solito prendo sempre la macchina piu' piccola e mi ci sono sempre trovata bene... d'altra parte ci serve solo per guidare un paio d'ore

valeria: verremo a los angeles a prendere l'aereo, una domenica mattina alle 9, per andare alle hawaii... ma a maggio :-)

jack: non so nulla di questa storia dell'assicurazione compresa nella carta di credito, buh... buh buh!
cmq, anche mio marito mi fa "ma non e' che ora prendiamo la macchina "da italiani" e poi ci ritirano la green card per farci dispetto?"
beh, io spero che il signor A e l'ufficio immigrazione non si parlino :-D
invece, per quanto riguarda l'assicurazione della macchina di proprieta', e' vero quello che dici: si possono fare delle assicurazioni con una copertura minima, e poi se succede qualcosa.. dichiari bancarotta :-/ (se non hai una casa, altrimenti te la pignorano... sono americani!)

emanuela: nemmeno io!

Jack ha detto...

Ah beh per un paio d'ore e' un discorso, le mie sono state due settimane di terrore XD si smontavano le portiere con la radio al massimo.
Buone vacanze alle hawaii!!
Per la residenza, ad esempio se dichiari sul modulo delle tasse di non essere residente te la tolgono quasi automaticamente, su un contratto di noleggio di un'auto non credo che funzioni cosi', come dici te credo che nessuno dell'immigrazione abbia interesse a controllarvelo

Marica ha detto...

e certo, sul modulo delle tasse non lo farei mai!! :-)

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Carissimi Marica e Jack,

davvero è buffo ma anche come minimo antipatico questo scenario assai nebuloso e ambiguo del costo del noleggio di un auto. Immaginavo che la burocrazia in USA fosse meno complessa. Queste cose ed altre di fatto lo smentiscono. Ma se vado in USA e voglio noleggiare un auto con il visto di turista ho così tanti problemi??

Ma quali sono queste benedette conmpagnie??

Immaginavo Marica...vi penseremo tanto e soprattutto scattate tante foto. Avete già organizzato un trip-planning? Attendo con ansia sin da adesso.

Un saluto caro

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)
manuplasmati@tiscali.it