3/30/2011

691 - bike path and open house

Domenica abbiamo fatto un giretto con il nostro tandem, questa volta andando verso l'entroterra (est), lungo la pista ciclabile che fiancheggia la CA56 (piu' o meno questo percorso).
E' vero che da un lato c'e' l'autostrada (cmq a sole 2 corsie per senso di marcia e ben separata dalla pista ciclabile), ma dall'altra parte c'e' un open space, vale a dire canyons e valli e tanta natura... si pedala bene :-)

Lungo la strada del ritorno parlavamo del fatto che (ebbene si, il bello del tandem e' che pedalando si parla) prima o poi dovremmo/potremmo cambiare casa, dato che ora abbiamo "solo" due camere da letto, ma quando un giorno avremo un bambino, considerando che ogni anno qualcuno ci viene a trovare, non avremo piu' la camera per gli ospiti.
Abbiamo anche parlato del fatto che in america e' piu' comune comprare e poi rivendere casa (rispetto all'Italia) ... e mentre pedalavamo affianco a delle bellissime case lungo il bike path abbiamo visto il cartello di una "open house".
A quel punto ci siamo sentiti in dovere di andare a dare uno sguardo :-)

L'open house e' una bellissima invenzione! Si tratta di case in vendita che per un'intera giornata sono aperte al pubblico; solitamente si svolgono nel weekend, quando i padroni di casa stanno tutto il giorno fuori (se la casa e' ancora abitata) lasciando li' dentro l'agente immobiliare, che si occupa di illustrare la casa ai clienti. Andare a vedere le open houses e' un buon modo per vedere le case da dentro senza impegno, giusto per farsi un'idea!

Quindi siamo entrati, caschetto in mano, vestiti da bici (o quasi), tutti sudati, facendo finta di essere interessati :-D Come se cio' non bastasse il marito fa "stiamo cercando una casa piu' grande visto che aspettiamo un bambino" e a me veniva da ridere :-)
La casa era proprio bella... e proprio grande! Cinque camere da letto (di cui due con camino in camera), quattro bagni, cucina con l'isola, dining room, family room, patio con piscinetta... e veduta sul campo da golf for residents only! Che dire... io mi ci vedrei benissimo a vivere li' dentro, l'unica cosa sarebbe quella di sostituire la moquette con il parquet :-P Abbiamo salutato l'angente dicendole "molto bella, si, ma per noi in questo momento e' troppo grande, grazie e arrivederci"
[leggi: eh, magari vivere qui... ma costa decisamente troppo!]
Per chi fosse interessato (a fare un'offerta :-P) eccovela qui :-)
Anzi, per voi che ragionate in euro in questo momento il prezzo non e' affatto male!!
Soprattutto se ragionate in euro e vivete a Roma, il prezzo non e' affatto male....

Qui invece una mappa con le altre case in vendita nella stessa community.

7 commenti:

A. ha detto...

Wow, proprio bella la casa!!!! :)

Gaia Marfurt ha detto...

...ma che ci fanno con tutti quei caminetti?! :O
Pensavo fosse sempre caldo a San Diego...

Marica ha detto...

A: eh si :-)

Gaia: eh no, le sere d'inverno fa freddo... noi cmq il camino lo abbiamo acceso due volte in due anni :-) E tutti i camini sono rigorosamente a gas! :-)

Emanuele ha detto...

Cavoli ma è enorme! Si vede che ancora in certe parti d'America c'è tantissimo spazio libero...!
Ciao,
Emanuele

Marica ha detto...

Emanuele: eh si... tanto spazio c'e' :-)

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Cara Marica,

che bel post!! E poi la conclusione è fenomenale. Mi sono sbellicato dalle risate quando hai scritto:"Soprattutto se ragionate in euro e vivete a Roma, il prezzo non e' affatto male...." Infatti prorio vero...perchè a Roma l'acquisto abitativo per le giovani coppie considerando i salari svalutatissimi attuali è una chimera...

Noi viviamo in una sorta di reggia: villa a due piani mansardata...i prezzi qui in campagna non sono affatto esagerati. Comunque un bambino ha bisogno di spazio. Penso ai bambini di Roma che non fanno quallo che facevo io da piccolo cioè scendere in strada a giocare al pallone...ora è troppo rischioso..ed infatti molte coppie di amici romani con bambini fanno a gara a venirci a trovare sia d'estate che di inverno...quando volete venire siete i benvenuti ma nin in bici...è un viaggio un pò lunghetto!!!!:-)))

Carissimi saluti

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)
manuplasmati@tiscali.it

Marica ha detto...

Manu: anche io, cresciuta in paese e in campagna, quando mi sono trasferita a Roma ho sempre pensato che non era il posto migliore per crescere un bambino... poi pero' li' ho conosciuto Michele ed ho constatato che era venuto su' bene, nonostante Roma :-P
Cmq, meglio farli crescere dove c'e' possibilita' di stare all'aria aperta, assolutamente vero!