5/10/2011

734 - l'Italia vista da un'americana

La mia insegnante di Yolates (di cui ho gia' parlato bene in passato) ha organizzato una "vacanza-studio" in Italia, cioe' ha messo su un gruppo di allieve e con queste e' andata 10 giorni in Italia, in provincia di Torino, in un "centro yoga immerso nella natura", dove per una settimana hanno avuto uno studio yoga tutto per loro ed hanno fatto un corso di cucina.

Stamattina c'era la prima lezione dopo il rientro dall'Italia, quindi sono arrivata presto e sono andata a saluarla, a chiederle com'era andata... e mi ha detto che hanno mangiato benissimo, sono stati bene, era contentissima.
Poi durante la lezione ci ha regalato qualche chicca sugli usi e costumi degli italiani, ed e' stato divertente vedere l'italia tramite gli occhi di un'americana... e devo dire che ci sono cose che avevo dimenticato!

A parte il traffico, la guida spericolata, gente che non si ferma allo stop o al semaforo, le persone che vanno in bici non per fare sport ma semplicemente per spostarsi :-P, ad un certo punto ci fa "e poi sono tutti ossessionati dall'abbronzatura e dalla cellulite".
Il che e' vero.
Quando arriva maggio, in Italia inizia l'ossessione della tintarella e tutti fanno a gare a chi si abbronza prima e di piu' (unica eccezione e' la mia ex-collega Sara, che si e' sempre dichiarata anti-tintarella :-) ). E' cosi', anche io ero ossessionata dal mio biancume... fin quando non mi sono trasferita in California: qui le persone non ci tengono cosi' tanto ad abbronzarsi, forse perche' hanno capito che il sole fa male alla pelle.
[eccovi la pagina per vedere l'UV index e la pagina sui consigli per l'esposizione al sole]
E poi la cellulite.. tutti a comprare creme, cremine, fanghi (pure io l'ho fatto, ma non ho trovato un prodotto che funzionasse). Qui invece si tende a fare sport, magari a bere di piu', e le persone con la cellulite sono di meno :-)
[vabe', non vorrei generalizzare, ma questa e' l'impressione che ho avuto].

Cmq l'istruttrice ci ha detto che il risultato di queste due ossessioni e' che ovunque ci sono pubblicita' di prodotti per l'abbronzatura o per la cellulite (nelle profumerie, in tv, sulle riviste, per strada)... e che quindi in Italia si vedono boobs and butts ovunque (vale a dire, tette e culi).
E questo io l'avevo dimenticato, ma devo riconoscere che e', tristemente, vero.

3 commenti:

Emanuele ha detto...

Ok, vero. Però l'idea di usare la bicicletta per spostarsi non la vedo così malsana. Anzi...!
Ciao,
Emanuele

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Cara Marica,

non sono d'accordo.Tra l'altro dove è andata a fare la vacanza yoga in Piemonte? Magari dalle mie parti. La campagna è così bella che si rimane estasiati dai colori freschi e vivi. Ma forse è solo invidia! Qui sono ossessionati dal mare. Ma è naturale!! Dopo mesi di grigio, freddo, neve!! Ehhh non siamo mica a San Diego! Qui si fanno centinaia di chilometri per vedere il mare..poi abbronzatura, cellulite tette e culi. Ma si sono visti allo specchio le ragazze americane?? I miei parenti fisicamente fanno pena, hanno un regime alimentare allucinante. Abbiamo incontrato in USA a Boston donne letteralmente deformate. E anche loro hanno l'ossessione di tette e culi. Ma forse si riferiva al nostro amato presidente del consiglio! Ahhh....capisco...:-))

Cari saluti

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)
manuplasmati@tiscali.it

Marica ha detto...

Emanuele: no no, anzi! E' che qui piu' che altro si va in bici per fare sport... e chi cmq va in ufficio in bici lo fa per fare sport... Credo di essere l'unica che va a fare la spesa in bici :-)

Manu: ahahahahahaha
In effetti in italia dopo tanto freddo la gente vuole scoprirsi di piu' :-P