7/06/2011

789 - guidando

Sull'autostrada con almeno cinque corsie per senso di marcia ho messo su il cd di Lorenzo, e mentre con gli occhi facevo lo scanning, con il piede sinistro battevo il tempo (il bello del cambio automatico).
Tra andata e ritorno ho ascoltato tredici canzoni, ma quella che ho cantato piu' forte e' stata La Notte dei Desideri.

"E non sento più bisogno di soffrire
Ogni cosa è illuminata
Ogni cosa è nel suo raggio in divenire
Vedo stelle che cadono nella notte dei desideri"


Con un ritmo da autostrada americana :-)

E ho pensato che tra due giorni ci sara' il concerto all'olimpico e io me lo perdo... questo concerto che sara' un'esplosione di energia.. proprio all'olimpico, dove ho sempre desiderato di ascoltare un concerto...

Ma... ogni cosa e' nel suo raggio in divenire, e non sento piu' bisogno di soffrire :-)

[c'e' qualcuno all'ascolto che va?]

5 commenti:

Kia ha detto...

Oh, fan di Jovanotti, come il mio maritino :) Eh gia', comodo il cambio automatico.

sfollicolatamente ha detto...

Ma dai, sai che a me il cambio automatico e' sempre sembrato pericoloso...nel senso che se non devo cambiare le marce, io mi addormento al volante!
(in webcam ci sono due orsi polari che sguazzano nel laghetto: aawwww)

Marica ha detto...

kia: w il maritino!! :-)

sfollicolatamente: ma come?? ahahah :-) per me invece e' piu' sicuro, perche' sto con entrambe le mani sul volante :-)
e prima o poi mi decidero' a provare anche il cruise control!

Anonimo ha detto...

"Ogni cosa è illuminata" è un bellissimo libro di Jonathan Safran Foer, dal quale è stato tratto un discreto film.
Interessante per chi ha problemi con le "radici familiari".

Se riesco, a proposito del concerto di Jovanotti, ti faccio una sorpresa...
:-)

dario

Marica ha detto...

dario: vero, ho visto il film.. invece ho letto l'altro libro, mi pare si chiami "molto forte incredibilmente vicino" e mi era piaciuto molto...
sorpresa? se riesci... io adoro le sorprese! ;-D