8/01/2011

816 - cinema all'aperto

Qualche giorno fa sono capitata sul sito del dipartimento "Parks and Recreation" di San Diego (ma che gran figata un dipartimento che si occupa di queste cose!) e ho visto che c'era la sessione "summer movies in the park". E, guarda caso, c'era un film vicino casa nostra proprio di li' a pochi giorni. Quindi venerdi' ho costretto il marito ad uscire da lavoro presto, abbiamo cenato ad un orario quasi americano, siamo saliti in macchina e siamo andati nel parco in questione, che il film sarebbe iniziato al tramonto (quindi verso le 20).
Di solito in questi casi facciamo sempre la figura degli sprovveduti... consapevoli che l'americano medio si sarebbe portato da casa te' caldo e pop-corn (ma non avevamo tempo di prepararli), ci siamo almeno muniti di felpa e plaid (l'esperienza insegna che se anche di giorno fa caldo, la notte fara' fresco...). Quando siamo arrivati nel parco ci siamo pero' accorti di una grande mancanza: non avevamo minimamente pensato a portarci le sedie! Siamo quindi risaliti di corsa in macchina, siamo tornati a casa, abbiamo preso le sedie da campeggio e siamo poi arrivati proprio mentre tiravano su lo schermo gonfiabile :-).

Abbiamo preso postazione e ci siamo guardati intorno: un proliferare di bambini, di tutte le eta'-dimensioni-colori che correvano, urlavano, giocavano :-). Praticamente eravamo gli unici senza prole al seguito e senza niente da mangiare in mano... e mentre il marito si faceva distrarre da odori di pop-corn e cibume vario io invece mi guardavo attorno cercando di scegliere con quale bambino saremmo tornati a casa :-)



Verso le 20:15 e' iniziato il film: Despicable Me. Non avevamo visto nemmeno il trailer, quindi non sapevamo cosa aspettarci... ma alla fine ci e' piaciuto! Io inoltre ho anche avuto il momento "lacrima facile" (certo mai come quando ho visto "Up" che ero proprio una fontanella...). E poi e' proprio buffo guardare un film/cartone e sentire i bambini che fanno "ooohhh" (che meraviglia :-) ) o che ridono e ridere con loro :-), a parte quei teppisti dietro di noi che non facevano altro che chiacchierare tra di loro e li avremmo annientati volentieri :-/.

Finito il film, in modo ordinato tutti hanno ripreso sedie e figli e sono andati via in modo ordinato, mentre qualcuno puliva quelle poche cartacce che erano rimaste sul prato. E' stato carino... purtroppo dal sito "summer movies" ho visto che non ci sono altri film all'aperto vicino casa nostra, in compenso nel centro commerciale dovrebbero proiettare "ET" la settimana prossima, e mi sa che andremo a rivedercerlo :-)

In tutto cio' ho ripensato (con un po' di nostalgia nei confronti dei film) al cinema all'aperto sull'isola tiberina o alle notti di cinema in piazza vittorio, dove andavamo ogni estate. Anche se si tratta pur sempre di cinema all'aperto, l'ambiente e' proprio diverso e nel piccolo rappresenta un po' la differenza italia-usa: da una parte serate pensate per un pubblico piu' che altro adulto, quindi pochissimi bambini, persone vestite per bene, proiezione a pagamento, cibo o bibite da comprare... dall'altra invece una serata a misura di bambino, spazi per correre, gente in tuta, niente infighettamento, ognuno che si porta da casa sia da bere che da mangiare, film gratis e magari due chiacchiere con il vicino di sedia :-).

19 commenti:

dado ha detto...

bellissimo quel film!noi l'abbiamo visto due volte...piace tantissimo a me e a jacopo!

Anonimo ha detto...

Bellissimo! Film gratis, schermo gonfiabile, tanto spazio per i bambini, niente infighettamento, tutti superordinati. Un sogno praticamente! Poi bellissima la cosa di portarsi la sedia da casa, come negli anni 50 in Italia, quando si andava a guardare la tv dal vicino :)
Lo

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Cara Marica,

dovresti fare la giornalista!!! Nulla meglio di questo post fotografa la differenza direi ontologica tra il vivere e il pensare americano e il vivere e pensare italiano. Tutto mi colpisce. Soprattutto "Abbiamo preso postazione e ci siamo guardati intorno: un proliferare di bambini, di tutte le eta'-dimensioni-colori che correvano, urlavano, giocavano :-). Praticamente eravamo gli unici senza prole al seguito e senza niente da mangiare in mano... e mentre il marito si faceva distrarre da odori di pop-corn e cibume vario io invece mi guardavo attorno cercando di scegliere con quale bambino saremmo tornati a casa :-)" e la parola infighettamento. Perchè a forza di voler fare i fighi qui si muore e là si vive letteralmente. Che bello doveva essere quel Ohhhh dei bambini. La semplicità di portarsi la sedia da casa. Il fai da te. Anche a Parigi visitando i giardini di Luxembourg o le Tuileres ho visto queste sedie sparse dove sedersi e scambiare quattro chiacchiere. Ma perchè in Italia non è possibile? Perchè abbiamo perso lo stupore di essere bambini, perchè si vive solo sulle conquiste di oggi ma non nella dimensione del domani. Grazie per queste cronache. Dovresti scrivere un libro con tutti questi post e pubblicarlo. Te lo comprerei subito. E' uno spaccato meraviglioso della realtà americana. Cari saluti

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)

lucia ha detto...

uh marica cattivissimo me è bellissimo! Io l'ho visto due volte a cinema, due volte a casa in dvd e l'ho già regalato in due occasioni diverse. Io l'ho trovato pure più bello del toy story 3 della pixar uscito poco dopo, bellissimo! E chissà che bello deve essere stato il film nel parco con lo schermo gonfiabile!

Anonimo ha detto...

Bellissimo "despicable me" !!!
Anche nel parco dietro casa nostra fanno i film all'aperto, proprio sabato scorso davano "Top Gun",non a caso proprio vicino "Solare" dove hanno girato qualche scena, noi ci siamo fermati solo 5 minuti, ma c'era davvero un sacco di gente! Abbiamo visto che ce ne saranno altri nelle prossime settimane..
Ah,l'America :-)

romina

fab ha detto...

tutto come dovrebbe essere anche qui da noi...o almeno io vorrei fosse cosi:-)

Nega Fink-Nottle ha detto...

Adoro "Despicable me" !!!! *___*

Fico il cinema all'aperto, io non ci sono mai stata :D

marco ha detto...

Noi a milano abbiamo l'area ex Varesine, ora un immerso parco, non serve tenerlo pulito perche nessuno sporca, i bambini giocano a palla a piedi nudi, i genitori si scambiano saluti e salamelle, (l'altro giorno una bellissima gara "griglie roventi" dove tutti hanno assaggiato tutto. Il comune per chi non può andare in vacanza offre la carne e le bevande. La sera si balla e si canta con gruppi di esordienti che a turno suonano. L'iniziativa è talmente riuscita che si bissa nella zona Fiera anche lei adibita a polmone verde.
Mi sembra, ci siano anche corsi di cucina e di piffero (ovv gratuiti)
marco

Marica ha detto...

Dado: :-)

Lo: ahahaha, carina questa cosa di portarsi la sedia dal vicino... ora che mi ci fai pensare, mi hai fatto ricordare quando ero piccola e a casa di mia nonna venivano le vicine la sera per chiacchierare, con la sedia al seguito :-)

Manu: uh, sei troppo gentile... grazie :-), son contenta che il post ti sia piaciuto :-)

Lucia: l'hai visto 4 volte? ahahaha :-)

Romina: ah, carino! se lo hai mi mandi il link all'elenco dei film?

Fab: :-)

Nega fink-nottle: in america o in italia, il cinema all'aperto e' bello... pero' non si sente benissimo, quello e' vero :-)

Marco: maddai, questa cosa e' bellissima! E io che pensavo che Milano fosse la patria dell'infighettamento :-P

digitalnomad ha detto...

Marco paragonare Milano a San Diego sinceramente mi sembra un po eccessivo :) potrei anche capire se si parlasse di Roma ma...

Cri ha detto...

ah che bello i film all'aperto! non ho visto despicable me, adesso lo affitto! quando eravamo noi a sd c'era una serie di film a balboa park, mi sembra al venerdi' sera, sul prato, con i miei colleghi ci portavamo la cena e mangiavamo sul prato e poi quando faceva buio cominciava il film! i film erano molto vecchiotti (uno era "un uomo una donna" di Lelouch per darti un'idea) , ma era bello lo stesso! magari lo fanno ancora!

marco ha detto...

a scanso di: ironizzavo

Marica ha detto...

marco: ma io ti avevo preso sul serio... magari non sara' come san diego (per altri motivi), ma se fanno davvero queste iniziative e' davvero una gran bella cosa

cri: ho appena cercato quello che dicevi tu a balboa park, ci sono anche quest'anno quei film :-), grazie per la dritta!

il bona ha detto...

Marco: sono un altro Marco di Milano e se sei di Milano capisci che era uno scherzo.
A Milano(che amo, è la mia città) si fanno le cose solo se c'è un bel business dietro.
Gratis na got (niente).
Marica: non scherzavo, iltuo post di qualche tempo fa l'ho già stampato e quando tornerò dalle vacanze diventerà un bel quadretto. Ciao

Anonimo ha detto...

Ecco qui il link:

http://libertystation.com/wp-content/uploads/2011/06/2011-Movie-Mania-Flyer.jpg

romina

Marica ha detto...

il bona anche detto marco di milano: ah... beh, io non l'avevo capito :-), ma e' risaputo che io sono credulona :-), quindi ti credo anche quando dici che davvero hai stampato quel mio post :-)
allora buone vacanze!!

romina: uh, grazie, vado a vedere!

il bona ha detto...

Marica, l'ho fatto, l'ho stampato e lo appenderò in camera.
Non l'ho ancora incorniciato e appeso perchè adesso sono in vacanza e perchè a Milano sono in fase di trasloco.
Ma quel post è bellissimo e merita di essere li da leggere sempre.
Ciaoooo

Anonimo ha detto...

Al post di Marco ci avevo creduto anche io, e a dire il vero mi era sembrato strano che addirittura il comune offriva da mangiare e che c'erano i corsi di piffero gratuiti.
Ma ....non si sa mai.

Dora in MD

Marica ha detto...

il bona: sono commossa

dora: bene... allora almeno siamo in due ad averci creduto :-)