8/02/2011

817 - ...cosi'...

Mi e' capitato di rivedere le foto del viaggio in Peru' del 2006 e ho pensato che ora il Sudamerica e' piu' vicino rispetto a quand'ero in Italia... quindi, con ordine: dicembre 2011 Hawaii, maggio 2012 Utah-Arizona (zion, bryce canyon, arches, monument valley, grand canyon), inverno 2012 Sudamerica (ancora da decidere cosa di preciso, mi piacerebbe la Patagonia e la Tierra del Fuego). Ovviamente questo e' quello che mi piacerebbe fare, poi tra il dire e il fare ci sono di mezzo tante cose... ma viaggiare con la fantasia si puo' :-)

Ho ricordato inoltre che a quel tempo avevamo ancora la macchina fotografica con la pellicola... il che mi da la sensazione che siano passati secoli, invece sono solo 5 anni! E si vede che le foto sono diverse.... non so, sembrano piu' "foto" :-)

E poi io avevo i capelli lunghi ... e anche questo mi da' la sensazione di qualcosa lontano nel tempo... pero' avevo addosso molti vestiti che ho ancora, il che mi ricorda che non era poi cosi' tanto tempo fa.

E' stato un bel viaggio... uno di quelli che lasciano il segno... soprattutto per i quattro giorni di trekking senza bagno, una cosa che non ho piu' rifatto :-)

8 commenti:

Ali ha detto...

Ah, quanto è vero, anche io sono passata al digitale attorno al 2005 e quando riguardo le foto precedenti hanno un sapore del tutto diverso... più nostalgico.
E' vero anche che da li in poi ho smesso di stamparle, quindi sfogliare un album di carta e uno digitale ha davvero un effetto differente!!!
Devo decidermi a stampare qualcosa...

Ale - Espatriata al seguito ha detto...

no Marica non mi nominare Grad Canyon Bryce and company che sono in fase nostalgia viaggi e soprattutto viaggio di nozze! La Monument non siamo riusciti a vederla e chissà quando ci ricapita. Ok, vado a piangere un pochino...

Nega Fink-Nottle ha detto...

Bellissimo post!!
Io sono stata in Giappone a giugno 2010 eppure mi pare passata un'eternità!
I nostri obiettivi? Tra poco il Nord Europa, magari verso novembre la Spagna, il prossimo anno vorrei tanto tanto tanto tanto tornare in Giappone (ma la vedo dura :'( ) e poi magari in Polinesia da mia zia, che un giorno mi diserederà per non essere ancora andata a trovarla -____-
I viaggi mi fanno sentire così bene! Anche solo ricordarli :)

Dindomia ha detto...

che bei viaggi hai in programma di fare!! anche a me piace tanto viaggiare e anche io ogni tanto mi riguardo le foto e rivivo (ci provo) le emozioni di ciascun viaggio. le note positive del digitale sono almeno due: puoi fare molte foto in più e per farle vedere agli amici li devi invitare a casa, quindi convivialità!!

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Cara Marica,

visto che hai toccato questo argomento io sono passato al digitale nel 2500 e porto ancora con me la nikon Coolpix 5600 acquistata a Boston - Cambridge come regalo dei miei zietti americani. Allora tornai pieno di cose elettroniche dagli USA. Era il mio primo viaggio dai miei parenti. L'anno successivo mi sarei sposato. Era dal 1971 che non vedevo mio zio. Allora avevo 3 anni. Molti parenti li avevo visti solo in fotografia. Fu un viaggio alle radici della mia stirpe. Definirlo emozionante è dire poco. Quando a Ellis Island ho scoperto il nome di mio nonno mi sono commosso. Alla dogana per non farmi scoprire ho gettato le scatole così ho evitato grattacapi. Ora con Damiano la stagione dei viaggi cambierà presumibilmente connotati. Il viaggio che ricorderò sarà Parigi dove abbiamo concepito Damiano. Parigi mi è rimasta nel cuore: una città meravigliosa. Mi piacerebbe visitare il sudamerica in particolare Buenos Aires e la Patagonia e a questo proposito ti consiglio di leggere un libro bellissimo di Bruce Chatwin "In Patagonia" è il suo diario di viaggio...un libro bellissimo..uno dei miei preferiti...

Cari saluti e ti seguiamo nei tuoi sogni e nei tuoi viaggi

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)

Marica ha detto...

Ali: vero, bisognerebbe stampare qualcosa ogni tanto!

Ale: ahahaha :-)

Nega: vero! ricordarli o immaginarli! ma come hai la zia in polinesia e non sei ancora andata???? :-)

dindomia: anche tu hai un bellissimo viaggio in programma, anzi.. stai praticamente partendo :-)
vero, il vantaggio del digitale e' che si possono fare molte piu' foto! :-)

Manu: il tuo viaggio deve essere stato molto bello :-), e con Damiano cambiera' magari la tipologia di viaggio ma cmq viaggerete... anche quello che avete fatto quest'estate non e' stato male!
L'ho letto quel libro :-)

Nega Fink-Nottle ha detto...

Non sono ancora mai andata perchè:
1) il viaggio è costosetto e quando studiavo avevo tempo, ma non i soldi necessari :D
2) quando ho iniziato a lavorare avevo i soldi, ma non 3 settimane di vacanza durante l'inverno
3) adesso economicamente potremmo andare, io potrei avere 2 settimane (che cmq vanno già bene) verso novembre/dicembre ma Ruggero no :D

Marica ha detto...

quello e' sempre vero: se si ha il tempo non si hanno i soldi, se si hanno i soldi non si ha tempo :-(