10/07/2011

872 - formaggi e design

E' vero che San Diego e' un bel posto e che qui si vive proprio bene, ma e' anche vero che ultimamente io vedo sempre il bicchiere mezzo pieno, e facilmente parlo delle cose positive.... molto probabilmente troverei cose belle da raccontare anche se vivessi in un villaggio sperduto del Nebraska (con tutto il rispetto ovviamente per chi vive li' :-/)

In realta' nessun posto e' perfetto.
Riflettendoci su' non sono riuscita a trovare "cose che vorrei cambiare" o "cose che non funzionano"... invece facilmente trovo "cose che mi mancano". Cose di cui si puo' fare benissimo a meno, sia chiaro, ma oggi voglio introdurre questo nuovo tag: cose che mancano :-)
[nota: ovviamente la cosa che piu' di tutte mi manca e' lo stare con le persone che sono in italia... ma questo e' ovvio e quindi non lo scrivo nemmeno]

Iniziamo dal formaggio.
Ogni volta che torno dall'italia riporto con me del parmigiano (l'ultima volta tre pezzi per un peso totale di circa un kilo :-P). Si, si, volendo il parmigiano si trova, ma io quello vero l'ho trovato solo in due posti: da Costco (dove bisogna pagare 50 dollari l'anno per fare la spesa) o da Wholefoods (dove costa troppo... e quindi va preso a piccole dosi :-) ).
Tutti i supermercati hanno invece l'American Parmesan :-/
[nota: solo i formaggi stagionati si possono portare in valigia]
La mozzarella si trova, ma non e' come quella italiana... solo da Costco (vedi sopra) abbiamo trovato la mozzarella vera. Poi si trovano l'emmental, il gouda, il brie... pero' non so, a me il sapore sembra diverso :-).
[proprio in questo momento ho avuto un flash: il galbanino!! altro introvabile!]
Quello che invece qui va per la maggiore e' il cheddar, eccolo:



Si trova in varie gradazioni di sapore (?): mild, medium, sharp; inoltre solitamente piu' e' saporito piu' e' arancione :-/.
Il colore e'dato da un colorante naturale, che e l'annatto. Cercando su wikipedia il perche' di questa colorazione ho trovato:
"Cheddar cheese is often colored, and even as early as 1860, the real reason for this was unclear [...]. One theory is that cheeses regarded as superior in the 16th century had somewhat yellow color, possibly from high levels of carotene in the grass on which the dairy cattle fed. Producers of inferior cheese added annatto to the milk to make the cheese appear better quality, thus to command a higher price."
Non che sia male come formaggio... pero' gia' solo vederlo impacchettato cosi' mi mette tristezza [e sono sicura che ci sono almeno un paio di cari lettori che si sono rattristati con me].
Capitemi: quando ero piccola con mia nonna facevamo il formaggio insieme, dopo aver munto la mucca :-/.

Tornando alla foto del cheddar, l'altra cosa che mi manca e' il piano della cucina. Tutte le case che abbiamo visto qui (a portata di budget) avevano la cucina in muratura, con il piano di mattonelle (bianche... e con la fuga). Ecco, noi in Italia avevamo rifatto la cucina e avevo messo un bel piano di Okite rossa... oltre ad essere molto bello, era anche molto funzionale.
Questa nostalgica introduzione per dire che qui le cucine, anzi in generale tutto l'arredamento (mobili, lampade, tappeti ecc) manca di design. Con prezzi normali si trovano cose standard/monotone/dai colori spenti... per fare qualcosa di piu' creativo o colorato si sale molto con il prezzo, perche' si va a finire su cose di design che spesso sono importante... dall'italia :-). Tempo fa avevamo deciso di comprare un mobile per il soggiorno, ma dopo lungo girare ci abbiamo rinunciato (le uniche cose che ci piacevano venivano dall'italia, davvero, e far arrivare un mobile dall'italia alla california ha il suo prezzo). Penso che in citta' piu' "citta'", quali Los Angeles, San Francisco o New York o Boston la situazione possa essere migliore.
Casa nostra e' infatti alquanto vuota, ma dopo un po' ci siamo abituati, e piuttosto che metterci in casa un mobile che non ci piace preferiamo spendere per viaggiare.
Pero'... quel piano di Okite... come mi manca!

32 commenti:

Anonimo ha detto...

il design a L.A. e' cosa sconosciuta tanto quanto a San dIego. E se trovi qualcosa di bello e' italiano e costosissimo. Cosi' e'.
valescrive

Nega Fink-Nottle ha detto...

Ho trovato cosa regalarti per Natale!!!! ti mando un container di derrate alimentari doc, tipo: pan di stelle, crema di cioccolato alle nocciole, galbanino XD

Caspita, a me già mancano queste cose quando vado in vacanza all'estero due settimane...figuriamoci a viverci lontano! :D

Invece non mi sarei aspettata questo aspetto del design e della mobilia :-|

Ale - Espatriata al seguito ha detto...

sigh, i formaggi... anche noi ci portiamo quando riusciamo il parmigiano, qui lo trovi ma costa troppo (e non siamo mica dall'altra parte del mondo). I tedeschi fanno un uso scellerato del Gouda, lo mettono sulla pizza (sigh), ci fanno persino il cheese cake (bleah)... e il più delle volte al ristorante indicano semplicamente "Kaese", cioè "formaggio", così, come se ce ne fosse un solo tipo. Che tristezza!
Affetti, cibo e bidet sono le 3 cose che mancano all'emigrato italico!

Giacomo ha detto...

ma.. te perche' hai avuto il trattamento privilegiato, che pure il formaggio che compro io e tutti gli altri e' come nella foto :-P
per il design hanno qualche problemuccio... pero' io ad esempio ho la fabbrica Lube di fronte casa (produttore mondiale di cucine ormai) e cercando un attimo su google ho trovato un sito che vende le loro cucine a Sarasota, FL

http://www.lubeofsarasota.com

a parte l'aggiunta dell'accento sulla e che era non cosi' necessario :-D vai su "Our Styles" in alto e poi su Modern nel menu che si apre e li' vedi tutte quelle cucinette italiane moderne che dovrebbero piacerti!
Poi fanno anche roba tradizionalissia per il mercato americano... pero' insomma, sono italiani e vai sul sicuro, vedi se ci sono anche da voi! Per i prezzi pero' immagino siano un pochettino piu' alti :-D

Fammi sapere che ne pensi.

mariantonietta ha detto...

ma davvero fanno pagare un abbonamento annuale per fare la spesa? o sono io che non ho capito?

from uk ha detto...

volevo fare un post anche io sui formaggi. Qui di cheddar ce ne sono migliaia di tipi diversi e ne sto assaggiando alcuni con calma. Penso ci sia molta differenza tra un tipo e l'altro.

Ho provato anche il gouda

Ali ha detto...

Noi abbiamo messo il granito in cucina... decisamente meglio del piano in formica che avevo in Italia!

Per quanto riguarda il cheddar... a me piace tantissimo! Poi dai, anche in Italia si trovano i formaggi imacchettati così, se non li prendi al banco.

Una cosa che manca qui per me? Gli Yogurt, quelli buoni. Sono tutti troppo dolci o gelatinosi...

Silvia Pareschi ha detto...

Io a SF ho un amico romagnolo che soffre tantissimo per la mancanza dello squacquerone. Ma non riesce neanche a trovare il suo sostituto di secondo rango, lo stracchino. Deve cavarsela con la crescenza, che però sulla piadina non è granché. Una volta gli ho mandato una foto di una confezione di stracchino senza specificare che l'avevo scattata in Italia, e per poco non gli ho fatto venire un colpo.

Marica ha detto...

valeria: speravo che li' le cose andassero meglio... e invece no :-)

nega: ahahahahah
il rischio e' che se lo pappano alla dogana :-D

ale: il gouda nel cheese cake? :-/
... il bidet... sigh...

giacomo: bellissime!!!!!! si, mi piacciono vagamente cosi, ma cmq che deve capirsi che e' una cucina e non un salotto :-)
pero' la florida (e poi stanno in georgia) non e' mica dietro l'angolo... in italia sarebbe come comprare una cucina, che ne so, dalla russia :-/

mariantonietta: si, se vuoi fare la spesa da costco bisogna fare la tessera annuale, che costa 50 dollari :-/

from uk: bravo! io non le so apprezzare le differenze tra uno e l'altro, ma di solito evito quelli troppo arancioni :-/

ali: il granito,wow! ma anche da voi le cucine sono tutte standard e in muratura? ma avete rifatto la cucina o avete messo il granito sopra il vecchio piano? (ho visto che si puo' fare anche questo... ma nel nostro caso verrebbe una bella schifezza :-( )
o gli yogurt.... mi manca tantissimo il muller!!!

silvia: lo stracchino!!!!!! :-/

Cecilia ha detto...

A parte lo stracchino, il formaggio che mi manca davvero e' la ricotta di pecora. Per fortuna, so fare la ricotta a casa, a partire dal latte di mucca!

CostCo... sara' cara la membership, ma tra benzina e cibo italiano di importazione ci rifacciamo!

Per i Sandiegani: http://www.venissimo.com/ E' caro ammazzato, ma hanno robiola, stracchino, e ogni ben di dio. Ancora da provare, pero'.

Giacomo ha detto...

Comunque ringrazia che la tua cucina e' in muratura, la tipica cucina del midwest e' bianca in legno, montata e mai piu' toccata dal 1900 con elettrodomestici dell'epoca! ahahah (che non sono affatto male direi)
Secondo me se acquistate la cucina in Italia e ve la fate spedire non verrebbe a costare troppo... senza intermediari. Sta in un container, il problema e' che voi co 'sta west coast.. Fare il giro dell'oca e attraversare il canale di Panama fa lievitare i costi in maniera astronomica, mi dispiace :-D

Ma oh, se ti piace solo il piano di okite rossa quello te lo potrebbe pure montare il marito :-P

Marica ha detto...

cecilia: la ricotta fatta in casa! come faceva la mia nonna! con il quaglio (si chiama cosi?)!
ehehe, non vedo l'ora di incontrarti...
(ma fai anche il formaggio stagionato o ti fermi alla ricotta?)
questo venissimo non lo conoscevo... ma ho visto che e' anche a Del Mar, ora devo provarlo! GRAZIE

giacomo: beh, non e' proprio in muratura, non so definirti bene... cioe' il piano e' di mattonelle, il resto e' bianca di legno... ti mandero' foto, quel che e' certo e' che non mi piace :-D
no, guarda, la cucina in italia e spedita secondo me verrebbe a costare un patrimonio :-/
gia' solo far traslocare vestiti e bici e piatti e bicchieri e tv e stereo c'e' costato troppo :-/
il marito che monta il piano di okite... uhm... no, non ci siamo :-(

Cecilia ha detto...

So fare solo la ricotta. una mia amica sa fare lo stracchino, ma... per fare lo stracchino ci vuole una base di stracchino! Doh!

Uso latte (pastorizzato, possibilmente non omogeinizzato) e buttermilk. E' una ricetta che va bene per i residenti in america! Non e' male, soprattutto quando e' ancora calda...

destinazioneestero ha detto...

Anche qui a Istanbul mi sono portata il Parmigiano. In compenso qui ci sono tanti buoni formaggi.

Lorenza ha detto...

Ah, i formaggi! Sono un'estimatrice del cheddar, ma una dieta esclusivamente a base del formaggio arancione non potrei reggerla. Dopo due settimane in America, arrivata all'aeroporto di Parigi, mi sono svenata per una fettina di Brie, ma che soddisfazione!
Al lake Powell invece siamo caduti nel tranello del cheese (?) affumicato, che di affumicato non aveva nulla, a parte il colore della crosta. L'odore, invece, era troppo simile a quello del perky jerky :(
Al prossimo viaggio faccio un po' di contrabbando così magari riesco a pagarmi il biglietto per la gara Nascar di
Bristol ;) se vuoi ti porto anche il piano di marmo, così posso anche dormirci a Bristol con quello che costa...
Lorenza

sfollicolatamente ha detto...

Eh gia', anche a me mancavano un sacco i formaggi - tanto che quando siamo tornati non ho mangiato che mozzarella per due settimane :-P....
Ora pero' ti faro' rizzare i capelli in testa, ma sai che ogni tanto mi manca il cheddar?!!?
Comunque e' verissimo - il formaggio ha un sapore migliore quando lo si mangia a casa propria :-)

Marica ha detto...

cecilia: bene, poi mi racconterai i dettagli :-)

destinazioneestero: w il parmigiano ;-P

lorenza: ahahahaha, ok accetto sia formaggi che piano di marmo.. ma l'installazione e' compresa? :-P

sfollicolatamente: mozzarella... :-P slurp!
.... chissa' se anche a me un giorno manchera' il cheddar...

Cri ha detto...

che bello facevi i formaggi!!! anche io faccio la ricotta in casa, viene piu' buona di quella che si compra qui nei barattoli di plastica. ho trovato online una ricetta per fare lo stracchino a partire da un pochino di stracchino(di in immigrato a SF) e per la prima volta in tanti anni ho trovato lo stracchino a santa monica, da "salumeria norcina"! adesso provero'

Barbara ha detto...

A Londra 18 anni fa il parmigiano si trovava a prezzi proibitivi nei negozi di cibo italiano; ricordo che un pezzo da 200 gr circa costava sui 5 Pounds e all'epoca un Pound equivaleva a 3500 Lire, quindi 17.500 lire.
Oggi il prezzo è sceso leggermente. E comunque anche lì l'unico negozio conveniente sembra essere questo Costco, dove parte dei prodotti sono venduti all'ingrosso, con la tessera, come in Italia e in Germania al "Metro", dove infatti comprano i ristoratori.
Io resto dell'idea che sia meglio comprare i prodotti locali, anche se capisco che certi sapori possano mancare :-) specialmente se di prodotti di reale qualità come i nostri. Viaggiando ho realizzato che l'Italia e pochi altri paesi hanno davvero una cultura gastronomica "elevata" a 360°per ovvie ragioni legate al territorio oltre che alla cultura. Peccato che con il tempo stiamo perdendo le nostre materie prime migliori in nome del profitto e della globalizzazione. In quanto a questo tornerei decisamente indietro. Bye

missSunshine ha detto...

ciao marica!
in effetti mette un po' tristezza questo cheddar!! :-(
poi io adoro i formaggi e quindi comprendo benissimo la tua mancanza!... ti manderei volentieri un bel pacchetto regalo pieno di sapore!! :-)
tanti baci!

Marica ha detto...

cri: brava! poi anche tu mi racconterai dal vivo come si fa :-P

barbara: certo, meglio comprare i prodotti locali.... pero' certe cose mancano :-(
(grazie per la tua testimonianza)

missSunshine: basta in pensiero :-D
grazie

Lorenza ha detto...

Il montaggio si può fare se mi offri un pecan waffle da Perry's a Old Town. A pancia piena si lavora meglio :-p

Marica ha detto...

Lorenza: sai che non ci sono stata mai? cmq, volentieri :-)
allora e' fatta! deal!

Marica ha detto...

e oggi mi sono imbattuta, per caso, in un negozio di arredamento di design (cioe' non le solite pecionate americane)... solo che e' danese :-/
pero' non e' male, da valutare:
http://www.boconcept.us/

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Cara Marica,

Se venissi a casa nostra ci rimarresti male. Noi amiamo il design italiano e la buona cultura enogastronomica. Pensa che i nostri parenti americani non facevano altro che scattare foto alla nostra casa come se fosse un museo.Capisco benissimo. Il problema fondamentale sono i costi. Per quanto riguarda il formaggio e le mozzarelle sfondi una porta aperta: potrei morire!!! Qui si è tenuto Cheese il terzo fine settimana di settembre la più prestigiosa fiera di formaggi al mondo organizzata da Slow food. Una sequenza di stand per assaggi con formaggi da tutto il mondo: un successo colossale. A casa nostra non mancano mai formaggi famosissimi e buonissimi come il Raschera, la tuma di Murazzano, la robiola di Roccaverano e conosco personalmente dei privati che le fanno poi il venerdì l'apoteosi con il mercato rionale di Bra dove una piazza intera è dedicata ai formaggi..che profumi che sapori..!! Senti Marica...se ti spedissi dei formaggi potrei farlo o li bloccano alla dogana? Posso andare in USA con dei formaggi nella valigia? Magari possiamo organizzarci per farti avere qualcosa...Non temere ci pensiamo noi a farti ritrovare il buon umore-sapore...:-)))))

Cari baciotti al formaggio

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)

Marica ha detto...

Manu: aspettavo il tuo commento! :-)
ti credo che gli americani scattavano le foto a casa vostra... qui alcune cose non esistono proprio :-(
ah, quanti buoni formaggi.. e la fiera del formaggio, yummy!!
purtroppo no, i formaggi non si possono spedire ne' si possono portare in valigia, a meno del parmigiano (non so se ci sia qualche altra eccezione), di cui cmq ho fatto la scorta poco fa :-)
grazie per il pensiero!!!

Giacomo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giacomo ha detto...

si possono portare in valigia i formaggi duri come infatti il parmigiano, non roba molliccia o in acqua, immagino sia la stessa cosa per le spedizioni!

Marica ha detto...

uhm, non sono cosi' sicura di questa tua affermazione... ah, si avevi ragione!
https://help.cbp.gov/app/answers/detail/a_id/82/~/travelers-bringing-food-into-the-u.s.-for-personal-use

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Buono a sapersi per i formaggi di pasta dura!!! Daiiiiii

Anonimo ha detto...

Ecco uno dei vantaggi dell'intolleranza al lattosio...
L'unica cosa che mi manca dell'Italia e' la possibilita' di avere una bella quantita' di giorni di ferie o vacanza.
Qui si possono contare con le dita di una mano e in genere sono vacanze solo virtuali perche' si lavora anche di Sabato,
Domenica, Natale, etc.
Saluti dal Texas

Marica ha detto...

Anonimo dal Texas: :-) mi piace il tuo vedere il bicchiere mezzo pieno! :-)
eh.. i giorni di ferie qui sono proprio pochi :-(