10/12/2011

877 - jaywalking

Jaywalking e' il termine utilizzato per quando si attraversa la strada a caso, o meglio "illegal or reckless pedestrian crossing of a roadway". (il termine deriva dalla parola jay che indica una persona inesperta, e dalla parola walk)

In generale in North America i pedoni hanno sempre la precedenza quando attraversano la strada in corrispondenza di "marked crosswalk or unmarked (but still technically or obviously legal) crosswalk". I marked crosswalk sono le strisce pedonali, mentre i crosswalk non tracciati sono le "logiche estensioni del marciapiede in corrispondenza degli incroci".
Ed e' vero che le macchine si fermano, io ormai attraverso senza quasi guardare a destra e a sinistra (nota: fare attenzione quando poi si torna in italia e si attraversa la strada!).
Bisogna pero' rispettare le seguenti regole per non fare jaywalking (questo e' valido per la California):
- se si e' lungo un tratto di strada tra due incroci, ed entrambi gli incroci sono regolati da "traffic control signal devices", allora si puo' attraversare solo in corrispondenza degli incroci;
- se si e' lungo un tratto di strada tra due incroci, ed almeno uno dei due e' regolato dal cartello di stop , la situazione e' ambigua, perche' il cartello di stop e' si un "traffic control device", ma non e' un "signal"... potrebbe quindi essere jaywalking;
- al semaforo e' vietato attraversare con il rosso;
- nel caso in cui si attraversa dove non ci sono crosswalks (ed e' consentito farlo, ad esempio lungo un tratto di strada dove non ci sono semafori) bisogna sempre dare la precedenza ai veicoli.

Se si fa jaywalking si puo' essere multati, ebbene si, fino a $190.
[fonte]

Tuttavia: "In some cities (e.g. New York City, Los Angeles, Chicago, and Boston), although prohibited, "jaywalking" behavior has been so commonplace that police generally cite or detain jaywalkers only if their behavior is considered excessively dangerous or disruptive."

10 commenti:

Alessandra ha detto...

...effettivamente devo ammettere che, parlando della mia città, l'attraversamente pedonale è uno "sport estremo" e come tale va praticato solo da esperti molto ma moooolto allenati sennò ci resti secco!! E sempre ma sempre in vacanza, ovunque sia stata in tutta Europa ho visto la gente attraversare in scioltezza dando per scontato che le macchine si fermeranno prima del loro corpo e non sopra di esso...eppure ancora non riesco ad abituarmici!
Mitica N.Y. dove addirittura ti indicano su quale marciapiede devi camminare a seconda della direzione...

NotreAnne ha detto...

'nota: fare attenzione quando poi si torna in italia e si attraversa la strada!'
:) troppo vero
a me quando vivevo negli USA successo esattamente questo. Che tornata a Milano una macchina mi ha urtato mentre attraversavo sulle strisce pedonali... io ero ancora in mood usa... (fortunatamente niente di grave)

Giacomo ha detto...

Oh che brava... io misi l'articolo di Wikipedia su facebook ma chi se lo rifila. Il jaywalking dovrebbe anche includere attraversare la strada in diagonale piuttosto che perpendicolarmente.
Ma sai che anche in Italia c'e' la multa per questo? Ma che te lo dico a fare, nessun poliziotto controlla certe cose.

E ho anche un fatto! Che stranamente involve degli italiani in America. Questa mia amica mi racconto' di quando guidava a Detroit (c'era l'international car show con le macchine Fiat) e trovo' nel bel mezzo di uno stradone a 4 corsie poco fuori downtown un gruppo di italiani con l'aria totalmente perduta, in mezzo alla strada eh!! Stavano cercando di attraversare, ma nessuno gli si fermava ovviamente visto che avevano cominciato ad attraversare tra due semafori fuori dalle strisce e addirittura questi urlavano agli automobilisti perche' non gli si fermavano. Ma secondo me certa gente e' fortunata che non si becca un proiettile in fronte... E per fortuna e' finito tutto con una macchina della polizia che passava di li' che li ha scortati via dalla strada con tanto di multone immagino.

Quindi ecco paradossalmente in Italia ti si fermano SOLO se ti fiondi di fronte le macchine (ovviamente selezionando quelle che vanno piano), strisce o meno avoglia ad aspettare a bordo strada, negli USA non ti si fermeranno mai a meno che non stai attraversando legalmente la strada e li' puoi anche non guardare infatti.
Secondo me e' molto piu' giusta la regola del north america...

Marica ha detto...

alessandra: non sapevo questa cosa di ny! :-)
cmq l'altro giorno eravamo in un paesotto qui vicino e dovevamo attraversare la strada, ma non essendo sui crosswalks nessuno (giustamente?) si fermava, allora ho detto alla mia amica americana "qui potremmo fare come in italia, altrimenti chissa' quando attraversiamo..." lei ha capito subito e si e' buttata in mezzo alla strada :-D

notreanna: oh! anche io cmq ho rischiato a roma, sempre sulle strisce, la macchina mi e' passata a tipo 2 cm

giacomo: non sapevo che anche in italia ci fosse la multa!
e' vera la tua riflessione... vedi mio commento ad alessandra.. se attraversi dove non puoi attraversare e' probabile che le macchine non si fermano... in fondo, e' tutta una questione di rispetto delle regole :-)

destinazioneestero ha detto...

Ad Asmara attraversare la strada è estremamente rischioso: gli automobilisti non rispettano il pedone, anzi se qualcuno attraversa e loro stanno sopraggiungendo non si fermano ma fanno lo slalom per evitarlo (almeno quello!). A Istanbul c'è talmente tanto traffico che è meglio guardare più volte a destra e sinistra prima di attraversare.
Lì da voi è n'oasi di pace!!!

Moro ha detto...

Direi che noi siamo i maestri del jaywalking in europa e nel mondo, potrebbero riconoscere che siamo italiani solamente dal modo in cui attraversiamo la strada!!
A New York lo scorso maggio ho visto macchine fermarsi nel caos cittadino pur di far passare un pedone spaesato che aveva attraversato a caso..a New York, ma non in Italia!!

Marica ha detto...

destinazioneestero: uh!

moro: :-D

Nega Fink-Nottle ha detto...

Wow, il jaywalking! Lo sport preferito dagli italiani!
Che poi... quando sono in auto stirano i pedoni, ma quando fanno i pedoni pretendono la precedenza sempre e comunque -____- Mah!

Certo che lì sono taaaanto più evoluti di qui!
Se da queste parti attraversi senza guardare nella speranza che qualcuno ti ceda il passo, hai solo l'imbarazzo della scelta sul mezzo che ti spiattellerà per primo :(

alinipe ha detto...

Qui a NY noi pedoni siamo selvaggi e inarrestabili!
Che ha ragione Alesssandra, hanno la direzione di marcia sul marciapiede, ma l'attraversamento è roba da bucanieri:
Davanti ad un semaforo rosso si scende dal marciapiede, si fa cucù e se la macchina in arrivo è ancora lontana ci si lancia tutti assieme come un branco di formichine ad occupar la strada (e sì, lo so che non si dovrebbe, ma a me piace un sacco fare il pedone pirata!).

Se poi c'è traffico ci si infila senza problemi tra le macchine in coda, che tanto dove devono andare? Si prende a ginocchiate i parafanghi ma perdio! Non ci si ferma mai!
Se sta per arrivare il tuo autobus attraversi in diagonale, a zigzag o ballando il ballo del mattone, non importa, quel che conta è la velocità e lo sguardo deciso. Il pedone è come il fachiro: ha poteri ipnotici che paralizzano l'autista (ma occhio, che i taxi sono ossi duri e a Broccolino non sempre il trucchetto riesce, dipende da quartiere a quartiere!)

p.s: Quando il Grinta attraverò un semaforo rosso a Pasadena il tipo dalla macchina gli gridò "Where the hell do you think you are? This is not NYC!" :D

Marica ha detto...

nega: e' vero!!! quando gli italiani guidano tendono a "metter sotto" i pedoni, anche sulle strisce... ma quando sono (siamo?) pedoni vogliono attraversare ovunque :-)

alinipe: ohmamma.... come nei films!!!!
troppo carina la storia del grinta!! :-D ahahahaha!