10/18/2011

885 - la citta' piu' fortunata degli USA

Ultimamente e' stata stilata la classifica delle citta' piu' fortunate degli USA.
Personalmente non credo nella fortuna ("ognuno e' artefice del proprio destino"), inoltre sapere che questa classifica e' stata elaborata da "Men's Health" mi lascia alquanto perplessa :-/.
La notizia quindi non meriterebbe nota, se non fosse che la citta' piu' fortunata degli USA e'... rullo di tamburi... San Diego! ;-)

Pare che la classifica si basi su fattori quali:
- vincite al gioco,
- buche al golf realizzate con un colpo solo (hole-in-one),
- persone colpite da fulmini.
I criteri quindi sembrano obiettivi e quantificabili.

Quello che io mi chiedo (e a cui non sono riuscita a trovare risposta) e' se quegli omini che lavorano da Men's Health abbiano "pesato" i fattori.
Voglio dire, sara' pure vero che a San Diego ci sono pochissime persone colpite dai fulmini (nel senso di fulmini atmosferici), ma... non ci sono fulmini! Non credo di aver mai visto e/o sentito un fulmine in due anni che vivo qui.
Faccio un esempio:
Se a San Diego c'e' un temporale per anno, con un totale di 10 fulmini per anno (numeri inventati da me), e una sola persona viene colpita, il valore assoluto di fulmini che colpiscono persone a San Diego e' "1", ma il valore "pesato" e 1 su 10, cioe' 0,1 (10%).
Se a San Francisco ci sono 10 temporali per anno, con un totale di 100 fulmini per anno, e 5 persone vengono colpite, il valore assoluto e' "5" (contro l'1 di San Diego), ma il valore "pesato" e' 5 su 100, cioe' 0,05 (5%)... cioe' il valore pesato mi dice che San Francisco e' piu' fortunata di San Diego :-)
[e poi bisognerebbe tener conto di quante persone vivono nelle citta'... e magari anche di quante persone erano esposte ai fulmini piuttosto che stare dentro casa ecc]

Stessa cosa per il golf.
Qui tutti giocano a golf e ci sono campi ovunque, quindi il numero di "hole-in-one" andrebbe rapportato a quante persone giocano a golf (e magari anche al livello di esperienza).
Se a Kansas City c'e' solo un omino che gioca a golf, e in un anno fa 5 hole-in-one, lui e' piu' fortunato di 10 omini che giocano a golf a San Diego e in un anno fanno 30 hole-in-one (cioe' 3 a testa).

Vabe', mi fermo qui (troppo studio fa male).
Nell'attesa di scoprire come e' stata fatta questa classifica, eccovi la notizia.

In fondo la vera "fortuna" di San Diego non e' quella delle buche o delle vincite alla lotteria o dei non-fulmini... la vera "fortuna" e' viverci (almeno fin quando siamo noi a scegliere di viverci).

10 commenti:

Maggie ha detto...

invece da noi i temporali sono frequentissimi!!! il tuo ragionamento non fa una piega!! l'unica fortuna di vivere dove viviamo noi è che pochi ci vogliono vivere, quindi la qualità della vita e dei servizi aumentano. Cioè, per stare a 30 sotto zero bisogna essere motivati e...premiati!!! grazie per gli spunti che dai al mio post, è molto interessante avere una visione diversa.

Maggie ha detto...

volevo dire "che dai ai miei post :)"

Marica ha detto...

Maggie: 30 gradi sotto zero... non ti invidio :-P
Eh, figurati, confrontarsi fa bene!
Tra l'altro sono in molti quelli che mi chiedono quando costa la vita negli USA, d'ora in poi li indirizzero' verso il tuo post :-)

destinazioneestero ha detto...

Qui in Turchia i temporali sono frequenti, purtroppo.
Sono contenta che tu sia felice di vivere là, la descrivi con molto entusiasmo questa città, tanto che fai venire voglia di venire a visitarla.

Lorenza ha detto...

Quando ho letto il titolo del post ho pensato subito: "più che fortunata la città, è fortunato chi ci vive" ;)
Vabbé, io sono patologicamente innamorata di SD, anche se so che sicuramente l'aspetto negativo esiste pure lì. O no?!

Moro ha detto...

Ed ecco l'anima da ingegnerA che viene fuori (percentuali assolute, relative ecc..)!!!Comunque data la fonte (il rispettabilissimo Men's healt) direi che la classifica è stata stilata a sentimento, ovvero senza tener conto della casistica o di intervesti o altro..in stile Men's healt!!

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Un post con una esemplare esposizione matematica della cosidetta media "pesata" che in analisi statistica è la base di tutto. Quando ho letto la fonte allora non ho avuto dubbi sulla qualità della ricerca...:-//

La fortuna va costruita giorno per giorno e poi ripeto San Diego è pure bella ma una persona può anche essere triste a San Diego anche se teoricamente la qualità della vita è altissima. Perchè? semplicemente perchè non è felice. Ecco se sei felice contenta della tua storia di quallo che sei, di chi sei allora sei fortunato a vivere su questa Terra in tutte le San Diego del mondo.

Un caro saluto Marca e Miki carissimi

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)

Lucy van Pelt ha detto...

Ti prego guarda quanti fulmini ci sono a Miami... non ci saranno -30 gradi, ma di piogge tropicali ce n'è in abbondanza!

Laura ha detto...

Hai ragione, da come ne parli sei decisamente fortunata solamente a viverci a San Diego :)

Marica ha detto...

destinazioneestero: :-D

lorenza: eh si.. infatti ho iniziato il filone dei post sulle cose negative, ma per ora ho fatto solo quello su formaggi e design... devo farne altri! :-)

moro: esatto!! e' quello che temo pure io!!

manu: sante parole!! la fortuna ce la costruiamo noi, e l'importante e' che siamo felici di dove siamo/con chi siamo :-)

lucy: :-P

laura: :-D
pero' magari potrei provare a giocare la lotteria, non si sa mai...