12/25/2012

1051 - all'incrocio tra il virtuale e il reale

All'incrocio tra il virtuale e il reale c'e' la videoconferenza.
Oggi (giorno di Natale) per sentirci "meno soli" abbiamo fatto una videoconferenza con alcune bloggers italiane qui in america, giusto per farci gli auguri di Natale a voce. E cosi' ci siamo "viste" e ci siamo "sentite", oltre che leggerci, con eventuali pargoli, compagni o cani al seguito :-)
Chi aveva l'albero di Natale bellissimo, chi aveva quello di stoffa, chi non aveva niente. Chi aveva gia' pranzato, chi doveva farlo, chi stava facendo colazione-pranzo. :-)
E' stato divertente :-)

Ringrazio ancora (in ordine sparso): Valeria, Moky, Alice (di New York), Sabina, Mel.
Alice (di Orlando) e Eleonora mi avevano detto che prob non avrebbero potuto.
Invece mi scuso con EroLucy, Nonsisamai e Sbarcati perche'... io l'invito l'ho mandato, ma poi non sono stata brava nel perseguire la mia causa e non ho nemmeno scritto loro due righe per chiedere se l'invito fosse effettivamente arrivato :-(. Sob... me ne sono ricordata quando era ormai troppo tardi, vedremo di recuperare la prossima volta... perche' si, qui si replica :-D


12/22/2012

1050 - taglio di capelli per Little D

Il primo taglio di capelli c'e' stato al settimo mese, fatto in casa dal papa' mentre io cercavo di distrarlo, ed e' andato discretamente bene (piu' che altro abbiamo tagliato le ciocche troppo lunghe).
Il secondo taglio c'e' stato al decimo mese, fatto in casa dal papa' mentre io cercavo di distrarlo, ed e' andato discretamente male (ciocche piu' corte, ciocche piu' lunghe, ho poi cercato di parare un po' ma il risultato non era certo dei migliori).
Siccome i capelli erano cresciuti di nuovo e tenerlo fermo mentre con le forbici gli facciamo il taglio e' diventato sempre piu' difficile, abbiamo deciso di ricorrere agli esperti :-)
Abbiamo cercato su internet e abbiamo trovato un posto specializzato in taglio di capelli per bambini, la sorpresa piu' grande e' che si trovava proprio vicino casa, ma non l'avevamo mai visto :-/

Eravamo andati per prendere appuntamento ma siccome non c'era fila abbiamo deciso di farglieli tagliare li' sul momento. Ci sono aree diverse in base all'eta' del bambino, quelli piu' piccoli li fanno sedere su delle macchinine (tipo quelle che avevamo noi da piccoli a pedali), li legano (ovviamente) e mettono un mantello/telo (come si chiama?) decorato con pupazzetti di vario tipo.
Little D all'inizio si e' un po' spaventato (uh, ma che mi fanno? aiuto, voglio scendere!!!), e c'e' pure da dire che la parrucchiera non e' che facesse qualcosa per tranquillizzarlo, solo ad un certo punto ci ha chiesto se poteva dargli un lecca-lecca. Un lecca-lecca?? Ma che siamo matti! :-)
Allora mi sono ricordata di avere le fette biscottate in borsa, e con quelle siamo riusciti a calmarlo.
Niente shampoo, niente phon, niente gel. 20 dollari piu' la mancia [sia io che il marito paghiamo di meno quando andiamo a tagliarci i capelli].

Questo e' il sito web del posto.
Tra i servizi che offrono c'e' il trattamento per i pidocchi (anche a domicilio) oppure la possibilita' di ospitare feste di compleanno :-/
E questa che si vede qui e' la macchinina per i bambini piccoli.

12/20/2012

1049 - la delicata

Quando/se un giorno lasceremo l'America, oltre alle sweet potatoes mi mancheranno molto le zucche.
[In realta' mi sono mancate gia' un mese quest'estate, quando Little D aveva iniziato lo svezzamento e i suoi cibi preferiti erano appunto patate dolci e zucche, ma in italia (a giugno) non ce n'erano.]

Come avevo scritto tempo fa (qui), di zucche ce ne sono diversi tipi, e anche se si chiamano "winter squash" in realta' si trovano tutto l'anno.
La nostra preferita resta sempre la butternut squash, che e' la zucca piu' "classica".
A volte cucino anche la acorn squash (e' meno dolce) o lo spaghetti squash (di cui all'epoca non avevo messo foto, eccole qui, il nome deriva dal fatto che, una volta cotta, la polpa si estrae con la forchetta come fossero spaghetti).
Ieri invece ho provato la "delicata squash", che non ho fotografato ma per fortuna c'e' sempre google (qui). E' una zucca abbastanza piccola, piu' o meno come una patata grande. Si chiama cosi' (suppongo) perche' una volta cotta si puo' mangiare con tutta la buccia (a differenza delle altre zucche, piu' dure).
Per quanto riguarda la preparazione, dato che il tempo scarseggia sempre (e la fantasia in cucina pure) uso sempre la stessa "ricetta": taglio a meta' in senso longitudinale, tolgo i semi, metto a faccia in giu' su una teglia con un centimetro d'acqua e inforno a 350 F per 30-45 minuti, poi tolgo la polpa e la mangio (piu' o meno condita, sola o come contorno o insieme al riso).

La domanda e': ma come si pronuncia la parola "delicata"?

12/19/2012

1048 - sala d'attesa (e vaccini)

Quando andiamo dal pediatra ci sono due sale d'attesa: "well waiting" e "sick waiting", da scegliere in base allo status del bambino. Non so se sia ovunque cosi (non mi era mai capitato di andare dal pediatra prima dell'arrivo di Little D), ma ho sempre pensato che sia proprio una buona idea.
Siamo sempre stati nel "well waiting" per fare i controlli di routine, tranne la settimana scorsa quando sono andata a far controllare Little D che aveva la febbre alta e sono entrata nel "sick waiting"... ed era pieno di bambini che tossivano :-/. Per fortuna hanno avuto pieta' del piccolo D, e ci hanno fatto entrare subito nella saletta del dottore e lo abbiamo aspettato li', evitando possibili contagi :-).

Alla fine si e' rivelato che era una semplice febbre da reazione ai vaccini, cosa a cui non avevamo assolutamente pensato visto che il vaccino era stato fatto 10 giorni prima, ma pare che per quel tipo specifico di vaccino l'eventuale febbre si sarebbe manifestata appunto 7-10 giorni dopo.
Non voglio parlare di "vaccino si, vaccino no", perche' si puo' dire tutto e il contrario di tutto (si puo' dire del tofu, figuriamoci del vaccino :-D), penso semplicemente che ognuno scelga in base a quello che ritiene essere il bene del proprio figlio (... del proprio figlio...).
Mi sembra pero' che qui vaccinarsi sia piu', come dire, "normale".

Conosco diverse persone in Italia che non sono favorevoli ai vaccini, cosi' come ho letto diversi post di persone italiane non favorevoli ai vaccini; qui invece non conosco abbastanza persone per farmi una buona idea di quello che sia il pensiero generale. Vedo che pero' obiettivamente ci si vaccina di piu'.
Per esempio ho scoperto che qui il vaccino per la varicella e' obbligatorio mentre in italia non lo e'.
Oppure qui il vaccino per l'influenza (che non e' obbligatorio ma e' altamente  consigliato) lo fanno anche al supermercato o in palestra. E noi lo abbiamo dovuto fare quando avevamo presentato la domanda per la green card. E credo che per diverse persone che lavorano a contatto con il pubblico sia piu' o meno obbligatorio.
Ricordo che quando prendevo l'autobus quasi ovunque c'era la pubblicita' per il vaccino anti-influenza: la foto di un bambino in eta' scolare a letto con affianco la mamma che gli misurava la febbre, e un testo che diceva all'incirca "ogni giorno a casa da scuola e' anche un giorno a casa da lavoro", nel senso che se il bambino si ammala qualcuno deve stare a casa con lui e non puo' andare a lavorare.
Mi sembra che l'idea e' che se ci si ammala si perdono tempo, energia e denaro.

Si, ci si fanno gli anticorpi, si da che mondo e' mondo tutti i bambini hanno preso l'influenza, si sono ammalati e sono sopravvissuti, non lo metto in dubbio.
Pero' e' anche vero che si perdono tempo, energia e denaro.
Per esempio quel giorno io dovevo andare dal dentista a togliere i denti del giudizio, ma la febbre non scendeva (nonostante il Tylenol, e non sapevamo fosse semplice reazione al vaccino), e siccome il "piano" prevedeva che il marito doveva portarmi e riportarmi (causa forte anestesia) e che Little D doveva venire con noi (e stare un paio d'ore a zonzo con il papa'), abbiamo dovuto annullare il tutto all'ultimo, facendo perdere denaro al dentista (che in fondo chissene, con tutti i soldi che c'ha!), energia a me (che mi ero preparata psicologicamente, con tanto di notte insonne ed incubi) e tempo al papa' (che aveva lavorato di notte per poter stare a casa la mattina dopo).


[siccome qualcuno tirera' fuori l'autismo, questo e' quello che dice il CDC; alla fine e' tutto una questione di fidarsi di qualcuno piuttosto che di qualcun altro]

Postilla:
visto che nei commenti sono stati menzionati "soldi" e "case farmaceutiche", ecco quanto sono costati (all'assicurazione) gli ultimi vaccini di Little D:
- MMR (morbillo, rosolia, orecchioni): $432
- varicella: $214
- epatite A: $30
- influenza: $44
- visita del pediatra (tanto per fare un confronto): $193

12/18/2012

1047 - l'apparenza inganna (e a volte condanna)

Sono tornata a fare una lezione di pilates (dopo tanto tempo), c'erano i soliti noti e c'era qualcuno nuovo.
C'era una signora "abbastanza cicciottella", direi l'unica o una delle poche. Una di quelle persone che uno pensa "va in palestra per perdere peso". Niente di anomalo, solo che ad un certo punto c'era un esercizio che nessuno riusciva a fare in modo corretto, tranne questa tipa qui, bravissima! E tutti "uh, ma guarda quella li, ma che brava, ma come fa". E da allora tutti abbiamo preso a prenderla come riferimento per come fare gli esercizi.


Sono tornata a fare anche una lezione di body sculpt.
"Prima" andavo alla lezione delle 9:30, la classe era sempre piena tranne il giorno in cui c'era la lezione di Roberta, quando c'erano veramente quattro gatti. Non so esattamente il perche', ma ricordo che una volta andai e anziche' Roberta c'era un'altra tipa...
Ieri sono andata alla lezione delle 7:30, e c'era Roberta. La classe era piena. La lezione era identica a quella che faceva prima. Cos'e' successo nel frattempo? Nel frattempo Roberta e' visibilmente dimagrita, e anziche' indossare t-shirt e pantaloni larghi (come faceva prima) indossava una canotta aderente e scollata e dei leggings. Non saprei, forse ha anche piu' self-confidence.


12/17/2012

1046 - e poi torniamo a parlare di frivolezze

Sono state dette tante parole, sono stati scritti tanti post.
Si e' parlato di armi, di problemi mentali, del sistema sanitario.
Ma tutto questo non mi importa.
Non riesco nemmeno a leggere i dettagli delle notizie, dei bambini...

So solo che bambini che c'erano, ora non ci sono piu'.

E ora torniamo a parlare di frivolezze.



12/13/2012

1045 - il bagno: confronti

Allora, ecco il vecchio bagno:




E questa e' la versione nuova:




Manca ancora lo specchio sopra il lavandino, ma abbiamo ufficialmente finito! Evviva!
Nei prossimi giorni, dopo aver pulito sia il bagno sia la camera da letto, tocchera' fare un trasloco interno:
- il nostro letto dalla stanza degli ospiti alla nostra camera,
- i miei vestiti dalla stanza degli ospiti, dalla stanza di Little D e dal garage nella nostra camera,
- i vestiti del marito dalla stanza degli ospiti e dallo studio nella nostra camera,
- il divano letto dallo studio nella stanza degli ospiti,
- tutte le "cose del bagno" dall'altro bagno e dal garage nel nostro bagno.

12/11/2012

1044 - in bici al meetup

Tempo fa mi sono iscritta al gruppo meetup di "mamme di San Diego di bambini nati nel 2011": fanno vari incontri in giro per la citta', ed il martedi' pomeriggio si vedono al Community Center del nostro quartiere.
Per un motivo o per un altro non ho mai avuto modo di partecipare... o forse la verita' e' che ho "paura" delle altre mamme, fattosta' che oggi non avevo scuse: eravamo a casa, eravamo svegli e non avevamo impegni.. quindi siamo andati.

Nel gruppo c'erano altri 4 bambini con relative mamme, ed un paio di cani.
Non ne sono molto sicura, perche' Little D correva come un matto scatenato da una parte all'altra del playground, e io mi dividevo tra lui e il gruppo di mamme (i cui bambini invece stavano perlopiu' li' nei paraggi). Quando lo portavo alla "base" si divertiva a tirare il pelo dei cani :-/, e insomma non e' stato propriamente semplice e alla fin dei conti ho parlato pochissimo, ma e' stato un inizio, se cosi' si puo' dire, giusto per rompere il ghiaccio.
Nota 1: lo so che in teoria dovrei dirgli "no" oppure "questo non si fa" ecc, e io lo faccio, ma ... non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire :-/
Nota 2: non mi aspetto certo di creare amicizie durature negli anni, ma mi sembra una bella cosa per scambiare due chiacchiere (in realta' e' piu' una cosa per le mamme che per i bambini, che a quell'eta' non mi sembra siano molto predisposti a giocare insieme).
Nota 3: voglio fare  un post sui playgrounds a San Diego, che sono proprio belli... devo ricordarmi di portarmi dietro la macchinetta fotografica!

Altra cosa importante di oggi e' che al meetup ci siamo andati in bici :-)
Qualche settimana fa abbiamo fatto qualche ricerchina on-line per capire cosa fosse meglio tra carrelletto trainato dalla bici o seggiolino montato sulla bici, e alla fine abbiamo concluso che il carrelletto ci sembrava piu' sicuro/stabile.
[e poi la verita' e' che quando abbiamo fatto il primissimo viaggio in bici nel lontano 2001 ci siamo detti "quando un giorno avremo un bambino lo portiamo in giro con il carrelletto", quindi vai con il carrelletto!]
Un paio di settimane fa lo abbiamo installato dietro la mia bici, e dopo il giro di prova Little D sembrava molto entusiasta; l'ho ripreso la settimana scorsa per fare un altro giro di prova abbastanza corto, e anche quella volta l'ometto sembrava gradire, allora oggi siamo andati piu' lontano, affrontando semafori e strade a due corsie ;-). Anche questa volta e' andata bene, quello che invece non va bene e' che io non ho piu' ne' fiato ne' muscoli alle gambe :-/
Tocchera' pedalare piu' spesso e tornare in forma :-)

Sempre in tema di bici, la nostra "flotta" e' un po' messa male:
- la mia bici ha il freno dietro che non funziona (freno solo con quello davanti)
- il tandem ha il cambio che non funziona piu' (e non lo usiamo piu' da un anno)
- la bici del marito ogni tanto scatena cambiando.
Portare le tre bici dal ciclista e' problematico, soprattuto per il tandem, allora il marito oggi mi ha mandato questo sito: anywhere bicycle repair, in pratica e' un furgoncino ambulante che ripare le bici a domicilio. E' proprio quello che fa per noi! Cosi' presto possiamo collegare il carrelletto al tandem ed uscire tutti e tre sullo stesso mezzo ;-D

In mezzo al delirio degli scatoloni in  garage....


12/09/2012

1043 - il bagno: dettagli

Sulla renovation del bagno avrei voluto fare i post di avanzamento lavori come avevo fatto per casa, ma mi sono semplicemente sentita "sopraffatta" e non solo non ce l'ho fatta, ma sono proprio sparita dalla circolazione :-/
Domani si finisce (tocchiamo ferro :-) ) e faro' un post finale di confronto prima-dopo, intanto qui qualche dettaglio su come sono andate le cose :-)

I primi giorni sono stati quelli della demolizione, e tolte vasca da bagno e mattonelle al muro, questa era la situazione:


pochi calcinacci e poca polvere per fortuna, ma le "paretine" cosi' mi fanno sembre impressione (e ormai dovrei essere abituata).

Il passo successivo e' stato quello di rimpicciolire la finestra e di ricostruire la parete:


e poi mettere lo strato impermeabilizzante sul pavimento (in pratica una colata di catrame):


Intanto le tubature sono state modificate (in base alla rubinetteria che avevamo scelto):


Questo, insieme alla ricostruzione della parte esterna del muro, si e' svolto nella prima settimana di lavori, che e' stata la piu' produttiva. 

Durante la seconda settimana invece e' stata rivestita la doccia: due giorni per mettere lo strato di "malta" (o quel che e'):

e poi tre giorni per mettere mattonelle sulle pareti e sul fondo doccia; questa e' una foto del dettaglio della parete, dove si vedono mattonella, malta, e la rete sottostante che regge il tutto:


La terza settimana era quella del Thanksgiving, quindi solo tre giorni lavorativi, in cui hanno messo il pavimento del resto del bagno e hanno messo il "grout". Non so come si chiami in italiano, ma e' quel materiale che si mette tra la fuga delle mattonelle... addirittura ci hanno fatto scegliere di che colore farlo :-/.

La ricerca delle mattonelle del bagno e' stata lunga e faticosa (e per fortuna ci siamo limitati a un solo negozio). Le cose possibili erano tante, le idee numerose.. il tempo poco :-/. Sono stata tentata da un pavimento antracite e pareti colorate, ma poi di comune accordo abbiamo scelto qualcosa di molto piu' classico e sobrio. Le mattonelle che abbiamo scelto avevano nomi italiani, ma non avevo dato peso alla cosa... quando poi ce le hanno portate a casa ho scoperto che sono proprio mattonelle italiane :-D



Durante la quarta settimana hanno lavorato solo tre giorni, e hanno montato il mobiletto del bagno, la toilet, la rubinetteria della doccia, le luci, ridipinto le pareti, sistemato il battiscopa.
No, niente bidet (decisione lunga e dibattuta), pero' abbiamo preso la tazza del bagno con il doppio scarico (che qui non mi e' parsa molto diffusa)... che come "bonus" ha anche la tavoletta che si chiude al rallentatore:


sinceramente non so quale sia l'esigenza che porti a comprare una tavoletta che va al rallentatore, ma so gia' che mi abituero' a chiuderla lasciandola cadere e andando via, e che poi lo faro' negli altri bagni dove invece ci sara' un "bang!".

Martedi' scorso (quinta settimana) sono venuti a montare il vetro della doccia (bellissimo) e il piano del mobiletto del bagno, ma li' ci siamo accorti che uno dei due lavandini era rotto :-/. Quindi abbiamo interrotto tutto, il giorno dopo ho cambiato il lavandino,e venerdi' hanno installato il piano.


Perche' il doppio lavello in bagno? Qui tutti i "master bathroom" ce l'hanno doppio, ed e' veramente comodo: ad ognuno i suoi spazi! :-)

I negozi che vendono i "countertop" (per bagni e cucine ecc) sono veramente belli, molti hanno delle lastre di marmo/granito o quel che sia veramente enormi, e si vede tutta la stratificazione della roccia, veramente belli...Noi abbiamo cercato di scegliere qualcosa di bello ma non troppo costoso e ci siamo indirizzati per la pietra naturale prendendo pero' dei pezzi "prefabbricati", che sono dei pezzi gia' della larghezza giusta e gia' smussati davanti, vanno solo tagliati della lunghezza desiderata e installati. 
Il negozio dove alla fine abbiamo fatto l'acquisto aveva due particolarita'.
La prima e' che il tipo che ci ha aiutato nell'acquisto si chiamava Tom Cruse (alla faccia della privacy), e dato che il negozio si trova di fronte alla base militare dove hanno girato Top Gun faceva proprio sorridere :-).
La seconda e' che il marchio di punta del negozio e' "Bergammo of Italy", con due emme, si. Volevo alzare la mano e dire "scusi, veramente c'e' una m sola", ma poi me lo sono tenuto per me. E i tipi di mattonelle, nonostante i nomi tipo Nunzia e Concettina, erano veramente belli :-).

Venerdi pomeriggio, dopo che gli omini erano andati via, mi sono accorta pero' di un problema.
A me sembra una cosa fatta proprio male, il marito ha sdrammatizzato dicendo che non e' un problema poi cosi' grande, ma....

in pratica hanno installato e incollato il backsplash (che non so il nome in italiano) sopra la mascherina della presa di corrente. Orrore orrore! :-/. E se io quella mascherina ora voglio cambiarla? E se si rompe la presa di corrente e devo aprire la mascherina? E se ... e se... uff :-(
A me sembra cosi' strano che persone che fanno di mestiere quello di installare i countertop mi combinano questa "pecionata" :-/, io stessa non l'avrei fatto :-(
[ma non e' l'unica pecca del bagno...... ]

12/06/2012

1042 - lavandino, patente e vendita della casa

Martedi' mattina dovevamo finire con i lavori del bagno (seguira' post), ma al momento di installare il countertop del mobiletto del bagno mi chiamano dall'alto "signora, venga un attimo su" e mi fanno vedere che uno dei due lavandini era cracked (spaccato?)... mi sono mangiata le mani per non averlo controllato quando ce l'hanno consegnato ormai piu' di due settimane fa e ho sospeso i lavori.
Abbiamo chiamato il negozio e ci hanno detto che ce l'avrebbero sostituito, cosi' ieri sono andata a fare il cambio, e ce ne hanno dato uno nuovo al posto di quello vecchio rotto, sempre sulla fiducia e senza pagare nulla... e io mi sento ancora un po' in colpa quando faccio queste cose :-/, ma tant'e'...
Venerdi' mattina torneranno i vari personaggi che stanno lavorando in bagno, e se tutto va bene potremmo mettere la parola fine... se invece Franco (che deve installare poi i rubinetti) e' impegnato, credo che la parola fine la metteremo lunedi' prossimo. Un'odissea...


L'altra settimana mi sono invece accorta che il nome sulla mia patente e' sbagliato.
E' strano perche' la prima patente (quella che ho fatto appena arrivati) era corretta, a settembre mi scadeva (perche' ai tempi avevo il visto e non la green card) quindi ho mandato la documentazione via posta alla motorizzazione e dopo un paio di settimane mi era arrivato il nuovo tesserino, che ho preso e messo nel portafogli (suppongo senza guardare).
L'altro giorno per caso ho notato che un pezzo del mio cognome era affianco al nome :-/, allora ho preso appuntamento con la motorizzazione e lunedi mattina sono andata. Per fortuna prendendo appuntamento c'e' la fila "express" e non ci ho messo molto, ma Little D e' nella fase "voglio camminare e voglio andare ovunque, devo esplorare il mondo", quindi abbiamo praticamente girato tutto l'ufficio e salutato tutti quelli che stavano li'. Il momento di panico e' stato quando mi hanno dovuto rifare la foto, che sono dovuta stare immobile per n secondi e senza occhiali (e ovviamente senza tenere Little D ne' per le mani ne' in braccio).. per fortuna ormai aveva fatto amicizia con tutti e gli altri me l'hanno tenuto d'occhio.
Tra un paio di settimane arriva il tesserino nuovo e spero che sia corretto.


Ricordate quando avevo scritto che avevamo venduto casa?
Bene... non l'abbiamo ancora venduta!
La banca che doveva dare il mutuo aveva richiesto un documento l'ultimo giorno, poi il condominio non voleva darlo, poi la banca ci ha messo tot tempo per studiarlo, tutta una serie di disavventure e alla fine non ha rilasciato il mutuo. Noi abbiamo chiesto un rimborso, vedremo come andra' a finire.
Siamo tornati al "via", ma si e' rifatta viva una tipa che aveva fatto un'offerta a suo tempo.
Tutti con le dita incrociate!

Speriamo che i prossimi giorni portino belle notizie!

12/04/2012

1041 - voli e dolci

Ebbene si, Little D ha compiuto un anno e noi gli abbiamo regalato un viaggio premio nella sua terra d'origine.
[perche' tutti ci chiedono "ma allora, cosa avete regalato a Little D per il compleanno?"....e questa domanda mi spiazza sempre, per vari motivi, allora ho deciso che il regalo ufficiale e' il viaggio, tie'! :-) ]
Dicevamo... siamo stati nella terra natia di Little D per quattro giorni, e questo, insieme alla renovation del bagno (infinita), ha contribuito a far perdere le mie tracce, sob :-/

Il volo (andata e ritorno) e' stato faticoso, Little D ormai si dimena come un'anguilla, e meno male che eravamo in due a tenerlo e avevamo anche un posto vuoto (quello tra di noi) per farlo giocare.
[mi preparo al peggio]

L'oregon come al solito e' stato piovoso, dai finestrini della macchina sembra molto ma molto bello, peccato che non siamo ancora riusciti a visitarlo.
Invece abbiamo visitato una pasticceria molto buona, si chiama Sweet Life. Avevo trovato il sito web cercando il posto dove ordinare la torta, e me ne sono innamorata!
Dal vivo e' un posticino molto piccolo, che ha delle cose buonissime! Peccato che il pavimento era abbastanza sporco, o meglio era disseminato di pezzi/briciole di dolce, che catturavano troppo l'attenzione di Little D.... e 'a voglia a dirgli "no, non si mangia, e' sporco", non c'e' verso di farglielo capire, o meglio capisce ma non recepisce :-/
[tutti i consigli riguardo il tema sono ben accetti, eh]
Quindi dopo aver mangiato al volo un cupcake e mandato giu' un chai latte ce ne siamo andati, ma ci torneremo!
La cosa bella di questo posto e' che si puo' ordinare la torta personalizzata.. immagino che si possa fare un po' ovunque, ma mi e' sembrato che le opzioni vegan o gluten free o checchesia fossero ordinaria amministrazione (come si puo' vedere dal menu). Allora, siccome io con lo svezzamento sono molto lenta (un po' per pigrizia, un po' per paura) abbiamo ordinato una torta vegan... e Little D ha festeggiato il suo compleanno mangiando la torta (e affondandoci le dita dentro).

Vabe', qui e' mezzanotte passata, questo post e' scritto con i piedi, per cui corro a dormire!

11/15/2012

1040 - shopping rapido

Prima dell'arrivo di Little D lo shopping funzionava cosi': io dovevo comprare qualcosa per me, convincevo il marito ad accompagnarmi (non si sa bene perche'), io provavo tremila cose e alla fine ne compravo una (se andava bene), lui comprava due cose di cui non aveva bisogno e senza provarle e spendeva piu' di quanto avrei speso io comprando le tremila cose che avevo provato :-)

Domenica siamo andati a fare shopping con Little D (uhm, la prima volta da quando e' nato?), e le cose sono andate cosi': io dovevo comprare qualche maglietta (perche' giro con i soliti 4 stracci), ho convinto il marito ad accompagnarci (anche qui non ho ben capito perche' :-) ), abbiamo speso l'80% del nostro tempo per comprare cose per Little D, il 10% del tempo per comprare cose per il marito (di cui non aveva bisogno, senza provarle e spendendo tanto quanto abbiamo speso per le tremila cose di Little D), e il restante 10% per comprare cose per me: due magliette prese al volo senza provarle per poi fare 10 minuti di fila alla cassa per pagare :-/.

Ma il nocciolo del post e' un altro :-).
Sono uscita da uno dei negozi dove tutto era ribassato al 50% o 60% con la sensazione di aver pagato troppo, ho ricontrollato lo scontrino e ho visto che una felpa non era stata scontata. Sono tornata dentro a controllare che effettivamente ci fosse lo socnto e ho visto che l'offerta era "due al prezzo di una".
L'ho detto al marito e lui mi ha detto "ci penso io". E' andato dentro, ha preso la seconda felpa, e' andato alla cassa ha detto che sua moglie si era confusa e aveva dimenticato di prendere la seconda felpa del 2x1... e ok, gli hanno dato la seconda felpa :-/. Senza ramanzine, senza prese in giro, senza "ormai e' fatta, ci dovevi pensare prima".
Io sono rinco, meno male che gli altri sono gentili.

11/13/2012

1039 - che sembra che mi sto lamentando, ma no non lo sto facendo :-)

Negli ultimi dieci giorno il mio tempo libero si e' azzerato, per quello non ho piu' scritto :-)
Abbiamo iniziato con la ristrutturazione del bagno, e premesso che:
1 - sono fortunata ad avere una casa con piu' di un bagno
2 - sono fortunata a potermi permettere di ristrutturare il bagno
3 - sono fortunata ad avere un bambino di cui occuparmi
succede che "bambino" e "ristrutturazione" non vanno tanto d'accordo.
Il "bambino" e' inesorabilmente attratto dalle scale (senza cancelletto e ricoperte di carta protettiva) e dai vari personaggi che fanno su e giu' trasportando materiali, per cui non posso perderlo d'occhio per pochi secondi [oggi l'ho fatto - gli stavo preparando il pranzo - e l'ho ritrovato che masticava cemento], inoltre non riesce a dormire in casa con i vari rumori (cioe' si addormenta pure, ma poi si sveglia subito), quindi quando vedo che ha sonno usciamo o con il passeggino o in macchina e gli faccio fare la pennichella.
Riassumendo: quando dorme siamo fuori casa, quando e' sveglio devo stargli dietro tipo ombra (se stiamo in casa).
Quando lo metto a letto la sera, mangio qualcosa e poi mi porto avanti con i suoi pasti del giorno dopo, poi crollo.
Ah, dimenticavo: si e' raffreddato e ha il naso che goccia di continuo (con quel che ne consegue), mentre il marito si trova per vacan... no, per lavoro a New Orleans :-)


Ma ce la possiamo fare!
E presto arriva il post con la renovation del bagno!!

Per la cronaca: ieri siamo usciti dal supermercato e c'era una tipa della mia eta' circa con un bambino dell'eta' di Little D circa e con una nonna al seguito...  e ho detto a Little D "guarda... una nonna!!!", come se avessi visto un alieno....
Oltre ad adottare bambini, si possono adottare anche nonne? :-)

Invece no, il post sullo svezzamento (che mi era stato "richiesto") non credo di riuscire a farlo, per diversi motivi.

11/09/2012

1038 - chiudiamo l'escrow

Oggi chiudiamo l'escrow. Che vuol dire? Che finalmente vendiamo casa vecchia e ci danno i soldi.
Non saprei esattamente come tradurre la parola escrow, in pratica quando un tizio decide di comprare una casa tira fuori di tasca tot soldi e "si apre l'escrow", si fanno poi una serie di controlli ecc, e quando il compratore mette dentro l'escrow tutti i soldi e prende in cambio le chiavi di casa si puo' chiudere l'escrow.
Casa era in vendita da marzo, gia' un paio di volte si era aperto l'escrow ma poi il compratore si era ritirato, oggi pare che tutto dovrebbe andare bene...
Ci abbiamo messo 8 mesi, abbiamo dovuto abbassare il prezzo e pure di tanto, abbiamo dovuto fare delle riparazioni (spendendo altri soldi), il compratore ha preteso anche la pulizia finale di casa, noi gli abbiamo fatto una pernacchia, allora il nostro agente ha deciso di pagare di tasca sua la donna delle pulizie... beh, con tutto quello che si mette in tasca non ci spiace certo :-)

Tutti con le dita incrociate, che oggi ci arrivano i soldi, cosi' saldiamo un po' di debiti, tiriamo un respiro di sollievo, e iniziamo a pensare al futuro.

AGGIORNAMENTO di venerdi' sera:
non ci posso credere... l'escrow non e' stato chiuso, c'e' stato un problema con la banca che deve rilasciare il mutuo :-/

11/01/2012

1037 - Vota la targa

Il grande momento e' arrivato: quello di personalizzare la targa!!

[si, e' vero, e' da tantissimo che non faccio i post sulle targhe :-(, ultimamente non le sto piu' fotografando perche' non giro piu' con la macchinetta fotografica, ma mi prometto di riprendere al piu' presto... intanto ho ancora degli arretrati da pubblicare, arriveranno presto!]

L'altro giorno e' arrivato il foglio della motorizzazione che mi ricorda che e' ora di pagare la tassa annuale sulla targa, e con l'occasione mi invita a personalizzarla.
Benissimo... ma cosa scrivere?
Le idee sono troppe, e sono sicura che altre ne arriveranno nei prossimi giorni... e mi serve l'aiuto del pubblico!
Ho quindi creato una pagina (link a destra) dove ho elencato le varie possibilita' (per argomento), vi invito a lasciare un commento e un voto, oppure darmi dei suggerimenti!
[ho anche scritto le varie targhe che ho provato ma non sono disponibili, cosi' evitiamo di ri-proporle]

grazie per l'aiuto!

10/27/2012

1036 - altre forme di vita :-/

Saro' breve...

Questo il rapace che l'altra mattina si e' poggiato sul recinto del giardino.
Non si vede bene, ma tra le zampe aveva qualcosa... Jerry?


E invece ieri, sempre in giardino, una lucertola:


Vero, le lucertole stanno ovunque, mica solo qui.... giusto... ma perche' io mi devo trovare in giardino una lucertola morta??
[e lo so a chi tocchera' fare lo sporco lavoro di rimuoverla....]


Ok, ora basta con le forme di vita a san diego... a meno che non mi vengano a trovare quelli che sono i veri animali tipici di queste parti: il rattle snake, il mountain lion e il california condor.
E io spero davvero che non vengano.

[presto arriva il post sullo svezzamento, eh]

10/23/2012

1035 - ... ma anche no!

Premessa importante: si astengano gli aracnofobici.

L'altro giorno volevo iniziare a pulire il giardino, ma poi ho visto Jerry e ho rimandato.

Ieri ho spostato un paio di vasi, oggi aspettavo che Little D si addormentasse per mettermi all'opera e fare un po' di pulizia fuori, ma Little D non ne voleva sapere... allora ad un certo punto l'ho preso in braccio e siamo usciti fuori nel backyard a fare due passi e valutare un po' di cose.
Siamo rientrati dentro e, mentre mi chiudevo dietro la zanzariera, con la coda dell'occhio ho visto qualcosa, qualcosa di brutto, di grande e all'altezza del mio viso.. non so come ho fatto a non urlare come una matta, ma sono riuscita a finire di rientrare e a chiudere la zanzariera, poggiare Little D e valutare la situazione.. e con le mani che mi tremavano ho riaperto la zanzariera per fare una foto al volo.
Eccovela.


'tacci sua!
Credo fosse almeno 3 cm, non so esattamente, a me e' sembrato enorme... poi ho richiuso la porta finestra (era sul lato dove la porta finestra si chiude) e non so esattamente che fine abbia fatto.

Sono andata su per mettere Little D a letto, sono riscesa e ho visto questo su un'altra finestra, all'interno della zanzariera (che giustamente sono da cambiare):


Questo e' piu' piccolo, sara' meno di 2 cm.

E mentre lo fotografavo ho visto questo sulla finestra di Brigitte:


La vedete? E' una mega cavalletta!


Sono venuta al pc per cercare che ragno fosse, e ho scoperto che e' un ragno che salta e che morde gli umani (anche se non e' velenoso) [un Johnson Jumping Spider, a me sembra lui, ditemi che ve ne sembra]

Cosa? Pulire il giardino? ... ma anche no! Anzi io oggi non esco piu' di casa.

Ridatemi Jerry!!!!!

10/22/2012

1034 - i vicini e le vongole

Nuova casa, nuovi vicini :-)
Non sono ancora pronta per lo schemino come per casa vecchia, ho giusto conosciuto i vicini "confinanti".

Dando le spalle a Casa, abbiamo:

- a sinistra c'e' R.J., con moglie e due figli tra gli 8 e i 10 anni. Di solito modifico sempre i nomi per motivi di privacy, ma spero che R.J. non se la prenda se uso il suo vero nome... cioe' lui si presenta cosi', che fa molto "american", a me questa cosa di chiamarsi per sigla mi e' sempre sembrata buffa!
Mentre la moglie esce tutte le mattine (suppongo per andare a lavorare) e i figli vanno a scuola tutti i giorni, R.J. solitamente sta a casa, e lo si vede intento o a spolverare l'esterno della casa con un pennelletto (??) o praticare qualche sport o riporre in garage le varie attrezzature sportive (tavola da surf compresa).
Inutile dire che la loro casa gia' dall'esterno pare tenuta molto bene e... beh, lui una volta l'ho visto solo con i bermuda, e si applica quanto detto per l'esterno della casa :-P
[nota: ho scoperto il suo vero nome dal sito per pagare le tasse]

- a destra c'e' Brigitte, con marito e figlio in eta' da college. Lei e' del tipo sorriso perfetto, capello perfetto, alta e magra, vestita bene, supergentile... quando l'abbiamo conosciuta ci ha detto "welcome to the neighborhood" con un mega sorriso stringendoci la mano, ma a me sembrava dicesse "welcome to the united states".... insomma, molto americana, e ovviamente fuori casa hanno la bandiera!


Affianco la porta di casa hanno poi questo cartello che dice "we're happy as clams"... a lungo mi sono chiesta perche' questi fossero contenti come le vongole :-/, fin quando un giorno il marito l'ha googlato e mi ha riferito che l'espressione completa e' "we're happy as clams at high tide", perche' pare che le vongole quando c'e' l'alta marea non possono essere catturate e allora si sentono sicure e felici :-)
In pratica e' l'equivalente del nostro "contenti come una pasqua", per maggiori informazioni consultare la lezione numero 90 di Palbi ;-)

- a destra di Brigitte (quindi non confinante con noi) c'e' Jane, una signora over 60 e molto sportiva, credo che viva con marito e almeno un figlio... l'altra mattina uscivo alle 7 per andare in palestra, con un occhio chiuso e l'altro semiaperto, e lei stava rientrando da una sessione di jogging!
Durante il giorno la vedo sempre che o pulisce la macchina (pick up rosso) o pulisce la bici (da passeggio, rosa).
Quando si e' presentata mi ha fatto le solite domande di rito e poi mi ha detto che uno dei capi-fondatori (credo) dell'azienda dove lavora il marito (il mio intendo) prima abitava su quella stessa via... prima per l'appunto, perche' ora chissa' dove abita :-)

- di fronte abita Mario, che non e' il vero nome ma e' molto simile, tant'e' che volevo chiedergli perche' avesse un nome italiano, ma per fortuna ho evitato e poi il marito mi ha spiegato che e' messicano. Vive con moglie e un figlio sui 10 anni (o due?). A Mario piace... prendersi cura del giardino: durante il weekend nonostante la pioggia lo abbiamo visto che tagliava l'erba del front-yard e che lo fertilizzava... il front-yard e' ovviamente pulito e perfetto (non come il nostro), non oso immaginare che gioiellino sia il back-yard!

Insomma, questo neighborhood mi sembra molto piu' americano di quello che abbiamo lasciato!

10/19/2012

1033 - l'ecosistema

Qualcuna di voi qualche post fa aveva scritto qualcosa del tipo "avete sconvolto l'ecosistema di quella casa"... e' vero!
Ma fuori casa l'ecosistema e' rimasto intanto e ieri si e' manifestato in carne e ossa :-/
[Tocca rimboccarsi le maniche e iniziare a dare una pulita in giardino :-/]

video

Ho lasciato l'audio originale, che ci sta bene, fa molto creepy :-D
In realta' le urla di Little D erano dovute al fatto che voleva prendere la macchinetta fotografica, e mi tirava per le gambe :-)

10/17/2012

1032 - il pumpkin patch e il colore del grano

Lo scorso weekend siamo andati al pumpkin patch.... ci siamo gia' stati in passato una volta e sicuramente ne avevo scritto qualcosa, ma questa volta.. beh, e' stato totalmente diverso.

I pumpkin patch vengono allestiti in giro per la citta' in occasione di Halloween (aprono per lo piu' a fine settembre), ci sono tante zucche esposte (da ammirare e da comprare) e diversi giochi/giostre per i bambini.
Noi siamo stati ad uno di questi... e mentre andavamo mi sentivo sollevata all'idea di essere in america, visto che avevo i capelli luridi e i vestiti sporchi di cibo (non il mio)... questo non per offendere gli americani, ci mancherebbe, anzi! e' solo per dire che qui di solito non si giudica dall'apparenza, e se ho 5 minuti per preparare "la famiglia" per l'uscita mi preoccupo piu' che altro di preparare Little D e tutto il suo armamentario, e io non mi guardo nemmeno allo specchio :-)

Mentre eravamo li' pero' ho "realizzato" una cosa importante...
La prima volta che eravamo andati al pumpkin patch ci eravamo affacciati a vedere le zucche, ma dopo pochi minuti eravamo andati via, che la parte relativa ai bambini non ci interessava.
Era il 2009, eravamo arrivati da poco, e da li' a pochi giorni avremmo avuto il primo appuntamento al fertility center (speranze).
L'anno dopo di quei giorni avevo le perdite e mi stavano diagnosticando il "miscarriage" (tristezza e paura).
L'anno dopo ancora, sempre in quei giorni, eravamo in contatto con una ragazza dell'Oregon, che ogni tanto spariva e ci lasciava senza notizie, ma la sua "due date" si avvicinava a grandi passi, e noi non sapevamo cosa ne sarebbe stato di noi (ansia e agitazione).

E quest'anno...  quest'anno al pumpkin patch c'era "un ragazzino uguale a centomila ragazzini", un bambino che ammirava e toccava le zucche per la prima volta nella sua vita, queste zucche piu' grandi di lui, a cui si appoggiava indossando per la prima volta i suoi sandaletti. Un ragazzino come tutti gli altri, che toccava, guardava, indicava con il suo ditino, rideva, capiva... un bambino che per la prima volta e' salito su un carosello, accompagnato dal suo papa', come tutti gli altri bambini della sua eta':


Un bambino come tutti gli altri bambini, crederebbe "un qualsiasi passante".
Ma un bambino speciale per noi, un bambino che abbiamo "innaffiato" e "riparato dal vento", .. un bambino con cui riscoprire il mondo once again.
Un bambino con i capelli color d'oro..


"Allora sara' meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il grano, che e' dorato, mi fara' pensare a te."

10/15/2012

1031 - Luci e ombre dal passato...

Domenica il marito si e' dedicato a pulire il garage, dove c'era un armadietto pieno di cianfrusaglie di vario tipo lasciate dai precedenti proprietari. Dopo aver buttato quasi tutto, ha salvato due raccoglitori ad anelli, e la sera ci siamo messi a sfogliarli insieme, per vedere se ci fosse qualcosa di utile.
Ed e' stato come sfogliare un vecchio album di foto, di quelli dove i nonni appaiono ancora giovani...

Il primo raccoglitore credo che fosse stato in dotazione con la casa: c'erano tante informazioni su come era avvenuta la costruzione, sulla manutenzione del giardino, un manualetto per risolvere i piccoli problemi in casa, vari fogli relativi al fornello o alla caldaia o alla furnace ecc ecc. C'era poi il foglio di "benvenuto" scritto dal costruttore del complesso, del tipo "benvenuti in questa comunita' bla bla bla, spero godrete appieno di questa casa e delle varie amenity bla bla bla", c'era la piantina di casa e la mappa di tutto il complex con le varie tipologie abitative.. c'erano dei fogli che dicevano cosa fare tipo 2 settimane prima del trasloco, 3 giorni prima del trasloco, il giorno del trasloco, subito dopo ecc ecc.
Non so esattamente perche', ma io e il marito abbiamo fatto la stessa associazione mentale: stando dentro questa casa (che stiamo cercando di riportare in vita, ma che ha la sua eta' ed e' palesemente datata anni '80) e sfogliando questi fogli battuti a mano in cui si parla di questa casa quando era stata costruita, di una ridente comunita', di un progetto abitativo, di persone che traslocano qui... ci siamo guardati e abbiamo detto "il progetto Darma!"
Abbiamo buttato quasi tutto :-/, tranne qualche foglio tra cui questo:


Il secondo raccoglitore invece era stato realizzato dai primi proprietari di casa, dove erano conservate tutte le garanzie, tutte le ricevute relative ai lavori di casa ecc per i primi 11 anni di vita della casa...
C'era poi anche un foglio che il primo proprietario aveva scritto per il suo successore, dove erano spiegate alcune cose tipo il codice per aprire il garage da fuori (quando c'era ancora un motore) o le istruzioni su come avere cura di certe piante (lungo elenco di piante... che non ci sono piu') e poi si parlava di un sentiero di mattoni bianchi all'interno della lush vegetation (non terra arida e deserta), e poi spiegava come usare il sistema di allarme ecc.
Insomma, ho avuto l'impressione che durante i suoi primi 11 anni di vita Casa fosse molto bella e tenuta bene.... poi un po' alla volta c'e' stata la decadenza... e ora tocca a noi (i terzi proprietari) riportarla in vita :-)

Dopo aver finito di sfogliare tutto questo materiale e' successa un'altra cosa strana.
Il nostro sguardo e' stato catturato da un ragnetto che camminava sul soffitto, vicino la tv.. e praticamente insieme abbiamo notato una cosa che fin'ora non avevamo mai notato: l'impronta di una botola!
Io la foto la metto, ma non mi pare renda bene...


[chi verra' a casa potra' ammirare dal vivo e rendere testimonianza, grazie!]

Luci e ombre dal passato di questa Casa.

10/13/2012

1030 - sulla trasparenza

Quando ci siamo trasferiti qui in America mi aveva molto colpito il contrasto con l'Italia in tema di "trasparenza delle informazioni", senza tutte quelle paranoie sulla privacy ... :-)
Su internet per esempio si trovano tanti dati... e gia' allora avevo scoperto che mettendo giu' un indirizzo di casa se ne scopre facilmente il prezzo (e la data) di acquisto.
L'altra sera pero' ho visto che se si va sul sito della contea di San Diego (per pagare le tasse di proprieta') e si digita un qualsiasi indirizzo di casa ne viene fuori il nome del proprietario e l'importo annuale delle tasse (che poi va be', basta sapere il prezzo d'acquisto, e le tasse sono l'1%). La cosa che mi e' sembrata buffa e' che si puo' poi pigiare il pulsante "paga"... cioe' chiunque potrebbe pagare le tasse per chiunque.... ovviamente nessuno lo farebbe mai, pero' mi ha fatto sorridere.


10/11/2012

1029 - nuovi problemi con nuove soluzioni

Quasi una settimana dal trasloco, e ancora tante cose da spacchettare... In fondo ho scoperto che si vive bene con poche cose, e quindi rimando e rimando lo spacchettare di: tutto il servizio di piatti (4 sono piu' che sufficienti), i vestiti che non metto mai (quasi quasi porto lo scatolone cosi' com'e' in beneficienza), tutte le scarpe (che a san diego si vive con l'infradito), i soprammobili (detti anche prendipolvere) ecc ecc.

Intanto sono nati nuovi problemi, ed e' pure per quello che ho avuto poco tempo per spacchettare.
Ma i nuovi problemi hanno nuove soluzioni... come sono solita dire "a tutto c'e' una soluzione, basta pagare".

Martedi' sono venuti a fare il controllo della furnace (cioe' il motore del riscaldamento ad aria). Avevamo visto che si accendeva e che usciva aria calda, ma viste le condizioni pessime in cui si trovava casa non mi fidavo. E' venuto l'omino della manutenzione, ha aperto, ha fatto le sue prove ecc, poi mi ha chiamata e mi ha detto: "due cose: la prima e' che dentro era veramente sporco, ma cosi' sporco, che credo che in 25 anni non sia mai stata fatta la manutenzione" (e non ho avuto problemi a credergli), "la seconda e' che c'e' qualcosa che non va, ci sono dei cracks per cui [cose che non ho ben capito] si produce monossido di carbonio, che va in circolo con l'aria calda... e siccome avete un bambino piccolo io ora devo staccare la furnace dalla corrente e non potete accenderla, va sostituita".
Bene. Cioe' male. Pero' bene che l'abbiamo scoprto.
Quindi stamattina (giovedi) vengono a farci un preventivo per la furnace nuova.

Altro problema sono le formiche e i ragni, le prime dentro casa i secondi fuori casa.
Le formiche passeggiano allegramente lungo un lato della family room e uno della living room, andando a nascondersi spesso sotto il battiscopa. Io le ammazzo schiacciandole con lo scottex cercando di intercettarle prima che lo faccia Little D, ma non posso passare la giornata cosi'.
Fuori invece ci sono tanti ragni. Il backyard e' pieno di ragnatele, mentre davanti casa (tra il tetto del garage e un albero) vivono due ragni supergiganti che fanno ragnatele supergiganti. Ieri il marito uscendo di casa ne ha urtato uno con la fronte, argh!!!
Allora abbiamo chiamato un servizio di pest control, e sono venuti stamattina per fare la "first visit". Hanno tolto tutte le ragnatele, hanno spruzzato non so cosa lungo il bordo della casa e del recinto, hanno messo non so cosa sul prato, e hanno fatto un trattamento puntuale all'interno per le formiche.
Ora per due ore non possiamo entrare nelle stanze trattate.
Abbiamo anche fatto un abbonamento annuale, per cui ogni 4 mesi vengono a trattare l'esterno, piu' possiamo chiamarli se troviamo altri pest all'interno.


Per il resto direi tutto bene.
Little D si sta abituando alla sua nuova camera e ai suoi nuovi spazi.
Io amo la nuova cucina.

10/04/2012

1028 - tocca crescere

Domani faremo il grosso del trasloco (letti, divani, tavolo, sedie), in realta' molti scatoloni li abbiamo gia' spostati... ma da domani si dorme a casa nuova.
Era ottobre del 2009 quando siamo venuti a vivere qui.
Potrei scrivere tante cose, sul lasciare questa casa, sui vecchi vicini, sull'emozione per andare a vivere a casa nuova ecc ecc.

In  realta' ho un solo pensiero in testa: da domani notte Little D dormira' nella sua cameretta.
Quindi questa sara' l'ultima notte in cui mi addormentero' sentendo i suoi movimenti nel lettino, le sue capocciate contro le sbarre e i suoi piccoli grugniti.
Lo so che molte mamme fanno dormire i bimbi nella loro cameretta dalla prima notte, io non me la sentivo di farlo, e prendendo come giustificazioni le raccomandazioni della AAP l'ho tenuto in camera con noi fino ai 6 mesi... poi siamo andati in italia, poi siamo tornati ma c'era gia' lo stordimento del fuso orario, poi abbiamo avuto diversi ospiti durante l'estate (e che fai, smonti e rimonti il lettino ogni 2 settimane? eh no...), insomma ho sempre rimandato.... ma domani e' il big day, non posso continuare a rimandare per sempre.

Domattina, quindi, sara' l'ultima mattina in cui la prima cosa che vedro' (una volta messi gli occhiali) sara' Little D che saltella nel lettino facendo i suoi versetti per svegliarci, per poi sorridere tutto contento dopo che lo saluto dal letto.

Lo so, lui cresce, e pure io devo crescere....

10/03/2012

1027 - il bagno

Finiti i lavori a casa e in procinto di traslocare, abbiamo deciso di rifare anche il bagno, per ora solo quello della nostra camera :-)
Per ora andremo nella camera degli ospiti e useremo il secondo bagno (quello delle camerette), e quando tutto sara' pronto ci trasferiremo in camera nostra... insomma, un trasloco a rate :-)

Siamo pero' indecisi, e quindi mi rivolgo ancora una volta al pubblico a casa :-)

Allora, la situazione attuale e' questa:



Sicuramente cambieremo il mobiletto con uno nuovo, all'incirca delle stesse dimensioni, sempre con due lavandini, cambieremo anche piano e rubinetti... non abbiamo grosse pretese, abbiamo fatto un giro da lowes e ci sono dei sistemi componibili che si possono ordinare su misura.
Cambieremo la tazza e ne metteremo una con doppio scarico.
Cambieremo la vasca da bagno e metteremo la doccia.
E gia' so che qui si sta alzando un coro di "noooooo", perche' era gia' successo quando lo abbiamo fatto a casa a Roma.... ma noi facciamo solo la doccia, non faccio il bagno da quando ero piccola (e l'idea sinceramente non mi ispira per niente, a meno di non fare prima una doccia appunto :-D), inoltre ora come ora gia' fare una doccia di 3 minuti mi pare un lusso... e inoltre la vasca da bagno resta nel secondo bagno, quindi non voglio sentire obiezioni :-)

Ora, a prescindere dalle condizioni pessime della vasca, a me non piace proprio quella finestra enorme messa li'... ok, sono paranoica, e' vero, il vetro e' smerigliato, e' vero... ma no, non riuscirei mai a lavarmi di fronte a una finestra cosi' :-)
Quindi si aprono due opzioni.
Opzione A: murare la parte inferiore della finestra e lasciarne solo la parte superiore, fare una doccia lunga quanto la vasca.
Opzione B: murare la meta' destra della finestra, fare la doccia solo a destra, chiudere a sinistra con un mezzo muretto, e lasciare spazio "libero" a sinistra.
Eravamo piu' propensi per la soluzione B, Dobby ci ha fatto i due preventivi e sono molto simili.
Poi abbiamo chiamato un altro tipo per farci un altro preventivo, e lui ci ha sconsigliato fortemente l'opzione B, ci ha detto che se un giorno vogliamo rivendere casa allora dobbiamo fare una doccia bella grande, perche' agli americani piace cosi'.
Non e' il primo a dirci "se volete rivendere casa allora...", ma fin'ora non ci eravamo trovati a dover scegliere tra quello che vorremmo fare noi e quello che ci sara' utile per rivendere casa.
[che poi la mia idea era di mettere il bidet nell'opzione B, a sinistra della doccia.... ma figuriamoci se un americano vede un bidet... :-/]

La cosa buona del secondo omino e' che ha convinto il marito (io ero gia' bella convinta, eh) a cambiare anche il pavimento del bagno.

Idee? Consigli?

10/02/2012

1026 - confronti

Ormai le foto di Casa nuova le avete viste, eh, ma chi si ricorda com'era alle origini? :-)
Ecco un foto-confronto tra prima e dopo!

Andiamo subito al piano di sopra, ecco le scale prima e dopo:





La camera di Little D prima e dopo:




La stanza degli ospiti:




La nostra camera (qui le ho fatte con inquadratura un po' diversa, inoltre mancano ancora gli shutters):



La stanza Jolly :-), detta anche studio (la stanza che non cercavamo, ma ce la siamo ritrovata in omaggio) :




Riscendiamo sotto e andiamo in cucina (la stanza dei giochi ho dimenticato di fotografarla, ma a parte il colore delle pareti non e' cambiata molto):



altra angolazione:



dettaglio:




9/30/2012

1025 - rapido e indolore

Sabato alle 3 sono entrata dal parrucchiere, e sono uscita esattamente alle 3:15!
Che velocita', non mi era mai successo! :-)

Quando sono arrivata per fortuna c'erano tante altre persone che si stavano "facendo" i capelli (per lo piu' uomini), ho visto che le parrucchiere erano tutte cinesi tranne una ragazza dall'aspetto sudamericano e una donna (americana) ben oltre i 60 (non saprei definire l'eta'), con le dita tutte nodose e la schiena curva curva. Mi hanno affidato quest'ultima come parrucchiera, e a quel punto non sapevo se gioire o preoccuparmi.

Le ho fatto vedere la foto che avevo portato (questa), lei l'ha guardata velocemente e mi ha detto "ok". Mi ha lavato i capelli, ha preso le forbici e ha iniziato a tagliare molto sicura di se'. Mi ha chiesto solo se volevo la frangia corta (no) e se volevo la riga di lato (no). Mi ha fatto mettere a testa in giu', mi ha spazzato via i capelli tagliati, mi ha fatto rimettere a testa in su'. Mi ha chiesto se volevo l'asciugatura, e io ho detto di no (in base a tutto quello che mi avevate scritto tra i commenti, grazie). A posto, finito cosi'... 15 minuti inclusi anche il tempo per pagare (18 dollari piu' la mancia).
Sono rimasta piacevolmente sorpresa, non ci ho mai messo cosi' poco dalla parrucchiera ne' ho mai pagato cosi' poco.. quasi quasi stavolta faccio passare meno di un anno!

Prima:


Dopo:


9/28/2012

1024 - renovation: giorni 31, 32 e 33

Oggi finalmente ho detto "si vede la luce"! :-)
Procediamo con ordine.
Martedi' sono venuti a montare il countertop della cucina... questa cucina e' stata un po' la nostra piccola basilicadisanpietro, non si finiva mai... ci hanno messo due settimane per montarla (sarebbe servito molto meno), poi si era perso il lavandino, poi hanno preso le misure del piano e ci hanno messo due settimane per farlo.. finalmente martedi' lo hanno portato e lo hanno montato! Dopo aver finito mi hanno pero' detto che il piano dei fornelli non entrava bene a causa del mobiletto sottostante che era troppo stretto... li' sono partite un po' di imprecazioni verso l'ikea (come e' possibile che vendono un mobile per il piano cottura in cui il piano cottura non c'entra??), e ho temuto il peggio.
Questa la situazione di martedi:


Giovedi' sono tornati gli uomini di Dobby per fare gli allacci (lavastoviglie, rubinetto, gas), sono riusciti a sistemare il piano cottura e hanno finito di sistemare tutta una serie di piccole cose che erano rimaste in stand-by in giro per casa.

E oggi sono venuti a pulire le finestre.
Si, io avevo iniziato, ma mi ero resa conto che la situazione era drammatica, allora ho fatto venire dei professional, che con 2 ore mi hanno fatto tutte le finestre (io con 4 ore ne avevo fatte 4).
E' stato un po' surreale, perche' ho detto all'omino che mi doveva pulire tutte le finestre tranne le 5 della cucina/family room (gia' pulite) e quella del bagno grande (da cambiare) e lui mi ha risposto:
"considerando che costa un tot a finestra e devo fare le finestre che mi hai detto, sono 200 dollari... ma se invece ti fai fare tutte le finestre di casa sono 180 dollari".
A me e' sembrato tanto strano... ma ovviamente mi e' andata bene!
E' un po' come comprare le confezioni grandi, che si risparmia rispetto a comprarne tante piccole...
Quando sono tornata che avevano finito gli ho dato i soldi in mano e lui mi ha ringraziata senza nemmeno contarli. Ah, il trust system!
[anche l'omino ci ha tenuto a dirmi che i vetri erano particolarmente sporchi]

Sono andati via, mi sono guardata attorno e ho detto "ah, si vede la luce!" :-), nel senso che... ci si vede attraverso i vetri! :-) ma anche nel senso che si vede la luce in fondo al tunnel.. che manca? niente, devo solo pulire i pavimenti, dare una spolverata alla cucina e pulire i binari di alcune finestre (che avevo dimenticato di richiedere esplicitamente, ma me ne sono resa conto troppo tardi).
Ho chiesto al marito di fare da papa' per alcune ore nel weekend, cosi' che sistemo il tutto.
Poi settimana prossima scatoloni e scatoloni (in realta' tante cose le abbiamo gia' inscatolate e portate), e venerdi' sara' il giorno del trasloco!

Nel weekend preparo un post di confronto "prima e dopo" e metto giu' tutte le spese :-)

9/25/2012

1023 - appuntamento preso

Sono 9 mesi che porto i capelli sempre legati, perche' Little D me li tira sempre.
Non ricordo quando li ho fatti tagliare l'ultima volta (prob piu' di un anno fa),  sono decisamente piu' lunghi rispetto a come li porto di solito... allora ho preso coraggio e sono entrata dal primo parrucchiere che mi sono trovata davanti facendo la passeggiata quotidiana.
Un tempo avrei fatto mille ricerche on-line e chiesto consigli in giro, ora l'unico criterio e' che sia vicino a casa.

Entro. Il tipo al banco reception (?) mi dice qualcosa, non capisco assolutamente cosa, ma cos'avra' mai potuto dire, e rispondo:
"vorrei prendere un appuntamento per un taglio di capelli".
Lui mi dice "... who?".
Non capisco la prima parola, ma siccome ero con Little D suppongo che mi abbia chiesto per chi fosse il taglio, quindi rispondo:
"for me".
Lui insiste "not for who, but ... who?".
Non capisco. Lo guardo... allora lui mi fa un gesto e mi fa vedere che ci sono almeno 4 parrucchiere... tutte cinesi.. bene!
Gli rispondo che non importa con chi.
"Quando?"
"Sabato pomeriggio, possibilmente dopo le 3".
"Va bene alle 2?".
No, non ci siamo capiti.
Ripeto "dopo le 3".
Mi fa vedere che per Sabato non hanno nessuno appuntamento e posso scegliere l'orario che voglio...
Riprovo "alle 3".
Ok, ci siamo, capisce.
Mi chiede il nome, faccio lo spelling, e il risultato e' "Narika". Lascio perdere, non importa.

Ora io mi chiedo... se gia' in Italia parlando italiano non sono mai riuscita ad ottenere il taglio che volevo (con tanto di foto di supporto), come andranno qui le cose viste le premesse, e visto che le parrucchiere sono cinesi?

[alla ricerca di una foto con un bel taglio]

9/21/2012

1022 - renovation: giorni 28, 29 e 30

Altro post veloce e senza foto :-(
[No, non sono costante in questi giorni... e mi scuso anche con le persone che sono in attesa di una mia email... arrivero' :-)]

Abbiamo deciso che le finestre della camera da letto senza tende non possono stare, l'unica che c'era era lurida e barcollante, e le altre due erano senza tenda (a meno di non voler rimettere un lenzuolo....).
Ho selezionato 3 aziende per possibili preventivi, e cosi'....

Martedi' e' venuto l'Uomo delle Tende Number 1: la sua azienda (piccola e locale) e' specializzata in shutters (cioe' quelle cose tipo persiane bianche ma che stanno all'interno della finestra, come le abbiamo nella casa attuale), ha preso le misure, mi ha fatto vedere un paio di campioni per poter scegliere colore, materiale e altri particolari, e mi ha detto $1740 per le 3 finestre della camera.

Nel pomeriggio e' venuto l'Uomo delle Tende Number 2: lavora per un'azienda a livello nazionale che ha vari tipi di tende, mi ha detto che per quella finestra si possono mettere o gli shutters o le tende a nido d'ape (ma in quest'ultimo caso la tenda si aprirebbe solo per la parte "rettangolare" del trapezio, non per la parte "triangolare" sovrastante), ha preso le misure, mi ha fatto vedere un campione, e mi ha detto $1620.
L'Uomo delle Tende Numer 2 e' stato scartato all'istante perche' per calcolare l'area del trapezio ha preso la misura del lato inclinato.... non solo, siccome non aveva la scala per salire in alto a misurare il lato, ha messo approssimativamente il metro inclinato come il lato del trapezio e ha preso cosi' la misura che gli serviva :-/.

Mercoledi' e' venuto invece l'Uomo delle Tende Number 3: lavora per un'azienda locale ma che si occupa di diversi tipi di tende, ha preso le misure, mi ha fatto vedere un paio di campioni e mi ha detto $1640.

A quel punto i prezzi erano simili, ma ho scelto l'Uomo delle Tende Number 1, che mi e' sembrato piu' specializzato per quel tipo di tenda.
Saranno shutters in polyclad, esattamente quelle che si vedono qui. Solo che ci metteranno un po' per arrivare... quelle rettangolari 3 settimane, mentre quella trapezoidale 2 mesi :-/.
In futuro anche le finestre delle camerette avranno gli shutters... abbiamo rimandato sia per una questione di costi sia perche' per pulire i blinds che ci sono ora ci ho messo circa 2 ore :-/.

Giovedi' invece sono venuti a pulire i condotti dell'aria... e qui apro una piccola parentesi su come funziona il riscaldamento da queste parti ;-).
Si, d'inverno serve il riscaldamento (di solito io lo accendo un paio d'ore al mattino e almeno 4 ore alla sera). Il riscaldamento pero' non funziona ne' con i termosifoni ne' con altri sistemi che fanno circolare acqua calda, ma funziona ad aria. Il cuore (wow) e' la fornace (heating furnace), che e' uno scatolotto di questo tipo:

e' abbastanza grande, sara' alto un metro, e di solito e' o nell'attico o in garage.
Da una parte entra aria fredda, dall'altra esce aria calda. Ho rubato un'immagina di una fornace elettrica, ma spesso e' invece alimentata a gas. L'aria circola attraverso condotti piu' o meno di questo tipo, che sono all'interno dei muri, e si aprono nelle diverse stanze tramite grate di questo tipo (si, abbiamo visto tutti almeno un film dove qualcuno per scappare o per intrufolarsi, usa i condotti dell'aria... no?).
Dentro questi condotti si accumula polvere e quant'altro e ogni 2 anni circa andrebbero puliti... viste le condizioni della Casa, io credo che questi condotti non siano mai stati puliti prima d'ora! Gli omini della pulizia mi hanno detto "tra 45 minuti finiamo e ti chiamiamo", invece hanno chiamato dopo un'ora e mezza e mi hanno detto "ma erano veramente sporchi!".. e lo so! Mi hanno anche fatto vedere un paio di foto, ma purtroppo non me le hanno mandate.

Sempre sul fronte Grandi Pulizie, ho capito che non ce la faro' mai a pulire tutte quelle finestre cosi' sporche nei ritagli di tempo... (anche perche' ho altro da pulire), allora ho cercato su internet qualcuno specializzato in finestre e zanzariere (che ho scoperto, facendo una figuraccia con l'Uomo delle Tende Number 1, non si chiamano "mosquito net" ma si chiamano "window screen" :-/). Ne ho contattati un paio per email, ma non mi hanno risposto. Quindi lunedi mi tocchera' fare un approccio piu' aggressivo e telefonare, perche' l'alternativa e'... pulirle da me! :-/

Ho iniziato la pulizia dei bagni (del secondo bagno e del mezzo bagno, non del bagno in camera nostra)... ve lo devo dire che erano brutalmente sporchi?
Per fortuna li ho affrontati sempre a stomaco vuoto, ma non e' stato affatto divertente mettersi li' a pulire macchioline rosse in prossimita' della tazza oppure rimuovere lo sporco nero da dentro i mobiletti.... e non ho finito! Ho dato una prima mano di pulizia generale, per togliere il grosso... poi ho gettato la spugna (nel vero senso della parola) e ora potro' fare (quando?) una pulizia di secondo livello... piu' mancano ancora da pulire pavimenti e piastrelle....


9/17/2012

1021 - renovation: giorni 23, 24, 25, 26 e 27

Sono rimasta indietro con l'aggiornamento del blog.... velocemente quello che e' successo la settimana scorsa!

Lunedi' e martedi' sono venuti gli omini della cucina, hanno finito di montare tutto e hanno risolto alcuni problemi pratici: tipo il forno (dell'Ikea) che non entrava nel mobiletto apposito (sempre dell'Ikea), oppure la cappa che non si attaccava bene al muro, e il tubo del gas che bisognava modificarlo ecc...
Intanto gli elettricisti hanno messo i faretti e hanno montato il ventilatore in camera.

Mercoledi' e' venuto invece l'omino del countertop a prendere le misure.
Pensavamo fosse una cosa di pochi minuti, invece ci ha messo un'ora e mezza :-/.
Con delle listine di legno ha fatto tutta la sagoma del piano, poi ha controllato che la cucina fosse in piano, e poi ha misurato il piano cottura e il lavandino, e poi qui, e poi li', non finiva piu' :-/
Per fortuna Little D era a casa con la nonna, altrimenti non ne sarei uscita viva!

Giovedi' e' venuto un altro personaggio, e ha sistemato delle piccole cose che erano rimaste in sospeso, piu' ha pulito il garage dal materiale che era rimasto.

Venerdi' invece sono tornati i Parquet's Brothers e hanno finito di sistemare pavimento e battiscopa (nel frattempo avevamo dovuto ordinare un altro paio di scatole per finire armadi e sottoscala).

Ad oggi quindi la cucina e' cosi:


E la nostra camera e' cosi:

[abbiamo iniziato a montare un paio di cassettiere dell'Ikea]

Venerdi', sabato e domenica ho anche fatto un po' di pulizia (ma questo non lo conto tra i renovation days), sempre approfittando della presenza della nonna :-).
Sono riuscita a pulire le camerette, meta' del secondo bagno e le finestre della cucina/family room (5).
Pulire le finestre mi sta prendendo veramente tanto tempo...perche' non basta pulire i vetri dentro e fuori (fuori solo per quelle a piano terra), ma bisogna pulire anche tutta l'intelaiatura (di finestre e zanzariere), credo che non siano state mai pulite, e dentro c'e' di tutto, compresi mucchietti di ragni morti che rotolano giu' a volonta'.... e spero di non incontrare vedove nere o marroni (che dentro casa era stata gia' trovata una vedova marrone morta).
In settimana, con escursioni notturne e con un po' di babysitteraggio, spero di finire il secondo bagno, una prima passata ai pavimenti, e fare quante piu' finestre possibili...

Questa e' una finestra, dalla parte dentro casa:



Nel frattempo nuove idee sono maturate: far sistemare subito le tende in camera nostra, e vedere cosa si puo' fare per questo bagno:



che, oltre ad essere sporco e datato, e' proprio "consumato dagli anni".