1/27/2012

942 - bambini bagnati... bambini fortunati?

Nel centro commerciale vicino casa c'e' una fontana, di quelle che spruzzano l'acqua dal basso verso l'alto facendo effetti diversi, ed ovviamente attrae diversi bambini, come potrebbe accadere ovunque.
Quello che pero' accade qui e' che, in ogni stagione dell'anno, i bambini vengono lasciati liberi di giocare con l'acqua... al punto che si inzuppano per bene, dai capelli alle scarpe, come se avessero fatto una doccia!
Ho fatto un piccolo filmatino poggiando la "camera" sul tavolino, cercando di non essere indiscreta:



E' vero che l'altro giorno qui nella California del Sud faceva particolarmente caldo e quindi rinfrescarsi poteva anche essere piacevole, ma anche quando non e' cosi' caldo i bambini non si fanno tanti problemi :-).

Quello che io mi chiedo e': le mamme portano i bambini appositamente per farli giocare nella fontana, cosi' che sfogano le loro energie e poi stanno buoni buoni a casa, oppure e' una cosa improvvisata al momento? Se e' valida quest'ultima... come li riportano questi bambini a casa? Li spogliano e li strizzano per bene prima di farli salire in macchina?
Quello che mi sembra di vedere e' che i bambini cmq si divertono alla grande...

24 commenti:

Lucy van Pelt ha detto...

Bellissimo!!! Anche io mi ero chiesta la stessa cosa!

Anonimo ha detto...

Tieni delle coperte in auto, da mettere sui sedili così questi non si bagnano, e se la temperatua dovesse scendere si ha ancha la possibilità di coprirsi un pò.

Clara V ha detto...

che figata! Crysis mi aveva mandato un filmato uguale la scorsa estate dall'orange county e già allora avevo invidiato tanto quei bimbi!

Destinazioneestero ha detto...

Infatti! Come li riportano a casa?
Però deve essere divertentissimo per loro! Il tuo piccolino potrà sbizzarrirsi ben bene.

Giacomo ha detto...

ma e' proprio piccola quella, comunque anche gli adulti lo fanno, cosi' tanto per inzupparsi i pantaloni
http://i44.tinypic.com/2rp71b5.jpg
bisogna zoommare un po' pero' si vede

Cri ha detto...

qui da noi si portano i bambini appositamente (c'e' proprio un giorno in cui si dice "oggi andiamo a giocare alla fontana alla mall), da noi c'e' anche la musica e l'acqua della fontana va a tempo. pero' lo facciamo solo d'estate, ma qui d'inverno fa un po' piu' freddo di li'. e' mooolto divertente!

Marica ha detto...

lucy: ;-)

anonimo: prob si... ma quindi bisogna andare li' sapendo che prob i bimbi si bagneranno... e prima di metterli sulle coperte andranno denudati! ;-D

clara: :-)

destinazioneestero: si, sicuramente si divertono... /little D ce lo portero' a piedi da casa, cosi' tornando a casa avra' tempo di asciugarsi al sole!

giacomo: non e' proprio piccola, e' che non si vede bene da dove ho ripreso.. vedro' di fare foto ;-)
[e' il cerchio interno che si vede qui http://g.co/maps/gyx4z]

cri: ah, ecco, quindi si va intenzionati!! ;-)
forse anche questa fontana va a tempo, e la sera ha le luci colorate!

romina ha detto...

non si divertono solo i bambini, ma anche gli adulti...oppure vuol dire che mi sono sposata un bambino (anzi, probabilmente è così) :-D

Anonimo ha detto...

la prossima volta ce la porto e la lascio un paio d'ore :)
d'altronde ai bambini fa un gran bene giocare con l'acqua, li calma anche.
valescrive

manulea ha detto...

Qua da noi li ho visti solo nei parchi acquatici o a Gardaland, d'estate...

Fra ha detto...

che bel video!
in una giornata di caldo, mi accoderei ai bambini :))

il bona ha detto...

Ho visto la stessa cosa a Boston, ovviamente d'estate e devo dire che è bellissimo vedere i bimbi che saltano e giocano con l'acqua.
Da noi in Italia non si fa neanche coi 35 gradi di luglio o agosto.

ha detto...

Bei ricordi mi hai fatto ripescare... qui qualche foto e video con la descrizione di che accade "poco" (per misure americane) più a nord! ciao!
http://ilmondodici.blogspot.com/2012/01/fontane-e-giochi-nel-il-parco-di-los.html

ps: da poco ci sono anche in Italia queste fontane, addirittura anche gli splendidi play ground americani, piano piano...

Ali ha detto...

Succede la stessa cosa qui ad Orlando, e le domande che mi pongo soono le stesse che ti sei fatta tu!!!
Mah! Vorrà dire che girerò col cambio totale in macchina... :)

Moky ha detto...

Quante volte a Ventura l'ho fatto anche io... sia spontaneamente siapianificando... in ogni caso, come ti sarai accorta, "noi" mamme americane siamo piu' spartane di quelle italiane, nel caso si siano inzuppati da testa a piedi, li si infila nel seggiolino, si accende il riscladamento dietro a palla (anche se fa caldo fuori...) e si torna a casa!! Questo giugno a Disneyland, anzi in California Adventure, Violet giocava tra gli spruzzi delle fontane di "It's tough to be a bug"... mentre giocava sono corsa in uno degli stores, ho comprato un asciugamano (che comunque ci serve sempre a casa, tra piscina etc.), una maglietta e un paio di calzoncini, e quando ha finito, bagnata fradicia, l'ho asciugata e cambiata.

Il bello e' che nessuno ti giudica, ti guarda male... e cresci il figlio piu' libero, secondo me!!

Anonimo ha detto...

Questa e' una delle cose che mi e' sempre piaciuta dell'America!
Il "rilassamento" dei genitori, qaundo i figli si: inzuppano, rotolano nella terra ecc ecc e' splendido! :)
Cme mi sembra incredibile di essere nella stessa Nazione quando penso che mentre li' e' caldo caldo, qui c'e' la neve neve! :)

Pollon

dario celli ha detto...

E le nostre mamme che ci dicevano di fare attenzione alle pozzanghere...
:-)

Cri ha detto...

concordo con i commenti su di "noi" mamme italiane in america, a stare qui (di solito) si diventa un po' piu' spartane e si fanno cose che in italia manco per scherzo (tipo cambiare il pannolino al parco, allattare in pubblico, anche se coperti, far giocare i figli nell'acqua alla mall e non cambiare il costume dopo OGNI bagno al mare!

Marica ha detto...

romina: :-D

valeria: ;-)

manuela: gia'...

fra: :-P

il bona: e' vero... ma loro lo farebbero, eh... e' che non lo fanno perche' non si puo' :-/

ci: ci sono anche in italia? ma anche con i bambini dentro?
[grazie per il tuo post!]

ali: eheheh, eh si!

moky: vero, mi piace molto questa mentalita'! :-)
in italia ricordo invece bambini vestiti di tutto punto (e griffati) bloccati dal "non ti bagnare, non ti sedere per terra, non ti sedere sull'erba ecc perche' ti sporchi" ;-/
ma poracci...

pollon: vero, piace molto anche a me :-)

dario: eheheheh!

cri: verissimo... proprio oggi abbiamo cambiato il pannolino di little D. sul prato (con asciugamano sotto) e gli abbiamo bagnato i piedi nell'oceano :-P

ha detto...

Sì ci sono!
ciao! :)

ha detto...

Prima ero di fretta, vorrei aggiungere una cosa, essendo tra voi forse l'unica al momento residente in Italia. Piano piano si diffonde una mentalità più "aperta". Siamo mosche bianche ma ci siamo e siamo molto attive sul web. E' vero che molti di noi hanno esperienze all'estero alle spalle, ma non necessariamente. Comunque quando vedi bimbi all'aperto in inverno o col brutto tempo in genere sono stranieri, io vivo vicino al Parco di Monza, che è frequentatissimo da stranieri e li individui subito :) ma non solo... p.e. ci sono anche io, italianissima :) A volte ci etichettano come "tedeschi" - che tra tutti sono tra i più spinti nel fregarsene delle stagioni, ecc - ma è solo questione di tempo, si semina e a volte si raccoglie: vedono che i tuoi figli sono ancora vivi ed è la prova che è meglio stare all'aria aperta anche a meno qualche grado: mia filia è nata in dicecmbre e non abbiamo mancato un giorno per il nostro giro quotidiano, anche con la neve: fascia portabebè e via! In ogni approccio c'è del buono e del bello, io sono per il melting pot anche negli approcci genitoriali. Sei entrata da poco nel magico mondo dei genitori, lo vedrai meglio nel tempo. Scusa il papiro :) è uno dei miei argomento preferito

Anonimo ha detto...

Ciao! Ho cisto a New York come fanno! Si organizzano con il cambio gli asciugamani e i panini! Invece di portare i bambini al parco li portano alla fontana.
Se poi è proprio caldo non li cambiano nemmeno.Baci Antonella

Riccardo ha detto...

...fa cmq parte di una cultura all'acquaticità tipica californiana...è bello vedere gruppi di bambini che al pomeriggio, dopo la scuola, in bici con la muta indosso e la tavola da surf sotto il braccio si buttano in mare a giocare con le onde...è una grande fortuna crescere vicino all'oceano...Little D avrà a disposizione il più bel parco giochi del mondo!

Marica ha detto...

ci: mi piace!!

antonella: anche a new york!!!

riccardo: :-D vero... secondo me san diego e' proprio un bel posto per crescere dei figli! ;-)