3/20/2012

956 - Stracchino e Monnezza

Qualche giorno fa una delle simpatiche ragazze italiane che vivono qui a San Diego mi ha girato la risposta ricevuta per email da un certo supermercato in tema Stracchino.
Facendo qualche piccolo taglio, il succo della risposta e':
"[...]I have looked into your request for us to carry the Stacchinio fresh Italian Cheese [...]. I am happy to report after speaking with my cheese manager that she would be able to get it in for you on April 12 2012 if you place your order within the next couple of days. [...]"
Dato il tentativo fallito da Venissimo, sono stata ben contenta di sapere che invece presso Bristol Farm si possa ordinare.
(tra parentesi: non sono mai stata da Bristol Farm, ma diverse persone italiane mi hanno detto che li' si possono trovare prodotti non reperibili in altri supermercati... quindi ora che sono auto-munita e ora che Little D. e' sempre contento di andare in giro e guardarsi attorno, prevedo di farci un salto).

Alla fine lo Stracchino non l'abbiamo ordinato, perche' tra il 12 Aprile e la data del nostro rientro in Italia il tempo non e' molto :-), ma mi fa piacere sapere che in futuro potro' farlo.
Quello che pero' mi ha colpito di questa storia e' che si puo' scrivere un'email al supermercato, e ricevere una risposta! Ok, non vivo in Italia da ormai due anni e mezzo, e forse questo si puo' fare anche in patria ormai, non saprei... oppure voi direte che basta andarci di persona al supermercato e chiedere, pure questo e' vero.
Ma saltando di Stracchino in Monnezza non ho potuto fare a meno di pensare che invece noi qui stiamo cercando di contattare da ormai un anno l'azienda che si occupa della raccolta rifiuti nella capitale. Avevamo mandato un fax, e nessuna risposta. E avevamo fatto una telefonata, e ci avevano detto che era tutto sotto controllo. E abbiamo richiamato e ci hanno detto di rimandare il fax ("ma guardi noi il fax lo abbiamo gia' mandato", "allora dovete venire di persona", "ma noi viviamo all'estero", "ah, allora... rimandate il fax"). E poi abbiamo mandato una raccomandata A/R... ma ho il sentore che le cose non siano ancora andate a buon fine.
Mettere un indirizzo email a disposizione potrebbe essere comodo per molti utenti... ma in questo caso credo che il problema non riguardi propriamente i mezzi di comunicazione: non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire (leggi: aridatece li sordi... si accetta anche un rimborso sotto forma di fornitura annua di Stracchino, purche' arrivi ancora fresco).

15 commenti:

Clyo ha detto...

Pensavo: all'estero, Francia a parte, non hanno una scelta molto vasta di Formaggi come qui da noi... bisognerebbe farci un business!

mariantonietta ha detto...

noi stiamo ancora lottando con l'acea per la domiciliazione. alla fine si deve proprio andare di persona, non c'è scampo...

ero Lucy ha detto...

Ma che, l'AMA? hahahahahahaha e' un muro di gomma!!!
A proposito di stracchino, che invece adoro, io non ho mai amato cosi' tanto i formaggi stagionati come da quando mi trovo qui. E Whole foods e Milam's sono troppo lontani da raggiungere col motorino. L'altro giorno sbavavo su un libro illustrato con tutti i formaggi del mondo. Effetti dell'espatrio...

Marica ha detto...

clyo: non sarebbe male...

mariantonietta: gia'... tocchera' andarci di persona tra 2 mesi e mezzo... ma dimmi te se uno deve passare le vacanze cosi' :-/

ero Lucy: ama roma... certo :-P
si, prob la mancanza dello stracchino risente un po' della condizione di espatriati :-)

Gaia ha detto...

Ahahah ma in realtà loro parlano di "Stacchinio".. non stracchino.. secondo me vi rifilano un tarocco :-)
A me lo stracchino piace ma non tanto quanto i formaggi puzzoni e/o stagionati senza i quali non potrei vivere (senza i quali probabilmente non avrei più la vita... intesa come panza eheheheh)
Ma quindi... Italia a breve??

Valentina VK ha detto...

io lo stracchino me lo sogno col binocolo, eppure sto in francia a nemmeno 1 ora dal traforo del montebianco, non si capisce perchè lo stesso tir della galbani che porta al mio supermercato francese il mascarpone e la mozzarella, non porti anche la certosa :-(
a ginevra il mercoleid ce un mercatino di prodotti tipici e il tizio italiano fa affari d oro vendendo un panetto di stracchino 10 franchi (7 euro..)

Anonimo ha detto...

A proposito di efficienza dei supermercati USA, a me e` capitato di chiedere al cassiere perche` non trovavo piu` sullo scaffale i miei cereali preferiti. Lui mi ha risposto che non lo sapeva, ma poteva indagare e farmi sapere telefonicamente. Si e` preso il mio numero e mi ha telefonato dopo qualche giorno. Mi ha detto che quel tipo di cereali non li trattano piu`, ma la usa solerzia mi ha piacevolmente sopreso! Angela

from uk ha detto...

A Bristol non ci sono supermercati tipo "Bristol Farm" peccato :(
Ci sono però vari negozi singoli con roba d'importazione ma sono molto cari e bisogna girarne un pò per trovare quello che si cerca.

Silvia Pareschi ha detto...

Lo stracchino?!? Se lo dico al mio amico romagnolo che è costretto a fare le piadine con la crescenza, viene a San Diego camminando sulle ginocchia!

S. ha detto...

Eh Marica, ti sei "americanizzata" davvero, rispetto ai primi tempi... vuoi mettere una sterile email rispetto ad ore ed ore di telefonate/code/ecc?? Il caldo rapporto umano, magari con una fantastica, simpatica, motivata e disponibile dipendente allo sportello... tutto questo non ha prezzo... per tutto il resto c'è... Marica!

Guarda che mi fai fare, mi metto a commentare per motivarti nella scrittura!

Crazy time ha detto...

non sapevo di poter ordinare i prodotti. fichissimo!

bristol farm pero' costa un occhio della testa.

Marica ha detto...

Gaia: ohmygosh! lo stracchino tarocco :-D
[a breve a breve.. o meglio, tutto e' relativo :-P]

valentina: eh... non si puo' avere tutto.. accontentati della mozzarella e del mascarpone :-(

Angela: wow! all'inizio avevo pensato ad una scusa per avere il tuo numero di telefono :-P

from uk: ahahaha :-)
beh, pure qui quelle cose importate sono care, eh...

silvia: ahahaha ;-)
ma mi sembra che Bristol Farm sia anche a San Francisco.. magari riesce ad ordinarlo anche li'!

S: mi piacciono i commenti, eheheh :-)
Beh, si, la mail e' un po' sterile in quanto a rapporti umani, e' vero... ma vuoi mettere fare lo spelling di "stracchino"? e poi lasciare il mio nome e cognome per fare l'ordinazione? ci metterei appunto ore ed ore, con risultati dubbi :-)
L'email e' piu' efficace :-)

crazy time: vero!
gia'.. credo sia bello caro.. devo ancora andarci :-(

ha detto...

ah ah ah... Pensa quando sono tornata l'ultima volta ero impazzita per il sistema di riconsegna dei libri in biblio con drop box e ho scoperto che da poco c'era anche nella mia città! :) Ma da WF (iniziali del super dove secondo me lo trovi)? Nelle nostre trasferte californiane ho visto molti mercatini bio con piccoli produttori di formaggio "vero" in stile europeo. Ora mangiamo prevalentemente vegan, ma all'epoca mangiavamo ancora vegetariano e li abbiamo molto apprezzati, erano fatti con cura e rispetto, molto sani, tutto bio.

Lorenza ha detto...

All'inizio avevo capito che l'azienda della monnezza era quella di SD e mi sono detta:"ah, vedi che anche in America sono un po' italiani a volte" ;) e te pareva! A me continua ad arrivare la cartella tasse del precedente proprietario di casa, ogni anno segnalo la cosa, ogni anno mi chiedono se posso dargli il nuovo indirizzo del tizio e ogni anno gli rispondo che non lo so. E prendersi un appunto, no eh?
Ho come l'impressione che in Italia se chiedi al super un prodotto che non hanno, ti rispondano con una pernacchia, sempre ammesso che tu riesca a trovare la persona giusta a cui chiedere. Sabato faccio la prova, vediamo :)

Marica ha detto...

ci: non mi pare ci sia... il formaggio fresco qui fa fatica ad arrivare...

Lorenza: ahahah, la pernacchia!
fammi sapere come va la prova!