4/06/2012

963 - controlli di sicurezza

Ne avevo sentito parlare, sapevo che era "ordinaria amministrazione", conosco persone a cui era capitato... ma quando poi mi e' effettivamente successo sono rimasta a bocca aperta dicendo "oooohhhh", come se un'illusionista, davanti ai miei occhi increduli, avesse tirato fuori dal cappello un coniglio bianco!

Tornati dall'Oregon, arrivati a casa quasi a mezzanotte, abbiamo aperto la valigia e ci abbiamo trovato dentro il foglio del TSA, che recitava "il vostro bagaglio e' stato ispezionato dal nostro personale bla bla bla".
Ma come e' possibile?
La valigia ha due locks che si chiudono con la chiave (non TSA approved, perche' comprata 8 anni fa in italia), e un altro lock che si chiude con la combinazione. Eppure l'hanno aperta, ispezionata, e richiusa. Mi sono sentita un po' "scoperta". Niente da ridire, per carita', anzi meno male che fanno di queste cose, mi e' rimasta pero' addosso una strana sensazione.

A proposito di TSA (Transportation Security Administration), proprio prima di partire per la nostra mini-vacanza ero andata sul loro sito web per andare a vedere quale fosse la policy in tema di latte artificiale, passeggini, ecc, ed avevo trovato questa utile paginetta dal titolo "traveling with kids", da cui avevo appreso che per i bambini si possono portare tanti liquidi quanti sono necessari per il viaggio (e meno male).
Tempo fa invece mi era capitato di consultare la pagina "traveling with special items", ai tempi in cui avevo ancora il lusso di annoiarmi :-), e volevo scoprire se potevo fare l'uncinetto in volo (ebbene si, si possono portare gli attrezzi da uncinetto in aereo).
E stasera invece ho scoperto che quelli del TSA hanno anche un blog, dove tra le altre cose parlano settimanalmente degli oggetti proibiti che scoprono ai controlli di sicurezza in aeroporto... e forse qui c'e' un po' da spaventarsi :-/

[se invece volete venire negli USA e volete portare del cibo in valigia, questa e' la pagina da consultare]

13 commenti:

Clara V ha detto...

Buffo! Molti anni fa, non ricordo se prima o dopo l'11 settembre, i miei avevano fatto un viaggio negli stati uniti e in valigia avevano questi tre oggetti: una spina-convertitore per usare le prese americane fatta a mano da un elettricista, una sveglia da comodino e del sapone Lush, quindi fatto a mano. Quando hanno aperto la valigia a destinazione hanno visto che la sveglia era stata aperta e anche il sapone era stato ispezionato.

ero Lucy ha detto...

Hihihihihi e' successo anche a me l'anno scorso :) valigia perfetta dall'esterno, all'interno il foglietto bianco :) in effetti e' proprio sorprendente!

Mel. ha detto...

anche a me l'hanno ispezionata una volta, ma non ricordo se hanno rimesso il lucchetto

Gianluca Gentili ha detto...

L'ispezione è capitata anche a me, soprattutto quando le valigie superavano il peso consentito. Per questo motivo adesso viaggio con lucchetti omologati, onde evitare che siano spezzati (mi è successo). Grazie per il link sui cibi consentiti: è molto dettagliato. Adesso mi sentirò meno nervoso quando porterò con me in valigia dolci tipici dall'Italia (per uso personale). :D

Silvia Pareschi ha detto...

Argh, in effetti il blog fa un po' spavento!

mariantonietta ha detto...

quando io e il Capitano abbiamo viaggiato negli stati uniti lo fermavano sempre! non so se perché ha una faccia sospetta (e può essere) o perché qualche settimana prima aveva sparato. a un bersaglio di carta ovviamente.
insomma puntualmente ci facevano uscire dalla fila e ci ispezionavano a parte, noi e i nostri bagagli a mano. una volta ci hanno anche messi in una specie di tubo di vetro che non so a che servisse.

Ali ha detto...

Quando arriviamo negli Stati Uniti dall'italia noi troviamo sempre il foglietto del controllo nella valigia in cui mettevamo i pacchi di caffè!

Simonetta ha detto...

E successo anche a me,avevo medicine per mio figlio ,le solite di quando si viaggia,poi il caffe,me ne sono accorta arrivata a casa perche il lucchetto era rotto.

Marica ha detto...

clara v: beh... in effetti :-)

ero Lucy: gia'....

mel: ah, il lucchetto addirittura...

gianluca: w l'uso personale :-P

silvia: gia'!!

mariantonietta: uh... io non sono andata oltre il body scanner.. cos'e' sto tubo di vetro? :-/

ali: a me era la prima volta... ed era un volo interno!
[se vanno per odore, allora sono stati attratti dall'odore dei vestiti sporchi di Little D, ehehehe]

Simonetta: questa cosa del caffe', che hanno detto anche altri, mi fa pensare davvero che vanno per odori...

antonella ha detto...

A me e' successo circa cinque anni fa tornando da New York.
La cosa interessante e' che la valigia era piena di libri e riviste... l'avranno trovata sospetta proprio per quello?

Marica ha detto...

antonella: ehehehehe! :-)

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Cara Marica,

beh in Italia fanno i controlli sì ma per rubarvi dentro eheheheheheh....molto molto utile la pagina sui cibi stivabili nelle valigie per i viaggi...l'ho contrassegnato...e più utile di quanto si creda, grazie! Cmq in USA sono ossessionati dai controlli...io al ritorno da Boston volevo portare in Italia la mazza da hockey che avevano regalato a Damiano...è ancora lì...mi sono sfacciatamente avvicinato ai controlli di polizia...ho sonnicchiato poi...ops...un poliziotto mi ha fatto cenno di no con il ditino...rischiavo la sedia elettrica.....certo che na mazza da hockey ora in Italia farebbe comodo per dare delle belle mazzate alla nostra classe politica...peccato....:-))

Cari saluti

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)

Marica ha detto...

ahahahahahah!