4/24/2012

970 - il cibo veloce

Un paio di domeniche fa [questo blog ha gli arretrati] abbiamo deciso che, dopo due anni e mezzo di vita negli USA, era ora di provare un fast-food, uno di quelli "tipici", uno di quelli dove con 3 o 5 dollari si puo' mangiare hamburger+patatine+bibita gassata... altro che 2 zucchine o 2 mele, e che cavolo! :-)

Scartando il posto con la M (che quello si trova pure in Italia, e inoltre ho fatto voto di non mangiarci), abbiamo fatto una lista dei posti plausibili, ed e' venuto fuori questo elenco (alla rinfusa):
Wendy's, Denny's, Jack in the Box, In&Out, Carl's Jr, Red Robin, El Pollo Loco, Taco Bell.. e boh, forse c'era pure qualcos'altro.
[Non abbiamo considerato in questo elenco Subway e Souplantation, che sono decisamente piu' salutari ed e' capitato gia' diverse volte di mangiarci :-)... uh, in realta' siamo anche stati da Smashburger un paio di volte :-/].
Chiedendo consigli in giro e in base a quello che sapevamo da racconti vari, abbiamo deciso che i migliori erano due a pari merito: In&Out e Carl's Jr. Abbiamo cercato sulle mappe quale dei due fosse piu' vicino casa (perche' vabe' non era il caso di attraversare la citta') e abbiamo quindi deciso di andare da Carl's Jr a Solana Beach. Domenica verso ora di pranzo siamo saliti tutti in macchina e siamo partiti... siamo arrivati all'imbocco del parcheggio e il marito mi fa "Marica.... ma sei sicura?" e io ho risposto "Certo, fa parte delle esperienze di vita americana!", "Ma sei proprio sicura sicura? Non e' che ti va di andare a mangiare qualcos'altro invece? Qualcosa di piu' buono?", "ok, mi hai convinta!" :-P

E cosi' senza nemmeno entrare nel parcheggio, abbiamo fatto inversione a U e ce ne siamo andati... e questo e' stato il nostro primo tentativo di "cibo veloce".

Dove siamo andati a mangiare?
In un posto molto buono a Solana Beach, che si chiama Naked Cafe'.
Il locale purtroppo e' piccolo e sempre affollato, ma il cibo e' molto buono!
Il menu' e' cosi' ricco che ordinare non e' stato semplice...ma alla fine abbiamo scelto entrambi il wrap: per me quello agli spinaci con ripieno di avocado, cetrioli e carciofi (oltre a lattuga e pomodoro), con salsina alle erbe, e insalata di contorno... buonissimo! ;-)

[a due passi dall'oceano... I would recommend it!]

35 commenti:

Valentina VK ha detto...

io mi ricordo che nel nostro viaggio onderod quando eravamo davvero disperati ci siamo fermati da IHOP (ce n erano molti sulle interstates) e da Panda Express (di solito nelle stesse food courts delle malls dove c'erano anche taco bell e dunky donuts)...e alla fine ho di entrambi un buon ricordo, mentre l'unico hamburger preso da wendy's lo sto ancora digerendo tre anni dopo...

Silvia Pareschi ha detto...

:-DD Come prima esperienza non c'è male!

Donna con Fuso ha detto...

ahahahahhah
la salute pima di tutto :)

CherryBlossom ha detto...

Piu' fast di cosi' ;)

ero Lucy ha detto...

Io frequento allegramente tutti i posti da te banditi :) e pensa che invece da subway sono entrata solo una volta perche' fuori a qualsiasi punto vendita c'e' sempre una puzza indescrivibile :/ ma com'e'??

Marica ha detto...

valentina: vero! da ihop sono stata un paio di volte a mangiare il pancake, non male! e da panda express un paio di volte a prendere un riso :-)

silvia: ahahahaha

donnaconfuso: :-)

cherryblosson: giusto!

ero lucy: ah, bene, allora dimmi anche tu quale secondo te e' il migliore, cosi' sono piu' motivata :-)
riconosco che i miei sono pregiudizi, dato che non ci ho mangiato mai... ma sono anche preoccupata del fatto che in questi posti il cibo costa cosi' poco (se confrontati con frutta, verdura e carne biologiche), quindi "assumo" che sia a discapito della qualita'....
[ma anche My frequesta questi posti?]

Anonimo ha detto...

Marica,

la carne e il latte (e di conseguenza latticini) in America costano poco perche' le aziende produttrici di latte e carne sono sussidiate dal Governo. E' per questo che le classi piu' povere (che spesso non hanno nemmeno accesso facile ad un fruttivendolo o anche a un grande magazzino che vende frutta e verdura) soffrono molto di piu' di malattie del benessere come il diabete, l'ipertensione, l'obesita', problemi alle coronarie, colesterolo alto, infarto, ictus e CANCRO! Tutte malattie causate dall'alimentazione a base di prodotti animali. Gli americani sono uno dei popoli meno in salute che ci siano. La prossima generazione di americani sara' la prima che avra' una lunghezza della vita media inferiore a quella dei propri genitori. La prima causa di morte in USA e' l'infarto, la seconda il cancro e la terza sono le medicine (non le overdosi o gli errori medici ma gli effetti collaterali delle medicine prescritte correttamente). Io sono convinta che il cibo che mangiamo puo' essere la nostra miglior medicina o il veleno piu' potente, a seconda di quello che scegliamo di mangiare.

Dora

ero Lucy ha detto...

Si certo, andiamo insieme. Chiaro che non tutti i giorni, ci mancherebbe. In Italia preferivo Burger King ma qui non mi sembra cosi' superiore agli altri. E non ne abbiamo uno preferito, semplicemente quando non abbiamo voglia di cucinare/siamo in strada/vogliamo spendere poco/ abbiamo voglia di schifezze entriamo in uno di questi e mangiamo.

E per rispondere anche a Dora, almeno a Miami non esistono fruttivendoli. Trovi la verdura al supermercato, ma non e' come la nostra. Qui ci sono melanzane, zucchine, carote e tanti tuberi tipo patata, non proprio dimagranti. Non c'e' bieta, cicoria, delle nostre verdure a foglia trovi solo gli spinaci. Qui se vai a cena fuori anche in un ristorante figo, non esiste il contorno, tutt'al piu' ti servono il filetto con due asparagi appoggiati sopra. L'insalata, che io mangio a cofanate, al ristorante e' un side servito in una piccola ciotola e con salse grasse e saporite. Non e' solo il fast food che qui ammazza la gente. E' proprio una cultura del cibo diversa, dove mettono burro e panna ovunque, non esiste il concetto di verdura a contorno, considerano la pizza un vegetable, e t'ho detto tutto. Come tutte le cose, secondo me, se mangiate con moderazione non ammazzano nessuno.

giulia (SB) ha detto...

A me piace In&Out, che pare sia un po' piu' "salutistico", nel senso che da quel che so io utilizza ingredienti freschi e anche le patatine sono tagliate sul momento e non surgelate.
Siccome a me non piace il bun, prendo la versione protein style: l'hamburger e' avvolto in una foglia di insalata invece che nel pane.

E' l'unico fast food che frequentiamo, e ci andiamo pochissimo, tipo 3 volte l'anno, quando siamo in viaggio.

Sono d'accordo sia con Dora (la verdura costa moltissimo!) che con Lucy: manca la cultura del mangiare. Ad esempio, i miei amici/parenti americani son convinti che se e' whole wheat debba per forza essere healthy. Percio' vade retro la mia pasta in bianco, ma si strafogano di pane in cassetta grassissimo con sopra burro e quant'altro. Valli a capire..
Pero' non sono una nutrizionista, quindi magari hanno ragione loro, chi lo sa! :)

Mel. ha detto...

io amo il junk food :) so che non e' salutare, ma se come tutte le cose viene consumato con moderazione non penso succeda niente di grave. penso inoltre che certi cibi di strada italiani (in sicilia c'e' l'imbarazzo della scelta) non siano meno dannosi --> ah, quanto amo le panelle fritte nell'olio piu' fetido che possa esiste! perche' si sa, se l'olio e' fresco e pulito il sapore non e' mica lo stesso! ;)

ps. quanto a USA fast food, io ti consiglierei KFC :)

Mel. ha detto...

io amo il junk food :) so che non e' salutare, ma se come tutte le cose viene consumato con moderazione non penso succeda niente di grave. penso inoltre che certi cibi di strada italiani (in sicilia c'e' l'imbarazzo della scelta) non siano meno dannosi --> ah, quanto amo le panelle fritte nell'olio piu' fetido che possa esiste! perche' si sa, se l'olio e' fresco e pulito il sapore non e' mica lo stesso! ;)

ps. quanto a USA fast food, io ti consiglierei KFC :)

Ali ha detto...

Ha! Pensa che a noi Subway fa proprio schifo!! Provate "5 Guys" per un buon burger o KFC (pollo fritto), non sono male! Taco Bell invece è terribile...
Il nostro preferito? È un diner's ma a S.Diego non c'è :( Andiamo li spesso a fare colazione alla domenica (pancakes, uova e bacon con succo d'arancia!) oppure a pranzo, se abbiamo voglia di un hamburger... che io AMO!

Marica ha detto...

Dora: vero, noi siamo quello che mangiamo (o cmq quello che ci mettiamo dentro, in ogni senso).
Non sapevo queste aziende fossero sussidiate dallo stato... ma come mai? Pero' il latte non mi sembra che costi poco... e anche la carne organic non costa poco...
[non sapevo nemmeno di quali fossero le prime tre cause di morte negli usa... sinceramente questa delle medicine mi preoccupa molto!]

ero Lucy: la pizza un vegetale???? ohmygosh!!!
anche a noi capita di mangiare fuori, direi 2 o 3 volte a settimana, ma qui c'e' cosi' tanta scelta che non ci e' mai capitato di finire in uno dei posti che ho elencato... ne' ne abbiamo mai sentito l'esigenza, quindi la cosa va programmata. Prossima volta cerco di lasciare i pregiudizi a casa ;-)

giulia: gia', prossima volta proviamo In&Out, che era cmq finito a pari merito al primo posto...
[in realta' se vogliamo l'hamburger andiamo vicino casa, che abbiamo un posto considerato il migliore di san diego in tema di hamburger... magari quando saremo in viaggio sara' piu' "facile" :-) ]

mel: oh pure io mangio di certe schifezze... sto periodo vado avanti a cioccolata e biscotti :-(
(avevo dimenticato KFC... e pure TGIF!!!)

Ali: ma come? fanno semplici panini! ma, come si dice, "de gustibus" :-)
5 guys non l'ho mai sentito... vado a cercarlo! oddio, il pollo fritto non mi ispira per niente :-/

Moky ha detto...

Avete fatto bene, un'esperienza da non fare!! Non vale la pena per niente...
E tu brava col tuo veggie wrap!!

Consiglio a tutti quelli che vivono da questa parte dell'oceano di noleggiare il documentario "Forks over Knives" (si trova su netflix, sia streaming che a noleggio). Pur essendo diretto principalmente agli americani, da' una buona idea sul perché ci sono centinaia di migliaia di italiani ogni anno che, pur mangiando una dieta presumibilmente "migliore" ed essendo più' magri/meno grassi degli americani, vengono colpiti da infarto, cancro, etc.
Come dice il Dr. Esselstyn, autore del best seller "Prevent and reverse heart disease", in contradizione con la credenza generale, "moderation kills". :)

dario celli ha detto...

Siete troppo saggi...
:-)

Nikla ha detto...

Da brava figlia di generazioni di fruttivendoli e da veg, non posso che bocciare i fast-food e alimentazione super farcita di grassi animali e zuccheri :)
Poi lasciamo perdere che non andiamo a cena fuori ormai da anni (togliendo qualche occasione speciale e feste)...mi sto convertendo al downshifting :) prossimo passo sarà coltivare il mio orto!
Il complimento più bello l'ho ricevuto ieri a pranzo da un amico: mi fai venir voglia di diventare vegan, però verrei a mangiare solo da te :)

Debora ha detto...

Ahahahahah non ci ha messo molto il marito a convincerti! Ma sì avete fatto bene!

Debora ha detto...

Ahahahahah non ci ha messo molto il marito a convincerti! Ma sì avete fatto bene!

Sabrina ha detto...

In tema di fragole....ammetto di utilizzare la pectina per ridurre i tempi di cottura. Per ogni kg di fragole pulite e sminuzzate, 350 g di zucchero ed una bustina di futtapec 3:1.

mariantonietta ha detto...

non ce la potete proprio fare, eh? :) ma non forzatevi! non è detto che siccome siete a san diego dovete provare per forza tutto, anche se non ne avete voglia. se io seguissi questa via dovrei mettere l'aglio anche nel caffé e non ci penso proprio!

Anonimo ha detto...

Beh, ha risposto Moky per me, stavo per dire la stessa cosa: "moderation kills". E comunque non sottovalutate il gusto delle verdure: se si sanno preparare il loro gusto puo' essere superiore a qualunque bistecca o pezzo di formaggio, faccio un vegan cheese burgher io che e' la fine del mondo e al posto della mayonese dentro ci mettiamo l'hummus che e' buonissimissimissimo!

Dora

Anonimo ha detto...

Marica,

queste aziende sono sussidiate per due motivi: primo e' che le lobby della carne e del formaggio sono fortissime, secondo e' che tempo fa si credeva che l'alimentazione migliore fosse a base di proteine animali, studi piu' recenti (ma nemmeno tanto recenti) e meno pubblicizzati (ritorniamo al discorso delle lobby che sono potentissime) dimostrano le proteine animali sono deleterie per la salute umana e causano tutte quelle malattie del benessere sopra citate, ma sai com'e', una delle lobby piu' potenti e' quella delle case famaceutiche, che interesse hanno loro a farti stare in salute? E se gli uomini non si ammalano loro a chi vendono i loro farmaci (che poi le statistiche dimostrano che i farmaci ammazzano tanto quanto le malattie). Lo sai che il 73% degli americani e' convinto che prendere un farmaco sia una cosa normale? C'e' gente qui' che prende una ventina di pillole al giorno e tutto per nascondere (ma non eliminare) gli effetti dell'alimentazione schifosa che fanno. Sono convinti che il colesterolo si combatta con le pillole e non con un'alimentazione corretta.
No, e l'Italia non sta tanto meglio, e' sulla buona strada per far concorrenza agli americani in quanto ad infarti, ictus, cancro, diabete ecc...


Uno dei popoli piu' longevi del mondo sono gli Hunza, e guardate qui' come si alimentano:
http://www.alimentazione-benessere.it/categorie/prevenzione-e-longevita/179-il-segreto-della-longevita-gli-hunza-.html.

Dora

Dora

Nikla ha detto...

Dora la mia veg maionese inganna anche l'onnivoro più incallito ;)
Per fortuna per motivi di dieta non mi azzardo a farla :)

Anonimo ha detto...

Nikkla,

La vegmaionese la faccio anche io, ma non la uso frequentemente perche' per quanto sia priva di colesterolo non e' priva di calorie :), e se assaggiassi i miei spaghetti alla carbonara vegani non crederesti alle tue papille gustative! Per gli stessi motivi di cui sopra non li faccio spesso. In fin dei conti l'olio di oliva per quanto sia salutare ha sempre 9 calorie per grammo!!!


Dora

koala ha detto...

Io adoro Carl's J e Denny's, quando vogliamo junk food...O un buon ristorante messicano o cinese.
Jay Leno parla spesso di In&out e mi incuriosisce, la prossima volta che vado a San Diego lo provo.
Anche io odio Subway per la puzza, Wendy's per lo schifo e anche gli altri non li frequento.
Ho letto i tuoi post tutto d'un fiato...mi piace come scrivi.
Anche io frequento una palestra Iper Super chiamata Kroc center e anche lì hanno child care. Grandi!!!
Mi hai fatto ridere coi paragoni per le burocrazie e le cose rotte da rendere...gli italiani non capiranno mai cose del genere.
Bacini

Marica ha detto...

Moky: grazie dei consigli (terro' a mente, prima o poi lo vedro')... questa di moderation kills non l'avevo mai sentita :-)

dario: eheheh

nikla: lo spazio per fare l'orto ce l'hai pure :-)
... ricordo con nostalgia quando vivevamo insieme e cucinavi tu.. e so che ora sei molto piu' brava... pure io diventerei non vegan ma vegetariana se venissi qui a prepararmi i pasti tutti i giorni :-D

debora: :-)

mariantonietta: l'aglio nel caffe' :-/
mah... mi piacerebbe provare, vedere com'e', boh... ho fiducia che ce la faremo! :-)

dora: ma il gusto della carne a me non piace... sono una di quelle persone che ne farebbe tranquillamente a meno, pero' dai latticini e dalle uova credo che non riuscirei mai a separarmi
[anche se ogni tanto ripenso al post di Moky....]
Grazie per la spiegazione e per il link!

nikla: :-)

dora: se fate un food contest io partecipo volentieri! :-)

koala: ma chissa' perche' in tanti dite della puzza di subway che io non ho mai notato.. prossima volta ci faccio caso!!

Cri ha detto...

Inn&Out e' quello pare meno schifoso in fatto di ingredienti, ma per me la salsina sul BigMac e' la piu' buona che ci sia (noi al fast food ci andiamo 2-3 volte l'anno, non credo ci uccidera'). Adesso che abbiamo figli a volte andiamo da Islands, americanata ma carina. Hai mai provato The Counter? io non ancora, ti puoi fare l'hamburger che vuoi, scegliendo tra un sacco di topping e salsine.

Marica ha detto...

cri: Islands non lo conosco... ma The Counter si! Pare sia il migliore di San Diego in quanto ad hamburger, e non lo considero un fast-food, no dai e' diverso... e' si, il custom built burger :-)
e buone le sweet potatoes fritte :-)

Anonimo ha detto...

Haha! Marica! Partecipi al food contest come cuoca o come assagiatrice? Sappi che comunque ci sono una serie di formaggi vegetali che sono anche abbastanza buoni, per il latte noi ci siamo abituati a bere quello di soia e ci piace molto, quello non zuccherato lo uso anche per fare la vegmaionese, la panna da cucina (che tra l'altro qui' in USA non si vende e la mia panna veg e' squisitissima, nulla da invidiare a quella originale), la panna montata, e anche alcuni formaggi vegetali (che faccio in casa), inclusa la mozzarella veg., lo yogurt devo ancora provare a farlo. Poi uso altri latti per altri tipi di formaggi vegetali e per il gelato vegan. Se deciderai di venirci a trovare ti faccio anche una pizza (abbiamo il forno a legna in casa) vegana mozzarella e zucchine (olio di oliva e basilico of course) che e' letteralmente la fine del mondo!
Per quanto riguarda gli affettati vegani e i sostituti della carne (hot dogs inclusi) qui' in USA c'e' solo l'imbarazzo della scelta. E sfido qualunque onnivoro a riconoscere che sono veg.

Dora

Cri ha detto...

allora lo provo subito, c'e' un The Counter anche qui!

Valentina VK ha detto...

marica, a propos di cibo veloce, io ho scritto qualche gg fa 1 post sulla merenda con annesso giveaway, quando hai tempo fai 1 saltino!

Anonimo ha detto...

Marica io ti consiglio BurgerLounge penso sia il top
costicchia ma la materia prima e' di qualità

http://burgerlounge.com/

sono solo a SanDiego

fammi sapere se avevo ragione

Sami

Destinazioneestero ha detto...

Io frequento anche quello con la M, anzi, è lui che frequenta me perché spesso ci porta a casa gli hamburger!

Marica ha detto...

dora: ovviamente parteciperei come assaggiatrice :-P

cri: poi fammi sapere!

valentina: oh, mi e' scappato, vado!

sami: grazie per il consiglio! ho controllato che sta a La Jolla, e siccome abbiamo in programma di passarci domenica prossima potremmo provarlo!
[e vediamo se e' piu' buono di The Counter!]

destinazioneestero: ahahahaha!

Anonimo ha detto...

Il fast food non è salutare, ma forse è stata una reazione un po' esagerata, non trovate?