5/02/2012

974 - doverosa precisazione

Dopo le prime due volte in palestra in cui Little D. si e' comportato egregiamente, lo scenario e' cambiato totalmente!
Settimana scorsa mi hanno chiamata con il pager dopo 10 minuti, lui piangeva disperato con i lacrimoni ed era tutto rosso. Dopo aver abbandonato la lezione di Pilates di corsa, quando lui si e' calmato un po' sono rientrata per riprendere borsa e felpa, mi sono scusata, e sono andata via lasciando li' tappetino, cerchio e tutti gli altri attrezzi.
Oggi mi hanno chiamata con il pager dopo 4 minuti, lui piangeva disperato con i lacrimoni ed era tutto rosso. Dopo aver abbandonato la lezione di Pilates di corsa, quando lui si e' calmato un po' sono rientrata per riprendere borsa e felpa, mi sono scusata, e sono andata via lasciando li' tappetino, cerchio e tutti gli altri attrezzi.
Gli istruttori di pilates me li sono giocati entrambi... prossima volta tocchera' scusarmi in anticipo :-/, e mi scegliero' il posto piu' vicino all'ingresso.

Sob.

32 commenti:

ero Lucy ha detto...

Ma piccino :') ma hai provato a vedere che fa se dopo averlo consolato te ne vai di nuovo? (ecco perche' nell'altro post ti dicevo l'ansia da abbandono poteva manifestarsi pure prima!!!)

Marica ha detto...

l'ho consolato, calmato, l'ho portato di nuovo dentro la stanza tenendolo in braccio, gli ho spiegato per bene le cose, l'ho avvicinato alla baby sitter, lui le ha pure sorriso, dopo un po' l'ho dato in braccio a lei e... ha ricominciato a piangere di nuovo, mentre ero li' a due passi :-(

che faccio? continuo a provarci o e' inutile?

sfollicolatamente ha detto...

ooh nooo, ancora?!
comunque sta cosa che dicevi che ti fan pagare lo stesso e' un'ingiustizia!

ero Lucy ha detto...

Secondo me prova ancora... a maggior ragione se stai scrivendo anche delle difficolta' di lasciarlo solo per pochi minuti ;) sai com'e' con l'inserimento all'asilo?, il bimbo impara che la mamma e' li' pronta ad arrivare finche' non si rassicura anche in presenza degli estranei.

((Si si , poi me ce voglio vedere a me :/ pero' in teoria funziona.))

Marica ha detto...

allora continuero'!
anzi, magari dovrei farlo piu' spesso di una volta a settimana, fino a quando capisce...
vero pure che a fine mese partiamo e per quando torneremo avra' dimenticato tutto :-/

ero Lucy ha detto...

ma certo :)
prova, se proprio e' disperato piccino e dovete star male in due lascia stare.

Murasaki ha detto...

Quoto lucy... Prova ancora, ma se reagisce ancora male aspetta un pochino!

Moky ha detto...

Come ti hanno già' scritto, continua. Prova magari ad andare invece della classe, dove se ti interrompono e' un gran casino, solo a fare un po' di treadmill o pesi, o whatever, così' sei indipendente. Lascialo li' la prima volta per 10 minuti, e spiega alla persona cosa vuoi fare, una sorta di training al distacco temporaneo. Poi dopo 10 minuti lo vai a prendere... Poi il giorno dopo, se puoi, prova con 11 o 12 minuti, e lo vai a prendere... lo so che e' un casino, ma la chiave e' di fargli capire che non lo abbandoni e che torni dopo "un po' "...
Puoi iniziare anche con meno, magari 5 minuti... piccoli incrementi...
Mi tornano in mente "quei tempi" e sono contenta di averli superati con ancora un po' di sanità' mentale!!

Marica ha detto...

vero moky.. infatti la prima volta avevo fatto un po' di treadmill e cose cosi' perche' pensavo avrebbe pianto, poi ivnece visto che si comportava bene ho ricominciato con le lezioni...
mi sembra doveroso quindi fare un passo indietro.. e anziche' portarcelo una volta a settimana per un'ora mi conviene portarcelo tutti i giorni per un quarto d'ora... io non faccio sport, ma magari lui inizia a capire, grazie! ;-)

Francesca ha detto...

Sta ansia da abbandono...ero tutta bulla che Camilla non l'aveva avuta a sei mesi...e adesso non posso nemmeno fare un passo senza averla attaccata come una patella.
Anche io insisto: ma che fatica!

Nega Fink-Nottle ha detto...

Oh no!! :(
Mi spiace Marica!!!
Sembrava così contento le altre volte!!
Credo proprio che Lucy abbia ragione, non resta che riprovare a piccole dosi. :)
Incrociamo le dita :)

Gaia ha detto...

se c'è una cosa che ho imparato nei miei lunghi anni da tata, è che i "progressi" dei bimbi non sono mai a senso unico: ogni tre passi avanti ne fanno uno indietro e due di lato.. anche secondo me dovresti riprovare pian pianino, e se vedi che questo è proprio un periodo no, piuttosto aspettare un mesetto e riprovarci dopo! Ma non mollare la palestra, che ti fa troppo bene! Baci!

Santarellina ha detto...

Condivido la tattica. Non mollare!
Ce l'ha il "referente affettivo"?
Una cosa familiare che ha in casa, tipo il suo orsetto preferito o roba del genere; a un nido me lo chiedevano, specie durante l'inserimento, all'altro nido no... quindi non so se e quanto funzioni :P

dario celli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dario celli ha detto...

Carissima, carissime...
Ciò che vi dirò non è una novità. Conoscete perfettamente il fenomeno, soprattutto se siete madri. Qualche anno fa mi occupai di una ricerca inglese (o americana?) secondo la quale i bambini capiscono l'effetto delle loro urla già dal 4° GIORNO di vita.
Capiscono il fenomeno della "causa effetto": "piango=arriva qualcuno".
Sono dei paraculissimi, i piccoli.
L'altr'anno ho viaggiato in aereo da New York a San Francisco e a fianco a me c'era una giovane (giovanissima, non avrà avuto 18 anni...) mamma con una piccola in braccio di nemmeno un anno, secondo me... In aereo la bimba ha inziato a frignare, frignare disperata, porella... Guardavo la mamma ed era impassibile. Guardavo gli altri (e le altre donne) e niente, erano impassibili pure loro.
Poi la piccola (si chiamava "Medicine"!!) ha disperatamente proteso le sue braccine verso me...
Ovvio che ho chiesto alla mamma se potevo prenderla e sembrava che lei non vedesse l'ora.
L'ho presa in braccio e ho iniziato a sussurrarle all'orecchio la ninna nanna che mi cantava mia mamma...
Risultato: la piccola Medicine, dopo 40 secondi (quaranta) ha smesso di piangere e poi si è messa a giocare con il laccetto del cappuccio della mia felpa, succhiandolo abbondantemente. Poi si è addormentata (in braccio a me). La mamma, nel frattempo, se n'era già andata in giro per l'aereo,
Dove è stata per due, dicodue, ore...

P.S.: Quella stronza di madre snaturata mi ha poi chiesto se ero "nonno". (Ma vaffanculo!) :-)
In compenso io le ho chiesto se raggiungeva il papà della bambina, e lei mi ha risposto "No, non c'è papà"...

Manu di Pocapaglia (CN ha detto...

Cara Marica,

quello che succede a Little D. è speculare a quello che accade a Damiano soprattutto quando lo corichiamo oppure ci allontaniamo tende a correre e ad attaccarsi con le unghie sul mio corpo come un gattino oppure a mordere i pantaloni quasi volendo "marcarli". Santarellina che saluto ha parlato del referente affettivo. Noi effettivamente abbiamo "coccinella" un piccolo pelouche a forma di coccinella che si tiene stretto quando dorme quando cala la notte. Cmq ormai riconosciamo quando urla e sono urla di frignare o meno: notiamo l'accento degli striduli e l'atteggiamento da paraculi. Io in genere sono abbastanza severo ma anche tenerissimo. Claudia è più accondiscendente ma se ci arrabbiamo sta zitto come un asinello. Credo che la strategia step by step sia utile ma un bambino è una persona unica con reazioni uniche. L'importante è che fai capire che ci sei con gli occhi, l'espressione del corpo e la postura del corpo. Ho notato che Damiano pone un accento fortissimo sulla corporeità come tutti i bambini d'altronde.

Cari saluti

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)

Marica ha detto...

francesca: ma quindi continua fin oltre i 12 mesi? :-/

nega: gia'.. vi terro' aggiornate! :-)

gaia: grazie per i consigli :-)

santarellina: eh no ancora non ce l'ha.. dovrei "crearglielo"?

dario: ma che storia... cmq capita proprio a proposito perche' mi sta venendo il panico all'idea del viaggio da sola... spero di avere un vicino di posto come te :-D

manu: gia'.. spero di trasmettergli la sicurezza di cui ha bisogno :-(

Anonimo ha detto...

insisti Marica,insisti:chi la dura la vince e fara' bene non solo a te ma anche a lui....e quando la prossima volta ti chiamano tu prenditela comoda, chissa' se arrivi dopo un quarto d'ora magari Daniel ha smesso di pangere e non si ricordera' nemmeno di aver pianto. secondo me le lagnose sono le baby sitter che hanno poca voglia! firmato suocera tignosa.

Marica ha detto...

suocera: :-D
infatti oggi sono tornata...

Marica ha detto...

AGGIORNAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO

allora per oggi ho prenotato solo 15 minuti, visto l'andazzo, con l'idea di portarlo li' e di fargli capire che era tutto ok, che io stavo dietro l'angolo ecc.
sono quindi andata non per fare sport, ma di passaggio (cioe' in jeans).
siamo arrivati, ho spiegato alle tizie che eravamo li' per fare training, l'ho spiegato pure a Little D e poco dopo l'ho dato alle baby sitters.. lui ha iniziato a piangere subito, ma non in modo disperato come gli altri giorni...
sono uscita dalla stanza, rientrata dopo 5 minuti, piangeva ancora, ma iniziava a guardarsi attorno (lui cmq non mi ha vista).
sono uscita di nuovo e rientrata dopo 5 minuti, e lui stava tranquillo che si guardava attorno (cosi' mi hanno detto).
dopo altri 5 minuti l'ho ripreso, ma stava giocando... mi hanno anche chiesto se volevo lasciarlo altro tempo, ma io ero stata cosi' sprovveduta che non avevo portato nemmeno una rivista da leggere :-/

vediamo domani come va... prenoto mezzora e mi porto un libro :-)

destinazioneestero ha detto...

Sì, non mollare! Quando prenderà familiarità con l'ambiente ci andrà volentieri!

Gaia ha detto...

Ahahah bravissima Marica... ma lo puoi portare con te in piscina? Potresti unire l'utile al dilettevole!! (vabbe lo so che per te la piscina non è dilettevole...) :-)

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Molto bene...Sono contento!

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)

Santarellina ha detto...

Aspe'... uno dei miei più clamorosi fallimenti è stato l'operazione "orsettodellenanne": volevo a tutti i costi far affezionare mio figlio a un pupazzo, così che potesse renderlo tranquillo ovunque e con chiunque, specie se io non c'ero. Lo odiava. A 6 mesi era un esperto lanciatore d'orsetto fuori dal lettino. Poi da solo, quando era più grande, s'è scelto una papera di gomma (che infatti portava al nido).
ps. ciao Manu :)

lucia ha detto...

Io ho dormito con l'orsacchiotto fino alla notte prima del matrimonio :-D e se non avevo quello dietro dormivo abbracciando una maglia o qualsiasi altra cosa che mi capitasse a tiro... ed è un'abitudine che ho preso durante l'adolescenza! Comunque ricordo ancora mio cuginetto che dormiva solo con ciucciopesce, ossia il ciuccio e questa balena di peluche della chicco: si addormentava tenendola per una pinna e facendola girare: non vi dico com'era ridotta, mia zia ad un certo punto gliela comprò nuova uguale dicendo che l'aveva portata dal dottore.
Tornando al post: marica continua ad insistere! E anche io come Gaia ti avrei detto di portartelo in piscina :-) Il bimbo della mia amica si rilassa e si diverte un sacco!

Debora ha detto...

Si brava tenta ancora!!

Silvia Pareschi ha detto...

Fuori tema: Marica, hai visto questo?

Anonimo ha detto...

Armati di pazienza, piano piano ce la farete. Tanti incrocini per voi. Bacino a Little D.

Emanuela

Marica ha detto...

santarellina: hahahahahahah, altro che referente affettivo :-P

lucia: :-) io l'orsetto ce l'ho ancora sul letto.. ma sono troppo stanca per abbracciarlo! :-/
portarlo in piscina... ehm.. gia' cosi' non mi rilasso perche' temo di morire da un secondo all'altro figuriamoci con lui :-(
per la piscina lo affidero' al papa' da luglio :-)

silvia: corro!!!! grazie!!

Marica ha detto...

ULTERIORE AGGIORNAMENTO :-)
e cosi' venerdi' siamo andati, avevo prenotato 15 minuti.
siamo entrati, lui era tranquillo, gli ho detto che sarebbe andato a giocare con gli altri bambini, la baby sitter l'ha preso e lui e' stato buono.
sono tornata dopo 15 minuti e lui stava buono che giocava, allora ho deciso di estendere di altri 15 minuti, e quando alla fine sono andata a prenderlo era tutto buono e non aveva pianto per niente.
e io intanto ho iniziato a lettere il national geographic di marzo :-/

si riprova martedi, sperando che regga un'ora, che vorrei fare yolates :-)

Sara ha detto...

mmh... io sarei per evitare assolutamente di lasciarlo con persone che cmq non conosce e con cui non hai fatto un avvicinamento graduale. Poi non so come funziona, se magari è previsto un inserimento. Opterei per una passeggiata o andrei in palestra quando posso affidarlo al papà! :-) ... però poi rimane una scelta personale!

Marica ha detto...

gia', devo ancora fare il post "motivazionale"...
diciamo che mi fa piacere farlo abituare alle altre persone (anche se so che sara' inevitabile la fase "paura degli sconosciuti), e fargli ascoltare l'inglese... e io ogni tanto devo staccare :-/