5/17/2012

978 - it gets better

Un po' stanca per scrivere qualcosa di impegnativo, ho aperto la cartellina dove salvo i link per possibili post, e ho ritrovato questo video (che non riesco a incollare qui, quindi bisogna cliccare sul link).
E' uno spot dell'anno scorso relativo alla campagna "It Gets Better".


Il progetto "It Gets Better" nasce per incoraggiare i teenargers omosessuali a superare i momenti di difficolta' associati all'adolescenza, nasce per mostrare che le loro vite possono raggiungere serenita' e felicita' con il tempo (it gets better).


Il tutto e' nato con un video creato da Dan Savage e dal suo compagno Terry Miller nel settembre 2010, come tentativo di supporto in seguito a degli episodi di suicidio da parte di giovani studenti vittime di bullismo.


Questo e' il sito web: itgetsbetter.org.


Tra i tanti video presenti, questo e' quello di Savage e di Miller, a me particolarmente cari perche' hanno adottato il loro figlio (the kid) tramite Open Adoption... e al minuto 4 si inizia a parlare anche di questo, ed e' stato carino vedere nel video questo bimbetto ormai tredicenne e vederli tutti e tre felici e contenti, dopo aver letto il libro in cui si parlava dell'adozione di DJ.

[... perche' ci sono cose che in america sono possibili....]


12 commenti:

Murasaki ha detto...

Meno male che almeno in US ci sono campagne si questo tipo!
Mi hai ricordato Neil Harris (il Barney di how I met your mother) che si fa spesso ritrarre e intervistare insieme al compagno e al figlioletto per mostrare che la loro è una famiglia come un'altra. Credo che esempi di questo tipo siano fondamentali :-)

Murasaki ha detto...

ehm i figlioletti sono due. Mi era venuto il dubbio e sono andata a controllare ;-)

Nega Fink-Nottle ha detto...

Che bella storia!!!
Da casa guarderò il link, intanto grazie per averlo condiviso! :)

marco ha detto...

Bello!
credo anch'io che su un tema così delicato, dove ci vuol niente a suscitare pseudo modernisti, un po' ideologicizzati, esperienze come questa aiutino a creare una cultura più giusta

Ilaria Pedra ha detto...

Rabbrividisco al pensiero della bacchettona Italia che mai e poi mai lascerebbe che omosessuali adottino (che anche gli etero però)!
baci

Marica ha detto...

murasaki: e' vero, sono esempi positivi che non possono fare altro che produrre una "catena di pensieri positivi" :-)
[credo che su questo in italia siamo indietro anni luce]

nega: :-)

marco: si, e' un tema delicato... purtroppo spesso cio' che non conosciamo ci fa paura; personalmente gli atteggiamenti di discriminazione verso gli omosessuali mi hanno sempre dato fastidio, ma da quando sono qui e ne ho conosciuti diversi le mie vedute si sono ancora piu' allargate!

ilaria: gia'...

Cri ha detto...

Bello, bellissimo. prima di trasferirmi non avevo particolari opinioni negative sui gay, ma da quando sono qui anche io ho allargato parecchio le mie vedute sul tema (ho avuto 4 colleghi gay in 6 anni). spero che col tempo anche in italia si diventi piu' tolleranti. al momento conosco tanta gente in italia, anche nella nostra famiglia, che ha idee strane sui gay, non per cattiveria, ma per mancanza di informazione. E comunque ci sono e ci saranno sempre i bigotti inguaribili non solo in italia, ma anche qui.
E questo, Marica,e' un post impegnativo, e anche impegnato!

CherryBlossom ha detto...

Purtroppo anche in America le cose cambiano tantissimo da stato a stato. Alcuni ragazzini omosessuali possono vedersela davvero brutta negli anni del liceo :-(
Bella iniziativa e bello che tu me abbia parlato nel tuo blog :-)

Marica ha detto...

cri: e' vero, per mancanza di informazione!
[e' vero... ora che mi hai detto che questo post e' "impegnato" capisco come debba essersi sentito Obama dopo le sue dichiarazioni in tema :-D]

cherryblossom: e' vero, cambia tantissimo da stato a stato... qui in california le vedute sono molto piu' larghe :-/

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Cara Marica,

credo che l'omosessualità vada rispettata, compresa, accolta.Tra l'altro è ispiratrice di una particolare sensibilità e creatività. Ho conosciuto un ragazzo gay che è stato ospite a casa nostra per oltre un mese.E' stato molto bello.E' un argomento difficile questo.Io non ho mai visto l'omosessualità come una cosa strana. Tuttavia il mio cuore ti confesso che è piuttosto lontano dalla possibilità di concedere l'adozione. La frase "l'Italia è bacchettona" è una frase fammi dire superflua: le nostre tradizioni sono cattoliche. C'è poco da fare. Piuttosto bisogna fare una cammino di conoscenza della realtà e soprattutto della testimonianza e dell'esperienza concreta. Cosa che a me non è capitata. Sono felice che altre persone qui dentro abbiano avuto un'esperienza così bella e diversa dalla mia. La possibilità di parlarsi e allargare le proprie vedute è sempre una cosa bellissima davvero.

Cari saluti

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)

Marica ha detto...

manu: :-) ti ringrazio per il tuo commento.. purtroppo e' una di quelle cose che solo conoscendola si puo' capire davvero... purtroppo in italia si tende spesso ad "additare" piuttosto che ad aprire un dialogo :-(
bravo per la tua esperienza!

Marica ha detto...

AGGIORNAMENTO
interessante la puntata del 17 maggio di tg2 insieme, dove il primo servizio e' proprio sulle unioni omosessuali in italia (kind of)
http://www.tg2.rai.it/dl/tg2/RUBRICHE/PublishingBlock-1692a423-550a-42be-b8ad-8487ba192c3f.html