5/20/2012

979 - sono le 22


Scrivo e cancello, scrivo e cancello.
Il post sul car sharing sta aspettando da venerdi' (ho ancora i links che mi servono aperti).
Il post sulle targhe di maggio deve nascere in settimana (ma devo ancora scegliere quali pubblicare).
Anche il post sul nuovo piccolo principe deve nascere in settimana.
Ho iniziato un post "disclaimer" sulle piccolezze di questo blog, ma l'ho cancellato.
E poi ci sara' da fare quello su One Paseo, quello sulla casa all'asta, quello sul meccanico...
Intanto bombe e terremoti cambiano il corso delle vite, la luna copre il sole, bloggers criticano altri bloggers, il debito della california e' di 16 bilioni di dollari ma continuano ad arrivarmi emails di tanta gente che pensa che qui ci sia la corsa all'oro.

Tutto questo pero' ora non mi interessa.
Ho solo due pensieri in testa.

Uno: se Little D. e' andato a dormire alle 20 anziche' alle 21, questo vuol dire che si svegliera' alle 5 anziche' alle 6? E soprattutto, dormira' le sue 9 ore di seguito o i residui del raffreddore lo sveglieranno?

Due: che fine ha fatto il marito? In Giappone non esiste il wi-fi?

Detto cio' qui sono le 22 e io vado a dormire.

22 commenti:

NotreAnne ha detto...

ti auguro che Litte D. sia come la mia Pimpa, che più dorme e più dormirebbe, e che è più facile si svegli presto se va a letto più tardi del solito, invece che il contrario.
(se la frase non ha senso in italiano, chiedo perdono ma mi sto disabituando :) )

sfollicolatamente ha detto...

Speriamo che Little D se la dorma alla grande!
(anch'io nella mia breve esperienza ho notato quello che dice NotreAnne...)

Valentina VK ha detto...

quante sere cosi'.
un abbraccio

mariantonietta ha detto...

a parte il debito della california, che si potrebbe sostituire con la crisi in portogallo, avrei potuto scrivere anch'io le stesse cose. post che sembrava avessero un senso rimangono in bozze.

Debora ha detto...

In questi momenti difficili per tante persone penso a quanto sono fortunata e ai problemi ke mi faccio tutti i giorni per cose inutili!

Buon riposo insieme al tuo piccolo! :-)

Ale - Espatriata al seguito ha detto...

come si fa a farli dormire 9 ore filate??? ditemelo please!!!
mi piace perchè scrivi "Little D. è andato a letto" come se ci fosse andato da solo... io del mio pupotto dico "oggi non è andato in bagno" per dire che non ha fatto la popò eheh quando chiaramente non ci va con le sue gambe :)

Silvia Pareschi ha detto...

Momenti di stanchezza, momenti di blackout, momenti in cui le energie ci bastano solo per pensare a quello che è davvero fondamentale... ce li abbiamo tutte, altrimenti come faremmo a gustarci davvero i momenti in cui ci sentiamo piene di voglia di fare e di creare? Un abbraccio.

Nega Fink-Nottle ha detto...

Sono passate 8 ore e mi chiedo... i tuoi interrogativi hanno trovato risposte? :)

ero Lucy ha detto...

Anche io come Nega: com'e' andata?

Mel. ha detto...

com'e' andata, Little D. si e' svegliato alle 5 o alle 6? :)

Anonimo ha detto...

mia figlia piu' dorme e piu' deve dormire. Magari anche Little D. e' cosi'.

Il coniuge si e' fatto sentire?

Blogger che criticano altri blogger: ho provato una trentina di volte a scrivere un commento, ma ho sempre cancellato.


valescrive

Marica ha detto...

AGGIORNAMENTI:

Little D alle 5 esatte si e' svegliato (lo so perche' io ero sveglia dalle 4, sigh) e ha iniziato a grattare il materasso, a girarsi e a dare capocciate alle sbarre del lettino, ma dopo pochi minuti si e' riaddormentato (e io pure) per risvegliarsi alle 6:45.. cioe' ha dormito 10 ore e 45: nuovo record!!! festeggiamo!!

Il marito e' arrivato e sta bene... ma bisogna fare un piccolo passo indietro: mesi fa, quando si trattava di scegliere l'albergo, mi fa "non capisco tutta questa differenza di prezzo tra i vari alberghi, stanno tutti nella stessa zona.. mi prendo quello che costa di meno, tanto ci devo solo dormire" [nemmeno pagasse lui, eh]
Ecco dove sta la differenza: non c'e' nemmeno il wi-fi ma c'e' solo la connessione con il cavo, ci scometto che dietro c'e' un modem 56k :-/

Marica ha detto...

notre-anne e sfollicolatamente: avevate ragione!!! :-)

valentina: sob...

mariantonietta: :-(

debora: vero!!

ale: ehehe, arrivera', non ti preoccupare :-)
[cmq da quel che ho sentito dire in giro se dormono con il ciuccio si svegliano spesso e bisogna andare li' a rimettergli il ciuccio in bocca... il segreto e' abituarli a dormire senza :-P]

silvia: gia'... [oggi meglio cmq]

nega, lucy e mel: ho fatto apposito aggiornamento :-D

vale: eh la tua a quest'eta' gia' si faceva 11 ore a notte :-D, ma ci stiamo avvicinando... ora mi preoccupa il jet leg pero' :-(

Rouges ha detto...

Mentre mia figlia dormiva le sue 12 ore di sonno...c'è stato il terremoto. Il mio pensiero è stato...quanto inciderà questo brusco risveglio sui suoi ritmi giornalieri? Per fortuna tutto si è risolto positivamente. (ma che spavento)!

Michele ha detto...

La connessione e' veloce... ma solo con cavo! E la scelta era per un'esperienza piu'... giapponese! :-)

Donna con Fuso ha detto...

Mi chiedevo Marica se anche tu sei una vittima, oltre che del wi fi anche, di quella strana e terribile congiunzione astrale per cui quando finalmente il di lui telefono squilla ti senti rispondere:
"sonoinriunionetirichiamo"
tu tu tu tu
^.^
carino il commento del marito che prova a difendersi :P

dario celli ha detto...

Sorrido...
Mi chiedo perché dobbiamo pensare sempre alle disgrazie, al primo contrattempo. Questo (insieme a Giotto, Michelangelo, Leopardi, Manzoni e Papagiovanni...) deve essere proprio nel nostro italico dna...

Vedi di non attaccare questi stati d'animo a Little D, porello!

Per il resto, io immaginavo il marito in Polinesia in compagnia di una bionda... Ah, no, di una rossa (le rosse sono teribbbbili...).

:-)

d.

Marica ha detto...

rouges: meno male!

michele: non cercare di arrampicarti sugli specchi :-P, se volevi fare l'esperienza giapponese sapevi dove dovevi andare a dormire :-)

donnaconfuso: alle telefonate ho rinunciato da tempo, visto che la risposta era sempre quella :-(

dario: ahahahaha, hai ragione, hai proprio ragione!
cerchero' di non attaccare l'ansia a little D, visto che io sono vittima dell'ansia di mia madre :-/

CherryBlossom ha detto...

Se scopri la risposta all'arcano fai un fischio anche a me! 12 mesi suonati e 9 ore di sonno non le vediamo neanche col binocolo (ma nemmeno 6 per essere onesti). Dio benedica i bimbi che dormono! Son l'unico motivo per cui non ho ancora accantonato completamente l'idea di un secondo figlio ;-)

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Cara Marica,

dopo questi divertentissimi commenti ti dico che la nostra esperienza del sonno è profondamente cambiata. Per ragioni di sopravvivenza Damiano dorme con il ciuccio. Ti confermo che si sveglia più volte la notte per richiamarci e per avvertirci che ha perso il ciuccio ma almeno non urla...perchè se si sveglia e capita spesso comincia a reclamare il lettone e chi lo ferma più?...uno strazio...Claudia ogni tanto si innervosisce (e ci credo!) e stanotte Damiano si è svegliato alle 4.30 ma io non l'ho nemmeno sentito. Ormai manco i terremoti mi svegliano...Notti insonni...sinceramente è la cosa che mi pesa di più oltre al fatto che Damiano è un terremoto a casa. La nostra casa è un tappeto di oggetti dappertutto. Damiano tocca gioca rompe suona sbatte ride corre urla scappa...un tornado vivente...la vitalità fatta persona...ma vederlo correre quando arrivo a casa e guardarci negli occhi accarezzarlo e sbaciucchiarlo è un emozione pazzesca sempre sempre...

Ammazza quanto viaggia Michele. Io adesso sono in cassa e mi godo i miei affetti familiari che nessuno mi può strappare neanche la crisi economica. Purtroppo capisco che le persone ti annegano nelle mail credendo che la california sia una gallina dalle uova d'oro. Almeno qui a Torino la crisi è tremenda + 72% di cassa integrazione ad aprile. 5400 colletti bianchi di Fiat Mirafiori in cassa per 6 giorni. E pensare che mi ero trasferito da Roma per cercare lavoro nel tranquillo nord. Ma ora me ne andrei volentieri all'estero e a questo sto lavorando. Quando verrai in Italia a Roma forse non ti accorgerai della crisi in quanto molti sono statali (= lavoro sicuro) ma ti assicuro che al nord in certi comparti la situazione è tremenda.

E' bene pensare al nostro mondo alla nostra storia ai nostri affetti. E' bene altresi aprire gli occhi alle necessità degli altri e ringraziare come ha fatto Debora.

P.S. Mi dicono che i bambini crescono durante il sonno quindi dormire è una necessità e fa molto molto bene


Cari e affettuosi saluti

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)

Ale - Espatriata al seguito ha detto...

9 ore? 11 ore? 12 ore? anche se leggo che non per tutti è così (aiut!) comunque Riccardo ha già provato a lasciare tipo 7 ore tra una poppata e l'altra ma al momento sbagliato (cioè tra le otto di sera e le tre e mezza di notte) speriamo "shifti" un pò! ma lui è ancora piccino (7 settimane) e per ora niente ciuccio di notte

Marica ha detto...

cherryblossom: eh, credo dipenda da bambino a bambino... little D solitamente si fa tra le 9 e le 10 ore, e non mi posso certo lamentare...

manu: sul sonno ti do' pienamente ragione, la mancanza di sonno e' qualcosa che distrugge... e cmq anche michele la notte non sente mai Little D quando si sveglia, ah, voi uomini!!!
mi dispiace per la situazione economica e per il lavoro... ti faccio un mega in bocca al lupo per i tuoi progetti!

ale: arrivera' arrivera', beh 7 ore di seguito a quell'eta' e' gia' un bel traguardo :-)
[anche io vorrei che little D shiftasse il suo turno nanna, ultimamente va a dormire :-) alle 8 per risvegliarsi alle 6.. preferirei che ci andasse alle 9 per svegliarsi alle 7 :/]