5/21/2012

980 - dal meccanico (we survived)

Premessa importante:
per me tutte le macchine sono uguali finche' hanno quattro ruote e camminano;
per me tutte le macchine funzionano finche' hanno quattro ruote e camminano.
- - - - - - - - - - - - -

Qualche giorno fa (ehm, settimane?) avevo notato che in garage c'era una macchia d'olio in corrispondenza della nostra "macchina di famiglia" e avevo pensato "ah, devo dirlo al marito", ma poi l'ho ovviamente dimenticato e non ci ho pensato piu'.
Sabato il marito ha notato la macchia d'olio, mi ha chiesto se io l'avevo vista, e ho dovuto confessare che si, l'avevo vista tempo fa, ma la macchina funzionava benissimo e quindi non c'era motivo di preoccuparsi :-D.
Ho quindi subito una bella ramanzina, che queste cose non si devono trascurare, che la macchina va tenuta bene, che se si rompe poi tocca ripararla e bla bla bla bla bla bla... per arrivare alla conclusione "bisogna portarla dal meccanico", alla quale ho risposto con tutta la naturalezza del mondo "va bene, allora tu torni a San Diego due settimane prima di noi e ce la puoi portare cosi' quando noi torniamo e' bella sistemata" :-D.
E giu' di nuovo altra ramanzina, che allora non avevo capito niente, che mi devo prendere le mie responsabilita' bla bla bla bla bla bla :-)

Cosi' stamattina ci siamo armati di coraggio e siamo andati dal meccanico vicino casa, mi sono portata il "marsupio" pronta psicologicamente a lasciare la macchina li' e farmi i 20/30 minuti di camminata verso casa con Little D nel marsupio e con il car-seat in mano (per poi usarlo nell'altra macchina).
E intanto mi facevo in testa mille problemi del tipo "ma capiro' cosa vorra' dirmi?" considerando che non so niente di termini tecnici in italiano figuriamoci in inglese, mi immaginavo un omone grande e grosso e unto che mi parlava in slang stretto, meccanici che volevano raggirarmi data la mia ignoranza, un conto stratosferico da pagare per cambiare tutto il motore (che non avrei saputo come fare poi...).

E invece sono andata li' e al "banco accettazione" c'era una signora, le ho spiegato brevemente il problema e poi lei si e' messa a fare i complimenti a Little D :-), mi ha detto che avrebbero controllato e poi mi avrebbero fatto sapere se era una cosa che potevano sistemare li'.
E' arrivato il signor meccanico, hanno aperto, ispezionato sopra e sotto, poi richiuso, riabbassato, tirato fuori la macchina. La tipa e' tornata da me e mi ha spiegato che semplicemente non era stato stretto bene il filtro dell'olio (o qualcosa del genere) e che ora era apposto, poi mi ha augurato buona giornata, e io le ho chiesto "ma allora quanto vi devo per oggi?", e lei mi ha sorriso e mi ha detto "buona giornata" :-).

Insomma sono arrivata tutta preoccupata e sono andata via tutta rilassata e contenta. E mi e' tornato in mente il post di Dario di qualche tempo fa [la gentilezza torna sempre indietro].

PS ma... si dice che una macchina "cammina"? sto dimenticando l'italiano? qual e' il termine corretto? "va"?

19 commenti:

ero Lucy ha detto...

Ma che fortuna!! Sono stati davvero onesti. Io non so se qui siamo stati piu' sfortunati con la precedente macchina o con i meccanici, fatto sta che secondo me ci hanno fregato piu' di una volta (e ormai e' noto che i cubani sono i napoletani dei caraibi, come i romeni sono i napoletani d'europa :DD Speriamo che la faccina aiuti :/ )
Anche io come te: se cammina non c'e' problema.

Anonimo ha detto...

ah, ma quindi il marito ingegnere non aveva neanche guardato quale potesse essere il problema prima di portarla dal meccanico?!

romina

dario celli ha detto...

Sorrido...
Non che non succeda anche in Italia, per carità, però - diciamolo - in Italia succede molto raramente (tanto che quando ci succede all'estero ci stupiamo...).
Io ricordo ancor ora un fatto accaduto ormai più di dieci anni fa, la prima volta che sono stato tre mesi a Ny. Avevo un problema al cinghietto dell'orologio. Mi si era storto quel piccolo stantuffo (?) che sta attaccato all'orologio. Sono andato tutto titubante in un negozio di orologi (enorme) e solo quando sono entrato mi sono reso conto che lì vendevano più che altro diamanti. (Ero nella zona dei negozi di diamanti di Manhattan).
Un tizio sorridente mi viene incontro, mi chiede se avevo bisogno di aiuto, capisce il problema e mi sostituisce non solo lo stantuffo difettoso, ma anche l'altro che faceva il suo lavoro benissimo.
"Quanto fa?"
- Niente, non si preoccupi...
"Ma come? Niente nel senso di niente, gratis, regalo??" (non sapevo mica parlare bene inglese, pensavo di non aver capito...)
E lui:
- Esatto, niente...
E io:
- Ma come??
E lui:
"Guardi, a me questo lavoro è costato 4 minuti di lavoro, ma preferisco che lei si ricordi di questo negozio quando vorrà comprare un diamante alla sua fidanzata.
Ci vediamo allora!".

Aveva ragione: lo ricordo ancora ora, quel posto...
:-)

Murasaki ha detto...

per fortuna non era nulla di grave!
Comunque ti capisco anch'io tendo a delegare al marito tutto quello che riguarda la macchina... E lui mi sgrida sempre ;-)

Nega Fink-Nottle ha detto...

Noi donne siamo fatte per essere trasportate, mica per ripararle le macchine!!! XD
Battute a parte, io anche odio tutte le incombenze che riguardano la macchina. Quando ancora non avevo distrutto la mia, mi metteva ansia anche pagare il bollo :-/ (Quando mi ricordavo in tempo di pagarlo, ovviamente!).
Beh comunque tutto è andato benissimo, un pensiero in meno! :D

P.s. Anche io ho pensato al meccanico = omone in salopette chiazzata di olio XD

Elisa Chiara ha detto...

ahahah lo sai che in Italia anche un solo nanosecondo dal meccanico te lo avrebbero fatto pagare? Comunque solidarietá da parte mia, nemmeno io capisco molto di motori, ed il termine giusto é proprio quello!!!!!!! Una macchina cammina!

lucia ha detto...

sentire parlare di auto in questi giorni mi fa stringere un po' il cuore: la mia famiglia ha appena rottamato la mia ka gialla (ok da anni la guidavano le mie sorelle perchè non me la sono portata a torino, però ci ero molto affezionata lo stesso...). Prima di iniziare a lavorare avevo portato a fare il tagliando la nostra macchina in un paio di occasioni, la prima volta mi sono anche lamentata poi col servizio clienti al telefono perchè, forse proprio perchè ero donna, mi hanno tenuta mezz'ora ad aspettare in piedi davanti alla porta dell'officina ripetendomi ogni 5 minuti "sìsì è pronta, gliela diamo subito".

Commento personale che non ha nulla a che vedere col post: abbiamo noleggiato la macchina e prenotato qualche albergo ;-) grandi passi avanti per la nostra vacanza!

Lorenza ha detto...

Ahahah, massima solidarietà. Le ramanzine le prendo anch'io, per altre cose. Invece per l'auto sono io a farle al fidanzato :D
In Italia trovi ancora qualcuno gentile, vecchio stampo, che non ti fa pagare il disturbo se si tratta di una cavolata. Ecco, forse non nelle città :/, ma qui a "Gattoland", e in generale in campagna, può capitarti ed è una sensazione stupenda :)

Alessandro ha detto...

Non lo so.....le faccette aiutano però i cubani i napoletani dei caraibi....i rumeni i napoletani d'Europa...insomma come dire italia spaghetti e mafia, no? Alla fine le discriminazioni nascono anche dalle battute.
Per Marika: Io a mia moglie avrei contestato anche la macchia nel garage!!!!
p.s.: Non sono napoletano, ma ho girato parecchio il mondo per dirti che potresti essere meravigliata dai napoletani....

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Mah cara Marica e cari tutti.
In genere Marica il manuale di istruzione aiuta moltissimo. Noi abbiamo la ns favolosa Open Meriva nuovo modello tecnologia tedesca consumi contenuti. Finora (29000 km in un anno) non ci ha dato problemi. Abbiamo effettuato il tagliando. I tagliandi ahimè costano: c'è poco da fare. Il fai da te come Michele sa benissimo lo puoi fare per alcune cose ma per altre devi rivolgerti ad esperti.

La gentilezza è un dono innato. Si perfeziona con l'educazione. Non sono d'accordo con tutto questo catastrofismo tipicamente italico. Ma il lavoro va riconosciuto e pagato. Molti se ne approfittano.
Di ramanzine con Claudia ne capitano tutti i giorni figurati!!! Io sono un tipo preciso, pignolo ordinato. Claudia è molto pratica ma disordinata. Anche lei si dimentica di dirmi alcune cose magari importanti e non ti nascondo che mi incavolo come una bestia...quindi capisco Michele :-) Sarà proprio bello conoscervi! la macchina non deve camminare deve correre...ma non sono il tipo che va a 150 all'ora tranqui...anche se ora per motivi ovvi la cosa più importante è che la macchina CONSUMI POCO anzi vada ad acqua se possibile...qui la benzina è 2 € al litro non so se mi spiego.....

Cari saluti

Manu & Cla di Pocapaglia (CN)

Manu di Pocapaglia (CN) ha detto...

Ah...in ausilio ad Alessandro posso tranquillamente dire che sono di origine quasi campana (sono nato a Gaeta) e napoletano dentro il cuore (amo quella gente) e a Napoli ho conosciuto persone squisite.

Manu di Pocapaglia (CN)

Nikla ha detto...

Per fortuna ho un compagno "tuttologo" che oltre a saper fare il muratore, l'idraulico, il giardiniere, l'elettricista...se ne intende anche di automobili :) proprio per questo sono stata avvertita: qualsiasi problemino, rumorino, percezione...riferire!!

...secondo me è anche la presenza de piccolo D. ad attirare gentilezza dalle persone :D

Cri ha detto...

anche io non vado mai dal meccanico! e' un compito del marito ! che brava sei stata, con anche un bebe' al seguito!

Marica ha detto...

ero Lucy: oh, si, mi e' andata bene! :-D

romina: il marito se ne e' decisamente lavato le mani! :-/

dario: e' vero, loro puntano molto di piu' sul "ritorno di immagine" :-)
si, hai ragione, anche in italia succede... magari a roma e' piu' difficile, ma credo che nei paeselli sia buona norma fare cosi'!

murasaki: :-D

nega: ahahahaha!!

elisa: :-D grazie!

lucia: evviva!!!
[cavolo, ti devo rispondere alla email!!!]

lorenza: e' vero, nei paesini o nelle citta' piu' piccole sono sicura che succede!

alessandro: :-/

manu: ahahah, anche io sono tanto disordinata e michele si arrabbia sempre per questo!! :-D

nikla: eh, io sono indecisa, a volte vorrei il marito tuttologo a volte lo vorrei pediatra... ma ormai ce l'ho ingegnere "dei telefonini", sob... non mi torna utile :-(
[vediamo se little D mi ingentilisce le persone anche in italia!]

cri: esatto, e' un compito da uomini... con la scusa che lui partiva e' ricaduto su di me, ma ora che torna lo faro' cucinare in cambio :-D

il bona ha detto...

In Italia succede??? A Milano non credo proprio e anche altrove penso sia mooooooooolto difficile...

ero Lucy ha detto...

Alessandro: mio padre era napoletano doc. Gran brava persona, ti assicuro.

Sabina ha detto...

Cosa mi hai fatto venire in mente, Marica! Leggerai nel mio prossimo post...

Marica ha detto...

il bona: secondo me almeno nei paesini succede...

ero lucy: :-)

sabina: :-D

Alessandro ha detto...

ero Lucy: non ho dubbi :-)