7/30/2012

998 - pulire il carrello

Sono due anni e mezzo che voglio fare una certa foto, ma non l'ho mai fatta perche' mi sentirei un po' ridicola ... per fortuna su internet si trova gia' tutto :-)
Non so se questa cosa nel frattempo e' arrivata anche in italia (potrebbe), ma io per per la prima volta l'ho vista qui quando ci siamo trasferiti.
In pratica quando si va al supermercato e si va a prendere il carrello...
[nota: per prendere il carrello non serve la monetina, e una volta caricata la spesa in macchina lo si lascia un po' dove capita, ci sono poi addetti lavoratori del supermercato che vanno in giro per il parcheggio a recuperarli]
...dicevo, quando si va a prendere il carrello c'e' un apposito distributore di salviettine igienizzanti per pulire/disinfettare il carrello li' dove si poggiano le mani



In due anni e mezzo, non li ho mai usati. Voglio dire, ho vissuto tanti anni a roma prendendo i mezzi e toccando autobus ecc, e ho preso la sana abitudine che quando poi si arriva a casa ci si lava le mani con acqua e sapone.
Poi avevo anche letto questo articolo sui pericoli nascosti di queste wipes, a sostegno della mia abitudine :-)
[e poi producono anche spazzatura inutile]

E' da un paio di settimane pero' che ho iniziato a fare la spesa mettendo Little D nel carrello, nello spazio per i bimbi, non insieme alla frutta e alla verdura :-). Lui e' ancora nella fase esplorativa in cui per conoscere le cose bisogna mettersele in bocca, quindi ovviamente lecca per bene il carrello ogni volta... e io ho calpestato i miei principi e ho iniziato a usare le wipes, come tutti gli altri :-/
Riflettendoci pero' non ha molto senso, dato che poi a casa mi lecca i pavimenti, o quando andiamo in giro si mette in bocca i giochi anche dopo che sono caduti a terra :-/
[tutti anticorpi?]

18 commenti:

sfollicolatamente ha detto...

oooh questo e' un tema di grande attualita' anche in casa Sfolli!!
Ho fatto le tue stesse identiche riflessioni, sul fatto che G lecca i pavimenti (e si mangia le mie infradito a colazione!), e poi all'asilo si scambiera i giochi bausciosi con i bimbi di sconosciuti eeeek
Pero' se ci fossero le salviettine ai carrelli le userei pure io ;-)

nonsisamai ha detto...

ho il tuo stesso approccio al problema marica, caspita mi sa che ci devo fare un post anch'io su questa cosa...

Clara V ha detto...

Io al problema carrello non ci sono ancora arrivata, e se devo essere sincera il fatto che leccherà i pavimenti mi mette un po' in ansia, però devo dire che le prime due volte che la cana ha leccato in faccia il pupetto sono corsa a lavarlo, la terza ho fatto finta di non aver visto. E questa mattina una ha dato un bacio su un piede di palletta. Quindi non credo che il carrello sarebbe il peggiore dei mali, però se ci fossero anche qui le userei anche io. Perchè la coerenza è tutto. 

lucia ha detto...

marica, secondo me ti serve uno di questi ;-)
http://www.paniate.it/articoli%5CBambino%5CBB_B995_federa_2.jpg
l'ho regalato anche alla mia amica quando è nato il suo primo bimbo e ha suscitato l'invidia di tutti gli avventori del suo supermercato di fiducia ;-)

Giulia (SB) ha detto...

io bimbi non ne ho quindi la mia opinione non conta molto, pero' penso sia meglio un po' di "sano" sporco che delle sostanze chimiche. Alla fine siamo cresciuti tutti bene senza le salviettine.

..e ovviamente quando avro'un bimbo lo portero'in giro avvolto nel domopack cosi' non tocca niente!!! :) :) :)

CherryBlossom ha detto...

Io ormai non mi faccio piu' problemi! Con quello che raccatta in giro quando siamo al parco. Del resto l'unica soluzione sarebbe non farli uscire piu' di casa...oppure la museruola ;-)

Mel. ha detto...

noi non abbiamo ancora questo problema, Milena, che ha solo quasi 3 mesi, al momento ama leccarsi/ciucciare solo i polsi e le manine, ma penso che usero' anch'io presto le wipes che finora ho snobbato, perche' va bene la storia degli anticorpi, ma se posso evitarle qualche germe in piu' mi sento piu' serena (spero di non diventare germofobica pero' che di mio gia' forse un po' lo sono) :/

Mel. ha detto...

ah, ho visto che oggi il tuo piccolino compie 8 mesi: buon mesiversario Little D :)

Dario ha detto...

Sono meglio i germi o la paura dei germi?
La paura dei germi credo sia una fobia sociale inventata per vendere disinfettanti...

In Messico ci si becca un'infezioncina intestinale ogni tanto e in quell'occasione si approffitta per prendere un giorno di riposo e perdere 3 chili.

Lidia ha detto...

... e poi come tu stessa hai fatto notare nell'interessante articolo che hai allegato, a volte la cura è forse peggio del male, quindi forse sarebbe meglio non usarle, 'ste benedette salviette. Naturalmente io non ho bimbi, di solito è più facile parlare quando non ci si è dentro, ma penso che io non sarei troppo ossessionata, visto che sono una di quelle che se cade del cibo per terra... lo raccoglie e se lo mangia. Dicono che quel che non strozza, ingrassa!

Cherie Carrie ha detto...

Qui in Italia io rischio spesso di restare appiccicata al carrello e non ho bambini ma se li avessi vorrei pulirlo prima di mettere il piccolo sul carrello a leccare tutto quello che gli capita perché ai miei tempi e penso anche ai tuoi i genitori cercavano di evitare che mettessimo in bocca tutto quello che ci capitava a tiro giusto per evitare brutte sorprese e cure che poi fanno più male che bene (tipo antibiotici) considera che nelle mani delle persone ci sono parecchie malattie con cui è meglio non avere a che fare neanche da adulti.Una cosa è che il bimbo lecchi il pavimento di casa dove ogni giorno tu pulisci e cerchi di non sporcare con scarpe ecc una cosa è fargli mettere in bocca una delle zone più colme di virus pensa che le mani si mettono davanti alla bocca quando si ha la tosse, quando si ha il raffreddore quindi immagina quando sono anche sporche perché ce gente che non le lava mai!

Marica ha detto...

sfolli: buone le infradito per colazione, eheheh :-)

nonsisamai: lo aspetto allora!

clara: ah, i baci degli sconosciuti... Little D ne ha ricevuti anche diversi sulle mani, e mi sono dovuta fare forza per non pulirgliele davanti allo sconosciuto in questione :-/

lucia: vero!!!! ora lo cerco :-P

giulia: ahahahah, pero' hai ragione, noi siamo cresciuti senza e non e' successo niente :-)

cherry: oh, brava! :-)
cerchero' di seguirti

mel: :-)
una soluzione potrebbe pero' essere quella di pulirgli le mani dopo oppure il carrello prima con le wipes da bambino, che magari hanno meno cose chimiche dentro, boh...
grazie per gli auguri!!

dario: pure te hai ragione, ma se Little D perdesse 3 kili in un paio di giorni non sarei tanto serena, eh

lidia: si, tendenzialmente la penso cosi' pure io... vedro' di tornare sui miei binari!

cherie carrie: argh!
ma considera pure che tutti gli altri sto carrello se lo puliscono per bene, quindi non sara' cosi' sporco quando lo prendo io... o si? :-/

Mel. ha detto...

e' vero Marica, c' ho pensato dopo che effettivamente si potrebbero usare le salviette dei bimbi :)

Anonimo ha detto...

E' l'eterno dilemma tra il farsi gli anticorpi e il vivere superprotetti. Neanche i miei amici medici hanno le idee chiarissime quando hanno figli piccoli. In genere ti dicono di non esagerare con pulizie e disifettanti ma nel dettaglio non scendono.
Comunque ti racconto una cosa. Qualche anno fa in un treno ho visto la seguente scena: padre con figlio di non più di 5-6 anni, a occhio dell'est Europa. Sul treno, quelli a due piani per pendolari. Padre in piedi davanti alla porta del treno, i posti erano tutti occupati. Figlio seduto sugli scalini. A un certo punto il padre ha dato al figlio un pacchetto di biscotti, il figlio li ha aperti, li ha posati direttamente su uno scalino in bell'ordine e se li è mangiati uno per uno. Il padre ha visto tutto e non ha fatto una piega, a me quasi veniva da vomitare.
Il bambino comunque è sopravvissuto, l'ho visto altre volte nei mesi seguenti.

Emanuele

Clyo ha detto...

Speravo fosse qualcosa per togliere bustine, fazzoletti sporchi e depliant che la gente (almeno qui in Italia)lascia regolarmente nei carrelli della spesa dopo averli utilizzati...e invece no.
Questa mania anti-microbica che hanno gli americani però mi pare veramente eccessiva.

ero Lucy ha detto...

Li ho visti anche a Roma, poco prima di trasferirmi. Ora faccio la sciolta e tra un anno chissa', ma spessissimo vedo sti bimbi con la catenella per incastrare i carrelli in bocca. O ciucciare il manico.

Moky ha detto...

Io le uso quando mi ricordo.Nelle scuole sono sempre la prima richiesta per donazioni per le classi.
Un'alternativa per Lil' D. potrebbe essere questa

http://www.onestepahead.com/catalog/product.jsp?productId=535330&cmSource=Search

Il problema di non usare le salviette mai, e' che quando ad esempio vanno alla preschool, o a scuola, quante volte ti devono stare a casa, prima che "si facciano gli antibiotici"? Poi mettiti a guardare per 15 minuti le persone che entrano in un qualsiasi supermercato, e guardagli le mani... e pensa: sarei a mio agio se mio figlio succhiasse le dita a quella persona?
Blah. Scusa, ho un conato...

Marica ha detto...

mel: ci ho pensato mentre lo scrivevo...

emanuele: ohmygosh.... :-/
capisco, bisogna trovare la giusta via di mezzo...

clyo: :-)

ero Lucy: ah, ecco, sono arrivati allora! :-)
[si, Little D puntualemte ciuccia la catenella....]

Moky: ehm... grazie....