8/07/2012

1000 - gli ingressi

Qualche giorno fa avevamo mandato ai miei alcune foto di casa e il link di google maps, quando poi ho sentito mia mamma lei mi ha detto "ma non capisco bene come si entra in questa casa... vedo che il garage, sul retro, accede alla strada, e va bene, ma poi non capisco come si faccia ad arrivare all'ingresso e al giardino davanti, dov'e' la strada?"
Beh non aveva tutti i torti, considerando come sono organizzate le case in italia... ma qui sono "al contrario" in un certo senso: il garage e' davanti (a 2 o a 3 posti auto, dipende da quanto e' grande casa), la porta di ingresso e' rientrata rispetto al garage (ed e' piu' o meno "importante" a seconda della grandezza della casa), il giardino e' sul retro (backyard), puo' esserci anche un giardino davanti (frontyard) ma piu' che altro e' di bella presenza e non viene "vissuto".
Per esempio qui (no, non e' dove e' casa nostra, ma mi piace il nome di questa stradina!) si vedono le varie casette in fila, con il garage davanti, e in alcuni casi si vedono anche le porte di ingresso:


View Larger Map
[se poi siete curiosi potete andare alla visione dall'alto e si vedono i backyards, alcuni con piscina]

La porta del garage quindi e' l'ingresso principale di casa :-)
Poi c'e' la porta di ingresso. In Italia siamo abituati (almeno a Roma) alle porte blindate, con un paio di serrature, quattro giri di chiave per aprire e chiudere ecc, qui no, le porte sono un po' di marzapane e anche un bambino potrebbe buttarle giu' con una spallata :-)
Questa e' la nostra:

La chiave fa mezzo giro per aprire/chiudere [no, non abbiamo nessuna intenzione di cambiarla... se un ladro vuole entrare in casa non e' certo la porta a fermarlo].
Quella levetta sopra la maniglia serve per aprire la porta dall'esterno, se non si chiude a chiave, quindi e' finito l'incubo del rimanere chiusi fuori casa [e cosi' ho capito come facevano in Friends a entrare tutti a casa di Monica senza chiavi :-) ]

In alcuni casi prima della porta c'e' lo screen door, che si puo' chiudere a chiave ma permette di far entrare aria e luce [oops, ho fatto la foto controluce :-/]:


Il backyard e' chiuso da un recinto di legno, che continua lungo i due lati della casa e si chiude poco prima della facciata. Dal lato opposto rispetto a quello dove si trova la porta di ingresso, il recinto e' accessibile tramite un cancelletto, chiuso da una "levetta" (?) tipo quella dei bagni per intenderci:


Cosi' com'e' si apre facilmente da fuori, e non so se sia questo lo standard... io ci metterei almeno un lucchetto, perche' cosi' chiunque puo' entrare in giardino, e se le finestre sono aperte anche dentro casa... non che abbiamo dentro casa qualcosa di piu' costoso del lettino di Little D, piu' che altro mi preoccupa che chiunque potrebbe prendersi proprio Little D mentre gioca in giardino :-/ [paranoia?].
Al momento poco oltre questo cancelletto c'e' una porticina che conduce in garage.... ehm, dobbiamo ancora capire quale sia la chiave per chiuderla, cioe' al momento casa e' praticamente aperta :-). Anyway, la porticina che conduce in garage e' rovinata e verra' sostituita la settimana prossima (almeno quella!)

20 commenti:

ero Lucy ha detto...

Oh wow! Si' comunque e' proprio lontano dalla nostra concezione, porta di marzapane rende perfettamente l'idea. E anche da mia madre, in Finlandia, praticamente non chiudono le porte.
Grazie per la definizione di screen door: l'altra sera un'americana miamense non aveva saputo dirci come si chiamano O_o

lucia ha detto...

ricordo benissimo la porta del nostro appartamento a NY in vacanza: il padrone di casa, prima di lasciarci le chiavi, ci aveva spiegato che a volte non si apriva, ma bastava suonare al vicino e chiedergli un cacciavite e tutto si sarebbe risolto. Effettivamente ci ha fatto vedere lui stesso come fare!
E l'ultimo giorno, quando un suo amico è venuto a riprendersi le chiavi, ha riaperto le finestre che avevamo chiuso dicendoci che spiderman non abitava in zona! Beati loro :-D
Marica complimenti per il tuo millesimo post!!!!

alinipe ha detto...

A New York dipende un po' da dove stai purtroppo, in alcune zone le finestre sulle scale antincendio hanno le grate e i lucchetti da prigione, i buildings hanno la doppia porta all'ingresso (alle volte la seconda resta aperta, dipende) e di serrature alle volte ne vedi 2 o 3... Preferisco da te!
:)
... sbaglio o questo è il Signor Millesimo Post?!
Congratulazioni!!!
... ora aspettiamo gli altri 2000 ;)

Alice millizzatrice

Moky ha detto...

Marica, il cancelletto puoi sempre bloccarlo con un lucchetto tipo quelli da scalatori (non mi viene in mente la parola in italiano)... oppure puoi sempre adottare un cane!! Io con Kudo so sempre se qualcuno si avvicina alla casa... per non parlare se qualcuno entrasse nel suo territorio!!
Avendo sempre vissuto in parti tranquille (e diciamo che Ventura non e' che sia un paesello), ti confermo che la mentalita' in generale e' diversissima qui ... quando raccontavo della radio per macchina che si estrae... delle chiavone da cassaforte per aprire la porta di un appartamento, la gente mi guardava con gli occhi sbarrati...
E' sempre emozionante "entrare" in una casa "nuova"....

Gianluca Gentili ha detto...

Complimenti per il millesimo post! :)

Murasaki ha detto...

In effetti mi ha sempre fatto una certa impressione vedere come sono "esposte" le casette americane...

Complimenti per il millesimo post!

Speranza ha detto...

Sei arrivata a mille!
Brava!

Gavy ha detto...

ciao Marica! complimenti per il millesimo post...mi piacciono qs post di esplorazione della nuova casa...e ovviamente complimenti anche per la casa!!
buona giornata :)
Gavy

Moro ha detto...

Mi aggiungo, complimenti per il millesimo post!!e grazie per avermi svelato il segreto, ti confesso che pure io mi sono sempre chiesto come facevano ad entrare a casa di Monica!!

alessia ha detto...

Sì anch' io dovrò abbandonare questa concezione di blindarsi inn casa. Per esempio stare senza persiane... E il giardino? Sì sì mezza paranoia ce l'avrei pure io..

Emanuele ha detto...

E' impressionante che nel paese dove le armi si trovano al supermercato le case abbiano le porte di marzapane. Certo dipenderà dalle zone e dalle città, ma non mi sentirei tranquillo a passare la notte in una casa dove può entrare chiunque.

Anonimo ha detto...

Evviva Marica!! Sei arrivata a 1000. Speriamo nei 2000...3000. A parte gli scherzi. Complimenti per la tua nuova casa, quando si fanno questo genere di cambiamenti si cambia un pò anche noi stessi. Vedrai diventerà un gioiellino doppio anche per la presenza di little D. In effetti il modo di chiudersi dentro mi da l'impressione che sia tipicamente italiano. Anche a londra nelle villette che noi chiamiamo a schiera le porte sono chiuse con una semplice mandata, non voglio generalizzare troppo però abbiamo usi praticamente diversi :D.
Un abbraccio forte Sira

Cherie Carrie ha detto...

Bella casa più la mostri più ci vedo potenzialità stia trasformando una crisalide in farfalla.

Anonimo ha detto...

Macchp paranoia. Se ti da serenità metti lucchetti e vari. Io mi son fatta arrivare le grate dal Canada quando vivevamo in Virgina (li non si trovavano). Saluti,
Rossana

Marica ha detto...

ero Lucy: non si smette mai d'imparare! :-)

lucia: ahahaha, in pieno spirito americano!
[e' vero, e' il millesimo, ma l'ho fatto passare in sordina... grazie!!]

alinipe: interessante.... e' perche' new york e' una grande citta', oppure e' perche' e' sulla east coast? servirebbe un riscontro da los angeles e da qualche cittadina piu' piccola sulla costa est per capire...
[1000!!! evviva! :-) ]

moky: si, credo che metteremo un semplice lucchetto in qualche modo, giusto per non dire che la porta e' aperta (che poi non ci si mette niente a scavalcarla, eh)
avevo rimosso che esistevano le auto-radio estraibili!!

gianluca: ma grazie!

murasaki: beh, all'inizio anche a me, ora mi sono abituata...
[grazie!!]

speranza: e ora... altri 1000! :-)

gavy: grazie :-) e buona giornata anche a te!

moro: :-P

alessia: le persiane! vero! qui si va avanti a tendine!

emanuele: si, dipende molto dalle zone e dalle citta'... ci sono zone di san diego dove ho visto le inferriate alle finestre!
guarda, all'inizio mi sembrava cosi' strano, ora pero' mi sono abituata...

sira: grazie!!
e ci hai preso in pieno, perche' con il cambio casa ho cambiato anche gli occhiali e sto meditando di tagliare i capelli... chissa' se sto anche cambiando internamente :-/

cherie carrie: :-D evviva!

rossana: oh, wow! no le grate ne faremo a meno, ma un lucchettino li' fuori ci sta bene...

Anonimo ha detto...

si certo, a quei tempo avevo l'ossessione del pazzo che mi poteva rompere la finestra ed antrare in casa in 5 minuti! ora sono meno ossessionata in effetti, per fortuna!
Rossana

Anonimo ha detto...

oggi non vado daccordo con la mia tastiera e le vocali!Rossana

Anonimo ha detto...

quando si raggiunge il millesimo post ...si diventa ufficialmente dei bloggers professionisti ;-) complimenti per la tenacia e la passione. sempre felice di seguirti :-) Marco B.

supercaliveggie ha detto...

Ciao, sto leggendo il tuo blog da neoespatriata, da Milano a Los Angeles neanche tre mesi fa! Forse un giorno anche noi faremo il grande passo di comprare una casa, se decidiamo di restare a lungo, chi lo sa...nel frattempo è rassicurante leggere i tuoi post! la casa sembra proprio bella...

Marica ha detto...

rossana: :-)

marco B: ma grazie! complimenti cosi' fanno andare avanti :-)

supercaliveggie: ben venuta nella southern california! ;-)