8/16/2012

1004 - renovation: giorni 1, 2 e 3

Lunedi' 13 sono iniziati i lavori di ristrutturazione a casa, finalmente!
E' venuto un omino da parte dell'agenzia delle termiti (Ettore) e ha iniziato a fare le riparazioni dei legni rovinati (dalle termiti appunto). Si trattava di sostituire la porta laterale del garage, dei legni lungo il bordo del tetto e una specie di plant box lungo la finestra affianco all'ingresso, prima di fare la fumigazione.
[il totale per queste riparazioni piu' fumigazione era inizialmente di $4500 e doveva essere a nostro carico, ma poi ci sono state trattative con le banche creditrici, gli agenti immobiliari e l'agenzia delle termini e alla fine abbiamo pagato $450, bene!]
Quando lunedi' pomeriggio sono passata a vedere come stava andando, Ettore mi ha dato una brutta notizia: dato che il plant box era marcio (e c'era uno sprinkler proprio li) il legno dietro il plant box e' tutto rovinato, e il palo di legno (portante) dello spigolo e' marcio nella parte bassa.
Per capirci: questo e' il palo di legno che costituisce lo spigolo (lateralmente ci sono finestre), e sotto e' rimasto ben poco:

Dettaglio:

Il brutto dell'avere una casa di legno :-(.
Ettore ci ha detto che si tratta di sostituire tutto il palo e la parte di muro sottostante, tempo di lavoro 3 giorni, preventivo $4400.

Martedi' 14 abbiamo chiesto a Dobby di venire a dare uno sguardo, e lui ci ha detto che non e' necessario sostituire tutto il palo (che per farlo bisogna smontare le finestre e tutto il resto del muro), ma si puo' mettere un pezzo di palo nuovo sotto e collegarlo (con degli straps) con la parte sopra ancora sana.
Il bello dell'avere una casa di legno :-).
Preventivo $1300.
Abbiamo scelto la seconda soluzione.

Mercoledi' 15 e' venuto l'elettricista a fare un sopralluogo, perche' leggendo le varie specifiche tecniche dei forni da cucina avevo capito che quasi tutti funzionano con la corrente a 220V, ma in cucina noi abbiamo solo la 110V.... la 220V ce l'abbiamo in garage, per attaccare la lavatrice, ma mettere il forno in garage non e' una soluzione :-).
L'elettricista ci ha detto "non c'e' problema", basta far uscire un cavo con la corrente a 220 dalla scatola elettrica, far passare il suddetto cavo dentro al garage, poi farlo uscire fuori, far costeggiare casa (lungo il bordo basso) e poi farlo risalire in corrispondenza della parete della cucina, facendolo entrare dove serve... semplice, quando la casa e' di legno :-).

Sempre mercoledi' e' venuto il Roofer Number 1 (omino che lavora con i tetti) per ispezionare il tetto, perche' ci sono delle macchiette di umidita' sul soffitto, e anche Ettore ci aveva avvisati che c'erano delle tegole rotte.
Roofer Number 1 ha guardato le macchioline, e' salito subito sul tetto e ci e' stato 15 minuti buoni, ha fatto foto, ha preso misure, e' sceso sotto e mi ha detto "10 mila dollari" :-/.
Mi ha spiegato che ci sono tegole rotte, tegole spostate, buchi vari, quindi diversi punti da cui l'acqua si e' infiltrata e ha consumato il tar paper sottostante, che e' uno strato impermeabile (di catrame) che viene messo tra la struttura di legno del tetto e le tegole. Mi ha detto che il tetto ormai ha 25 anni e che gia' di per se' non era stato fatto bene, il suo verdetto e' stato di sostituire tutto il tar paper prima che inizi a rovinarsi anche il legno sottostante, ha concluso dicendo "fatto questo, state tranquilli per i prossimi 50 anni".

Roofer Number 2 (che in realta' e' venuto giovedi mattina) ha guardato invece per bene le macchioline, ne ha trovate anche altre in camera da letto (alcune riverniciate sopra), poi e' salito sul tetto e ci e' stato meno tempo, non ha fatto foto ne' ha preso le misure, e' sceso sotto e mi ha detto "1500 dollari" :-/.
Mi ha spiegato che la situazione non e' drammatica, ha concordato che il tetto e' vecchio e che non e' stato fatto con buona qualita', ma ha suggerito di sostituire il tar paper solo localmente in corrispondenza delle tegole rotte/spostate, piu' sistemare per bene gli spigoli tra le tegole che non erano mai stati impermeabilizzati (cosa che aveva detto anche Roofer Number 1). Mi ha anche detto che si puo' fare un lavoro piu' completo sistemando meglio gli air vents, che vanno sigillati per bene, e altre piccole cose di cui non ho capito nulla, vuoi per i termini tecnici vuoi per il suo accento; preventivo per lavoro piu' completo 3000 dollari; ha concluso dicendo "dipende da quanto tempo pensate di vivere in questa casa".
Good point: sicuramente non ci vivremo per 50 anni!

Sempre mercoledi' Ettore ha finito le sue riparazioni e ha preparato casa per la fumigazione.

Tanti lavori da fare, spese che aumentano... ma tutti fin'ora (Ettore, Dobby, i Roofers) ci hanno detto "una volta sistemata, verra' una bella casetta!" :-).
Speriamo sia vero.. quello che e' certo e' che gia' mi ci sto affezionando :-), non dico che e' come costruirla da zero, ma in un certo senso "parlera' di noi", cosi' come parla di noi casa a Roma (che abbiamo sistemato poco per volta), mentre non parla di noi (o cmq poco) casa dove siamo ora, che in tre anni che ci viviamo l'unica modifica che abbiamo fatto e' stata di mettere la tendina in cucina :-)

11 commenti:

from uk ha detto...

dovresti chiamare quelli di quel programma che ricostruiscono la casa in 3 giorni!

a me le case di legno non sembrano male, a patto che costino sensibilmente meno all'acquisto!

Anonimo ha detto...

Certo che ci sono dei bei furboni. 10.000 dollari per sistemare qualche tegola rotta e raddrizzarne altre e rimettere il tappeto isolante (forse anche traspirante e coibentante?!) mi sembra una follia. punta su quello che ha chiesto meno, sembra più onesto. e per quanto riguarda la sostituzione del legno approvo l'idea di sostituire solo la parte ammalorata. Per quanto riguarda l'elettricità con la presa a 220 volt ti consiglio di mettere un differenziale indipendente apposta per il forno. ;-) Marco B.

Nega Fink-Nottle ha detto...

Che belli i lavori di sistemazione casa!! :D
Un po meno belli i preventivi :-|
Certo che da 10mila $ a 1500 ne passa...
In ogni caso, in bocca al lupo!! E tienici aggiornati! :D

Cherie Carrie ha detto...

Ebbene quando la foto di questa tendina! insomma mica da sottovalutare la sua importanza! Comunque è evidente che per te la vera casa, quella con la vostra impronta è quella di Roma. Ma anche se questa non sarà per sempre non prendere alla leggera le tue scelte insomma vada per i costi bassi ma a me hanno insegnata che quando c'è tanta differenza di prezzo la cosa ha sempre una spiegazione in termini di qualità quindi occhio! Anche se in legno è comunque un investimento)Per il resto sarà certamente più che "carina", sarà bella come il nido in cui crescere bene un bel pulcino o due:)

Rouges ha detto...

Che bello leggere questi post....! Mi sembra di vedervi mentre decidete cosa fare...con una matita infilata sopra l'orecchio!!! ;)))))

Fabrizia ha detto...

mi piace un sacco questo 'extreme makeover home edition' on-line!!!

CherryBlossom ha detto...

Wow, bella differenza tra i preventivi eh? Devo dire che, almeno per quello che ho visto, in America le case non sanno proprio costruirle. Noi per esempio abbiamo preso un appartamento, quindi niente legno, ma leggendo tutte le carte del condo abbiamo scoperto che hanno già dovuto ricostruire il tetto una volta (il palazzo ha circa 10 anni). Pero' grazie a questa informazione abbiamo spuntato un prezzo decisamente più basso della nostra offerta iniziale. Alla fine l'importante e' aver pagato il giusto per la casa :-)

noiduenelmondo ha detto...

Hai visto questi omini come giocano sui prezzi !! Pazzesco ! CI provano anche con te che sei un'Ing.? Il mio Ing. (maritozzo) si diverte troppo quando a casa viene qualche omino per i lavori ..
Come mai dici che non starete per almeno 50 anni nella nuova casetta ? :}

Marica ha detto...

from uk: non sarebbe male in 3 giorni :-D, cmq non abbiamo fretta per ora..
costare meno, mah, non mi sembra che dipenda dal materiale il costo, qui dipende tanto dalla zona invece (oltre che dalla metratura)
facendo un paio di conversioni e usando il cambio attuale, posso dirti che abbiamo pagato 3054 euro al metro quadro.. com'e'?

marco B: grazie per i consigli!
in effetti Roofer Number 2 mi e' sembrato piu' onesto, anche se c'e' da dire che sostituire tutto il tappeto isolante sarebbe un bel improvement e staremmo tranquilli per un bel po'...
lunedi' arriva Roofer Number 3 :-)

nega: crepi!! si si, vi aggiorno ;-)

cherie: gia'... infatti tutta questa differenza mi insospettisce.. vediamo lunedi' cosa dira' il Roofer Number 3!

rouges: ahahaha!

fabrizia: :-D

cherry: uh, in cemento armato? :-D
qui anche gli appartamenti fanno di legno, fin quando si tratta di edifici di tre piani (compreso piano terra).
bravi che avete studiato e vi siete fatti valere!

noiduenelmondo: ehm, non ho dichiarato che sono ing :-), e cmq questi Roofer mi hanno riempita di tanti termini tecnici relativi al tetto che non conosco/conoscevo :-/, tocca studiare!
50 anni? ahahahaha, visto l'andazzo mi sembra tanto se ci resteremo 10 anni :-)

Alessandro ha detto...

Si credo che la scelta sia giusta visto il "nomadismo" di questi tempi. Però non credo che 10k per rifare un tetto siano tanti: è necessario smantellare il vecchio, verifare eventuali falle sotto il tar paper (e quindi ripararle), metterne uno nuovo, scegliere l'elemento di sostegno che oltre a garantire tenuta all'acqua deve coprire dalla luce (isolamento termico), verificare/correggere lo smaltimento delle acque, rifinire....Poi una nuova realizzazione ha un certo tipo di garanzia, riparazioni volanti potrebbero essere difficilmente garantite....Ciao ciao

Marica ha detto...

alessandro: infatti rifare tutto il tetto avrebbe "life time warranty", invece le toppe solo di un anno :-/
[ci stiamo meditando sopra]