9/01/2012

1012 - renovation: giorni 14 e 15

Mercoledi' mattina (ci troviamo alla terza settimana di lavori) sono andata a Casa insieme al marito perche' dovevamo conteggiare i pezzi della cucina: lui mi leggeva i codici dei vari pezzi e io depennavo dalla lista... per infine scoprire che manca il lavandino!! Purtroppo nella bolla di accompagnamento risultava consegnato, ma li' non c'era, quindi abbiamo telefonato e abbiamo aperto un file, l'Ikea sta investigando che fine ha fatto il lavello e ci faranno sapere nei prossimi giorni... almeno non e' un pezzo fondamentale per il montaggio :-/

[tra parentesi: per fortuna che ho il baby carrier e che Little D se ne sta sempre buono li' dentro, che a tenerlo in braccio tutto quel tempo non ce la farei... ma il conteggio dei pezzi ikea ha estenuato anche lui!]

Sempre mercoledi' in mattinata abbiamo incontrato gli elettricisti, a cui abbiamo delegato di: portare la corrente a 220 in cucina per il forno, spostare la presa elettrica e il buco di ventilazione per la cappa dei fornelli, trovare una soluzione alternativa per le luci in cucina e sistemare l'illuminazione delle camerette.
La cucina era illuminata da due lunghe barre al neon poste dietro un vetro con cornice di legno, come si puo' vedere qui:

gli elettricisti ci hanno proposto una soluzione con dei faretti, 4 centrali e 3 lungo il piano di lavoro, e abbiamo dato l'ok (ci sarebbe stata anche l'opportunita' di fare due interruttori separati per i due set di luci, ma abbiamo detto di no perche' abbiamo le braccine corte :-/ ).
Nelle camerette non era prevista la possibilita' di "illuminazione dall'alto", dalla mia limitata esperienza ho notato che di solito e' cosi', cioe' non ci sono lampadari nelle camere ne' sono previsti, ma di solito l'illuminazione e' affidata alle lampade da terra. Non mi andava pero' ne' di avere questo tipo di lampade nelle camerette ne' avere i relativi cavi a terra (non mi sembrano a misura di bambino, anche se generazioni e generazioni di americani sono sopravvissute a questo :-D), quindi i bravi elettricisti si sono presi l'incarico di far arrivare i cavi elettrici sul soffitto delle camerette e di fare in modo che i lampadari siano comandati dagli interruttori vicino la porta... wow! :-D

I pittori durante la giornata di mercoledi' hanno finito con soffitti, porte, battiscopa e armadi.

Mercoledi' pomeriggio sul tardi sono andata ad incontrare il giardiniere, Miles.
Tutto sembrava tranne che il tipico giardiniere che si incrocia per le strade di San Diego: e' arrivato con una macchina spider a due posti decappottata e con abbigliamento quasi da discoteca, e mi ha detto "sono il giardiniere"...
Non abbiamo per ora il budget per sistemare il giardino (la landa secca e desolata), ma quando avevamo fatto fare l'ispezione ci avevano detto di togliere al piu' presto uno degli alberi del backyard, perche' troppo vicino a casa e con le radici pericolosamente vicine alla fondazione... si tratta di questo albero qui (purtroppo quello che si vede dalla finestra della nostra camera da letto):


Gli ho anche chiesto la potatura dei rami di un secondo albero che arrivano fin sopra il tetto (e portano animali), di togliere l'edera all'ingresso (per lo stesso motivo), e di rimuovere una serie di alberelli morti o in fin di vita qua e la'. Per fortuna e' arrivato il marito e ha detto che era tutto qui, altrimenti io gli avrei chiesto di togliere anche le varie erbacce e fare altra pulizia :-/.
Il resto del giardino sara' sistemato forse a primavera, intanto Miles ci ha detto che di questo si sarebbe occupato venerdi' mattina per $550 (tagliando l'albero alla base ma senza toglierne le radici).

Giovedi, giorno 15 dei lavori, Consuelo e Tonio e Sancho Panza hanno dipinto le camere... che meraviglia! Sono passata diverse volte per controllare che mettessero i colori giusti sulle pareti giuste, e sono stati bravissimi ed hanno fatto un ottimo lavoro! Ogni volta che entro in quelle camere non posso fare a meno di sorridere... non ho ancora fatto le foto per confrontarle con quelle vecchie (arrivano presto), ho solo una foto della camera da letto:


e' venuta proprio come volevo!! Mette allegria, che bello! :-)

Invece gli elettricisti (che lavorano ad orario molto ridotto) per la fine di giovedi' mi hanno fatto trovare questo:


e similmente hanno fatto arrivare i cavi sui soffitti delle camerette.

E' un peccato non poter stare li' tutto il giorno a seguire per bene i lavori, c'e' tanto da imparare da queste case di legno... tipo che non bisogna fare le "tracce" a muro per far arrivare i cavi elettrici ne' si usano i corrugati... sembra tutto piu' semplice :-)

Ah, dimenticavo... il marito ha cercato di contattare piu' volte Roofer Number 3, ma non rispondeva ne' alle email ne' alle telefonate (e porello, sta in Finlandia a godersi i bimbi!). Allora giovedi' abbiamo richiamato Roofer Number 2, il quale ci ha detto che avrebbe fatto un sopralluogo piu' accurato e che ci avrebbe mandato il contratto da firmare. Fatto questo e' riapparso Roofer Number 3 :-/, che si e' scusato che il suo preventivo non era arrivato prima (dice di averlo mandato), e ci ha fatto due proposte: rifare tutto il tetto per 7mila dollari (contro i 10mila di Roofer Number 1) oppure di rifare solo il lato sud piu' riparazioni puntuali sul resto del tetto per 2700 dollari.
Io preferirei quest'ultima soluzione, ma Roofer Number 3 torna a meta' settembre; il marito sembra preferire Roofer Number 2, che invece inizierebbe subito. Nei prossimi giorni sara' presa la decisione :-)

16 commenti:

Sabina ha detto...

L'Ikea si era persa anche un pezzo del nostro divano! Quando siamo andati a ritirare le tre scatole, ne mancava una.
Mi sono stupita molto della poca efficienza dell'Ikea americana. Sinceramente in Italia non avevo mai avuto problemi mentre qui per riuscire a recuperare quel pezzo mancante abbiamo dovuto sputare sangue. Spero sinceramente che a voi vada meglio e che presto possiate avere il lavandino perduto! Good luck!

elle ha detto...

Wow, sta venendo proprio carina! Forse a voi pare una lunga attesa, ma a me sembra che i lavori procedano svelti. Pensa che i miei per sistemare un piano ci hanno messo più di un anno (purtroppo dove abitano, nel sud Italia, la voglia di lavorare è tanta!). E ancora, dopo più di 2 anni che ci vivono, mancano all'appello citofono e placchette degli interruttori delle luci :/

[DP] ha detto...

per ora ho visto solo il link a Miles.. ahahahahah
fantastico XDD

Marica ha detto...

sabina: questo non e' incoraggiante...

elle: oh... oh oh...

dp: ahahaha, in effetti dovrei fare un post in cui spiego i nomi che sto dando ai vari personaggi, sarebbe divertente :-)
magari anche con le foto dei vari omini che popolano questi post di renovation :-D

Lorenza ha detto...

Leggendo il post continuavo a pensare all'incubo delle tracce a muro per portare cavi e spostare prese. Ho realizzato che non ci sono muri come i nostri solo quando lo hai scritto tu :P belle le case di legno!
Che bella la stanza verde, veramente rilassante :)

Sabrina ha detto...

E' davvero carina la cameretta!...ma il giardino quanto è grande?

CherryBlossom ha detto...

Esatto! In realtà noi abbiamo notato una certa differenza tra l'ikea americana e quelle italiane e inglesi anche in termine di qualità :-/

Marika, che bello, i lavori procedono a gonfie vele!

Ilaria ha detto...

Quanto mi piace seguire questa ristrutturazione, mi sto appassionando...neanche fosse casa mia! :D

Cherie Carrie ha detto...

Che bello il verde della camera mi raccomando non farti deviare dai gusti americani hai fatto bene a mettere i lampadari è incredibile che loro non li usino nelle camere! Ogni tuo nuovo post mi fa felice sono così curiosa di vedere i vari passaggi dei lavori.:)

Destinazioneestero ha detto...

non mi far ricordare l'Ikea di Istanbul, se no stanotte non dormo!
Vedo che i lavori procedono e che i colori delle pareti sono sempre più definiti. Buona continuazione!

Sabina ha detto...

Non volevo allarmarti, Marica! Nel nostro caso il guaio è stato combinato dai magazzinieri da quanto abbiamo capito che si sono persi una delle tre scatole nel magazzino dove si vanno a ritirare i prodotti in una sede distaccata dell'Ikea. Quindi mi auguro che per voi non sia così complicata la faccenda e l'Ikea vi recuperi presto il pezzo mancante!
Comunque, "donna avvisata...". Suggerisco solo di non mollare l'osso! E di farsi valere ;)

anna ha detto...

seguo con molto interesse, da architetto, l'evolversi della ristrutturazione della tua casa, per via delle grandi differenze con cui noi combattiamo tutti i giorni, prime tra tutte, come dici tu, lo spessore dei muri, che negli appartamenti romani supera abbondantemente i 50 cm con relative conseguenze.
E poi mi piacciono molto i tagli delle finestre e il gioco dei controsoffitti, un pò decostruttivisti.
circa l'ikea, purtroppo io a Roma con la cucina ho avuto un brutto trattamento, ma ho scoperto che dipendeva dalla squadra di montatori. Mi è arrivata la lavastoviglie ammaccata e molti pezzi mancanti: ho sudato 7 camicie per rimettere a posto tutto, e ho ora il numero di tel di una squadra fidatissima di montatori ikea e chiamo loro quando mi servono! però mi sa che fino a san diego non ci vengono! ;)

Parola di Laura ha detto...

che belli i lavori della casa nuova, un nuovo inizio è sempre entusiasmante!
ps mi piace la camera verde :)

Marica ha detto...

lorenza: si, in questo modo spostare cavi (e presumo anche tubi) e' molto piu' semplice e meno polveroso! :-0

sabrina: bella domanda... non te lo so quantificare, diciamo che e' abbastanza grande, ma non grandissimo... c'e' una parte pavimentata dove si possono mettere tavolo con sedie e dove Little D potra' giocare, poi c'e' una parte con la terra ma non e' pianeggiante, quindi piu' che altro e' decorativa (ci andranno prato e alberi)

cherryblossom: si, i lavori procedono, sono molto contenta... ci stiam pero' ancora chiedendo dove sia finito il lavandino :-(

ilaria: sono contenta! :-D

cherie carrie: oh ma che bello! mi fa tanto piacere che qualcuno si sta appassionando ai lavori a casa... ogni volta che posso faccio le foto "per il blog" e sapere che c'e' interesse dall'altra parte mi da' tanta carica!

destinazioneestero: ahi ahi, l'ikea e' un tasto dolente per tutti allora...

sabina; :-( inizio a temere il peggio qui...

anna: arrivera' presto post sulle finestre :-)
si, qui le pareti sono cosi' sottili, e poi ci sono tutte queste finestre... nelle case c'e' tanta tanta luce e questo mi piace tanto!
purtroppo con l'ikea le cose stanno andando male :-(

parola di laura: si si :-)

allafinearrivamamma ha detto...

p.s
anna sta per anna di allafinearrivamamma, mi sono accorta solo ora di essermi loggata con il mio nome.
bacetti
ti seguo e aspetto le finestre!

Marica ha detto...

allafinearrivamamma: ah, ecco, scusa non ti avevo riconosciuta infatti :-)