9/04/2012

1015 - di tour in tour

L'anno scorso di questi tempi ero impegnata con il blogtour, anzi stavo quasi per finirlo e tornare a casa.
Avevo tanta liberta' in piu' e tanto bagaglio in meno :-).
In questo anno tante cose sono cambiate.
Ora come ora non potrei fare una cosa del genere, ma in futuro chissa'... "l'energia non si crea ne' si distrugge, ma si trasforma", cosi' anche le vacanze e i viaggi: non e' che ora spariranno, ma saranno un po' diversi per tener conto delle esigenze di tutti. Non vedo l'ora che Little D sia un pelino piu' grande per fare il nostro primo viaggio in camper, possibilmente il giro dei grandi parchi americani dell'ovest... :-)
[intanto in questi giorni stiamo meditando su viaggi e cercando biglietti aerei :-)]

Dicevo, tante cose sono cambiate, e ora piu' che fare io un blog tour andando a casa degli altri (lettori/bloggers), sono gli altri che stanno entrando dentro casa mia (nostra) con i post sulla renovation :-)

Mi ha fatto tanto piacere quest'estate rivedere diverse persone che avevo incontrato l'anno scorso durante il tour, tra chi ho incontrato a Roma e chi ho incontrato a San Diego :-). E' stato un po' come rivedersi a distanza di pochi giorni in realta'... Altre persone non ho invece avuto modo di rivederle, ma io ci spero sempre in futuri incontri... e qualcun altro invece e' sparito dalla mia vita, per un motivo o per un altro.
["Good friends we have, oh, good friends we've lost
Along the way"]
In fondo l'ho sempre pensato, che la vita e' come un viaggio in treno.
Nel nostro scompartimento si alternano diversi personaggi: chi soggiorna a lungo, chi il tempo di una fermata, chi cambia scompartimento per un po' e poi ritorna, chi scende senza nemmeno salutare, chi riesce a prendere il treno al volo, chi ci parla per tutto il tempo e chi sta in silenzio ma lo sappiamo che sta li', chi ci offre dei biscotti, chi ci fuma davanti agli occhi, chi pensava di andare nella nostra stessa direzione ma invece no, chi sta leggendo il nostro libro preferito ecc ecc.

Non riesco a trovare la conclusione di questo post...:-)
Torno ai miei doveri, qui e' tempo di fare il change of address di troppe cose (riviste, utenze, servizi, negozi ecc).

19 commenti:

Anonimo ha detto...

che bello il paragone con il viaggio in treno :-)

romina

Moro ha detto...

Il paragone con il treno direi calza a pennello!!
Ed effettivamente circa un anno fa facevo la tua conoscenza in quel di Roma..(è già passato un anno!).

Quindi, nella speranza di un nuovo incontro, prevedo una tappa a SD in un non lontano futuro, magari di ritorno dalla Cangurolandia!

Anonimo ha detto...

è proprio vero! ...

Anonimo ha detto...

sì anch'io scrissi il post paragone treno-vita.
Ripenso spesso al tuo fantastico blog tour, la penna ha finito l'inchiostro da tempo, anche perchè all'inizio usavo proprio solo quella, e incontrarti fu bellissimo. Le vite di noi 3 sono state stravolte, purtroppo 2 in bene (per l'arrivo di picca e di Little D.) e una in male, la mia.
Si faranno altri tour, ci saranno altri contatti, non ne dubito.
Baci Sandra frollini

Anonimo ha detto...

E' proprio vero Marica, la vita è un viaggio in treno, c'è chi condivide con te un lungo tragitto c'è chi lo fa breve e c'è chi scende subito. Chi ti da dei consigli altri ne prendono da te. Comunque penso che tutti gli incontri in "treno" hanno un significato!! Vedrai fra non molto potrai anche permetterti dei bei viaggetti con Little D. ....Compliments for your home, it's very nice, many colours e many works to do. Scusa per il mio inglese sto facendo le prove :) Bacione Sira

alice ha detto...

... e io mi sento assai fortunata ad aver fatto capolino nel tuo vagone!
:)

Ora vediamo di cattrurare quel biglietto aereo, mi raccomando!! :-D

Alice aspettatrice

mariantonietta ha detto...

è una bel paragone, molto vero.
spero di incontrarvi un giorno!

Gaia ha detto...

Che bel post Marica.. Spero un giorno di poter salire anch'io sul tuo treno per conoscervi dal vivo, tutti e tre!
Un abbraccio grande

Pookelina ha detto...

Marichina, mi aggiungo al coro... il paragone delle amicizie e i rapporti con scompartimenti e destinazione del treno e' tanto bello, vero e speciale... spero tanto che questo grande viaggio ci faccia incontrare presto di persona!
Un abbraccio grande grande grande!

Ilaria ha detto...

ma la frase "possibilmente il giro dei grandi parchi americani dell'ovest", in questo momento storico, voleva essere una battuta?

sfollicolatamente ha detto...

Che bello si, il paragone con i treno!
Anch'io ho ripensato al nostro fantastico blog incontro, quando l'altro giorno ho visto che in piazza hanno rimesso il giardino-salotto :-))
Dev'essere proprio un buon periodo dell'anno per i blog incontri, perche' oggi ho conosciuto Nora-Maternamente Digitale :-)
Ilaria, ti abbraccio forte forte, e so da quello che scrivi e da come lo scrivi che la tua vita, nella bigger picture, non ha svoltato in male.

Marica ha detto...

un abbraccio e un sorriso a tutti/e

non ho pero' capito il commento di ilaria... no, non voleva essere una battuta, perche'? che ho scritto di male? :-/

ha detto...

E io che ti ho mancata per un soffio? :) Chissà magari ci saranno altre occasioni...

Con i bimbi si viaggia tranquillamente, è però assolutamente corretto che bisogna tener conto delle esigenze di tutti e badare a far sì che siano esperienze piacevoli per ogni menbro della famiglia :)

Settembre è un po' come gennaio per tanti motivi: si fanno dei bilanci perchè cambia stagione e spesso fai la conta degli amici dopo le vacanze, un po' come a inizio anno solare. Diventare genitori screma, ma avvicina a nuove persone (non necessariamente come il famigerato papà della battutaccia ai giardinetti ;) )

I treni della vita sono proprio strani....

Buon lavoro

ha detto...

ah mi è venuta in mente una cosa: nell'ufficio postale ho visto dei blocchetti per il change of address. CArinissimi. Ecco non per le utenze, ma io avrei adorato mandarli agli amici eh eh...

Ilaria ha detto...

per questo motivo (http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/associata/2012/09/01/Allarme-hantavirus-Yosemite-10mila-persone-rischio-_7410105.html) pensavo fosse una battuta. Io quest'anno sono stata allo Yosemite (per fortuna non nel Curry Village)e al Grand Canyon uno scoiattolo mi ha morso un dito...finchè non passano 6 settimane non è che sto tanto tranquilla!

Marica ha detto...

ilaria: ah, ok, di questo sapevo... pero' io non ho detto "voglio andare allo yosemite ora", ho detto che voglio andare nei parchi dell'ovest quando Little D e' un po' piu' grande :-)
che poi allo yosemite ci siamo gia' stati... ma certo ci tornerei :-)

in bocca al lupo per il tuo morso, io ti direi di stare tranquilla perche' ho letto che e' qualcosa collegato solo ai topi che erano dentro determinate cabine di un determinato campeggio dello yosemite... e il grand canyon sta abbastanza lontano, e lo scoiattolo non e' un topo, ma certo capisco l'ansia... in bocca al lupo!
[ma come ha fatto a moderti????]

Lorenza ha detto...

Mi ero persa il post.
Bello il paragone con il treno, succede proprio così, è vero! :)
E la citazione è un tocco di classe ;D

Mel. ha detto...

spero di fare una capatina sullo stesso treno il prox marzo finalmente ;)

Ilaria ha detto...

Mi stavano facendo una foto su una terrazza panoramica e io ero seduta (appoggiata più che altro) ad un muretto, lo scoiattolo è uscito non so da dove, le altre persone presenti non hanno fatto in tempo ad avvisarmi che mi mi aveva già morso un dito.E' stato velocissimo!!! I medici mi hanno confermato che gli scoiattoli di lì non hanno la rabbia per cui l'antirabbica l'ho scampata; volevano farmi l'antitetanica ma mi sono rifiutata; per tutto il resto spero di non avere problemi :)