12/20/2012

1049 - la delicata

Quando/se un giorno lasceremo l'America, oltre alle sweet potatoes mi mancheranno molto le zucche.
[In realta' mi sono mancate gia' un mese quest'estate, quando Little D aveva iniziato lo svezzamento e i suoi cibi preferiti erano appunto patate dolci e zucche, ma in italia (a giugno) non ce n'erano.]

Come avevo scritto tempo fa (qui), di zucche ce ne sono diversi tipi, e anche se si chiamano "winter squash" in realta' si trovano tutto l'anno.
La nostra preferita resta sempre la butternut squash, che e' la zucca piu' "classica".
A volte cucino anche la acorn squash (e' meno dolce) o lo spaghetti squash (di cui all'epoca non avevo messo foto, eccole qui, il nome deriva dal fatto che, una volta cotta, la polpa si estrae con la forchetta come fossero spaghetti).
Ieri invece ho provato la "delicata squash", che non ho fotografato ma per fortuna c'e' sempre google (qui). E' una zucca abbastanza piccola, piu' o meno come una patata grande. Si chiama cosi' (suppongo) perche' una volta cotta si puo' mangiare con tutta la buccia (a differenza delle altre zucche, piu' dure).
Per quanto riguarda la preparazione, dato che il tempo scarseggia sempre (e la fantasia in cucina pure) uso sempre la stessa "ricetta": taglio a meta' in senso longitudinale, tolgo i semi, metto a faccia in giu' su una teglia con un centimetro d'acqua e inforno a 350 F per 30-45 minuti, poi tolgo la polpa e la mangio (piu' o meno condita, sola o come contorno o insieme al riso).

La domanda e': ma come si pronuncia la parola "delicata"?

13 commenti:

Sabina ha detto...

Mi consola il fatto di non essere l'unica a pensare ai cibi che mi mancheranno quando no saremo più in America. Mio marito dice che sono un po' suonata, ma finalmente ho trovato un'altra persona che la pensa come me! ;)
Grazie per le informazioni sulla zucca!
Domanda: ma quelle di Halloween sono tutte commestibili o ne vendono solo da decorare? Lo sai?

Sabina ha detto...

Mi sono riguardata i tuoi posts precedenti... Mi sa che noi ci siamo mangiati una pumpkin lo scorso ottobre e ne ho ancora dei pezzi in freezer. Posso dire? Non era mica maleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

lucia ha detto...

ma sai che il contadino dal quale compriamo la verdura in questo periodo ce l'ha sempre la zucca spaghetti? Noi ogni tanto l'abbiamo anche comprata e usata proprio come se fosse stata pasta, condita poi con il ragù :-)
Le patate dolci anche si trovano abbastanza facilmente anche qua al supermercato ormai... le ho prese un paio di volte, ma non mi fanno impazzire. Anche se, devo dire, quest'estate le ho mangiate fritte e mi hanno fatto tutt'altra impressione :-D

Anonimo ha detto...

Ti capisco, la zucca é anche uno dei miei cibi preferiti. E ti dirò, stando a roma mi mancano le mie zucche emiliane, quelle per fare i tortelli, che sono dolcissime! Mi sono sempre chiesta di cosa sappiano le zucchette ornamentali...
Clara V

Marica ha detto...

sabina: mah, io non le ho mai mangiate quelle li'... magari ci provo il prossimo autunno :-)

lucia: a me piacciono fatte al forno, tipo fritte ma al forno..
a roma non le ho trovate, cerchero' meglio!!

clara: uh, non pensavo fossero diverse tra nord e sud!

Anonimo ha detto...

Secondo me la delicata in americano si pronuncia "déligada". La mia preferita e' la spaghetti ("spaghèdi" ahah) squash, la cuciniamo al forno, poi la raschiamo con la forchetta e condiamo con un soffrittino di cipolla e pomodorini + basilico e feta cheese. Molto buono e il giorno dopo e' ancora meglio perche' i sapori si sono amalgamati.

giulia

Ali ha detto...

Hmm, mi ispira la delicata, soprattutto la prima foto che viene fuori nelle immagini del tuo link... domani la cerco! (Ah e la yellow squash? Sono tipo zucchine gialle, ma con la buccia più spessa... buone tagliate a metà e cotte al forno, ma non con l'acqua, rivolte in su e con un po' di sale.)

Anonimo ha detto...

Io direi "dilàicata"
questa cosa degli ammericà
mi fa 'nkazzà.

Perchè nessuno si prende la briga di insegnare la giusta pronuncia?
Vabbè che quelli che hanno esportato ste parole, l'italiano lo sapevano ben poco (anche oggi) c'è comunque internet, imparalo caxxo!

Come se noi dicessimo:
vascinton
nev iorch
chetchup
amburger (con la G dolce di gelato....lol dolce)

Le mie preferite sono
zucchinI
salamI
lattI....no, dicono latte, ma allora lo fata apposta!?

almeno la pizza non la chiamano paizei.(le doppie, ricordiamolo, sono NEMICHE dell'inglese :P )


PS: credimi non tornerai MAI più in Italia, ora che sei salva, rimani al sicuro.
Qua va sempre di EMME e le cose possono solo peggiorare.
L'Italia è bella solo per venirci in vacanza, da americana.

giulia (SB) ha detto...

@Anonimo: non per difendere gli americani ma

1) noi siamo avvantaggiati perche' molto piu' esposti alla lingua inglese che loro all'italiano. Quasi tutti noi iniziamo ad imparare l'inglese (obbligatorio) da bambini a scuola, mentre non mi risulta che gli americani/inglesi/qualsiasialtranazionalita' imparino l'italiano

2) nonostante cio' ho sentito parecchi obbrobri pronunciati da italiani: friends pronunciato "friends" con la i, la R rollata all'italiano, steak (bistecca) pronunciato "stik", apple pronunciato "eppol", knife pronunciato con la k, ho visto al supermercato la scritta ROSBIF invece di roastbeef ecc ecc.

Certo mia suocera americana fa le brusciet (bruschette) e le piacciono gli ghnocci (gnocchi) ma alla fin fine chissa' quante parole inglesi pronuncio male io dopo anni di studio!
Ho imparato al bar a chiedere un "machiadou", e non faccio una piega se pepperoni pizza significa pizza col salame, perche' siccome sono io a casa loro sento di dover essere io ad adeguarmi.

Come si dice "chi non ha peccato scagli la prima pietra"

Marica ha detto...

giulia: provero' :-D

ali: provero' anceh la tua ricetta!

anonimo: ce ne sono diverse di parole "italiane" che sono pronunciate in modo tutto diverso, e io ogni volta mi sbaglio perche' le pronuncio appunto come sono abituata a farlo... (latte in primis) pero' non glie ne farei una colpa, anche noi tante parole inglesi in italiano le pronunciamo "italianizzate"
[la mia amica svedere mi prendeva sempre in giro per questo]

giulia: vero, siamo a casa loro... ohoh, perche' come si pronuncia bistecca? :-D
e la R no, non riusciro' mai a correggermela :-(, me ne dimentico proprio, me ne accorgo solo dopo che e' uscita dalla mia bocca, tipo quando dico "good moRRRning" :-/

Giulia ha detto...

La bistecca steak si pronuncia "steik". Ovviamente imparato sul campo dopo aver cercato di ordinare una bistecca al ristorante :-/

Ilmiosentiero ha detto...

A me piacciono molto i tortelloni di zucca :-D e quando qui è periodo me ne faccio delle grandi scorpacciate!!....quando era piccola la cucciola ne intagliavo sempre una e poi ci mettevo dentro una candelina e la mettevamo sulla finestra.....i semi che c'erano dentro ci facevo le brustoline cioè lavate asciugate ricoperte di sale e al forno!! Quest'anno ho scpoerto un consumè che è una bomba di bonta!!! la pronuncia di "delicata" non la so purtroppo....ma la parola in italiano fa sperare bene :-D ciaooooo ps: meno 9 alla partenza aiutoooo....ps2 ti scrivo un email guarda la posta ;-D ....ciaooooo

Marica ha detto...

giulia: grazie :-)
[io non la ordino mai, ehehehe]

ilmiosentiero: che buoni i tortelloni di zucca... credo che qui l'unica opzione sia farseli in case, muble muble muble...