10/27/2012

1036 - altre forme di vita :-/

Saro' breve...

Questo il rapace che l'altra mattina si e' poggiato sul recinto del giardino.
Non si vede bene, ma tra le zampe aveva qualcosa... Jerry?


E invece ieri, sempre in giardino, una lucertola:


Vero, le lucertole stanno ovunque, mica solo qui.... giusto... ma perche' io mi devo trovare in giardino una lucertola morta??
[e lo so a chi tocchera' fare lo sporco lavoro di rimuoverla....]


Ok, ora basta con le forme di vita a san diego... a meno che non mi vengano a trovare quelli che sono i veri animali tipici di queste parti: il rattle snake, il mountain lion e il california condor.
E io spero davvero che non vengano.

[presto arriva il post sullo svezzamento, eh]

10/23/2012

1035 - ... ma anche no!

Premessa importante: si astengano gli aracnofobici.

L'altro giorno volevo iniziare a pulire il giardino, ma poi ho visto Jerry e ho rimandato.

Ieri ho spostato un paio di vasi, oggi aspettavo che Little D si addormentasse per mettermi all'opera e fare un po' di pulizia fuori, ma Little D non ne voleva sapere... allora ad un certo punto l'ho preso in braccio e siamo usciti fuori nel backyard a fare due passi e valutare un po' di cose.
Siamo rientrati dentro e, mentre mi chiudevo dietro la zanzariera, con la coda dell'occhio ho visto qualcosa, qualcosa di brutto, di grande e all'altezza del mio viso.. non so come ho fatto a non urlare come una matta, ma sono riuscita a finire di rientrare e a chiudere la zanzariera, poggiare Little D e valutare la situazione.. e con le mani che mi tremavano ho riaperto la zanzariera per fare una foto al volo.
Eccovela.


'tacci sua!
Credo fosse almeno 3 cm, non so esattamente, a me e' sembrato enorme... poi ho richiuso la porta finestra (era sul lato dove la porta finestra si chiude) e non so esattamente che fine abbia fatto.

Sono andata su per mettere Little D a letto, sono riscesa e ho visto questo su un'altra finestra, all'interno della zanzariera (che giustamente sono da cambiare):


Questo e' piu' piccolo, sara' meno di 2 cm.

E mentre lo fotografavo ho visto questo sulla finestra di Brigitte:


La vedete? E' una mega cavalletta!


Sono venuta al pc per cercare che ragno fosse, e ho scoperto che e' un ragno che salta e che morde gli umani (anche se non e' velenoso) [un Johnson Jumping Spider, a me sembra lui, ditemi che ve ne sembra]

Cosa? Pulire il giardino? ... ma anche no! Anzi io oggi non esco piu' di casa.

Ridatemi Jerry!!!!!

10/22/2012

1034 - i vicini e le vongole

Nuova casa, nuovi vicini :-)
Non sono ancora pronta per lo schemino come per casa vecchia, ho giusto conosciuto i vicini "confinanti".

Dando le spalle a Casa, abbiamo:

- a sinistra c'e' R.J., con moglie e due figli tra gli 8 e i 10 anni. Di solito modifico sempre i nomi per motivi di privacy, ma spero che R.J. non se la prenda se uso il suo vero nome... cioe' lui si presenta cosi', che fa molto "american", a me questa cosa di chiamarsi per sigla mi e' sempre sembrata buffa!
Mentre la moglie esce tutte le mattine (suppongo per andare a lavorare) e i figli vanno a scuola tutti i giorni, R.J. solitamente sta a casa, e lo si vede intento o a spolverare l'esterno della casa con un pennelletto (??) o praticare qualche sport o riporre in garage le varie attrezzature sportive (tavola da surf compresa).
Inutile dire che la loro casa gia' dall'esterno pare tenuta molto bene e... beh, lui una volta l'ho visto solo con i bermuda, e si applica quanto detto per l'esterno della casa :-P
[nota: ho scoperto il suo vero nome dal sito per pagare le tasse]

- a destra c'e' Brigitte, con marito e figlio in eta' da college. Lei e' del tipo sorriso perfetto, capello perfetto, alta e magra, vestita bene, supergentile... quando l'abbiamo conosciuta ci ha detto "welcome to the neighborhood" con un mega sorriso stringendoci la mano, ma a me sembrava dicesse "welcome to the united states".... insomma, molto americana, e ovviamente fuori casa hanno la bandiera!


Affianco la porta di casa hanno poi questo cartello che dice "we're happy as clams"... a lungo mi sono chiesta perche' questi fossero contenti come le vongole :-/, fin quando un giorno il marito l'ha googlato e mi ha riferito che l'espressione completa e' "we're happy as clams at high tide", perche' pare che le vongole quando c'e' l'alta marea non possono essere catturate e allora si sentono sicure e felici :-)
In pratica e' l'equivalente del nostro "contenti come una pasqua", per maggiori informazioni consultare la lezione numero 90 di Palbi ;-)

- a destra di Brigitte (quindi non confinante con noi) c'e' Jane, una signora over 60 e molto sportiva, credo che viva con marito e almeno un figlio... l'altra mattina uscivo alle 7 per andare in palestra, con un occhio chiuso e l'altro semiaperto, e lei stava rientrando da una sessione di jogging!
Durante il giorno la vedo sempre che o pulisce la macchina (pick up rosso) o pulisce la bici (da passeggio, rosa).
Quando si e' presentata mi ha fatto le solite domande di rito e poi mi ha detto che uno dei capi-fondatori (credo) dell'azienda dove lavora il marito (il mio intendo) prima abitava su quella stessa via... prima per l'appunto, perche' ora chissa' dove abita :-)

- di fronte abita Mario, che non e' il vero nome ma e' molto simile, tant'e' che volevo chiedergli perche' avesse un nome italiano, ma per fortuna ho evitato e poi il marito mi ha spiegato che e' messicano. Vive con moglie e un figlio sui 10 anni (o due?). A Mario piace... prendersi cura del giardino: durante il weekend nonostante la pioggia lo abbiamo visto che tagliava l'erba del front-yard e che lo fertilizzava... il front-yard e' ovviamente pulito e perfetto (non come il nostro), non oso immaginare che gioiellino sia il back-yard!

Insomma, questo neighborhood mi sembra molto piu' americano di quello che abbiamo lasciato!

10/19/2012

1033 - l'ecosistema

Qualcuna di voi qualche post fa aveva scritto qualcosa del tipo "avete sconvolto l'ecosistema di quella casa"... e' vero!
Ma fuori casa l'ecosistema e' rimasto intanto e ieri si e' manifestato in carne e ossa :-/
[Tocca rimboccarsi le maniche e iniziare a dare una pulita in giardino :-/]

video

Ho lasciato l'audio originale, che ci sta bene, fa molto creepy :-D
In realta' le urla di Little D erano dovute al fatto che voleva prendere la macchinetta fotografica, e mi tirava per le gambe :-)

10/17/2012

1032 - il pumpkin patch e il colore del grano

Lo scorso weekend siamo andati al pumpkin patch.... ci siamo gia' stati in passato una volta e sicuramente ne avevo scritto qualcosa, ma questa volta.. beh, e' stato totalmente diverso.

I pumpkin patch vengono allestiti in giro per la citta' in occasione di Halloween (aprono per lo piu' a fine settembre), ci sono tante zucche esposte (da ammirare e da comprare) e diversi giochi/giostre per i bambini.
Noi siamo stati ad uno di questi... e mentre andavamo mi sentivo sollevata all'idea di essere in america, visto che avevo i capelli luridi e i vestiti sporchi di cibo (non il mio)... questo non per offendere gli americani, ci mancherebbe, anzi! e' solo per dire che qui di solito non si giudica dall'apparenza, e se ho 5 minuti per preparare "la famiglia" per l'uscita mi preoccupo piu' che altro di preparare Little D e tutto il suo armamentario, e io non mi guardo nemmeno allo specchio :-)

Mentre eravamo li' pero' ho "realizzato" una cosa importante...
La prima volta che eravamo andati al pumpkin patch ci eravamo affacciati a vedere le zucche, ma dopo pochi minuti eravamo andati via, che la parte relativa ai bambini non ci interessava.
Era il 2009, eravamo arrivati da poco, e da li' a pochi giorni avremmo avuto il primo appuntamento al fertility center (speranze).
L'anno dopo di quei giorni avevo le perdite e mi stavano diagnosticando il "miscarriage" (tristezza e paura).
L'anno dopo ancora, sempre in quei giorni, eravamo in contatto con una ragazza dell'Oregon, che ogni tanto spariva e ci lasciava senza notizie, ma la sua "due date" si avvicinava a grandi passi, e noi non sapevamo cosa ne sarebbe stato di noi (ansia e agitazione).

E quest'anno...  quest'anno al pumpkin patch c'era "un ragazzino uguale a centomila ragazzini", un bambino che ammirava e toccava le zucche per la prima volta nella sua vita, queste zucche piu' grandi di lui, a cui si appoggiava indossando per la prima volta i suoi sandaletti. Un ragazzino come tutti gli altri, che toccava, guardava, indicava con il suo ditino, rideva, capiva... un bambino che per la prima volta e' salito su un carosello, accompagnato dal suo papa', come tutti gli altri bambini della sua eta':


Un bambino come tutti gli altri bambini, crederebbe "un qualsiasi passante".
Ma un bambino speciale per noi, un bambino che abbiamo "innaffiato" e "riparato dal vento", .. un bambino con cui riscoprire il mondo once again.
Un bambino con i capelli color d'oro..


"Allora sara' meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il grano, che e' dorato, mi fara' pensare a te."

10/15/2012

1031 - Luci e ombre dal passato...

Domenica il marito si e' dedicato a pulire il garage, dove c'era un armadietto pieno di cianfrusaglie di vario tipo lasciate dai precedenti proprietari. Dopo aver buttato quasi tutto, ha salvato due raccoglitori ad anelli, e la sera ci siamo messi a sfogliarli insieme, per vedere se ci fosse qualcosa di utile.
Ed e' stato come sfogliare un vecchio album di foto, di quelli dove i nonni appaiono ancora giovani...

Il primo raccoglitore credo che fosse stato in dotazione con la casa: c'erano tante informazioni su come era avvenuta la costruzione, sulla manutenzione del giardino, un manualetto per risolvere i piccoli problemi in casa, vari fogli relativi al fornello o alla caldaia o alla furnace ecc ecc. C'era poi il foglio di "benvenuto" scritto dal costruttore del complesso, del tipo "benvenuti in questa comunita' bla bla bla, spero godrete appieno di questa casa e delle varie amenity bla bla bla", c'era la piantina di casa e la mappa di tutto il complex con le varie tipologie abitative.. c'erano dei fogli che dicevano cosa fare tipo 2 settimane prima del trasloco, 3 giorni prima del trasloco, il giorno del trasloco, subito dopo ecc ecc.
Non so esattamente perche', ma io e il marito abbiamo fatto la stessa associazione mentale: stando dentro questa casa (che stiamo cercando di riportare in vita, ma che ha la sua eta' ed e' palesemente datata anni '80) e sfogliando questi fogli battuti a mano in cui si parla di questa casa quando era stata costruita, di una ridente comunita', di un progetto abitativo, di persone che traslocano qui... ci siamo guardati e abbiamo detto "il progetto Darma!"
Abbiamo buttato quasi tutto :-/, tranne qualche foglio tra cui questo:


Il secondo raccoglitore invece era stato realizzato dai primi proprietari di casa, dove erano conservate tutte le garanzie, tutte le ricevute relative ai lavori di casa ecc per i primi 11 anni di vita della casa...
C'era poi anche un foglio che il primo proprietario aveva scritto per il suo successore, dove erano spiegate alcune cose tipo il codice per aprire il garage da fuori (quando c'era ancora un motore) o le istruzioni su come avere cura di certe piante (lungo elenco di piante... che non ci sono piu') e poi si parlava di un sentiero di mattoni bianchi all'interno della lush vegetation (non terra arida e deserta), e poi spiegava come usare il sistema di allarme ecc.
Insomma, ho avuto l'impressione che durante i suoi primi 11 anni di vita Casa fosse molto bella e tenuta bene.... poi un po' alla volta c'e' stata la decadenza... e ora tocca a noi (i terzi proprietari) riportarla in vita :-)

Dopo aver finito di sfogliare tutto questo materiale e' successa un'altra cosa strana.
Il nostro sguardo e' stato catturato da un ragnetto che camminava sul soffitto, vicino la tv.. e praticamente insieme abbiamo notato una cosa che fin'ora non avevamo mai notato: l'impronta di una botola!
Io la foto la metto, ma non mi pare renda bene...


[chi verra' a casa potra' ammirare dal vivo e rendere testimonianza, grazie!]

Luci e ombre dal passato di questa Casa.

10/13/2012

1030 - sulla trasparenza

Quando ci siamo trasferiti qui in America mi aveva molto colpito il contrasto con l'Italia in tema di "trasparenza delle informazioni", senza tutte quelle paranoie sulla privacy ... :-)
Su internet per esempio si trovano tanti dati... e gia' allora avevo scoperto che mettendo giu' un indirizzo di casa se ne scopre facilmente il prezzo (e la data) di acquisto.
L'altra sera pero' ho visto che se si va sul sito della contea di San Diego (per pagare le tasse di proprieta') e si digita un qualsiasi indirizzo di casa ne viene fuori il nome del proprietario e l'importo annuale delle tasse (che poi va be', basta sapere il prezzo d'acquisto, e le tasse sono l'1%). La cosa che mi e' sembrata buffa e' che si puo' poi pigiare il pulsante "paga"... cioe' chiunque potrebbe pagare le tasse per chiunque.... ovviamente nessuno lo farebbe mai, pero' mi ha fatto sorridere.


10/11/2012

1029 - nuovi problemi con nuove soluzioni

Quasi una settimana dal trasloco, e ancora tante cose da spacchettare... In fondo ho scoperto che si vive bene con poche cose, e quindi rimando e rimando lo spacchettare di: tutto il servizio di piatti (4 sono piu' che sufficienti), i vestiti che non metto mai (quasi quasi porto lo scatolone cosi' com'e' in beneficienza), tutte le scarpe (che a san diego si vive con l'infradito), i soprammobili (detti anche prendipolvere) ecc ecc.

Intanto sono nati nuovi problemi, ed e' pure per quello che ho avuto poco tempo per spacchettare.
Ma i nuovi problemi hanno nuove soluzioni... come sono solita dire "a tutto c'e' una soluzione, basta pagare".

Martedi' sono venuti a fare il controllo della furnace (cioe' il motore del riscaldamento ad aria). Avevamo visto che si accendeva e che usciva aria calda, ma viste le condizioni pessime in cui si trovava casa non mi fidavo. E' venuto l'omino della manutenzione, ha aperto, ha fatto le sue prove ecc, poi mi ha chiamata e mi ha detto: "due cose: la prima e' che dentro era veramente sporco, ma cosi' sporco, che credo che in 25 anni non sia mai stata fatta la manutenzione" (e non ho avuto problemi a credergli), "la seconda e' che c'e' qualcosa che non va, ci sono dei cracks per cui [cose che non ho ben capito] si produce monossido di carbonio, che va in circolo con l'aria calda... e siccome avete un bambino piccolo io ora devo staccare la furnace dalla corrente e non potete accenderla, va sostituita".
Bene. Cioe' male. Pero' bene che l'abbiamo scoprto.
Quindi stamattina (giovedi) vengono a farci un preventivo per la furnace nuova.

Altro problema sono le formiche e i ragni, le prime dentro casa i secondi fuori casa.
Le formiche passeggiano allegramente lungo un lato della family room e uno della living room, andando a nascondersi spesso sotto il battiscopa. Io le ammazzo schiacciandole con lo scottex cercando di intercettarle prima che lo faccia Little D, ma non posso passare la giornata cosi'.
Fuori invece ci sono tanti ragni. Il backyard e' pieno di ragnatele, mentre davanti casa (tra il tetto del garage e un albero) vivono due ragni supergiganti che fanno ragnatele supergiganti. Ieri il marito uscendo di casa ne ha urtato uno con la fronte, argh!!!
Allora abbiamo chiamato un servizio di pest control, e sono venuti stamattina per fare la "first visit". Hanno tolto tutte le ragnatele, hanno spruzzato non so cosa lungo il bordo della casa e del recinto, hanno messo non so cosa sul prato, e hanno fatto un trattamento puntuale all'interno per le formiche.
Ora per due ore non possiamo entrare nelle stanze trattate.
Abbiamo anche fatto un abbonamento annuale, per cui ogni 4 mesi vengono a trattare l'esterno, piu' possiamo chiamarli se troviamo altri pest all'interno.


Per il resto direi tutto bene.
Little D si sta abituando alla sua nuova camera e ai suoi nuovi spazi.
Io amo la nuova cucina.

10/04/2012

1028 - tocca crescere

Domani faremo il grosso del trasloco (letti, divani, tavolo, sedie), in realta' molti scatoloni li abbiamo gia' spostati... ma da domani si dorme a casa nuova.
Era ottobre del 2009 quando siamo venuti a vivere qui.
Potrei scrivere tante cose, sul lasciare questa casa, sui vecchi vicini, sull'emozione per andare a vivere a casa nuova ecc ecc.

In  realta' ho un solo pensiero in testa: da domani notte Little D dormira' nella sua cameretta.
Quindi questa sara' l'ultima notte in cui mi addormentero' sentendo i suoi movimenti nel lettino, le sue capocciate contro le sbarre e i suoi piccoli grugniti.
Lo so che molte mamme fanno dormire i bimbi nella loro cameretta dalla prima notte, io non me la sentivo di farlo, e prendendo come giustificazioni le raccomandazioni della AAP l'ho tenuto in camera con noi fino ai 6 mesi... poi siamo andati in italia, poi siamo tornati ma c'era gia' lo stordimento del fuso orario, poi abbiamo avuto diversi ospiti durante l'estate (e che fai, smonti e rimonti il lettino ogni 2 settimane? eh no...), insomma ho sempre rimandato.... ma domani e' il big day, non posso continuare a rimandare per sempre.

Domattina, quindi, sara' l'ultima mattina in cui la prima cosa che vedro' (una volta messi gli occhiali) sara' Little D che saltella nel lettino facendo i suoi versetti per svegliarci, per poi sorridere tutto contento dopo che lo saluto dal letto.

Lo so, lui cresce, e pure io devo crescere....

10/03/2012

1027 - il bagno

Finiti i lavori a casa e in procinto di traslocare, abbiamo deciso di rifare anche il bagno, per ora solo quello della nostra camera :-)
Per ora andremo nella camera degli ospiti e useremo il secondo bagno (quello delle camerette), e quando tutto sara' pronto ci trasferiremo in camera nostra... insomma, un trasloco a rate :-)

Siamo pero' indecisi, e quindi mi rivolgo ancora una volta al pubblico a casa :-)

Allora, la situazione attuale e' questa:



Sicuramente cambieremo il mobiletto con uno nuovo, all'incirca delle stesse dimensioni, sempre con due lavandini, cambieremo anche piano e rubinetti... non abbiamo grosse pretese, abbiamo fatto un giro da lowes e ci sono dei sistemi componibili che si possono ordinare su misura.
Cambieremo la tazza e ne metteremo una con doppio scarico.
Cambieremo la vasca da bagno e metteremo la doccia.
E gia' so che qui si sta alzando un coro di "noooooo", perche' era gia' successo quando lo abbiamo fatto a casa a Roma.... ma noi facciamo solo la doccia, non faccio il bagno da quando ero piccola (e l'idea sinceramente non mi ispira per niente, a meno di non fare prima una doccia appunto :-D), inoltre ora come ora gia' fare una doccia di 3 minuti mi pare un lusso... e inoltre la vasca da bagno resta nel secondo bagno, quindi non voglio sentire obiezioni :-)

Ora, a prescindere dalle condizioni pessime della vasca, a me non piace proprio quella finestra enorme messa li'... ok, sono paranoica, e' vero, il vetro e' smerigliato, e' vero... ma no, non riuscirei mai a lavarmi di fronte a una finestra cosi' :-)
Quindi si aprono due opzioni.
Opzione A: murare la parte inferiore della finestra e lasciarne solo la parte superiore, fare una doccia lunga quanto la vasca.
Opzione B: murare la meta' destra della finestra, fare la doccia solo a destra, chiudere a sinistra con un mezzo muretto, e lasciare spazio "libero" a sinistra.
Eravamo piu' propensi per la soluzione B, Dobby ci ha fatto i due preventivi e sono molto simili.
Poi abbiamo chiamato un altro tipo per farci un altro preventivo, e lui ci ha sconsigliato fortemente l'opzione B, ci ha detto che se un giorno vogliamo rivendere casa allora dobbiamo fare una doccia bella grande, perche' agli americani piace cosi'.
Non e' il primo a dirci "se volete rivendere casa allora...", ma fin'ora non ci eravamo trovati a dover scegliere tra quello che vorremmo fare noi e quello che ci sara' utile per rivendere casa.
[che poi la mia idea era di mettere il bidet nell'opzione B, a sinistra della doccia.... ma figuriamoci se un americano vede un bidet... :-/]

La cosa buona del secondo omino e' che ha convinto il marito (io ero gia' bella convinta, eh) a cambiare anche il pavimento del bagno.

Idee? Consigli?

10/02/2012

1026 - confronti

Ormai le foto di Casa nuova le avete viste, eh, ma chi si ricorda com'era alle origini? :-)
Ecco un foto-confronto tra prima e dopo!

Andiamo subito al piano di sopra, ecco le scale prima e dopo:





La camera di Little D prima e dopo:




La stanza degli ospiti:




La nostra camera (qui le ho fatte con inquadratura un po' diversa, inoltre mancano ancora gli shutters):



La stanza Jolly :-), detta anche studio (la stanza che non cercavamo, ma ce la siamo ritrovata in omaggio) :




Riscendiamo sotto e andiamo in cucina (la stanza dei giochi ho dimenticato di fotografarla, ma a parte il colore delle pareti non e' cambiata molto):



altra angolazione:



dettaglio: