12/25/2012

1051 - all'incrocio tra il virtuale e il reale

All'incrocio tra il virtuale e il reale c'e' la videoconferenza.
Oggi (giorno di Natale) per sentirci "meno soli" abbiamo fatto una videoconferenza con alcune bloggers italiane qui in america, giusto per farci gli auguri di Natale a voce. E cosi' ci siamo "viste" e ci siamo "sentite", oltre che leggerci, con eventuali pargoli, compagni o cani al seguito :-)
Chi aveva l'albero di Natale bellissimo, chi aveva quello di stoffa, chi non aveva niente. Chi aveva gia' pranzato, chi doveva farlo, chi stava facendo colazione-pranzo. :-)
E' stato divertente :-)

Ringrazio ancora (in ordine sparso): Valeria, Moky, Alice (di New York), Sabina, Mel.
Alice (di Orlando) e Eleonora mi avevano detto che prob non avrebbero potuto.
Invece mi scuso con EroLucy, Nonsisamai e Sbarcati perche'... io l'invito l'ho mandato, ma poi non sono stata brava nel perseguire la mia causa e non ho nemmeno scritto loro due righe per chiedere se l'invito fosse effettivamente arrivato :-(. Sob... me ne sono ricordata quando era ormai troppo tardi, vedremo di recuperare la prossima volta... perche' si, qui si replica :-D


12/22/2012

1050 - taglio di capelli per Little D

Il primo taglio di capelli c'e' stato al settimo mese, fatto in casa dal papa' mentre io cercavo di distrarlo, ed e' andato discretamente bene (piu' che altro abbiamo tagliato le ciocche troppo lunghe).
Il secondo taglio c'e' stato al decimo mese, fatto in casa dal papa' mentre io cercavo di distrarlo, ed e' andato discretamente male (ciocche piu' corte, ciocche piu' lunghe, ho poi cercato di parare un po' ma il risultato non era certo dei migliori).
Siccome i capelli erano cresciuti di nuovo e tenerlo fermo mentre con le forbici gli facciamo il taglio e' diventato sempre piu' difficile, abbiamo deciso di ricorrere agli esperti :-)
Abbiamo cercato su internet e abbiamo trovato un posto specializzato in taglio di capelli per bambini, la sorpresa piu' grande e' che si trovava proprio vicino casa, ma non l'avevamo mai visto :-/

Eravamo andati per prendere appuntamento ma siccome non c'era fila abbiamo deciso di farglieli tagliare li' sul momento. Ci sono aree diverse in base all'eta' del bambino, quelli piu' piccoli li fanno sedere su delle macchinine (tipo quelle che avevamo noi da piccoli a pedali), li legano (ovviamente) e mettono un mantello/telo (come si chiama?) decorato con pupazzetti di vario tipo.
Little D all'inizio si e' un po' spaventato (uh, ma che mi fanno? aiuto, voglio scendere!!!), e c'e' pure da dire che la parrucchiera non e' che facesse qualcosa per tranquillizzarlo, solo ad un certo punto ci ha chiesto se poteva dargli un lecca-lecca. Un lecca-lecca?? Ma che siamo matti! :-)
Allora mi sono ricordata di avere le fette biscottate in borsa, e con quelle siamo riusciti a calmarlo.
Niente shampoo, niente phon, niente gel. 20 dollari piu' la mancia [sia io che il marito paghiamo di meno quando andiamo a tagliarci i capelli].

Questo e' il sito web del posto.
Tra i servizi che offrono c'e' il trattamento per i pidocchi (anche a domicilio) oppure la possibilita' di ospitare feste di compleanno :-/
E questa che si vede qui e' la macchinina per i bambini piccoli.

12/20/2012

1049 - la delicata

Quando/se un giorno lasceremo l'America, oltre alle sweet potatoes mi mancheranno molto le zucche.
[In realta' mi sono mancate gia' un mese quest'estate, quando Little D aveva iniziato lo svezzamento e i suoi cibi preferiti erano appunto patate dolci e zucche, ma in italia (a giugno) non ce n'erano.]

Come avevo scritto tempo fa (qui), di zucche ce ne sono diversi tipi, e anche se si chiamano "winter squash" in realta' si trovano tutto l'anno.
La nostra preferita resta sempre la butternut squash, che e' la zucca piu' "classica".
A volte cucino anche la acorn squash (e' meno dolce) o lo spaghetti squash (di cui all'epoca non avevo messo foto, eccole qui, il nome deriva dal fatto che, una volta cotta, la polpa si estrae con la forchetta come fossero spaghetti).
Ieri invece ho provato la "delicata squash", che non ho fotografato ma per fortuna c'e' sempre google (qui). E' una zucca abbastanza piccola, piu' o meno come una patata grande. Si chiama cosi' (suppongo) perche' una volta cotta si puo' mangiare con tutta la buccia (a differenza delle altre zucche, piu' dure).
Per quanto riguarda la preparazione, dato che il tempo scarseggia sempre (e la fantasia in cucina pure) uso sempre la stessa "ricetta": taglio a meta' in senso longitudinale, tolgo i semi, metto a faccia in giu' su una teglia con un centimetro d'acqua e inforno a 350 F per 30-45 minuti, poi tolgo la polpa e la mangio (piu' o meno condita, sola o come contorno o insieme al riso).

La domanda e': ma come si pronuncia la parola "delicata"?

12/19/2012

1048 - sala d'attesa (e vaccini)

Quando andiamo dal pediatra ci sono due sale d'attesa: "well waiting" e "sick waiting", da scegliere in base allo status del bambino. Non so se sia ovunque cosi (non mi era mai capitato di andare dal pediatra prima dell'arrivo di Little D), ma ho sempre pensato che sia proprio una buona idea.
Siamo sempre stati nel "well waiting" per fare i controlli di routine, tranne la settimana scorsa quando sono andata a far controllare Little D che aveva la febbre alta e sono entrata nel "sick waiting"... ed era pieno di bambini che tossivano :-/. Per fortuna hanno avuto pieta' del piccolo D, e ci hanno fatto entrare subito nella saletta del dottore e lo abbiamo aspettato li', evitando possibili contagi :-).

Alla fine si e' rivelato che era una semplice febbre da reazione ai vaccini, cosa a cui non avevamo assolutamente pensato visto che il vaccino era stato fatto 10 giorni prima, ma pare che per quel tipo specifico di vaccino l'eventuale febbre si sarebbe manifestata appunto 7-10 giorni dopo.
Non voglio parlare di "vaccino si, vaccino no", perche' si puo' dire tutto e il contrario di tutto (si puo' dire del tofu, figuriamoci del vaccino :-D), penso semplicemente che ognuno scelga in base a quello che ritiene essere il bene del proprio figlio (... del proprio figlio...).
Mi sembra pero' che qui vaccinarsi sia piu', come dire, "normale".

Conosco diverse persone in Italia che non sono favorevoli ai vaccini, cosi' come ho letto diversi post di persone italiane non favorevoli ai vaccini; qui invece non conosco abbastanza persone per farmi una buona idea di quello che sia il pensiero generale. Vedo che pero' obiettivamente ci si vaccina di piu'.
Per esempio ho scoperto che qui il vaccino per la varicella e' obbligatorio mentre in italia non lo e'.
Oppure qui il vaccino per l'influenza (che non e' obbligatorio ma e' altamente  consigliato) lo fanno anche al supermercato o in palestra. E noi lo abbiamo dovuto fare quando avevamo presentato la domanda per la green card. E credo che per diverse persone che lavorano a contatto con il pubblico sia piu' o meno obbligatorio.
Ricordo che quando prendevo l'autobus quasi ovunque c'era la pubblicita' per il vaccino anti-influenza: la foto di un bambino in eta' scolare a letto con affianco la mamma che gli misurava la febbre, e un testo che diceva all'incirca "ogni giorno a casa da scuola e' anche un giorno a casa da lavoro", nel senso che se il bambino si ammala qualcuno deve stare a casa con lui e non puo' andare a lavorare.
Mi sembra che l'idea e' che se ci si ammala si perdono tempo, energia e denaro.

Si, ci si fanno gli anticorpi, si da che mondo e' mondo tutti i bambini hanno preso l'influenza, si sono ammalati e sono sopravvissuti, non lo metto in dubbio.
Pero' e' anche vero che si perdono tempo, energia e denaro.
Per esempio quel giorno io dovevo andare dal dentista a togliere i denti del giudizio, ma la febbre non scendeva (nonostante il Tylenol, e non sapevamo fosse semplice reazione al vaccino), e siccome il "piano" prevedeva che il marito doveva portarmi e riportarmi (causa forte anestesia) e che Little D doveva venire con noi (e stare un paio d'ore a zonzo con il papa'), abbiamo dovuto annullare il tutto all'ultimo, facendo perdere denaro al dentista (che in fondo chissene, con tutti i soldi che c'ha!), energia a me (che mi ero preparata psicologicamente, con tanto di notte insonne ed incubi) e tempo al papa' (che aveva lavorato di notte per poter stare a casa la mattina dopo).


[siccome qualcuno tirera' fuori l'autismo, questo e' quello che dice il CDC; alla fine e' tutto una questione di fidarsi di qualcuno piuttosto che di qualcun altro]

Postilla:
visto che nei commenti sono stati menzionati "soldi" e "case farmaceutiche", ecco quanto sono costati (all'assicurazione) gli ultimi vaccini di Little D:
- MMR (morbillo, rosolia, orecchioni): $432
- varicella: $214
- epatite A: $30
- influenza: $44
- visita del pediatra (tanto per fare un confronto): $193

12/18/2012

1047 - l'apparenza inganna (e a volte condanna)

Sono tornata a fare una lezione di pilates (dopo tanto tempo), c'erano i soliti noti e c'era qualcuno nuovo.
C'era una signora "abbastanza cicciottella", direi l'unica o una delle poche. Una di quelle persone che uno pensa "va in palestra per perdere peso". Niente di anomalo, solo che ad un certo punto c'era un esercizio che nessuno riusciva a fare in modo corretto, tranne questa tipa qui, bravissima! E tutti "uh, ma guarda quella li, ma che brava, ma come fa". E da allora tutti abbiamo preso a prenderla come riferimento per come fare gli esercizi.


Sono tornata a fare anche una lezione di body sculpt.
"Prima" andavo alla lezione delle 9:30, la classe era sempre piena tranne il giorno in cui c'era la lezione di Roberta, quando c'erano veramente quattro gatti. Non so esattamente il perche', ma ricordo che una volta andai e anziche' Roberta c'era un'altra tipa...
Ieri sono andata alla lezione delle 7:30, e c'era Roberta. La classe era piena. La lezione era identica a quella che faceva prima. Cos'e' successo nel frattempo? Nel frattempo Roberta e' visibilmente dimagrita, e anziche' indossare t-shirt e pantaloni larghi (come faceva prima) indossava una canotta aderente e scollata e dei leggings. Non saprei, forse ha anche piu' self-confidence.


12/17/2012

1046 - e poi torniamo a parlare di frivolezze

Sono state dette tante parole, sono stati scritti tanti post.
Si e' parlato di armi, di problemi mentali, del sistema sanitario.
Ma tutto questo non mi importa.
Non riesco nemmeno a leggere i dettagli delle notizie, dei bambini...

So solo che bambini che c'erano, ora non ci sono piu'.

E ora torniamo a parlare di frivolezze.



12/13/2012

1045 - il bagno: confronti

Allora, ecco il vecchio bagno:




E questa e' la versione nuova:




Manca ancora lo specchio sopra il lavandino, ma abbiamo ufficialmente finito! Evviva!
Nei prossimi giorni, dopo aver pulito sia il bagno sia la camera da letto, tocchera' fare un trasloco interno:
- il nostro letto dalla stanza degli ospiti alla nostra camera,
- i miei vestiti dalla stanza degli ospiti, dalla stanza di Little D e dal garage nella nostra camera,
- i vestiti del marito dalla stanza degli ospiti e dallo studio nella nostra camera,
- il divano letto dallo studio nella stanza degli ospiti,
- tutte le "cose del bagno" dall'altro bagno e dal garage nel nostro bagno.

12/11/2012

1044 - in bici al meetup

Tempo fa mi sono iscritta al gruppo meetup di "mamme di San Diego di bambini nati nel 2011": fanno vari incontri in giro per la citta', ed il martedi' pomeriggio si vedono al Community Center del nostro quartiere.
Per un motivo o per un altro non ho mai avuto modo di partecipare... o forse la verita' e' che ho "paura" delle altre mamme, fattosta' che oggi non avevo scuse: eravamo a casa, eravamo svegli e non avevamo impegni.. quindi siamo andati.

Nel gruppo c'erano altri 4 bambini con relative mamme, ed un paio di cani.
Non ne sono molto sicura, perche' Little D correva come un matto scatenato da una parte all'altra del playground, e io mi dividevo tra lui e il gruppo di mamme (i cui bambini invece stavano perlopiu' li' nei paraggi). Quando lo portavo alla "base" si divertiva a tirare il pelo dei cani :-/, e insomma non e' stato propriamente semplice e alla fin dei conti ho parlato pochissimo, ma e' stato un inizio, se cosi' si puo' dire, giusto per rompere il ghiaccio.
Nota 1: lo so che in teoria dovrei dirgli "no" oppure "questo non si fa" ecc, e io lo faccio, ma ... non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire :-/
Nota 2: non mi aspetto certo di creare amicizie durature negli anni, ma mi sembra una bella cosa per scambiare due chiacchiere (in realta' e' piu' una cosa per le mamme che per i bambini, che a quell'eta' non mi sembra siano molto predisposti a giocare insieme).
Nota 3: voglio fare  un post sui playgrounds a San Diego, che sono proprio belli... devo ricordarmi di portarmi dietro la macchinetta fotografica!

Altra cosa importante di oggi e' che al meetup ci siamo andati in bici :-)
Qualche settimana fa abbiamo fatto qualche ricerchina on-line per capire cosa fosse meglio tra carrelletto trainato dalla bici o seggiolino montato sulla bici, e alla fine abbiamo concluso che il carrelletto ci sembrava piu' sicuro/stabile.
[e poi la verita' e' che quando abbiamo fatto il primissimo viaggio in bici nel lontano 2001 ci siamo detti "quando un giorno avremo un bambino lo portiamo in giro con il carrelletto", quindi vai con il carrelletto!]
Un paio di settimane fa lo abbiamo installato dietro la mia bici, e dopo il giro di prova Little D sembrava molto entusiasta; l'ho ripreso la settimana scorsa per fare un altro giro di prova abbastanza corto, e anche quella volta l'ometto sembrava gradire, allora oggi siamo andati piu' lontano, affrontando semafori e strade a due corsie ;-). Anche questa volta e' andata bene, quello che invece non va bene e' che io non ho piu' ne' fiato ne' muscoli alle gambe :-/
Tocchera' pedalare piu' spesso e tornare in forma :-)

Sempre in tema di bici, la nostra "flotta" e' un po' messa male:
- la mia bici ha il freno dietro che non funziona (freno solo con quello davanti)
- il tandem ha il cambio che non funziona piu' (e non lo usiamo piu' da un anno)
- la bici del marito ogni tanto scatena cambiando.
Portare le tre bici dal ciclista e' problematico, soprattuto per il tandem, allora il marito oggi mi ha mandato questo sito: anywhere bicycle repair, in pratica e' un furgoncino ambulante che ripare le bici a domicilio. E' proprio quello che fa per noi! Cosi' presto possiamo collegare il carrelletto al tandem ed uscire tutti e tre sullo stesso mezzo ;-D

In mezzo al delirio degli scatoloni in  garage....


12/09/2012

1043 - il bagno: dettagli

Sulla renovation del bagno avrei voluto fare i post di avanzamento lavori come avevo fatto per casa, ma mi sono semplicemente sentita "sopraffatta" e non solo non ce l'ho fatta, ma sono proprio sparita dalla circolazione :-/
Domani si finisce (tocchiamo ferro :-) ) e faro' un post finale di confronto prima-dopo, intanto qui qualche dettaglio su come sono andate le cose :-)

I primi giorni sono stati quelli della demolizione, e tolte vasca da bagno e mattonelle al muro, questa era la situazione:


pochi calcinacci e poca polvere per fortuna, ma le "paretine" cosi' mi fanno sembre impressione (e ormai dovrei essere abituata).

Il passo successivo e' stato quello di rimpicciolire la finestra e di ricostruire la parete:


e poi mettere lo strato impermeabilizzante sul pavimento (in pratica una colata di catrame):


Intanto le tubature sono state modificate (in base alla rubinetteria che avevamo scelto):


Questo, insieme alla ricostruzione della parte esterna del muro, si e' svolto nella prima settimana di lavori, che e' stata la piu' produttiva. 

Durante la seconda settimana invece e' stata rivestita la doccia: due giorni per mettere lo strato di "malta" (o quel che e'):

e poi tre giorni per mettere mattonelle sulle pareti e sul fondo doccia; questa e' una foto del dettaglio della parete, dove si vedono mattonella, malta, e la rete sottostante che regge il tutto:


La terza settimana era quella del Thanksgiving, quindi solo tre giorni lavorativi, in cui hanno messo il pavimento del resto del bagno e hanno messo il "grout". Non so come si chiami in italiano, ma e' quel materiale che si mette tra la fuga delle mattonelle... addirittura ci hanno fatto scegliere di che colore farlo :-/.

La ricerca delle mattonelle del bagno e' stata lunga e faticosa (e per fortuna ci siamo limitati a un solo negozio). Le cose possibili erano tante, le idee numerose.. il tempo poco :-/. Sono stata tentata da un pavimento antracite e pareti colorate, ma poi di comune accordo abbiamo scelto qualcosa di molto piu' classico e sobrio. Le mattonelle che abbiamo scelto avevano nomi italiani, ma non avevo dato peso alla cosa... quando poi ce le hanno portate a casa ho scoperto che sono proprio mattonelle italiane :-D



Durante la quarta settimana hanno lavorato solo tre giorni, e hanno montato il mobiletto del bagno, la toilet, la rubinetteria della doccia, le luci, ridipinto le pareti, sistemato il battiscopa.
No, niente bidet (decisione lunga e dibattuta), pero' abbiamo preso la tazza del bagno con il doppio scarico (che qui non mi e' parsa molto diffusa)... che come "bonus" ha anche la tavoletta che si chiude al rallentatore:


sinceramente non so quale sia l'esigenza che porti a comprare una tavoletta che va al rallentatore, ma so gia' che mi abituero' a chiuderla lasciandola cadere e andando via, e che poi lo faro' negli altri bagni dove invece ci sara' un "bang!".

Martedi' scorso (quinta settimana) sono venuti a montare il vetro della doccia (bellissimo) e il piano del mobiletto del bagno, ma li' ci siamo accorti che uno dei due lavandini era rotto :-/. Quindi abbiamo interrotto tutto, il giorno dopo ho cambiato il lavandino,e venerdi' hanno installato il piano.


Perche' il doppio lavello in bagno? Qui tutti i "master bathroom" ce l'hanno doppio, ed e' veramente comodo: ad ognuno i suoi spazi! :-)

I negozi che vendono i "countertop" (per bagni e cucine ecc) sono veramente belli, molti hanno delle lastre di marmo/granito o quel che sia veramente enormi, e si vede tutta la stratificazione della roccia, veramente belli...Noi abbiamo cercato di scegliere qualcosa di bello ma non troppo costoso e ci siamo indirizzati per la pietra naturale prendendo pero' dei pezzi "prefabbricati", che sono dei pezzi gia' della larghezza giusta e gia' smussati davanti, vanno solo tagliati della lunghezza desiderata e installati. 
Il negozio dove alla fine abbiamo fatto l'acquisto aveva due particolarita'.
La prima e' che il tipo che ci ha aiutato nell'acquisto si chiamava Tom Cruse (alla faccia della privacy), e dato che il negozio si trova di fronte alla base militare dove hanno girato Top Gun faceva proprio sorridere :-).
La seconda e' che il marchio di punta del negozio e' "Bergammo of Italy", con due emme, si. Volevo alzare la mano e dire "scusi, veramente c'e' una m sola", ma poi me lo sono tenuto per me. E i tipi di mattonelle, nonostante i nomi tipo Nunzia e Concettina, erano veramente belli :-).

Venerdi pomeriggio, dopo che gli omini erano andati via, mi sono accorta pero' di un problema.
A me sembra una cosa fatta proprio male, il marito ha sdrammatizzato dicendo che non e' un problema poi cosi' grande, ma....

in pratica hanno installato e incollato il backsplash (che non so il nome in italiano) sopra la mascherina della presa di corrente. Orrore orrore! :-/. E se io quella mascherina ora voglio cambiarla? E se si rompe la presa di corrente e devo aprire la mascherina? E se ... e se... uff :-(
A me sembra cosi' strano che persone che fanno di mestiere quello di installare i countertop mi combinano questa "pecionata" :-/, io stessa non l'avrei fatto :-(
[ma non e' l'unica pecca del bagno...... ]

12/06/2012

1042 - lavandino, patente e vendita della casa

Martedi' mattina dovevamo finire con i lavori del bagno (seguira' post), ma al momento di installare il countertop del mobiletto del bagno mi chiamano dall'alto "signora, venga un attimo su" e mi fanno vedere che uno dei due lavandini era cracked (spaccato?)... mi sono mangiata le mani per non averlo controllato quando ce l'hanno consegnato ormai piu' di due settimane fa e ho sospeso i lavori.
Abbiamo chiamato il negozio e ci hanno detto che ce l'avrebbero sostituito, cosi' ieri sono andata a fare il cambio, e ce ne hanno dato uno nuovo al posto di quello vecchio rotto, sempre sulla fiducia e senza pagare nulla... e io mi sento ancora un po' in colpa quando faccio queste cose :-/, ma tant'e'...
Venerdi' mattina torneranno i vari personaggi che stanno lavorando in bagno, e se tutto va bene potremmo mettere la parola fine... se invece Franco (che deve installare poi i rubinetti) e' impegnato, credo che la parola fine la metteremo lunedi' prossimo. Un'odissea...


L'altra settimana mi sono invece accorta che il nome sulla mia patente e' sbagliato.
E' strano perche' la prima patente (quella che ho fatto appena arrivati) era corretta, a settembre mi scadeva (perche' ai tempi avevo il visto e non la green card) quindi ho mandato la documentazione via posta alla motorizzazione e dopo un paio di settimane mi era arrivato il nuovo tesserino, che ho preso e messo nel portafogli (suppongo senza guardare).
L'altro giorno per caso ho notato che un pezzo del mio cognome era affianco al nome :-/, allora ho preso appuntamento con la motorizzazione e lunedi mattina sono andata. Per fortuna prendendo appuntamento c'e' la fila "express" e non ci ho messo molto, ma Little D e' nella fase "voglio camminare e voglio andare ovunque, devo esplorare il mondo", quindi abbiamo praticamente girato tutto l'ufficio e salutato tutti quelli che stavano li'. Il momento di panico e' stato quando mi hanno dovuto rifare la foto, che sono dovuta stare immobile per n secondi e senza occhiali (e ovviamente senza tenere Little D ne' per le mani ne' in braccio).. per fortuna ormai aveva fatto amicizia con tutti e gli altri me l'hanno tenuto d'occhio.
Tra un paio di settimane arriva il tesserino nuovo e spero che sia corretto.


Ricordate quando avevo scritto che avevamo venduto casa?
Bene... non l'abbiamo ancora venduta!
La banca che doveva dare il mutuo aveva richiesto un documento l'ultimo giorno, poi il condominio non voleva darlo, poi la banca ci ha messo tot tempo per studiarlo, tutta una serie di disavventure e alla fine non ha rilasciato il mutuo. Noi abbiamo chiesto un rimborso, vedremo come andra' a finire.
Siamo tornati al "via", ma si e' rifatta viva una tipa che aveva fatto un'offerta a suo tempo.
Tutti con le dita incrociate!

Speriamo che i prossimi giorni portino belle notizie!

12/04/2012

1041 - voli e dolci

Ebbene si, Little D ha compiuto un anno e noi gli abbiamo regalato un viaggio premio nella sua terra d'origine.
[perche' tutti ci chiedono "ma allora, cosa avete regalato a Little D per il compleanno?"....e questa domanda mi spiazza sempre, per vari motivi, allora ho deciso che il regalo ufficiale e' il viaggio, tie'! :-) ]
Dicevamo... siamo stati nella terra natia di Little D per quattro giorni, e questo, insieme alla renovation del bagno (infinita), ha contribuito a far perdere le mie tracce, sob :-/

Il volo (andata e ritorno) e' stato faticoso, Little D ormai si dimena come un'anguilla, e meno male che eravamo in due a tenerlo e avevamo anche un posto vuoto (quello tra di noi) per farlo giocare.
[mi preparo al peggio]

L'oregon come al solito e' stato piovoso, dai finestrini della macchina sembra molto ma molto bello, peccato che non siamo ancora riusciti a visitarlo.
Invece abbiamo visitato una pasticceria molto buona, si chiama Sweet Life. Avevo trovato il sito web cercando il posto dove ordinare la torta, e me ne sono innamorata!
Dal vivo e' un posticino molto piccolo, che ha delle cose buonissime! Peccato che il pavimento era abbastanza sporco, o meglio era disseminato di pezzi/briciole di dolce, che catturavano troppo l'attenzione di Little D.... e 'a voglia a dirgli "no, non si mangia, e' sporco", non c'e' verso di farglielo capire, o meglio capisce ma non recepisce :-/
[tutti i consigli riguardo il tema sono ben accetti, eh]
Quindi dopo aver mangiato al volo un cupcake e mandato giu' un chai latte ce ne siamo andati, ma ci torneremo!
La cosa bella di questo posto e' che si puo' ordinare la torta personalizzata.. immagino che si possa fare un po' ovunque, ma mi e' sembrato che le opzioni vegan o gluten free o checchesia fossero ordinaria amministrazione (come si puo' vedere dal menu). Allora, siccome io con lo svezzamento sono molto lenta (un po' per pigrizia, un po' per paura) abbiamo ordinato una torta vegan... e Little D ha festeggiato il suo compleanno mangiando la torta (e affondandoci le dita dentro).

Vabe', qui e' mezzanotte passata, questo post e' scritto con i piedi, per cui corro a dormire!