1/28/2013

1060 - tortura plus e la pizza salvavita

Ok, il viaggio di andata e' stata una tortura (20 ore senza mangiare, senza bere, senza pipi' (o quasi), senza dormire e con l'unico obiettivo di cercare di soddisfare i bisogni primari di Little D), ma quello di ritorno e' stato di piu' perche:
- il viaggio e' durato 3 ore di piu';
- il posto affianco non era vuoto (come all'andata) e quindi niente spazio per giocare o dormire o semplicemente far sedere Little D;
- durante il primo volo (10 ore e passa) avevo dietro una signora "rompi" che ha iniziato con il farmi notare (in modo polemico e sgarbato) che prima di inclinare il sedile dovevo chiederle il permesso, per poi terminare (dopo aver scoperto che il marito viaggiava in business) con "ma sto bambino dovete farlo viaggiare in business allora, che rompesse i coXXXni a quelli che stanno comodi e non a noi che gia' stiamo scomodi cosi";
- il secondo volo l'ho fatto in business (per gentile concessione del marito) con Little D al seguito, cosi' avevamo piu' spazio, ma e' stata una tortura vedere le cose buonissime che mangiavano gli altri (dopo ore di digiuno)... ho osato chiedere un bicchiere d'acqua mentre Little D mi dormiva sulle gambe, lui si e' prontamente svegliato e con una manata l'ha fatto cadere a terra... non ho chiesto piu' nulla :-( ;
- tutto cio' condito dai dolori premestruali e ritorno del ciclo in volo (previdentemente avevo messo l'assorbente al mattino!).

Far mangiare Little D e' stato difficoltoso.
All'andata mi ero premunita di omogeneizzati (oltre a pane, frutta e biscotti), ma non hanno funzionato perche' per reggere il vasetto, imboccarlo con il cucchiaio e tenergli le mani ferme mi sarebbero servite almeno 3 mani.
Al ritorno allora ho preparato: prosciutto cotto a pezzetti, frittata con gli spinaci a pezzetti, fagiolini, carote e broccoli tutti lessi e fatti a pezzetti (oltre a diversi mandarini). E' andata meglio, nella maggior parte dei casi riuscivo ad aprire la ciotolina, prendere un boccone e richiudere senza che lui infilasse le mani detro, ma in diverse occasioni e' stato piu' svelto di me...e  cosi' abbiamo sparso cibo ovunque: per terra, sul sedile, sui suoi vestiti, sui miei vestiti... e su quelli della ragazza seduta affianco a noi (poraccia).
[la prossima volta devo ricordarmi di portare i mandarini gia' sbucciati, cosi' evito che si mangi le bucce].
Il vero salvavita e' stata pero' la pizza bianca! Ne avevo preso due pezzi, uno per pranzo e uno per cena. Non riuscivo a farla a pezzetti, allora gli ho dato il pezzo intero.. e' lui e' stato buono buono a ciucciarsela e a staccarne bocconi a mano a mano che si ammorbidiva, lo ha tenuto impegnato per almeno mezzora (tra cui l'atterraggio) e gli ha riempito lo stomaco... ode alla pizza bianca!!

Durante il viaggio ho pensato: mai piu' volare con Little D come lap baby (fino ai due anni di eta' i bambini possono volare in braccio ai genitori senza pagare il biglietto, ma solo le tasse), non mi importa che si paga di piu'. Mi sono pero' subito resa conto che il prossimo volo lo abbiamo gia' prenotato... con Little D come lap baby appunto... per fortuna saranno solo 5 ore, e il marito sara' affianco a noi!

DOVEROSA PRECISAZIONE:
all'andata il marito mi ha offerto di fare a scambio, allora sono andata in business al suo posto mentre lui era in economy (plus) con Little D... ma ho resistito 30 minuti di orologio, mi sentivo sola e fuori posto :-/
al ritorno invece ha tenuto Little D in business per circa 2 ore :-), e mi ha pure portato dei cioccolatini :-)

27 commenti:

Eleonora ha detto...

Cioè..fammi capire...all'andata il marito ti ha mollata in economy con il bimbo in braccio e s'è fatto il viaggio in business, tranquillo lui, mentre tu digiunavi (non per scelta) per 20 ore.
Io come minimo lo avrei fatto tornare in California a forza di mazzate.
Oh, marito?!

Nikla ha detto...

Io avrei mollato il bimbo a lui...

Nikla ha detto...

Cavolo almeno potevate fare a metà!!

Caterina ha detto...

Scusa ma perchè il marito in business e tu in economy con il bimbo? Non poteva tenerlo anche lui un po'?
Facevate a turno. Uno stava in business con il bimbo mentre l'altro faceva un riposino, mangiava e andava in bagno in economy o viceversa.
Sarebbe stato tutto più semplice.

Marica ha detto...

eleonora: ho aggiunto una nota :-), e' stata anche colpa mia :-/

nikla: eh, un po' glie l'ho mollato... il tempo di fare la pipi, preparare il biberon e fare un po' di travasi tra le borse :-)

caterina: eh, il suo biglietto non l'abbiamo pagato noi :-P
un po' l'ha tenuto pure lui, si.

Nikla ha detto...

I bimbi si mollano a ridosso del cambio, pappe, ecc. Se no che senso ha :-)

Nikla ha detto...

Uhm 2 ore su 20.

camu ha detto...

Più leggo di questi racconti, e più si allontana la voglia di andare in Italia :D Specialmente visto che nel nostro caso ne avremmo due, di piccole pesti al seguito!!!

Mel. ha detto...

dai, per stavolta e' andata!
simpatica la signora del posto dietro al tuo, simpatica come un cactus nelle mutande!

Mel. ha detto...

dai, per stavolta e' andata!
simpatica la signora del posto dietro al tuo, simpatica come un cactus nelle mutande!

Anonimo ha detto...

odiosa la signora dietro a te.
io ce l'avrei mandata.
e poi a me nessuno mi ha mai chiesto il permesso di abbassare il sedile.
mi e' salito il sangue al cervello a sentire 'sta storia!!!
valescrive

Nikla ha detto...

Maki stavo pensando....
Ci sarà un momento, più in là, che ringrazierai dio per avere uno smartphone o un iPad!!!!! :-)

Gaia ha detto...

Dai Marica, che crescendo sarà sempre più facile... almeno credo!
Spero comunque che ne sia valsa la pensa... e soprattutto che la valga il prossimo viaggio... fammi indovinare... Hawaii?
ps io chiedo sempre se posso abbassare il sedile e mi infastidisco abbastanza se non me lo chiedono.. è una questione di educazione! Però se vedo persone con bimbi piccoli, o in difficoltà per qualunque ragione, mi adatto io e anzi mi offro sempre di dare una mano!

Nikla ha detto...

D'accordo con Gaia, di norma per abbassare il sedile di chiede il permesso. Ma se t'avessi vista, bimbo a seguito, capelli arruffati, viso smunto, occhi in fuori, sguardo perso...beh t'avrei dato una mano!!

Santarellina ha detto...

Pizza bianca forever! Esiste in America (quella cotta a legna... bbona!) o devi fartela da te prima del prossimo volo?

Speranza ha detto...

Che esperienza!

Marica ha detto...

nikla: si fa quel che si puo' :-)

camu: ahi ahi... ma sono piu' grandi, spero che ad un certo punto smettano di mettere le mani nel cibo e buttarlo a terra... o no? :-/

mel: ahahahah!
almeno ce l'avevo dietro e non affianco :-)

vale: odiosa si... e poi ce l'aveva anche con il signore affianco perche' era troppo grasso e lei stava scomoda, e con il signore due file avanti perche' aveva troppi bagagli :-0

nikla: michy dice che dobbiamo comprarlo per il prossimo viaggio aereo appunto :-)

gaia: no, dall'altra parte: new york :-)
sul sedile, a volte mi capita di chiederlo si, ma avevo tante cose per la testa che non ci ho proprio pensato :-/

nikla: a me pero' non l'hanno mai chiesto :-(

santarellina: eh, dovro' provare a farmela in casa :-/

speranza: eh!

Anonimo ha detto...

Ma non per farsi dei pregiudizi eh.. ma la signora odiosa era italiana o americana ? :D

Il Frutto Della Passione ha detto...

Dopo questo post è deciso. Non mi muovo dal Brasile fino al quindicesimo compleanno di N.E.!! :)
Buona la pizza bianca...

Ali ha detto...

Ma io ho volato tanto e per abbassare il sedile nessuno l'ha mai chiesto a me e io non l'ho mai chiesto. Sono fatti apposta e il viaggio è lungo, reclinare il sedile è un mio diritto e non devo chiedere il premesso proprio a nessuno!!! Quelli che ti danno i calci, quelli si sono da menare.
E poi il marito poteva anche tenerlo un po' di più (ma ne so qualcosa, il mio finse un mal di gola fulminante e sembrava moribondo... arrivati a casa poi d'un tratto è guarito!!!)
Comunque se c'era un posto in business il bimbo io l'avrei fatto viaggiare li ;)

Marica ha detto...

anonimo: era italiana :-P

il frutto della passione: ahahha, no dai! in due, seduti uno affianco all'altro, e' piu' semplice :-)

ali: eh, questi mariti!!!

Francesca ha detto...

Mizzica ma rilassati!
Da un lato sembri esaurita appresso a questo bambino, addirittura non vai a fare pipì e non mangi perché ti ha schiavizzato (tuo marito se l'avrà tenuto 1/10 di quello che l'hai tenuto tu è tanto).
Dall'altro lato però è indisciplinatissimo e ti assicuro che bambini della stessa età di Little D ma più buoni ne vedo quotidianamente.
Sei troppo attaccata a lui, che vuol dire che trametti ansia e ti fai comandare al tempo stesso!
Forse se ti rilassi anche lui ne trarrà giovamento.
Francesca

Marica ha detto...

Francesca: anche io di bambini dell'eta' di Little D ma piu' "buoni" nel senso di piu' tranquilli ne ho visti... ma lui e' cosi, gli piace muoversi, esplorare, girare, toccare, guardare ecc, e non gli piace stare seduto per ore nello stesso posto... io lo chiamo il piccolo esploratore selvaggio, se vuoi ti passo il termine "indisciplinato", ma per me ora sta bene cosi', per le regole c'e' tempo :-)
e' vero che sono molto attaccata a lui, ma non mi sento ansiosa e non penso lui lo sia, almeno fin'ora nessuno me lo aveva mai detto, anzi :-/
[purtroppo di carattere sono dedita al sacrificio e non mi piace chiedere mai... non so se riusciro' mai a cambiare, male non mi farebbe]

Nikla ha detto...

Anche il mio piccolino è un esploratore selvaggio, se dovessi pensare ad un viaggio così lungo potrei morire :-)
Però per le necessità di base, bere mangiare fare pipi cambio pannolino ecc, sono diventata esperta anche nelle condizioni più estreme!
Per quanto riguarda l'attaccamento a lui e la dedizione al sacrificio non delegando a nessuno...beh sei sempre stata così anche prima di little D., un po' ti capisco...anche perché non sempre ci piace come fanno le cose i nostri maritini e preferiamo farcele da sole. Ma il mio consiglio è di chiudere un occhio e mollalo appena puoi :-)

Marica ha detto...

nikla: ci provero'! :-)

Valentina VK ha detto...

si guarda anche io ricordo i voli di quando bea ha passato l'anno come un incubo perche non stava mai ferma, afferrava tutto etc...infatti ho sviluppato tutti i rucchi per avere un seat vuoto accanto al check in ma quando l aereo e' full c'e' poco da fare...immagino la fatica mostruosa..
dovremmo fare 1 elenco dei cibi non sporchevoli e maneggevoli in viaggio, anche io pizza bianca tutta la vita e quando sono arrivai i primi denti anche spicchi di mela pronti!

Anonimo ha detto...

Mannaggia, manco mangiare? e che cos'è 'sto bambino, una jena? Provo compassione verso il poveraccio che nel viaggio di ritorno è stato di fianco per 10 ore......