4/12/2013

1084 - storia di un mobile colorato

Dopo aver traslocato "tutti i mobili" che avevamo a casa vecchia, ci siamo resi conto che casa nuova era praticamente vuota :-) Non che ci dispiacesse piu' di tanto (io e il marito siamo minimalisti in queste cose), ma eravamo d'accordo che un qualche tipo di mobile contenitore ci sarebbe servito (per mettere tante cose che ancora sono inscatolate in garage, nonche' i pochi soprammobili che abbiamo).
Cosi' dopo un po' di "tira e molla", agli inizi di novembre il bellissimo mobile colorato che avevamo a casa a Roma e' stato smontato, impacchettato e spedito con destinazione San Diego; i nostri "benefattori" hanno pagato per noi smontaggio, trasporto e assemblaggio.

La strada era tanta, il mobile colorato ha attraversato tutto l'atlantico via nave, e' sbarcato sulla east coast e poi ha attraversato tutti gli usa su ruote, e verso meta' marzo ci hanno detto che da li' a pochi giorni ci sarebbe stata la consegna. Fortunatamente il marito aveva deciso di lavorare da casa per l'occasione, in modo che al momento opportuno avrebbe aiutato a dare indicazioni per il montaggio, munito di foto del mobile prima di essere smontato.
Io e Little D quella mattina avevamo un impegno, quando siamo tornati a casa abbiamo trovato un grosso camion giallo davanti casa, due tipi che erano in attesa di qualcosa, il marito molto arrabbiato che parlava al telefono, pezzi del mobile colorato sparsi in salotto. Pare che i due tipi dopo aver scaricato il mobile volevano andare via senza montarlo, al che il marito ha fatto presente che invece dovevano montarlo, loro dicevano di no, il marito diceva di si, il marito ha chiamato non so chi... ed era molto incavolato al telefono, perche' pare che Pinco Pallino aveva detto "ok, il mobile sara' rimontato" ma il capo di Pinco Pallino non era d'accordo su questo, il montaggio era stato pagato, i due lavoratori non ne sapevano nulla, Little D voleva a tutti i costi camminare sui pezzi del mobile....
Dopo accese discussioni via telefono e dal vivo, i lavoratori hanno detto che avrebbero spostato i pezzi di mobile in garage (impietositi da Little D, o meglio da me che cercavo di tenerlo a bada) ma che loro non potevano montarlo perche' non erano stati incaricati di fare questo.
Ok... solo che dopo aver spostato due pezzi di mobile sono saliti sul camion, hanno messo in moto e sono scappati, con il marito che gridava loro dietro "ehy, ma dove andate?????".

Alla fine il marito ha spostato da solo il mobile nel garage, ha continuato a fare le sue telefonate e gli hanno assicurato che da li' a due giorni qualcuno sarebbe venuto qualcuno a montarci il mobile.
E' passato quasi un mese, e il mobile e' ancora smontato in garage. Quando chiediamo ci dicono "stiamo cercando qualcuno che venga a montarlo, vi facciamo sapere al piu' presto'.
Io non e' che ho particolare fretta di avere questo mobile montato in salotto... anche se in parte ce l'avrei pure, visto che e' da novembre che il marito lo usa come scusa per rimandare l'acquisto del divano e del tavolo ("vediamo prima quanto spazio occupa il mobile"). Dicevo, non ho fretta del mobile... pero' mi piacerebbe tanto tornare a parcheggiare la macchina dentro il garage, e dare una pulita e una sistemata a tutti gli scatoloni che sono ancora li' :-(

Anche in America il customer service puo' lasciare a desiderare... soprattutto se viene dalla east coast :-P

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Ah be' ,tutto mondo è paese, come si suol dire ... Cris

Moky ha detto...

Ma scusa, non vi conveniva comprarlo lì il mobile? Non è stato dispendioso farlo spedire?
Io sono 8 anni che abito nella casa nuova e nn abbiamo ancora arredato il salotto e l'entrata, marito rimanda....mah1

Anonimo ha detto...

noo sta cosa che sono scappati è troppo buffa.
Oh una pecca nel sistema americano, dio mio un pezzo di italia lì da voi, non solo il mobile ma proprio il mood.
BACIONI SANDRA FROLLINI

Serena Semplicemente ha detto...

Mi consolo, io è da 2 settimane che aspetto invano che mi venga montato un armadio nella casa nuova...la "piccolissima" differenza rispetto alla tua situazione è che l'operaio incaricato di farlo abita nel mio stesso palazzo, dovrebbe solo sforzarsi di scendere due piani di scale!
Complimenti, il tuo blog è sempre una lettura molto piacevole.
Serena

Marica ha detto...

cris: :-)

moky: mi appello alla facolta' di non rispondere :-)
un bel divano ci farebbe comodo, soprattutto per quando abbiamo gli ospiti :-/

sandra: verissimo!

serena: addirittura!!!!
[e grazie]

Nikla ha detto...

Sto ridendo come una cretina!! :-)
Dai non è vero dimmi che è uno scherzo! :-))
Dimmi che non ti sei fatta spedire quel mobile dall'Italia! Dimmi che non hai messo pure smontaggio e rimontaggio insieme alla spedizione!!
E dimmi che non è vero che i facchini sono scappati via!!! Oddio muoio :-)
Quanto siete buffi Maki secondo me little D avrebbe voluto prendere un cacciavite e rimontarlo lui ahahaha

Marica ha detto...

e' tutto vero..... solo una cosa non e' vera... aspe' che ti scrivo un messaggio privato :-)

Anonimo ha detto...

Ma rimontarlo voi ?? Ok è una questione di principio però .... a un certo punto .. me lo rimonto da me ( mica è una ferrari f1 ) e mi faccio rimborsare il mancato rimontaggio !!! Però dopo tocca prendere il divano

Marica ha detto...

anonimo: eh, magari tu sei in grado... noi no :-/, ci fermiamo ai mobiletti dell'ikea :-/
Conoscendoci, dovremmo innanzitutto pagare una babysitter (per una giornata intera), ci ammazzeremmo di fatica e, supponendo di farcela, come minimo verrebbe sbilenco e traballante... ma ho seri dubbi che con una giornata potremmo farcela :-/