4/14/2013

1085 - miglia per insolazione

Ultimamente andando allo zoo avevo notato che stavano realizzando delle "tettoie" per coprire alcuni posti auto (bene), una volta completati avevo capito che si trattava di pannelli solari (soluzione quindi dalla doppia utilita').
Quando venerdi' siamo andati allo zoo (abbastanza sul presto) sono riuscita a parcheggiare all'ombra delle tettoie, e ho fatto caso che sotto le tettoie ci sono queste cose qui:



Si tratta di stazioni per ricaricare le macchine elettriche alimentate ad energia solare... wow!!
Il progetto e' stato realizzato da SmartCity San Diego ; si tratta di pannelli solari che alimentano 5 stazioni elettriche per automobili, accumulano l'energia in eccesso in apposite batterie e poi rilasciano tutto il resto nella rete elettrica... quando il cielo e' coperto e/o e' buio le stazioni sono in grado di ricaricare le macchine elettriche grazie a quanto accumulato nelle batterie.

Ecco un filmatino semplice che spiega il tutto:



"One of the first of its kind in the country"

Beh, io ho detto "wow", soprattutto quando andando a riprendere la macchina ho visto questo:


e ho pensato che quella macchina avrebbe macinato miglia alimentata dal sole :-)


[nota: questo e' il post sul parcheggio dello zoo, non sullo zoo... ogni "commento" relativo allo zoo dovra' aspettare un post piu' attinente ;-) ]

16 commenti:

elle ha detto...

Ne hanno installate a centinaia anche qua...il problema è che si sono vendute poche auto elettriche.
I motivi del fallimento sono semplici: i costi elevati, il tempo di vita e il rendimento.
Purtroppo non credo che quell'auto che hai visto percorrerà tantissime miglia, dato che l'autonomia di questi veicoli è ancora alquanto scarsa (si aggira sui 150 Km, a fronte di qualche ora di carica) :( Speriamo nel futuro!

Parola di Laura ha detto...

Wow!! Io adoro queste iniziative, peccato che qua in Italia siamo anni luce lontani :(

Anonimo ha detto...

Io ho visto la stessa cosa a Fiabilandia vicino Rimini un anno fa(tanto per non far capire che ho il dente avvelenato con chi dice peccato che qui in Italia...)Alessia

Marica ha detto...

elle: a centinaia? wow! senza che ce ne fosse effettivamente la domanda? urgh :-/ forse sono stati troppo ottimisti :-(
cmq 150 km non mi sembra male, eh... poi si ricarica e ne fa altri 150 :-)


parola di laura: gia' :-/

alessia: ah, wow, benissimo! quindi anche in italia sono arrivate le macchine elettriche!!!
sto indietro :-(

Marica ha detto...

[leggo che se ne vendono un 300 l'anno... bene, pensavo non si vendessero affatto!]

Moky ha detto...

cavoli che ideona, dovrebbero diffonderla ovunque, se non fosse che le macchine elettriche costano di più di quelle normali, almeno qui da noi!!!

Ilmiosentiero ha detto...

Lo Zoo!!!!! Belloooo!!! Il mio orsetto, il mio panda, il koala gli animaletti che sono più affezionata :-D poi ok vengono anche gli altri.....ehm.....ops..scusa mi sono fatta prendere la mano, ma quando leggo Zoo parto senza freni eheheheh ;-))....Tornando al post direi che sia una bella invenzione!!!! magari si potesse fare anche qui in Italia!!! Cambio subito macchina!! ciaooooooo smackkkkk

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
dm ha detto...

fantastico! è proprio un peccato che qui siamo indietro.. speriamo che si sviluppi presto anche da noi! :)
ci guadagneremo tutti!!

http://blogpercomunicare.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

Solo sapere quanto inquina l'estrazione, trasporto e lavorazione del nikel per costruire le batterie vi farebbe rizzare i capelli. E non cito i costi di smaltimento che ci dovremo sobbarcare tra una decina di anni ( anzi 7 - 8 )per le batterie esauste oppure i rendimenti ridicoli della conversione sole-energia elettrica rispetto ai costi di realizzazione e gestione degli impianti .... Ma l'importante è avere la coscenza green che fa tanto ecochic

Anonimo ha detto...

PS: una buona parte degli investitori per gli impianti fotovoltaici realizzati in Italia sono americani, queste favolose iniziative vanno ad ingrassare i loro portafogli con gli incentivi ricavati dalle nostre bollette !!! L'unica cosa in cui siamo indietro anni luce è un su un minimo di informazione e di cultura. Purtroppo chi non è del settore si beve delle fregnacce stratosferiche ben felice e contento di farsele propinare ( ecochic mode on )

Mel. ha detto...

Quando dovevamo prendere la seconda macchina, io e mio marito avevamo pensato ad un' ibrida, ma il costo non valeva l'affare. E' un peccato :/

Marica ha detto...

Moky: eh, anche qui.. la leaf (elettrica) costa circa 10 mila dollari in piu' rispetto a quanto ho speso per la mia macchina attuale :-/

dm: :-)

anonimo: il contenuto di quanto dici sara' pure corretto, ma la forma (leggi anonimato e arroganza) ti fanno passare dalla parte del porto, avresti potuto dire le stesse cose in modo diverso e ci avremmo guadagnato tutti.
anyway, mi ricordo di aver letto che inquina molto piu' comprare un'auto elettrica nuova che continuare a usare una vecchia macchina a benzina... ma questo "non giustifica" ai miei occhi.. dovremmo allora tornare ad andare tutti a cavallo? dove la mettiamo l'importanza del progresso?
e poi quelli che tu definisci eco-chic oltre a comprare la macchina elettrica hanno tutta una serie di abitudini/modi di vita "eco-chic"!

mel: noi ce l'avevamo in italia quella ibrida... qui volevamo prendere quella elettrica, ma costava tanto :-(

CRAZYVILLE ha detto...

Anonimo per te ho una frase:"chi è abituato a vedere sempre marcio,lo vede anche laddove non c'è"....

Anonimo ha detto...

Le auto a batteria non hanno futuro. Piuttosto, molto più interessante, in California hanno testa le auto a celle di combustibile. Questa tecnologia è così promettente che il colosso Toyota nella primavera 2015 inizierà la regolare vendita di queste auto in Giappone. E abbiamo visto cosa è riuscita a fare la Toyota con la tecnologia ibrida