5/23/2013

1101 - il museo della musica

La settimana scorsa ho portato Little D al museo della musica, o meglio al Museum of Making Music.
Si tratta di un museo molto piccolo, che volendo si puo' visitare in 5 minuti :-). Per fortuna il tipo del museo ci ha detto "fate avanti e indietro tutte le volte che volete", e cosi' ci abbiamo passato un'ora abbondante :-).

Ci sono 5 "sale" relative a diversi periodi della storia della musica americana, e in ogni sala c'e' uno strumento che si puo' suonare, oltre a quelli esposti dietro le bacheche di vetro o cmq con il cartello "non toccare".
Alla fine c'e' una stanzetta con tanti strumenti da suonare, e li' abbiamo passato la maggior parte del tempo, con chitarre, batteria, tastiere, arpa, percussioni ecc.
Mentre Little D suonava la chitarra gli ho fatto una foto, e ho pensato "e' la sua prima volta che suona una chitarra", poi pero' mi sono resa conto che era anche per me la prima volta :-/. Sia chiaro, mi e' capitato di vedere delle chitarre, forse pure di toccarle, ma mai mi ero messa li' a strimpellare le corde... figuriamoci l'arpa o la batteria :-) E quindi ho pensato che e' bello che ci sia un posto (seppur piccolo) dove i bambini possono provare a suonare, vedere che succede se toccano un tasto o una corda... ed eventualmente scegliere cosa voler suonare.
[e ho inevitabilmente pensato a Nikla e ai suoi bimbi :-) ]

Il museo si trova dietro l'outlet di cui avevo parlato qualche post fa...  quindi direi che e' un buon posto dove i bambini e i mariti possono passare un po' di tempo mentre le donne fanno shopping :-)


6 commenti:

Anonimo ha detto...

la dote si saper suonare, io non riesco manco a leggere le note, per me è davvero grande. Natallia frequenta la scuola di musica, sai?
a casa nostra abbiamo un pianoforte, non accordatissimo, e chitarre ... i vicini di casa sono avvisati : )
baci sandra

dario celli ha detto...

Disponibile (anche!) a dar lezioni di chitarra...
:-)


d.

Marica ha detto...

Sandra: che brava Natallia! :-)

dario: terremo in considerazione :-D

Nikla ha detto...

:-)
E già...tra casa e lavoro siamo pieni di strumenti. Pensa che ora anche a casa abbiamo la nostra "stanza della musica" con basso chitarre e perfino una batteria...
Per i miei figli è la quotidianità anche se non hanno ancora mostrato un interesse marcato per uno strumento in particolare. La batteria è stato il primo amore per entrambi già a pochi mesi di vita :-)
Niente foto al museo?
Un abbraccio

Il Frutto Della Passione ha detto...

Sono sempre più convinta di aver sbagliato paese!! :)
Quante cose interessanti ci sono da fare.

Mi piacerebbe molto che N.E., un giorno, decidesse di studiare musica, suonare uno strumento. Mia sorella suona la batteria e da poco anche il basso.
La musica è meravigliosa per chiunque l'ascolti, ma suonarla... bé credo che suonarla sia diverso.

Marica ha detto...

Nikla: anche in casa!!!!!! che figata :-)
Niente foto dal museo :-), o meglio le ho fatte ma si vede troppo di faccia Little D e allora no :-)

Il frutto della passione: N.E. ha la musica dentro :-)